RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Quale mirrorless?







avatarsenior
inviato il 22 Luglio 2016 ore 22:21

Grazie ti ho risposto

avatarsenior
inviato il 23 Luglio 2016 ore 7:19

Ritirata ieri sera prima impressione è ottima

avatarsenior
inviato il 24 Luglio 2016 ore 17:11

Francamente non capisco come si possa dire che il 16-50mm della Sony sia solo buono come ferma carta...!!!! Guardate qualche foto dai link che ho messo sotto...
BOH!! Francamente credo che, è più un discorso di saperci tirare il meglio o no, dove, c'è chi ci riesce e chi no...
Sony A6000, Juji XT1 e Only M5 II con rispettive sorelle minori di tutte e tre le macchine, HANNO TUTTI E 3 ECCELLENTE QUALITÀ, quindi, scegliere una o l'altra è solo una questione di preferenze personali e per le ottiche che piacciono di più...
Buona domenica a tutti...
Foto con il ferma carta 16-50mm Sony...Cool
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=1214989&l=it
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=986533 "Tutto l'album con il 16-50mm sony"
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&bk=&t=946345&show=last#9289591 "Tutto l'album con il 16-50mm sony"
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=1463747
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=1526996 "Tutto l'album con il 16-50mm sony"
www.juzaphoto.com/recensione.php?l=it&t=sony_16-50
(Sicuramente di meglio c'è, ma dire che vale zero o che sia il peggiore obiettivo in circolazione, beh, c'è ne vuole di coraggio, ma tantissimo coraggio..!! Le foto rappresentano l'evidenza, la prova reale e concreta, non è di certo un parere personale.... Sempre meglio parlare con i fatti che con la tastiera....)

avatarsupporter
inviato il 24 Luglio 2016 ore 21:14

Io per un paio d'anni ho usato moltissimo il "fermacarte" Sony 16-50. Da quando ho completato il quartetto dei miei fissi composto da Samyang 12 f/2.0 e Sigma 19, 20 e 60 f/2.8 lo utilizzo molto meno; ma talvolta la sua compattezza e versatilità mi fa ancora comodo.
Che abbia dei grossi limiti sono il primo a dirlo. Però definizioni generiche e lapidarie come "fermacarte", "cesso", "fondo di bottiglia" non forniscono nessuna indicazione utile.
Io penso che sia meglio considerare quel che si può o non si può fare con un'ottica (o con qualunque altro dispositivo), possibilmente basandosi sull'esperienza personale e fornendo esempi concreti. Considerare i punti di forza e soprattutto i punti deboli in modo da ovviare ad essi con la pratica.
Penso che sia la quattrocentotrentesima volta che metto queste mie impressioni d'uso del 16-50:
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&show=2&t=1537058#7046330

avatarsenior
inviato il 24 Luglio 2016 ore 21:34

Io Roberto la penso come te,é da un anno che uso il cesso del 14/42 olympus, adesso sto provando il 25mm Panasonic,ma il mio cesso continuerà a lavorare,visto che di foto,in un anno,me ne ha fatte fare molte,e di alcune vado pure fiero,pensa un po'.

