RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie



Gambacciani_FotoInViaggio
www.juzaphoto.com/p/Gambacciani_FotoInViaggio



avatarCineserie di qualità... Pergear 35mm f1.4
in Obiettivi il 05 Gennaio 2023, 19:47


Visto che questo obbiettivo non c'è nel database di Juza e non si può lasciare una vera recensione, ho preparato questo topic dove vi racconto come va questo curioso oggettino cinese.

Iniziamo col dire che l'ho preso su Amazon ad inizio dicembre appena dopo la presentazione, ed arrivato poco prima di natale. Costo 110 euro + iva. Questo il riferimento: amzn. eu/d/clV5r47

L'ho preso per divertimento e perchè è piccolo e leggero, diciamo in stile Laica. Perfetto da usare con la Canon R6 quando non lavoro, quando posso perdere tempo ed anche avere foto non troppo precise.

Questa coppia corpo-ottica mi ha accompagnato nelle feste, e l'ho portata ovunque, facendo ogni genere di foto, esattamente come avrei fatto se avessi avuto una compattina.



Beh... Sono molto soddisfatto. Rapporto qualità-prezzo imbattibile, ottima costruzione, buona nitidezza e ottimo sfocato. Produce una pasta che ricorda certe lenti di una volta. Approvata. Più avanti farò delle comparative più oggettive con il tabellone iso insieme a lenti di pari lunghezza focale.



Qui un pò di immagini della lente, fatte alla nostra associazione fotografia sul banchetto di still life.















Qui invece alcune foto fatte con questa lente su R6. Come vedete ci sono anche situazioni di sport e di animali che con il fuoco manuale non è stato semplice gestire, ma se non c'è sfida che divertimento c'è? I dati di scatto ovviamente non ci sono, perchè i controlli son tutti meccanici e per far scattare la macchina va configurata come se nn avesse l obbiettivo, cmq le foto son tutte scattate a f2.8, tranne quella del bicchiere che son sicuro fossi a tutto aperto e quella del modello lego fatto in studio che dovrebbe essere f4 se nn ricordo male i dati dell esposimetro.






























[EDIT]

Alcune considerazioni d'uso dopo questa esperienza sul campo.

Nonostante le ridotte dimensioni dell'obbiettivo, i guanti spessi e l'ambiente non esattamente facile (c'erano oltre i -10), focheggiare a mano non è stato difficile (con il focus peking canon come riferimento), allo stesso modo impostare il diaframma. infatti le ghiere si impugnano bene e scorrono facilmente, son fluide quanto basta.

I passi del diaframma son geometrici e non legati agli stop. mi spiego meglio. all'inizio da f/1.4 a f/2.8 si hanno molte posizioni intermedie, poi meno e alla fine si passa da f/8 a f/16, senza poter impostare nulla nel mezzo, neanche l'f/11. diciamo questo in certi casi è un pò fastidioso, come il fatto di non aver nulla di più buio del f16, ma capisco la scelta tecnica viste dimensioni e costo.

Il difetto più grande, come ergonomia, è quello di non riuscire ad afferrare bene il barilotto quando si monta o si smonta la lente dal corpo macchina. infatti quasi tutto il corpo dell'obbiettivo è costituito dalle ghiere. A casa, al caldo, e con le dita nude è già al limite della fattibilità, sul campo con i guanti si può solo afferra tutto quanto. Praticamente si riesce ad agire solo sulla ghiera dei diaframmi fino a quando arriva a fondo corsa e allora gira tutto il corpo. La costruzione è metallica e sembra solida, ma cmq un qualche inquietudine me la lascia questa cosa. preferirei non dover scarrellare la ghiera












54 commenti, 4471 visite - Leggi/Rispondi






avatarDJI Mavic 3 vs Mavic 2 Pro
in Computer, Schermi, Tecnologia il 08 Novembre 2021, 12:21


A seguito dell'annuncio ufficiale del Mavic3 e dell'introduzione di JUZA: www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=4084557

-------------------

Parlando di fotografia, secondo voi, ha senso fare il passaggio da 2pro a 3?

-------------------

Alcuni dati salienti dei due droni.

