RCE Foto






Login LogoutJoin JuzaPhoto!
JuzaPhoto uses technical cookies and third-part cookies to provide the service and to make possible login, choice of background color and other settings (click here for more info).

By continuing to browse the site you confirm that you accept the use of cookies and that you have read and accepted the Terms of service and Privacy.

OK, I confirm



 
Bora...

Paesaggi - Trieste

View gallery (21 photos)

Bora sent on January 19, 2017 (18:01) by Fabrelio. 15 comments, 813 views. [retina]

at 250mm, 1/20 f/6.3, ISO 200, hand held. Trieste, Italy.

Condizioni proibitive la bora a 150 km orari.... lo scatto rende l'idea, credo...... Le critiche e i consigli sono sempre ben accetti. PER CHI NON LA CONOSCE ANCORA. "LA LEGGENDA DELLA BORA" di Edda Vidiz Molti, molti anni fa Vento, scorrazzando per il mondo con i suoi figli, tra cui Bora, la più bella e la più amata, capitò in un verdeggiante altipiano che scendeva ripido verso il mare. Bora si allontanò dall'allegra brigata dei suoi fratelli, per correre a scombussolare tutte le nuvole che si trovavano in quell'angolo di cielo e a giocare con i rami dei quercioli e dei castagni, che si agitavano ...nervosi al suo passaggio. Dopo un po', stanca di correre di qua e di là senza alcuna meta, Bora entrò in una grotta dove, nel frattempo l'umano eroe Tergesteo, un Argonauta sulla via del ritorno dall'impresa del “Vello d'Oro”, con l'invitta spada Buriana al suo fianco, si riposava dal lungo viaggio.Tergesteo era così forte e così bello e così diverso da Vento, e da Mare e da Terra e da tutto quello che fino a quel momento Bora aveva visto e conosciuto, che di colpo se ne innamorò. E di colpo fu passione tempestosa, passione che Tergesteo ricambiò con eguale impeto: e i due vissero felici in quella grotta tre, cinque, sette splendidi giorni d'amore. Allorché Vento si accorse della scomparsa di Bora (ci volle un bel po' di tempo perché i suoi figli erano tanti e molti di loro parecchio irrequieti) si mise a cercarla tutto infuriato. Cerca di qua, cerca di là, cerca che ti cerca - al vedere tanta furia tutti si nascondevano al suo passaggio- finché un cirro-nembo brontolone, irritato da tutto quel trambusto, gli rivelò il rifugio dei due amanti. Vento arrivò alla grotta, vide Bora abbracciata a Tergesteo, e la sua furia aumentò enormemente. Senza che la disperata Bora potesse in alcun modo fermarlo, si avventò contro l'umano, gli strappò la spada dal fianco, lo sollevò e lo scagliò contro le pareti della grotta, finché l'eroe restò immobile al suolo, privo di vita. Vento, per nulla pentito del suo gesto, ordinò a Bora di ripartire, ma lei impietrita dal dolore non ne volle sapere. Bora piangeva disperatamente e ogni lacrima che sgorgava dal suo pianto diventava pietra e le pietre erano ormai talmente tante, ma tante, da ricoprire tutto l'altipiano. Allora Odino, che era un Dio saggio, ordinò a Vento di ripartire e di lasciare Bora sul luogo che aveva visto nascere e morire il suo grande amore: ma Bora ancora non smetteva il suo pianto. E allora Terra, preoccupata per tutte quelle pietre, che rischiavano di rovinarle irrimediabilmente il paesaggio, concesse a Bora di regnare sul luogo della sua disperazione e le affidò la spada di Tergesteo con il potere -in caso di pericolo - di chiamare venti di tempesta in difesa del suo Regno. E Cielo, per non essere da meno di Terra, concesse a Bora di rivivere ogni anno i suoi tre, cinque, sette giorni di splendido amore. Allora, e solo allora, Bora smise il suo pianto.Le storie dei grandi amori finiti male commuovono sempre e anche la grande Madre Natura sentì un piccolo nodo alla gola nel vedere la disperazione di Bora. E così dal sangue di Tergesteo fece nascere il Sommaco, che da allora inonda di rosso l'autunno carsico. Anche Adriatico non volle essere da meno e diede ordine alle Onde di lambire il corpo del povero innamorato ricoprendolo di conchiglie, di stelle marine e di verdi alghe. Così che questo si elevò alto verso il cielo diventando più alto di tutte le alte colline, che già coprivano quest'angolo di mondo. E i primi uomini giunti su queste terre si insediarono sulla collina di Tergesteo e vi costruirono un Castelliere con le lacrime di Bora divenute pietre. Con il passare del tempo il Castelliere divenne una città, che in ricordo di Tergesteo venne chiamata Tergeste, dove ancora oggi Bora regna sovrana, soffiandovi impetuosa: ”chiara” fra le braccia del suo amore “scura” nell'attesa di incontrarlo