avatarsupporter
inviato il 24 Luglio 2016 ore 22:25

Si, ho l'impressione che che ci sia da parte di molti una sorta di "riflesso condizionato" nei confronti delle ottiche kit, che porta a considerarle a priori "cessi" o "fondi di bottiglia". Quindi subentra, in coloro che si lasciano inluenzare da questa mentalità, una sorta di "effetto placebo" che li porta a vedere le foto che hanno fatto con questi obiettivi molto peggiori di quel che sono, magari a indugiare nell'inutile esercizio del "pixel peeping" per andare negli angolini a fare crop pazzeschi e sincerarsi del fatto che la risolvenza non è la stessa che al centro... Quindi si acquista un zoom mooolto più costoso mettendo quello in kit nel mercatino (dove o si prendono quattro soldi o resta invenduto, perché di questi c'è più offerta che domanda); con l'illusione che con la nuova lente saltino fuori per magia foto da ammissione alla Magnum e da esposizione permanente al MOMA.
Io penso che anche con questi modesti obiettivi, se si sanno usare, si possono fare buone foto, ad esempio in architettura e paesaggio dove si lavora a diaframmi chiusi.
Ovvio che se si vuol fare dei ritratti con il "magico sfocato" o beccare Velentino Rossi al Moto GP o il martin pescatore mentre si tuffa ci vuole ben altro. Ciò vale anche per foto a mano libera in scarsa luce senza alzare gli ISO. Questo bisogna saperlo in anticipo e usare questi obiettivi kit per quel che possono dare; come non si può pretendere di fare il tempone al Nürburgring con un'utilitaria (che però va bene per andare in ufficio o a fare la spesa).
Considerato che in genere questi 16-50 o 18-55 su reflex o ML te li danno con un modestissimo sovrapprezzo, consiglierei di prenderli, specie se è la prima macchina "seria" che si acquista.* In un secondo tempo si è sempre in tempo per sostituirli con uno zoom di qualità superiore o affiancargli dei fissi (cosa che ho fatto io).

Nello specifico del 16-50 Sony, come ho già detto, il suo principale difetto è la resa ai bordi tra 16 e 18mm. A partire da 19mm comincia ad andare benino, da 20-21 meglio.
Lo avevano scritto anche quelli di Photozone.de, nella loro recensione-stroncatura:
www.opticallimits.com/sony-alpha-aps-c-lens-tests/842-sony1650f3556oss
" The resolution improves the more you zoom out and the lens is actually pretty good in the medium to upper range. Thus we feel that Sony was somewhat too aggressive here. It would have made more sense to stick to a manageable range of -say- 20-50mm..."
Ho la sensazione che se avessero fornito a Photozone un esemplare bloccato a 20mm, con la scritta "E 4.0/5.6 PZ 20-50 OSS" sul barilotto, forse gli avrebbero dato una mezza stella, forse anche una intera, in più rispetto alla misera stella e mezzo che gli hanno assegnato.**

Comunque, anche se meno spesso di un tempo, questo "fondo di bottiglia" continua ad usarlo:
La mia tripletta leggera da viaggio consiste appunto nell'A6000 con i Sony 16/50, 55/210 e il Samyang 12/2.0 (lasciando a casa con un po' di rammarico i tre fissi Sigma e il fish Samyang 8/2.8).
Kg 1.065 più qualcosa per gli accessori (seconda batteria, un paio di filtri...), con un'escursione focale dal 18 al 315 equivalenti in FF; il tutto in una piccola borsa dall'aria non fotografica.
Tra l'altro, avendo con me il Sammy 12, il 16-50 tendo ad usarlo come un 20-50 dove, come ho già detto, dà il meglio di sé.
Poi dipende... ad esempio se giro per Milano dove non ci sono molti vasti spazi aperti, il tele non lo uso molto e quindi spesso lascio a casa il 55-210 e piuttosto prendo uno o due dei miei fissi Sigma; oppure il fish Samyang 8/2.8, soprattutto se penso di passare da Piazza Gae Aulenti o dal Palazzo Lombardia o dalla Galleria, spazi che si prestano ad essere rappresentati con appunto il fisheye.
Per contro nell'altra "mia" città, a Venezia, ci sono quegli scorci sul Canal Grande e sul Bacino di San Marco per i quali il 55-210 può farmi comodo.
Se invece esco di casa senza l'intenzione di fare foto (ma non si sa mai che veda qualcosa che merita di essere fotografato), attacco il 16-50 alla vecchia Nex 3N (più compatta dell'A6000) e la metto in un piccolo borsello in cui tengo anche il portafogli, gli occhiali da vista e da sole, lo smartphone e qualcos'altro.

