City-Com.it






Login LogoutJoin JuzaPhoto!
JuzaPhoto uses technical cookies and third-part cookies to provide the service and to make possible login, choice of background color and other settings (click here for more info).

By continuing to browse the site you confirm that you accept the use of cookies and that you have read and accepted the Terms of service and Privacy.

OK, I confirm


  1. Galleries
  2. »
  3. Paesaggio Naturale
  4. » Rock Necropolis of Pantalica

 
Rock Necropolis of Pantalica...

Sicilia

View gallery

Rock Necropolis of Pantalica sent on December 14, 2018 (7:51) by Claudio.76. 1 comments, 98 views. [retina]

at 10mm, 1.6 sec f/11.0, ISO 100, tripod.

Potrebbe essere questo il panorama che vedevano le antiche popolazioni siciliane che si insediarono sull'altopiano, circondato da canyon formati nel corso dei millenni dai due fiumi l'Anapo e Calcinara, che oggi chiamiamo Pantalica, patrimonio dell'umanità dal 2005. La sua origine potrebbe' risalire alla prima metà del XIII secolo a.C., epoca in cui tutti gli insediamenti costieri scomparvero quasi all'improvviso per l'arrivo in Sicilia dei Siculi e di altre popolazioni italiche o per altre cause a noi sconosciute; la popolazione indigena quindi abbandonò la fascia costiera e cercò rifugio in impervie e disagevoli zone montane, scelte perché rispondenti ad esigenze di difesa, riunendosi in grossi agglomerati. L'altopiano fu abitato a fasi alterne nei secoli fino primi secoli del Medioevo, cioè nel VI secolo d.C., quando le incursioni dei barbari, dei pirati e poi degli arabi nel IX secolo, costringeranno le popolazioni a cercare rifugi sicuri in questi luoghi inaccessibili. Si hanno così le testimonianze di epoca bizantina di cui possiamo osservare i resti di piccoli oratori rupestri. Del vasto abitato dell'età sicula non resta traccia, poichè i siculi dimoravano, salvo casi eccezionali di caverne adibite a ripari temporanei, in capanne circolari, ellittiche e più tardi quadre, di leggerissima costruzione, in legno, canne e paglia, erette sulle alture montane, nei cui fianchi si aprivano invece le necropoli. Essendo fabbricate quindi con materiale troppo facile alla distruzione e su di un terreno dilavato dall'azione delle intemperie,delle abitazioni non resta traccia, quello che ci restano sono queste tombe rupestri che si affacciano sulla valle.



View High Resolution 11.2 MP  



What do you think about this photo?


Do you have questions or curiosities about this image? Do you want to ask something to the author, give him suggestions for improvement, or congratulate for a photo that you really like?


You can do it by joining JuzaPhoto, it is easy and free!

There is more: by registering you can create your personal page, publish photos, receive comments and you can use all the features of JuzaPhoto. With more than 176000 members, there is space for everyone, from the beginner to the professional.




avatarsupporter
sent on December 14, 2018 (23:06) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Very nice, congratulations!
Good Weekend
Agata ;-) :-P

avatarsupporter
sent on December 14, 2018 (23:20) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Thanks Agata, happy weekend to you! ;-)
Hello



Some comments may have been automatically translated with Microsoft Translator.  Microsoft Translator



 ^

Mobile Version - juza.ea@gmail.com - Terms of use and Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

May Beauty Be Everywhere Around Me