RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Photo Stack vs Filtri ND


  1. Altro
  2. »
  3. Articoli
  4. »
  5. Photo Stack vs Filtri ND
  6. » Risposte e commenti, pagina 10



3516996
« Torna all'articolo: Photo Stack vs Filtri ND

Testo e foto by Juza. Pubblicato il 16 Marzo 2020; 189 risposte, 26553 visite.


Risposte e commenti


Che cosa ne pensi di questo articolo?


Vuoi dire la tua, fare domande all'autore o semplicemente fare i complimenti per un articolo che ti ha colpito particolarmente? Per partecipare iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti, partecipare alle discussioni e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 217000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




avatarjunior
inviato il 08 Aprile 2020 ore 10:44

Complimenti per l'articolo! Personalmente l'ho ritenuto molto chiaro e utile, non essendo a conoscenza di questa tecnica.
Mi stavo chiedendo se in qualche modo può essere applicata anche per l'astrofotografia, nel caso in cui si voglia fare una foto della via lattea e siamo costretti a operare ad ISO elevati (>2000) e tempi di scatto brevi. Con questa tecnica sarebbe possibile ridurre drasticamente il rumore, ma non so come potrebbe essere applicata dal momento che le foto non sono perfettamente sovrapponibili a causa del movimento terrestre...

Saluti
Davide

avatarjunior
inviato il 08 Aprile 2020 ore 13:47

Le foto si allineano manualmente in astrofotografia, facendo una maschera per il terreno e usando lo strumento "Trasforma" e "trasformazione libera" con metodo di fusione "differenze" per allineare ogni singola stella manualmente, proseguendo allo stesso modo di livello in livello.

Un lavoro certosino che richiede pazienza e un po' di tempo.

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 9:46

Dave90, le foto, con le opportune maschere, possono essere allineate automaticamente in astrofotografia. Anzi, lo stack è l'emblema delle foto astronomiche, in cui spesso vengono unite centinaia o migliaia di foto diverse, anche di giorni diversi.
Di seguito un mio vecchio articolo in merito.

www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2430568

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 10:42

Grazie per l'articolo ! Posso chiedere una cosa ? Ok l'effetto seta su paesaggi con acqua. Ma l'effetto “scia” delle nuvole non è ottenibile come con una lunga esposizione. Ho capito bene ? Ciao a tutti

avatarsenior
inviato il 12 Aprile 2020 ore 0:57

È possibile ottenere anche l'effetto "scia" delle nuvole. Chiaramente in questo caso il tempo di esposizione è maggiore di quello dell'acqua. Se per una cascata ti basta anche mezzo secondo, per vedere le nuvole "muoversi" sono necessari diversi secondi di esposizione, se non minuti (dipende dalle circostanze), di conseguenza anche il numero di scatti aumenta considerevolmente.

avatarsenior
inviato il 12 Aprile 2020 ore 0:59

Anche su Nikon Z6 il limite è 10 fotogrammi si può preservare tutte le esposizioni o solo il risultato finale
con i seguenti metodi di sovrapposizione:
Aggiungi
Media
Schiarisci
Scurisci

Questa funzione è presente in modo identico anche sulle Canon, già dalla 70D. Il limite massimo però è di 9 scatti.

avatarjunior
inviato il 15 Aprile 2020 ore 19:35

grazie dell'articolo. Io uso le funzioni allineamento automatico e fusione automatica dei livelli nel menu modifica, da qualche parte sono descritte le differenze fra i due metodi (a parte non poter scegliere fra le diverse modalità di fusione)?
grazie

avatarsenior
inviato il 16 Aprile 2020 ore 11:05

Ma su olympus rimane i raw singolo o tutti gli scatti?

la prima che hai detto

avatarjunior
inviato il 25 Maggio 2020 ore 15:56

Su Canon 6D ho letto che si possono fare 9 scatti, ma é obbligatoria l'unione in camera o posso fare 9 scatti e poi unire su PC? ( Su Canon il metodo "aggiungi" sarebbe la Mediana? )

Quindi se scatto foto ad un monumento con persone che passano posso usarlo con il metodo Mediana per eliminare le persone in automatico, mentre con il metodo Media posso unirle per fare un bel effetto mosso di una cascata, tutto corretto?