P.S.: Invito a dare un'occhiata alla galleria allegata alla scheda di questo obiettivo:
www.juzaphoto.com/recensione.php?l=it&t=sony_16-50
In particolare a quello che riesce a tirar fuori da questo "cesso" e "fondo di bottiglia" una professionista del paesaggio come Caterina Bruzzone; che in genere usa della Canon FF e l'A5000 con il 16-50 evidentemente l'ha presa come macchinetta tascabile da portarsi dietro senza impegno.
Questo per dimostrare, nel caso che ce ne fosse ancora la necessità, che il saper usare le attrezzature, conoscendone i difetti e i limiti (che nel 16-50 sono evidenti, non mi sogno di negarlo) in modo da minimizzarne gli effetti (ed eventualmente correggerli al meglio in PP), è più proficuo che non lanciare filippiche contro gli "inusabili" fondi di bottiglia.


* Anche se, per la verità, a chi è alle prime armi consiglierei un po' di apprendistato con dei fissi, in quanto spingono a foto più meditate e a previsualizzare la foto prima di scattare ed eventualmente a muoversi per ottimizzare la composizione.

** La mia opinione sui vari Photozone, DxOMark, Lenstip ecc. l'ho scritta qui:
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&show=6&t=1572852#7954662
P.S.: Nei suoi post in questa pagina e nella sguente Hbd svolge delle interessanti considerazioni sulla scarsa rilevanza scientifica dei test in rete, non essendo sottoposti ad alcuna forma di "peer review" (o revisione paritaria), come invece è la norma per le riviste scientifiche:
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=3011116&show=2
Infine la miglior definizione su come in genere vengono valutati i verdetti di DxOMark, l'ha data qui il buon Caneca, nel post del 03 Gennaio 2017 ore 16:28:
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2145977&show=1

avatarsenior
inviato il 24 Luglio 2016 ore 22:37

oltre a sottoscrivere il primo paragrafo in pieno parola per parola mi ritrovo anche in parte nello scenario di utilizzo e nel corredo portato in giro nel secondo paragrafo!
Aggiungo che nel concreto questo corredo più che soddisfacente non è nemmeno particolarmente costoso, caratteristica che si attribuisce giustamente al sistema E ma a causa di altre lenti tipo il 16-70zeiss il 10-18 il 18-105

avatarjunior
inviato il 30 Luglio 2016 ore 14:59



Ripeto ancora. Non è certo dalla galleria di juza o altre che si possono valutare le ottiche.
Sono formato francobollo e non si sa che tipo di pp abbiano.
Quindi chi elegge alcune fotocamere a capolavori, dichiara cessi alcune ottiche o le difende e poi incolla esempi di juza è, in una direzione o nell'altra, sempre nel torto. Le ottiche e le fotocamere vanno prese in mano e usate e valutati i raw o al massimo scaricati i raw a dimensioni intere di cui si conoscono le condizioni di scatto.
Inoltre mi sembra ovvio che neanche dal raw si possono valutare la velocità operativa o la maneggevolezza che è personalissima. Io non baratterei mai la scelta del punto di messa a fuoco touch screen con qualsiasi fotocamera di qualità sulla carta superiore ma con selezione del punto tramite freccette.
Se volete provare andate di mercatino o noleggiatele per un week end. I consigli per gli acquisti qui si riducono in una camera-war fatta spesso anche da chi le fotocamere neanche le ha o le ha mai provate ma valutando foto formato francobollo fatte da altri.

avatarjunior
inviato il 27 Settembre 2017 ore 9:00

Ciao ragazzi,
Vorrei riprendere questo topic a distanza di un anno circa.
Quale mirrorless consigliate oggi? Leggendo qua e là vedo che in molti concordano sulla Sony a6000. Ma vale ancora la pena?

Non faccio foto per professione. Sono alle prime armi e vorrei divertirmi con qualche fotocamera comoda da trasportare (ho già una reflex entry level Nikon d3100, ma la lascio sempre a casa perché troppo ingombrante...).

Cosa mi consigliate?
Grazie mille

avatarsenior
inviato il 27 Settembre 2017 ore 10:44

Dipende da quanto vuoi spendere, da che qualità cerchi, quale livelo di portabilità ti interessa (tasca giacca, tasca jeans?), per che tipo di scatti la useresti, e se vuoi mantenere la reflex.