Dimensioni del 2 pro: 907g e 214 x 91 x 84 mm (che però non sono vere .. il drone reale è più grosso del dichiarato)
Dimensioni del 3: 895g e 221 x 96 x 90 mm (mi piacerebbe misurarlo)

Sensore del 2 pro (dichiarato sensore da 1"): rapporto immagine 3/2, 20Mpx, dimensioni reali 13.2x8.8 mm, diagonale 15.9 mm (ovvero 0.62 pollici), area 116 mm^2, area di un singolo pixel è 5.8e^-6

Sensore del 3 (dichiarato sensore da 4/3" in rapporto 4/3): 20Mpx, 17.3x13mm, diagonale 21.6 mm (ovvero 0.85 pollici), area 224,9 mm^2, area di un singolo pixel è 11.2e^-6

Prezzo del 2 pro (base): 1450 € (FotoColombo)
Prezzo del 3 (base): 2120 € (ollo store)









Inizio dicendo la mia. Io uso molto il drone perchè lo porto sempre nei miei viaggi nel grande Nord e lo uso in ogni genere di condizione. Faccio centinaia di ore di volo l'anno, in decine di nazioni diverse, e mi trovo in ogni tipo di meteo. il pro2, e prima il pro1 e l'air sono stati con me, dai -30 gradi della Lapponia in su. Di pro2 ne ho avuti 4 esemplari in 3 anni (tutti riparati in garanzia per fortuna, e non per colpa mia). Ho usato in passato anche l'inspire1 per produzioni cinematografiche.




Sicuri benefici del Mavic3 :

il formato 4/3 (nn intendo la dimensione ma il rapporto) - il sensore 3/2 sul drone è solo un impiccio. meglio un sensore più quadrato.

il comparto fotografico - bisognerà vedere bene in dettaglio la resa del sistema, ma sulla carta il sensore e l'ottica più grosso dovrebbero dare qualità migliore.

durata di volo estesa - significa portarsi meno batterie e volare con maggiore sicurezza. con 3 batterie si vola 2 ore. tanta roba.

maggiore resistenza al vento e velocità - significa poter volare più spesso e con maggiore sicurezza.

velocità di salita e di discesa - significa poter volare più spesso e poter interrompere un volo quando sei nella cacca.

sistema di batteria a cartuccia - ottimo perchè previene distacchi accidentali della batteria e impedisce all'acqua di entrare (entrambe le cose capitano e sono capitate con il 2).

USB-C localizzata sopra il case e ricarica diretta - posizione facilmente raggiungibile finalmente e ricarica senza caricatore (può essere utile in emergenza).

ritorno a casa intelligente - da provare ma se davvero sceglie il percorso migliore rispetto a vento e terreno e risparmia batteria è una bella innovazione.

wifi per connessione diretta con smartphone - ottimo per gestire e rivedere il girato.

lente supplementare per avere super grandangolo (15mm) - ottima possibilità davvero. speriamo facciamo una cosa simile per avere un pò di tele dal sensore principale

manovre programmabili e ripetibili - vediamo come funzionano ma possono essere molto comode.

fa un pò meno rumore




Aspetti negativi del Mavic3:

dimensioni maggiori sia del drone che della radio - sembra poco ma quei 1 o 2 cm qua e là lo rendono molto meno trasportabile. fatto compensato solo in parte della spazio rispariamo da 1 batteria a parità di tempo di volo.

il software (dji fly) che è tutto tranne che di buon livello. anzi è fatto per i modelli basici e si vede, infatti ha poche funzioni manuali.

filtri difficile da gestire per quella forma assurda e sicuramente costosi (anche di terze parti), e saranno sempre doppi. quasi impossibile che ci sia il polarizzatore orientabile.

costo complessivo - ma questo è molto soggettivo e dipende dal tipo di lavoro che ognuno ne fa.

marchiatura CE - al momento non c'è perchè EASA non ha definito i requisiti, e si presume che sarà applicato in futuro ma è solo speculazione.





Le grosse incertezze

Quanto questo sensore nuovo vada meglio del già ottimo pro2 da 1" ? gamma dinamica, gamut colore, lavorabilità del file, alti iso .. voglio vedere dei confronti reali. la dimensione è un fattore importante ma non l'unico. sull'inspire1 avevo il micro4/3 di olympus ed era un disastro. implementato malissimo.

Qualità del sensore secondario e in genere uso del tele obbiettivo ? carina come idea sulla carta, ma la resa di un tele sul drone mi lascia dei dubbi (stabilità della ripresa ad esempio, e comprensione del tipo di volo che si sta facendo, visto il campo super ristretto). Poi ... il sensore così piccolo renderà foto e video tali da poter essere montati con gli altri della principale o è solo un giochino che dopo le prime tre volte ti scordi di usare? a me interesserebbe tanto per fotografare gli animali. non ho capito se questa camera secondaria fa solo JPG o anche RAW .. nel caso di sole jpg è decisamente inutile.