Grazie ;)

avatarsenior
inviato il 29 Maggio 2020 ore 17:22

@Mak
rileggevo il tuo post del 4 aprile, dove dicevi:
In tal caso non devi fare altro che scattare in sequenza 4 fotografie senza modificare nessun parametro di scatto.

e a tale proposito ti volevo chiedere che tecnica usi per fare 4-8-16 scatti in sequenza e se necessariamente ci vuole il telecomando?

avatarsenior
inviato il 02 Giugno 2020 ore 13:16

mi chiedevo come la tecnica fosse applicabile ai corpi Panasonic quale metodo utilizzare?
Mi illuminate !!

avatarjunior
inviato il 02 Giugno 2020 ore 16:13

Complimenti articolo davvero ben fatto in ogni suo punto. Non vedo l'ora di provare a mettere in pratica quello che avete scritto!Sorriso

avatarsenior
inviato il 04 Giugno 2020 ore 10:26

Io non utilizzerei, a mano libera, la funzione integrata, che è pensata più per la multiesposizione creativa, meglio portare a casa i RAW, e sfruttare le capacità di allineamento dei software.

avatarsenior
inviato il 12 Giugno 2020 ore 18:29

@Leonardo Casini
grazie dell'articolo. Io uso le funzioni allineamento automatico e fusione automatica dei livelli nel menu modifica, da qualche parte sono descritte le differenze fra i due metodi (a parte non poter scegliere fra le diverse modalità di fusione)?

Adobe mette a disposizione le guide utente online per i suoi software. Qui dovrebbero esserci le info che cerchi sulle funzioni di allineamento e fusione dei livelli:
helpx.adobe.com/it/photoshop/using/aligning-layers.html#automatically_
helpx.adobe.com/it/photoshop/using/combine-images-auto-blend-layers.ht

@Xtian
Su Canon 6D ho letto che si possono fare 9 scatti, ma é obbligatoria l'unione in camera o posso fare 9 scatti e poi unire su PC? ( Su Canon il metodo "aggiungi" sarebbe la Mediana? )

La 6D può elaborare in camera fino a 9 scatti usando la funzione di esposizione multipla.
Tuttavia, nessuno ti obbliga ad usare l'elaborazione in camera. Volendo, puoi fare tutti gli scatti che vuoi in sede di ripresa per poi fare la fusione successivamente al pc.

Ho trovato una discussione che riguarda proprio la 6D. Se ti interessa:
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=949517

avatarsenior
inviato il 12 Giugno 2020 ore 18:37

@Mario2006
e a tale proposito ti volevo chiedere che tecnica usi per fare 4-8-16 scatti in sequenza e se necessariamente ci vuole il telecomando?

Premetto di non essere il "guru" di questa tecnica, anzi, l'ho usata poche volte e più che altro per curiosità. Nel tempo libero mi piace sperimentare, anche se per le lunghe esposizioni continuo a preferire i filtri ND in quanto li ritengo più "artistici", ma è una questione di gusto personale.

Detto ciò, col metodo "stacking" ho provato a fare qualche paesaggio partendo da un assetto molto essenziale: treppiede; telecomando (o smartphone); scatto il Lv (uso reflex); no stabilizzatori e no AF.
Per le impostazioni in macchina: qualità RAW; modalità manuale; ISO al minimo; diaframmi tra f8 e f16. Il tempo di esposizione lo lascio calcolare alla macchina e il numero di scatti lo scelgo di conseguenza. Spesso vado a "occhio", nel senso che non faccio calcoli precisi e tendo ad abbondare, tanto sul pc c'è sempre la possibilità escludere qualche scatto.

Le regolazioni di fino vanno fatte in base all'attrezzatura che si ha, al contesto specifico in cui ci si trova e al risultato che si ricerca.

Come software uso prevalentemente Photoshop e seguo una procedura molto simile a quella descritta da Juza. Volendo si può anche partire da LR per poi trasferire in PS gli scatti selezionati e continuare lì. Può sembrare un passaggio in più, ma c'è chi ha tutte le foto organizzate nella libreria di LR oppure chi preferisce usare LR per il ritocco e PS per il processo di fusione ed esportazione dei livelli.





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me