Se sei soddisfatto della Nikon potresti prendere una compatta a compendio. Penso soprattutto a una Sony RX100 ma anche Sony A6000 o FUji X100. Potresti andare anche sui vecchi modelli acquistando nell'usato.

D'altra parte essendo la tua una entry level APS-C potresti pensare di sostituirla interamente con una Olympus 4/3, Fuji APS-C (meno compatta dell'Olympus) o quant'altro diminuendo comunque l'ingombro.

Insomma come al solito per rispondere bisognerebbe che la domanda fosse più dettagliata. Ma di solito chi sa fare la domanda dettagliata può darsi la risposta da solo nel senso che non è semplice capire cosa realmente si vuole se non si ha un'idea chiara data dall'esperienza. Sto parlando in generale...

avatarsenior
inviato il 27 Settembre 2017 ore 10:59

Ma che foto vorresti fare e non fai perché la d3100 è a casa?

Le ML sono più compatte delle reflex, ma hanno tranne qualche eccezione un ingombro che non le rende tascabili, cioè le devi comunque portare con una borsetta dedicata.

Io ho la Olympus e-m10, se la porto con me con un fisso, posso metterla nella tasca di un giaccone, ma non è l'ideale, si impolvera, si graffia, .... alla fine preferisco portarmela con una piccola tracolla. Chiaramente più piccola e leggera di quella che sarebbe necessaria per la d3100.

Se vuoi avere qualcosa che si avvicini alle caratteristiche di una compatta secondo me devi prendere una Sony a5000/5100 con il 16 o il 20mm, oppure una Olympus epl7 o una Panasonic gf7 con il 14 o il 20mm.
Cioè corpi compatti senza mirino, con delle ottiche fisse pancake molto compatte. In tasca il mirino si impolvera, si rovina la gomma e comunque sporge e rende il tutto meno compatto.

Se accetti di aver una piccola borsetta ti puoi fare un sistema che di fatto può nelle totalità delle occasioni fotografiche amatoriali sostituire il sistema reflex. Hai solo l'imbarazzo della scelta tra Sony, Canon, Olympus, Panasonic, Fuji, ....

Altrimenti puoi valutare una fotocamera con obiettivo non intercambiabile come la Sony rx100, ma anche la Panasonic lx100 o una qualche Fuji X.

avatarjunior
inviato il 27 Settembre 2017 ore 11:37

Se vuoi una camera compatta senza rinunciare alla qualità e sei disposto a rinunciare al mega zoom direi fuji x100 nelle varie versioni o una olympus pen/panasonic gf7 con il 20mm panasonic pancake. Non stanno in una tasca dei jeans ma in una tracolla o tasca del giaccone si. Le trovi entrambe usate a dei buoni prezzi e sono ottimamente rivendibili così se poi non fanno al caso tuo le rivendi praticamente allo stesso prezzo in un nano secondo. Se vuoi evf olympus em10.
La sony e le fuji sono anche compatte come macchine, non come le m4t ma quasi... sono le ottiche che sono nettamente più ingombranti e pesanti.

avatarjunior
inviato il 27 Settembre 2017 ore 11:55

Innanzitutto grazie mille per le risposte e mi scuso per i pochi dettagli. Provo a fare di meglio ma abbiate pazienza :D.

Diciamo che con la reflex mi diverto abbastanza quando la porto con me. Tuttavia è davvero troppo ingombrante. Per esempio, sono stato a Londra quest'estate e viaggiavo molto molto leggero (bagaglio a mano e zaino da lavoro con PC), quindi spazio per la reflex zero. Lasciata a casa a malincuore.
Non penso di venderla anche perché è della mia ragazza.
Le foto che vorrei fare sono comunque da principiante. Strade, città e paesaggi che vedrò in vacanza. Quella roba lì. Non lo faccio per lavoro quindi non credo che per il momento dovrò fotografare un leone in corsa :D

