RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Facciamo il punto sulla gamma di obiettivi Aps-C Sony E-Mount - Parte III


  1. Forum
  2. »
  3. Obiettivi
  4. »
  5. Obiettivi Mirrorless Sony
  6. » Facciamo il punto sulla gamma di obiettivi Aps-C Sony E-Mount - Parte III





avatarsenior
inviato il 04 Giugno 2019 ore 22:24

@Tony
tanta birra e tante patatine... MrGreen

avatarsupporter
inviato il 04 Giugno 2019 ore 22:49

Io in genere uso i miei vintage su FF; anzi dirò che il principale motivo per cui ho preso l'A7II è stato per usare con l'angolo di campo "giusto" i miei vintage (alcuni dei quali li ho dai primi anni '80).
Ma qualche volta li passo sull'A6000, per sfruttare il fattore crop.
Quando ho voglia di giocare con i miei vecchi cimeli, ne scelgo tre o quattro con le focali distanziate da un fattore 2x circa (o poco più).
A esempio: 24, 55, 135
Metto in borsa, oltre all'A7II, l'A6000 che pesa solo tre etti e mezzo e che mi fa da teleconvertitore 1.5x (senza perdita di luminosità) fornendomi l'equivalente delle focali: 36, 82, 202. Poi la maggior parte delle foto le faccio con l'A7.

Due settimane fa i rododendri del mio giardino erano in piena fioritura e di conseguenza attiravano un bel po' di insetti; quindi uscivo con al collo l'A7II e l'A6000.
Su una delle due tenevo il Nikkor 105/2.8 Ais macro, sull'altra solo il tappo.
Poi passavo l'obiettivo dall'una all'altra a seconda dell'angolo di campo che mi serviva. Sull'A7 quando il soggetto era rappresentato dai fiori e sull'A6000 per gli insetti, onde sfruttare il fattore crop (angolo equivalente a un 157mm) e quindi stare più distante e interferire il meno possibile con le bestiole; e anche per avere più profondità di campo.
Le foto in questione son qui, da "Rododendri-12" a "Rododendri-27":
www.juzaphoto.com/me.php?pg=272355&l=it

avatarsupporter
inviato il 04 Giugno 2019 ore 23:05

Ci sono anche ottimi Olympus, apprezzati per la compattezza oltre che per la qualità. Ma siccome sono molto ricercati difficilmente li trovi al prezzo di quel Canon 28 FD.

A prezzi interessanti so che si prendono degli Yashica C/Y, che in diversi casi sono stati progettati in Germania dalla Zeiss e sono quasi la stessa cosa degli equivalenti Contax C/Y, spesso costruiti in Giappone negli stessi stabilimenti di Kyocera. Gli Yashica hanno però un trattamento antiriflesso meno raffinato del T* (si pronuncia "ti star") dei Contax ed esclusivo della Zeiss.

Sempre a buoni prezzi ci sono ottimi Pentax, Minolta ecc.

Poi c'è il vasto mondo delle ottiche sovietiche e dell'Europa orientale che vanta numerosi cultori su questo forum; però io lo conosco poco...

Insomma, un discorso che potremmo allargare all'infinito...

avatarsupporter
inviato il 04 Giugno 2019 ore 23:06


avatarjunior
inviato il 04 Giugno 2019 ore 23:27

Vi ringrazio entrambi per le spiegazioni...

Con tutti questi obiettivi non saprei dove girarmi...un casino..

Come dici tu il Canon forse è quello più economico..?devo vedere i milonta e Pentax solo che il dubbio resta sempre la resa su aps-c...

Ho visto le foto ai fiori...tanta qualità, molto belle!

Mi piacerebbe capire se conviene comprare una di queste lenti o semplicemente un neweer e rendere tutto più semplice...



avatarsenior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 14:08

Riprendo questo topic con una domanda che nasce da una discussione su di un altro tread, qualcuno ha confrontato il vecchio 16-50 f/2.8 con il nuovo 16-55 f/2.8?

avatarsupporter
inviato il 01 Aprile 2020 ore 14:57

Da questa recensione di Photozone-Opticallimits il vecchio 16-50 esce piuttosto bene:
www.opticallimits.com/sony-alpha-aps-c-lens-tests/730-sony1650f28
3 stelle per i loro standard è abbastanza buono.

Ma è una prova del 2012 di un obiettivo uscito un anno prima. Non so se, rifacendo i test, ora gli darebbero lo stesso punteggio.

