RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Nikon AF 80-200 f/2.8 ED D + Teleconverter 2x o AFS 80-400?


  1. Forum
  2. »
  3. Obiettivi
  4. »
  5. Teleobiettivi
  6. » Nikon AF 80-200 f/2.8 ED D + Teleconverter 2x o AFS 80-400?





avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 8:03

Parlavo di questo: www.juzaphoto.com/recensione.php?l=it&t=nikon_80-400g_afs-vr

Tu hai allegato il link dello AFS 80-200 www.juzaphoto.com/recensione.php?l=it&t=nikon_afs80-200

Che non ho mai citato perché tu indicavi lo AF-D

Questo AFS 80-200 è la mia lente attuale ed è realmente eccellente, forse il migliore mai sviluppato su attacco F; ha solo il difetto di essere enorme (peso ed ingombro praticamente identici allo AFS 80-400 qui sopra), e diciamo subito che va anche molto bene col TC14 E2, le immagini che si ottengono sono comunque molto buone e lo AF lavora comunque bene.

Però, come scritto, se hai bisogno la leggerezza e la trasportabilità non è la scelta ottimale. Se devi lavorare 'in loco' -ad esempio in un matrimonio- allora non c'è problema, ma per andarsene in giro a fare 'candid' o 'street' non se ne parla nemmeno. Calcola che tra lente+macchina+TC14 vai in giro con un affare lungo -circa- 30 cm e 2,5 kg di peso.


avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 8:20

guarda alla fine io ho sacrificato il pompone (80 200) per il sigma (100 400) e ne sono contento.
alternative più economiche non ce ne sono, a patto di scendere ad una qualità mediocre purtroppo...
per rientrare nel budget, potresti fare: 80 200 e 300 f4 entrambi afd

avatarjunior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 9:17

Gsabbio, "Parlavo di questo: www.juzaphoto.com/recensione.php?l=it&t=nikon_80-400g_afs-vr" non l'ho ma preso in considerazione in quanto, pur ottimo dalle recensioni, primo si trova usato a non meno di 1500 euro (circa il triplo della mia disponibilità) poi per il peso ed infine perché abbastanza buio (f4,5-5,6).

Certo le cose belle (e valide) costano ma se non lo fai per professione, lo userai raramente e non sei Elon Musk, ti devi accontentare facendo compromessi.

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 9:29

Tieni il tuo 70-300 e aggiungi un 300 f4 che potrai moltiplicare.
Poca spesa tanta resa.

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 10:17

@Chefmosco

non stare a farti troppe menate... prendi lo 80-200 AF-D (il bighiera che è molto più pratico, robusto e ben compatto) e vedrai che non te ne pentirai (mai... e per molti degli anni a venire).

E' una lente ben trasportabile, si impugna e si utilizza agevolmente, ha una resa eccellente, contrasto e colori molto belli e su una D700 sicuramente ha anche un AF ben veloce.

Rispetto al tuo 70-300 non c'è paragone, vedrai le immagini e già dalla prima ti accorgerai che è tutta un'altra cosa.

Lo ripeto: il 70-300 AFS sembra nitido ma ha un contrasto troppo basso, non riesce a restituire i toni più tenui, ed è proprio questa l'enorme differenza con lo 80-200, che, per prima cosa 'ha il colore' e quando guardi le immagini te ne accorgi immediatamente.

Non ultimo: lo AF-D 80-200 f2.8 NON è un compromesso

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 11:28

Inoltre il pompone lo trovi a meno del 70 300, quindi vendendo l'uno e prendendo l'altro ci guadagni in soldi e soprattutto qualità
Paesaggio: www.juzaphoto.com/galleria.php?t=2505802&srt=&show2=1&l=it
hStella sui punti luce bellissima :
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=2481829&srt=&show2=1&l=it
Ritratto: www.juzaphoto.com/galleria.php?t=2434432&srt=&show2=2&l=it

avatarjunior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 12:00

Paesaggio: www.juzaphoto.com/galleria.php?t=2505802&srt=&show2=1&l=it
hStella sui punti luce bellissima :
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=2481829&srt=&show2=1&l=it
Ritratto: www.juzaphoto.com/galleria.php?t=2434432&srt=&show2=2&l=it