Cercando su internet ho scoperto l'esistenza delle ML. Inizialmente puntavo alla Canon EOS m10, ma documentandomi un po' di più ho scoperto che al prezzo Amazon (circa 340 euro), come dire, il gioco non valeva la candela. La Canon non è recensita benissimo e lì ho scoperto che con 50 euro in più potevo portarmi a casa una Sony a5000 (tra l'altro ieri ho scoperto che al Mediaworld è in offerta online a 349. Ed addirittura potrei comprare l'ultimo modello esposto in negozio a Milano a 315 euro).
Tuttavia, googlando sempre di più, molte persone mi hanno detto di puntare alla a6000 perché la a5000 non è altro che una compatta evoluta e non vale tutti quei soldi.
I pro di prendere la a5000 sono comunque il prezzo è la grandezza. Potrei portarla in giro nello zaino come camera da battaglia. Però da quello che leggo sembra quasi che la reflex che ho sia migliore nonostante vecchia di qualche anno e pagata pressappoco lo stesso (ma, e permettetemi l'eresia, sembra addirittura che l'iPhone sia migliore )...

Ad ogni modo ho cominciato ad interessarmi alla a6000, ma anche lì vedo tanti contro: batteria scarsa, rumore in foto già a 3600 di ISO (così dicono), mirino non proprio performante...boh.
A questo punto mi chiedo se vale la pena spendere 577 euro (prezzo amazon) per una "compatta" così.
E sicuramente farei attenzione a metterla nello zaino visto quello che costa.

Avrete capito comunque che il budget è quello lì, ossia <600 euro.

Non chiedo di metterla in tasca, ma mi accontento dello zaino o una piccola borsetta che mi permetta di prenderla rapidamente. Con la reflex ahimè non è così.

Spero di avervi dato qualche dettaglio in più. Tra l'altro non ho ancora scoperto il mondo delle ottiche e non ho ancora capito se prendendo una Sony sarò costretto a spendere un capitale per cambiare obiettivo (o addirittura essere del tutto limitato perché ne esistono pochi).

Grazie mille

avatarsenior
inviato il 27 Settembre 2017 ore 14:00

Tra le ML il parco ottiche più ampio e con possibilità di risparmiare è quello m4/3 probabilmente. Questo soprattutto guardando l'udito (tutto quello che ho è stato acquistato usato)

Dalle tue esigenze non mi sembra che la scelta di una m4/3 ti ponga limiti particolari.

A questo punto per partire ti consiglio di valutare una Panasonic gx7 e il 20mm 1,7 (ottica eccellente).
Avresti una qualità è una trasportabilità molto superiore alla tua d3100 con il povero 18-55.

avatarsenior
inviato il 27 Settembre 2017 ore 14:25

Ad ogni modo ho cominciato ad interessarmi alla a6000, ma anche lì vedo tanti contro: batteria scarsa, rumore in foto già a 3600 di ISO (così dicono), mirino non proprio performante...boh.

Sulla carta sembra comunque meglio, a livello ISO, che la Nikon (puoi selezionare il tuo modello dal menu a tendina)
www.dpreview.com/reviews/sony-alpha-a6000/10
Direi che la a6000 è una soluzione percorribile. Come anche le micro 4/3...
Ti consiglio comunque di andare a vederle dal vivo ed eventualmente di cercare di provarle.
Sulla fotografia sui generis possono essere più importanti l'ergonomia, la portabilità, la facilità di utilizzo, la reattività che altre caratteristiche più tecniche...

Tieni conto degli obiettivi che a volte nelle mirrorless sono pù ingombranti dei corpi macchina. Anche se più piccolo è il sensore più si riducono...

A questo punto essendo poco ferrato sia su Sony che su 4/3 mi eclisso.
Un saluto ;-)


PS
Occhio ai termini che generano confusione. Come "compatta" o "compatta evoluta"generalmente si intende una fotocamera di dimensioni contenute che non ha l'obiettivo intercambiabile (Fuji X100, Sony RX100 ecc.). Nei casi di obiettivi sostituibili si parla genericamente di mirrorless... Le cui dimensioni come detto prima variano a seconda dell'obiettivo montato.



Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 196000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





15 Agosto 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me