E' probabile che in una comparativa il nuovo 16-55 f/2.8 vinca facile.

Il vecchio poi ha l'attacco Sony A e quindi, per una mirrorless, necessita di un adattatore LA-EA3 o LA-EA4, con cui peso e ingombro sarebbero nettamente maggiori.

Penso che solo motivo per preferirlo possa essere il prezzo, specie se si ha già l'adattatore.

avatarsenior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 15:49

Il mio è più che altro un pallino, ho già il 16-50 f/2.8 e relativo adattatore, su a6300 funziona benissimo e non ha problemi. Tuttavia qua il dubbio che mi ponevo era, il nuovo 16-55 f/2.8 rispetto al vecchio che tipo di progressi ha fatto lato QI? per avere un peso inferiore si è dovuto rinunciare a qualcosa o è addirittura migliore in tutto?

La cosa ideale sarebbe, ad emergenza virus conclusa, fare una comparativa assieme a qualcuno che ha il 16-55 f/2.8.. sia per mera curiosità, sia per dare una mano a chi, essendo indeciso, è tentato di farci un pensierino visto che sull'usato viene meno di 3 centoni il vecchio 16-50..

avatarsenior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 17:21

Hai i sigma 16-30-56 ?
Potresti giudicare tu stesso
Il 16-55 è praticamente agli stessi livelli già a ta (f2.8)


Qui invece c'è il link al tizio che ha provato tutte le ottiche native per apsc
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=3511136

avatarsenior
inviato il 01 Aprile 2020 ore 18:20

Da una comparazione sul tubo non riesco a capire totalmente.... E nemmeno da quel link...

Comunque dire che è a livello dei 3 sigma non vuol dire nulla perché a me, soggettivamente, lo sfocato dei 3 sigma non piace per nulla (il 30 che ho avuto lo ho venduto per disperazione nitidissimo a qualunque apertura ma senza carattere)..

Uno dei punti forti del 16-50 attacco e proprio lo sfocato che e molto gradevole (per essere uno zoom)... Dal video non vedo la stessa "bellezza" nel fiori fuoco ma... Potrebbe essere dovuto alla non felice scelta di luce che non fa capire la gradualità..

avatarsupporter
inviato il 22 Giugno 2020 ore 3:35

Copio-incollo qui la mia esperienza d'uso del Sony 55-210 con un teleconverter Olympus, che precedentemente avevo scritto nella nota 8 del post di apertura di questo thread; dovendo alleggerire suddetto post, che aveva raggiunto il limite dei caratteri consentiti.

Io, per le fotine senza pretese che di tanto in tanto faccio a cigni, germani, folaghe e svassi, che nuotano (e occasionalmente svolazzano) vicino a casa mia, uso il Sony 55-210 f/4.5-6.3 OSS con un teleconverter Olympus TCON 17X (nato per delle bridge della stessa casa) avvitato frontalmente con un anello 49-55mm:
2.img-dpreview.com/files/p/E~forums/52374689/756b4fddc6204be7a6bc4d813
www.dpreview.com/forums/thread/3563817

Qui e nelle pagine successive racconto le mie impressioni d'uso di questa accoppiata:
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&show=1&t=1929710#9284464

Alcune mie foto scattate con l'accrocchio in questione sono visibili in queste gallerie (quando l'ho usato è scritto nella didascalia):
www.juzaphoto.com/me.php?pg=202209&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=241040&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=186200&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=206941&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=266808&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=203795&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=131860&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=240885&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=256828&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=169352&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=207637&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=252629&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=201926&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=238917&l=it

Uso questa combo anche per fotografare gli aerei in volo:
www.juzaphoto.com/me.php?pg=245601&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=252922&l=it
www.juzaphoto.com/me.php?pg=278336&l=it

e occasionalmente per paesaggi, quasi esclusivamente in montagna (per via del fattore atmosferico: solo se l'aria è limpidissima ha senso fotografare qualcosa di così lontano con una focale così spinta):
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=2028371
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=2028372
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=2028173
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=2691911

La luminosità non cala (a differenza del teleconveritori "classici" innestati tra corpo e obiettivo). L'AF-C e l'inseguimento (traking) funzionano regolarmente, come si deduce da questa sequenza in cui ho assegnato l'AF all'anatra ciuffata:
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=2301441
e in questa in cui l'ho agganciato a uno dei due maschi (si noti che anche quando finiscono dietro alle canne l'AF mantiene il fuoco sullo svasso):
www.juzaphoto.com/me.php?pg=206974&l=it
(qui la definizione è quel che è: oltre ai limiti del 55-210 alla massima focale con il teleconvertitore ho fatto dei forti crop. Oltretutto gli uccelli erano a diverse decine di metri di distanza, a pelo d'acqua e in una giornata non limpidissima, quindi c'entrava anche il fattore atmosferico.)