View High Resolution 10.1 MP  



What do you think about this photo?


Do you have questions or curiosities about this image? Do you want to ask something to the author, give him suggestions for improvement, or congratulate for a photo that you really like?


You can do it by joining JuzaPhoto, it is easy and free!

There is more: by registering you can create your personal page, publish photos, receive comments and you can use all the features of JuzaPhoto. With more than 188000 members, there is space for everyone, from the beginner to the professional.




avatarjunior
sent on April 12, 2017 (14:41) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Beautiful shot well suggests that the conditions of the Gulf of Trieste when it blows the famous bora.
Paul

avatarjunior
sent on April 13, 2017 (18:31) | This comment has been translated

Thank you!

avatarsenior
sent on July 13, 2017 (22:19) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

To the self-taught face !!!! Complimentissimi !!!!

avatarjunior
sent on July 14, 2017 (6:27) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Thank you very much for the passage and the beautiful compliment. :-)
Hi Fabry

avatarsenior
sent on August 28, 2017 (9:26) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Very impressive, congratulations!

avatarjunior
sent on August 28, 2017 (9:46) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Graz Thousands of passage ;-)

avatarsenior
sent on September 11, 2017 (6:29) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Very beautiful! Cordial greetings

Julian

avatarsupporter
sent on September 20, 2017 (8:06) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Even if it makes the idea
For me it is beautiful
Compliments

Greetings
Luca

avatarjunior
sent on October 23, 2017 (16:59) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

I like the subject but I see it with a decidedly "watercolor" effect perhaps because of the excessive noise reduction

avatarjunior
sent on October 23, 2017 (18:06) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Is already....
It was a little move :-D :-D :-D

avatarsenior
sent on October 23, 2017 (21:03) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

The water in the foreground is fantastic I like it
A greeting

avatarjunior
sent on November 06, 2017 (7:24) | This comment has been translated

Eeeek!!!Cool

avatarjunior
sent on October 20, 2018 (15:18) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Good Idea as well as the composition, the centrality of the castle does not fail being the latter on a force line of the frame. Too bad for the very low sharpness.
Ritenta!

avatarsupporter
sent on October 20, 2018 (16:36) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

Excellent colors, beautiful atmosphere, compo and PDR. Congratulations!
Hello!
Marco

avatarsupporter
sent on October 21, 2018 (9:04) | This comment has been automatically translated (show/hide original)

You have made merits well the sense of the storm the veil of fog STACAC the sea from the land that in this case are enemies. Thanks then for the title explaining where the place is. Bravo, bye.



Some comments may have been automatically translated with Microsoft Translator.  Microsoft Translator



 ^

JuzaPhoto contains affiliate links from Amazon and Ebay and JuzaPhoto earn a commission in case of purchase through affiliate links.

Mobile Version - juza.ea@gmail.com - Terms of use and Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

May Beauty Be Everywhere Around Me