Guscio in silicone di protezione di gimbal, eliche e batterie. bisogna capire come funziona, mi sembra ingombrante e macchinoso (non che quello del 2 fosse fatto bene) anche se il fatto che blocchi le eliche è un bel plus. potrebbe non richiedere ulteriore custodia.

affidabilità in generale. il pro2 è stato un drone poco affidabile e sicuramente peggiore dei sui predecessori. tanti difetti di fabbrica, tanti problemi in volo. il 3 sarà meglio da questo punto di vista? tutta questa nuova elettronica renderà il veicolo più fragile cioè ancora più incline a dare errori e anomalie ?

come mai questo nuovo non riporta la sigla "PRO" ? che ci sia in programma un ulteriore modello a breve? magari con un'app seria e zoom ottico sulla camera 4/3?






9 commenti, 1173 visite - Leggi/Rispondi


avatarFinalmente il DJI mavic 3
in Computer, Schermi, Tecnologia il 27 Ottobre 2021, 8:51


A breve l'annuncio ufficiale, nel frattempo sono trapelati tutti i dettagli del nuovo MAVIC 3 (dovrebbe avere una versione liscia ed una cinema).

900 grammi di Velivolo e fino a 46 minuti di autonomia di volo
Sensore principale costituito da micro4/3 con 20 Mpx e ottica 24mm da f2.8 a f11
Sensore secondario con 12 mpx, 162mm di ottica a f4.4
Video fino a 5.1K a 50P. interessante il 4K 120P


photorumors.com/2021/10/26/last-minute-dji-mavic-3-drone-leaks-before-







21 commenti, 891 visite - Leggi/Rispondi




avatarPossessori di banco ottico, folding e field camera. All'appello! _02
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 28 Dicembre 2020, 19:53


Si prosegue da qui :


www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2329481&show=15


29 commenti, 937 visite - Leggi/Rispondi


avatarLightroom ... aggiornamenti e velocità ??!?
in Computer, Schermi, Tecnologia il 30 Settembre 2020, 11:11


Si continua da qui: www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2679566



99 commenti, 3633 visite - Leggi/Rispondi


avatarenac dice niente più attrezzatura a bordo #3
in Viaggi, Natura, Escursioni ed Eventi il 10 Agosto 2020, 13:26


si prosegue da qui :
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=3646826



------------

IMPORTANTE : la norma è solo italiana. all'estero si vola normalmente.

-----------

articoli stampa:

www.corriere.it/cronache/20_giugno_25/voli-26-giugno-scatta-divieto-po

------------

RIFERIMENTO NORMATIVO UFFICIALE ENAC : www.enac.gov.it/news/emergenza-covid-19-misure-di-esenzione-linee-guid

Comunicazione ai vettori a seguito di indicazioni del Ministero della Salute inviata in data 25 giugno 2020

Si fa riferimento alla nota ENAC prot. 57190 del 12 giugno u.s. avente per oggetto “Nuove disposizioni per fronteggiare l'epidemia da COVID 19. DPCM 11 giugno 2020”.

... [cut] .... sono confermate le condizioni necessarie per derogare all'obbligo di distanziamento indicate nell'all. 15 del DPCM 11 giugno 2020, ricordate nella nota ENAC prot. 57190 del 12 giugno u.s. In particolare:

- per quanto concerne il bagaglio a mano, ai passeggeri è consentito di portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato. Per ragioni sanitarie non è consentito a nessun titolo l'utilizzo delle cappelliere.

---------------

Chiarimenti ai vettori in merito all'utilizzo delle cappelliere

- il divieto di utilizzo delle cappelliere è limitato ai voli dove non viene effettuato il distanziamento sociale a bordo; viceversa, l'utilizzo delle medesime è consentito sui voli dove viene attuato tale distanziamento.
Infatti, nell'Allegato 15 del DPCM 11/6/2020 è indicato il divieto di portare a bordo bagagli di grosse dimensioni tra le condizioni affinché i vettori possano beneficiare della deroga sul distanziamento a bordo dell'aeroplano.

- Da ultimo, per i voli sui quali è vietato l'uso delle cappelliere, si chiarisce che per ragioni di sicurezza aeronautica, i passeggeri che occupano o le prime file o i posti nelle file adiacenti alle uscite di emergenza, non possono collocare il bagaglio a mano sotto i sedili di fronte; pertanto, tali passeggeri potranno mettere il bagaglio a mano ammissibile a bordo direttamente nella cappelliera.