Nelle foto in questa galleria avevo assegnato l'AF a inseguimento alla garzetta mentre camminava nell'acqua bassa per catturare i pesci col lungo becco:
www.juzaphoto.com/me.php?pg=251084&l=it
ogni tanto spiccava il volo per atterrare a qualche decina di metri di distanza, ma il traking l'ha sempre mantenuta agganciata:
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=2910624
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=2910295&l=it
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=2909967&l=it
(nelle due sessioni nella presente galleria ho scattato 343 foto alla garzetta e l'AF ne ha "cannate" tre o quattro.)

In questa sequenza, tra la prima e l'ultima fotografia intercorrono 12 secondi:
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=2929682
come si nota tra la seconda e terza foto, il gabbiano ha effettuato un brusco cambio di direzione; ma l'AF in inseguimento dell'A6000 ha fatto il suo sporco lavoro.

Qui invece, per la fretta, non ho attivato il traking e, avendo il settaggio in AF-C e sul punto centrale, ho seguito il gabbiano tenendolo al centro del mirino:
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3124598
poi, dopo che è ammarato, l'ho seguito con il traking che l'ha tenuto a fuoco anche quando, attaccato dalla folaga, è svolazzato via:
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3124620
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3124632
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3124640
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3124652

Devo precisare che il traking funziona bene con buona luce e quando il soggetto contrasta visibilmente rispetto allo sfondo, altimenti meglio usare l'AF-C sul punto centrale o con lo spot flessibile. Questo perlomeno con l'A6000. Con l'A6300, l'A6500 e soprattutto con l'A6400, sicuramente il traking funziona meglio in condizioni difficili.
Infatti, dal momento che con quella luce e quel rapporto tra soggetto e sfondo, il traking tendeva a sganciarsi, queste foto ai cormorani le ho fatte con l'AF-C sul punto centrale (e poi ho ricomposto con il crop):
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3230367
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3228924
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3228928
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3230404
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3230758

P.S.: Invece, per queste foto ai germani, non ricordo se ho usato il traking o l'AF-C sul punto centrale:
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3388335
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=2929986
www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3105162

La qualità non è certo negli standard di National Geographic: già il 55-210 alle massime focali dà il peggio di sé e va chiuso a f/11 se c'è molta luce; per giunta qui gli mettiamo davanti cinque lenti in più. Inoltre per tenere il diaframma così chiuso con tempi veloci (a volte gli uccelli fanno movimenti repentini anche quando nuotano) finisco per alzare spesso gli Iso: setto la macchina su "M", f/11 e il tempo tra 1/640 e 1/2000; gli ISO su "AUTO" che quindi si autoregolano, in genere su valori piuttosto alti. Ma, come ho detto, si tratta di fotine che faccio per gioco e ribadisco che per dedicarsi seriamente a tale specialità ci vuole ben altro.

Devo anche precisare che si deve avvitare alla filettatura in plastica per i filtri un accrocchio che pesa quasi quanto l'obiettivo stesso; quindi bisogna maneggiare il tutto con cautela per non sforzare filettatura e meccanismi interni di uno zoom che, essendo leggero ed economico, temo che non abbia una meccanica robustissima. Io lo faccio a mio rischio e pericolo e in tre anni che uso questa combo non ho avuto problemi; ma non mi sento di consigliarlo ad altri senza riserva.


P.S. del 15/06/2020: Da quando ho acquistato il Sony 70-350, che offre prestazioni mooolto migliori dal punto di vista ottico e anche una velocità decisamente maggiore dell'AF (e ci manchrebbe che così non fosse dato il prezzo), la combo 55-210 + Olympus TCON 17X l'ho definitivamente dismessa.

avatarsupporter
inviato il 22 Giugno 2020 ore 3:46

.

avatarsupporter
inviato il 22 Giugno 2020 ore 3:46

Si continua qui:

www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=3635684

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 221000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me