E dove vado con il mio 70-300? rispetto alle tue foto sembrerebbero lavate con ACE Gentile. ahahah

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 13:26

Guarda il pompone lo trovi sui 200euro a sti prezzi non c'è di meglio

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 14:33

200euro a sti prezzi non c'è di meglio


non è solo una questione dei prezzi... è che lo AF 80-200 f2.8 è ancora oggi una lente da 10 volte tanto soprattutto come resa

Se non ti fai abbindolare da panzane come la velocità dell'AF o la mancanza del VR e cose del genere -che sulla bellezza dell'immagine contano meno di zero- è ancora una lente allo stato dell'arte

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 16:54

Beh dipende...
Il tamron 70 200 liscio va ancora meglio, ma ti ci vuole un centone in più...
Poi ci sono mille altri fattori... Io ad esempio se dovessi riprendere un 70 200, prenderei l'afs f4.

avatarjunior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 18:17

Parli di questo? TAMRON SP 70-200MM F/2.8 DI LD - usato circa 380 euro. 1330gr di peso minima MAF 0,90 mt
Il NIKON AF 80-200MM F/2.8 ED D BIGHIERA sta usato sui 390-400 euro. 1340gr di peso minima MAF 1,5 mt
Quindi a prezzi stiamo li; bisognerebbe compararli e vedere come si comportano a TA e ai bordi (l'area centrale immagino siano validi entrambi) oltre alla colorimetria, che a me piace morbida, pastello con ombre aperte (con la serie AF-D normalmente neppure devo intervenire in post se non con il bilanciamento del bianco, la correzione lente e a volte un po' di nitidezza (minima; ma dipende dal soggetto).

Scarterei a priori aperture sotto 2.8 (se lo cambio è anche per avere più luminosità, come il 20mm) in ogni caso per me 70 o 80mm di partenza non fa differenza (ho sia un'ottica fino 85mm che una fino 105) mentre la luminosità e il peso per me sono importanti (andare per camminate anche in montagna con lo zaino il peso si fa sentire).

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 18:40

bisognerebbe compararli e vedere come si comportano a TA e ai bordi


non conosco il tamron, col nikon, comunque cadi, cadi in piedi

qui:
www.the-digital-picture.com/Reviews/ISO-12233-Sample-Crops.aspx?Lens=6

trovi una valida comparazione con un tamron che potrebbe essere quello citato da Emanuele oppure una sua versione più recente, che in apparenza sembra più inciso.
Però... attenzione: un conto è la nitidezza ed un altro è il contrasto, perché sono due fattori che non sempre vanno d'accordo.

Io ho avuto e poi abbandonato ottiche super-nitide che però mancavano di contrasto e cioè avevano una nitidezza ampiamente migliore ma quando andavi a guardare nel dettaglio esistevano solo righe bianche e nere, tutti i toni intermedi di grigio non c'erano (contrasto basso)

Questa è una caratteristica (che vende bene) di molte lenti moderne ed è anche molto difficile da identificare, se non con molta esperienza e molte prove e della quale non ti rendi conto se non provi una lente migliore.

Perciò ti dico: scegli ciò che vuoi tra i due e... buona fortuna.
Ormai anche io ragiono così: quando prendo una lente incrocio le dita, perché tutti parlano di nitidezza ma nessuno parla di contrasto (colore).

avatarjunior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 19:34

Gsabbio, ti ringrazio per il confronto (su quel sito che non conoscevo); la lente Tamron proposta non è tra quelle li presenti (ma la più simile dovrebbe essere quella subito sopra, non macro ma con il VR).

Per lavoro sono un consulente colore e calibro tutto un flusso di lavoro fino a macchine da stampa Offset. La nitidezza di un'ottica è apparente (specie a questi livelli) e potrebbe essere inficiata da molte variabili, non ultimo un controluce (tanto che Nikon usa almeno una lente NanoCrystal coating, appunto antiriflesso oltre magari accoppiate ad alte asferiche e ED. Ma queste lenti le troviamo sulle ultime serie. Per contrasto (o meglio microcontrasto) si intende la saturazione di colore che in post si modifica con i CameraRaw (Chiarezza, Rimuovi foschia). La mancanza di contrasto restituisce una immagine più piatta, morbida (poi anche qui bisognerebbe aprire un lungo paragrafo in quanto qui incide anche il "profilo colore" del cameraRAW (paesaggio, standard, ritratto, saturo, etc) che viene scelto e in molti casi non viene fatto.

