RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Affinity Photo 2 - 4a parte


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Affinity Photo 2 - 4a parte





avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 9:13

Si proviene da qui (3a parte):
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&show=last&t=4381453#26010720

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 9:24

Senza contare che l'uso previo di un software di sviluppo raw adeguato rende quasi marginale l'uso di questi strumenti a livello di fotoritocco successivo (o almeno questo è ciò che riscontro dopo due anni di uso intensivo di Photolab).


Ecco, questa è sempre stata una mia sensazione . Ma siccome sono ignorante, molto, chiedo.

RawTherapee (quello uso, di quello parlo sempre MrGreen), oltre alla recente possibilità di eseguire modifiche locali, da "sempre" permette di modificare:

(lavoro in Lab, uso i termini inglesi per non tradurli male, ma il significato di ogni comando mi sembra chiaro)
- luminance according to luminance
- luminance according to hue
- chromaticity accordig to hue
- hue according to hue
- chromaticity according to chromaticity
- luminance according to chromaticity
- chromaticity according to luminance

con varie regolazioni al loro "interno" da poter variare a seconda di necessità

Ho sempre pensato che queste voci, insieme, fossero dei buoni sostituti per queste mitologiche maschere...è corretto o non ho capito una mazza? MrGreen

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 9:33

Seguo incuriosito… se non cambio macchina, non mi gira manco Sorriso

( ma il segnalibro no?
NO MrGreen )

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 9:39

Ho sempre pensato che queste voci, insieme, fossero dei buoni sostituti per queste mitologiche maschere...è corretto o non ho capito una mazza? MrGreen
Secondo me non sono solo buoni, sono degli ottimi, ottimi sostituti.
Ti semplificano la vita alla grandissima, facendoti perdere molto meno tempo in ritocco, dopo che hai sviluppato.

( ma il segnalibro no?
NO MrGreen )
I centauri sono brutti forumisti. MrGreen
(semicit.)

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 10:10

Ma il plus di lavorare il più possibile con i convertitori raw sta essenzialmente nel fatto che le modifiche del file non sono distruttive, tanto da poter essere richiamate e variate anche a distanza di anni.

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 10:22

eccomi....


avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 10:26

Ma il plus di lavorare il più possibile con i convertitori raw sta essenzialmente nel fatto che le modifiche del file non sono distruttive, tanto da poter essere richiamate e variate anche a distanza di anni.
Indubbiamente!
Ma anche le maschere non lo sono, d'altra parte: hai un layer sotto che ti "filtra" i pixel, e puoi variare questo filtro, toglierlo, duplicarlo, cambiarlo, combinarlo e intrecciarlo con regolazioni e tutto il resto del carlino ...

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 10:49

Seguo anche qui

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 11:06

Sempre nei confronti tra PS e AF ricordo che, nella separazione delle fequenze e in accentua passaggio, AF invece è più immediato.
Ovviamente poi è questione di abitudine e di preferenze personali e io ormai mi sono orientato su AF

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 11:10

Per me (e non solo per me) la prassi preferibile sta nel lavorare il raw con il convertitore sfruttandone tutte le potenzialità, per poi passare al software di fotoritocco vero e proprio al fine di compiere quelle operazioni che il convertitore stesso non consente.
Poi si può discutere sulla scelta del convertitore (LR, C1, DxO ecc.) e del software di fotoritocco (PS, APv2), ma qui contano molto le esigenze e le capacità dell'utente: oggettivamente fare uno scontorno dei capelli o delle piume di un volatile con DxO o C1 è ben più complicato rispetto a LR od a ON1 o Luminar! E selezionare un cielo con PS piuttosto che con APv2 è cosa un po' diversa quanto a precisione della maschera e a tempistica.

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 11:14

Ma anche le maschere non lo sono, d'altra parte: hai un layer sotto che ti "filtra" i pixel, e puoi variare questo filtro, toglierlo, duplicarlo, cambiarlo, combinarlo e intrecciarlo con regolazioni e tutto il resto del carlino ...


Vero, però ti ritrovi sempre un file di partenza che è già modificato, anzi, oserei dire "indirizzato", rispetto al raw di partenza e alle sue lavorazioni. I layer son sempre modifiche non distruttive, ma parti da un file che è un filino "coperta più corta" rispetto a quello da cui sei partito inizialmente. Per questo sarebbe bello un programma che unisca lo sviluppo del raw, con i suoi parametri, ad una sorta di ritocco fotografico di un certo livello, come potrebbe essere LR con le selezioni o C1 con i layer a sua volta. Più cose fai nel primo programma, più lo spazio di manovra per il secondo viene a ridursi.
Alla fine, quindi, PS o AP rimangono validi se devi fare modifiche sostanziali (che so: clonare gente antipatica in foto, avrebbe detto Stalin MrGreen o togliere quel dannato palo della luce o la targa alle auto).

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 11:15

Bella questa il timbro clone lo chiamerò da ora in poi, la mano di Stalin!

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 11:18

Per questo sarebbe bello un programma che unisca lo sviluppo del raw, con i suoi parametri, ad una sorta di ritocco fotografico di un certo livello.
Sarebbe bello, ma le cose che fai in fotoritocco devi farle su roba già demosaicizzata... AP2 ci sta provando ad unire le due cose, ma se demosaicizzi, è operazione a senso unico: infatti se cambi i parametri di sviluppo del raw developer, poi devi ricreare quel layer tiff in uscita dallo sviluppo, su cui il fotoritocco si è basato successivamente e... come la mettiamo con i multipli livelli pixel che avevi duplicato dal tiff iniziale uscito dal primo sviluppo?
E' complessa da gestire la cosa... servirebbe proprio un paradigma di programmazione differente, una gestione del ritocco - a livello software - completamente diversa!
Bisognerebbe che realizzassero un programma che lavora in cascata, a partire da quel layer tiff: solo a partire da esso, derivare tutto ciò che viene fatto dopo; e se lo si ri-sviluppa, ricalcolare tutti gli effetti successivi.

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 11:18

Bella questa il timbro clone lo chiamerò da irà in poi, la mano di Stalin!
"Baffone style" suona più istrionico, non farà insospettire i puristi della NOPIPPI'. MrGreen

avatarsenior
inviato il 16 Novembre 2022 ore 11:19

chiediamo sul forum ufficiale un cambio icona al comando MrGreen

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 226000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me