---------------

dal sito ALITALIA

dal 26 giugno, facendo seguito alla disposizione ENAC, non sarà consentito, su tutti i voli operati in Italia, l'utilizzo delle cappelliere per lo stivaggio dei bagagli a mano al fine di tutelare la salute dei passeggeri. Sarà permesso portare a bordo solo bagagli di piccole dimensioni posizionabili sotto il sedile quali, a titolo di esempio, borse da donna, zaini, porta computer comunque di dimensioni non eccedenti cm 36x45x20. Invitiamo i passeggeri a consegnare il proprio bagaglio in aeroporto presso i banchi Check-in/Drop-off per l'imbarco in stiva a titolo gratuito;


---------------

RAYAN AIR

www.corriere.it/economia/aziende/20_luglio_02/stop-bagaglio-mano-ryana

"sembra una norma pensata da persone che non sanno come funziona il trasporto aereo"

"È meno rischioso l'imbarco seguendo un ordine sequenziale sulla base della posizione del sedile"



56 commenti, 3430 visite - Leggi/Rispondi


avatarenac dice niente più attrezzatura a bordo #2
in Viaggi, Natura, Escursioni ed Eventi il 03 Luglio 2020, 14:09


si continua da qui: www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=3639462&show=15

------------

IMPORTANTE : la norma è solo italiana. all'estero si vola normalmente.

-----------

articoli stampa:

www.corriere.it/cronache/20_giugno_25/voli-26-giugno-scatta-divieto-po

------------

RIFERIMENTO NORMATIVO UFFICIALE ENAC : www.enac.gov.it/news/emergenza-covid-19-misure-di-esenzione-linee-guid

Comunicazione ai vettori a seguito di indicazioni del Ministero della Salute inviata in data 25 giugno 2020

Si fa riferimento alla nota ENAC prot. 57190 del 12 giugno u.s. avente per oggetto “Nuove disposizioni per fronteggiare l'epidemia da COVID 19. DPCM 11 giugno 2020”.

... [cut] .... sono confermate le condizioni necessarie per derogare all'obbligo di distanziamento indicate nell'all. 15 del DPCM 11 giugno 2020, ricordate nella nota ENAC prot. 57190 del 12 giugno u.s. In particolare:

- per quanto concerne il bagaglio a mano, ai passeggeri è consentito di portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato. Per ragioni sanitarie non è consentito a nessun titolo l'utilizzo delle cappelliere.

---------------

Chiarimenti ai vettori in merito all'utilizzo delle cappelliere

- il divieto di utilizzo delle cappelliere è limitato ai voli dove non viene effettuato il distanziamento sociale a bordo; viceversa, l'utilizzo delle medesime è consentito sui voli dove viene attuato tale distanziamento.
Infatti, nell'Allegato 15 del DPCM 11/6/2020 è indicato il divieto di portare a bordo bagagli di grosse dimensioni tra le condizioni affinché i vettori possano beneficiare della deroga sul distanziamento a bordo dell'aeroplano.

- Da ultimo, per i voli sui quali è vietato l'uso delle cappelliere, si chiarisce che per ragioni di sicurezza aeronautica, i passeggeri che occupano o le prime file o i posti nelle file adiacenti alle uscite di emergenza, non possono collocare il bagaglio a mano sotto i sedili di fronte; pertanto, tali passeggeri potranno mettere il bagaglio a mano ammissibile a bordo direttamente nella cappelliera.


---------------

dal sito ALITALIA

dal 26 giugno, facendo seguito alla disposizione ENAC, non sarà consentito, su tutti i voli operati in Italia, l'utilizzo delle cappelliere per lo stivaggio dei bagagli a mano al fine di tutelare la salute dei passeggeri. Sarà permesso portare a bordo solo bagagli di piccole dimensioni posizionabili sotto il sedile quali, a titolo di esempio, borse da donna, zaini, porta computer comunque di dimensioni non eccedenti cm 36x45x20. Invitiamo i passeggeri a consegnare il proprio bagaglio in aeroporto presso i banchi Check-in/Drop-off per l'imbarco in stiva a titolo gratuito;


---------------

RAYAN AIR

www.corriere.it/economia/aziende/20_luglio_02/stop-bagaglio-mano-ryana

"sembra una norma pensata da persone che non sanno come funziona il trasporto aereo"

"È meno rischioso l'imbarco seguendo un ordine sequenziale sulla base della posizione del sedile"



224 commenti, 9162 visite - Leggi/Rispondi









Foto Personale

43 anni, prov. Firenze, 2579 messaggi, 601 foto


  ULTIME 10 FOTO PUBBLICATE 



AMICI (33/100)
Elfoleo
Davide Barillaro
Antonio Guarrera
Emanuelepiersanti
Andrea Frattini
Brettik
Raamiel
Juza
Andreacorsi
Ilcentaurorosso
Aleziggio
France_vis
Stefanotiozzo
Sauro
Enrico Fulco
Scosse
-zeppo-
Picchiotto
Cristian C Rorshach
Icappe
Dario Rapino
Diebu
Tucx
Marco Cantore
Signessuno
Actdrum
Lucacoli
Wazer
Lazybonze
Andrea Settesoldi
Gr1v3r
FotoLupo FotoClub
Alessandro Bergamini



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me