Quando tu dici "avevano una nitidezza ampiamente migliore ma quando andavi a guardare nel dettaglio esistevano solo righe bianche e nere, tutti i toni intermedi di grigio non c'erano (contrasto basso)" in realtà è l'opposto; mi spiego: se per ogni colore (R-G-B) calcoli che a 8bit vi sono 255 sfumature o gradini di grigio, all'aumentare del contrasto si diminuisce questo numero chiudendo le ombre e aprendo i bianchi. Ecco perché dico che il ragionamento che hai fatto sarebbe l'opposto. Una immagine contrastata avrà perso un 10-15% di gradini quindi non più recuperabili in post perché se "apri" via software il nero diverrà grigio ma non recupererai i gradini perduti.

Per questo dico che preferisco un'ottica più morbida, pastello. Ti faccio un esempio: questa mattina ho ritarato l'AF di 2 ottiche: un AF-D 28-105micro e un 24-85VR e fatti 2 scatti (una volta tarate) a 85mm f4,5 e messe a confronto, alcuni amici appassionati come me di fotografia, hanno tutti preferito il 24-85VR (non sapevano quali ottiche fossero) solo perché con più microcontrasto (sembrava più nitida quella immagine); poi ho scattato un piatto di pasta (passatelli, vongole, pomodorini e ceci) impiattato su un piatto grigio matte; tutti hanno scelto l'AF-D perché più morbido e restituiva più dettagli nelle alte luci (cosa che l'AF-S VR aveva bruciato).

E' tutto molto soggettivo, per concludere... e le ottiche andrebbero provare prima di essere scelte; peccato che non sia possibile se non si conosce qualcuno che le possiede e te le fa provare.

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 22:30

in realtà è l'opposto; mi spiego: se per ogni colore (R-G-B) calcoli che a 8bit vi sono 255 sfumature o gradini di grigio, all'aumentare del contrasto si diminuisce questo numero chiudendo le ombre e aprendo i bianchi.


La sostanza è quella, ma devo dire che la terminologia è molto ambigua.
Fino a non molto tempo fa usavo anche io lo stesso termine: alto contrasto (microcontrasto) = meno toni intermedi. Poi, gente più esperta di me l'ha spiegato inteso nel senso opposto: alto contrasto = più ricchezza di toni.

mica male come confusione...

Comunque... è dura comprendere appieno una lente, serve tanto-tanto tempo, certo non una prova.
Personalmente, alla nitidezza preferisco la ricchezza di toni. Sfortunatamente, la maggior parte delle lenti moderne è impostata alla massima nitidezza

avatarjunior
inviato il 26 Novembre 2021 ore 22:45

Sfortunatamente, la maggior parte delle lenti moderne è impostata alla massima nitidezza. E concordo appieno.

Mi metto alla ricerca del Nikon 80-200 bighiera (speriamo di trovarne uno in zona così da poterlo anche provare prima dell'acquisto).

Grazie per tutti i suggerimenti.

PS: "alto contrasto (microcontrasto) = meno toni intermedi" ma non è così; poniamo che la scala sia 0-25% poi 25-75% ed infine 75-100% quando si aumenta il contrasto (oppure in questo caso l'ottica si dice che restituisce un'immagine più contrastata) va a lavorare, stringendo i valori, su circa 10-15% ad inizio e a fondo scala lasciando inalterati i mezzitoni. In pratica pela i bianchi e chiude i neri; questo rende l'immagine più "vivida" appunto "contrastata" un po' come i vecchi al plasma rispetto i nuovi TV ODED. Ma l'esempio vale anche tra un monitor con schermo antiriflesso tipo EIZO e quello di un iMAC con anche il vetro frontale. I neofiti o chi non è del mestiere viene attratto da questi ultimi, con colori più urlati e vividi ma per chi una foto la deve lavorare, meglio che vi sia più passaggi tonali e se sarà il caso chiuderà in PP aumentando il contrasto (tonale) dell'immagine.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 217000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me