RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

focus stacking... di insetti


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » focus stacking... di insetti





avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2024 ore 6:42

Fate pure, ovviamente, quello che volete, e poi oltretutto ci si diverte anche a trabiccolare con la meccanica.

Ma che oggi, coi software specializzati che ci sono , tipo il mio, o Helicon Focus, che per fare delle fotografie a qualche insetto, anche a forte ingrandimento, ci voglia tutta quell'attrezzatura lì, io lo vedo inutile, è il classico, in gergo militare, "over kill", spari cannonate per ammazzare le zanzare.

avatarjunior
inviato il 28 Marzo 2024 ore 8:22

Facciamo un po' di chiarezza, Hai una Olympus, sulle Olympus micro 4/3 c'è la possibilità di fare il focus bracketing automatico (e quindi la slitta micrometrica, soprattutto per quello che ti proponi di fare, è superflua). A questo punto si aggiunge il problema dello stacking e si risolve con Helicon ( che è caro) o anche usando Affinity (costo 50 euro) che permette uno stacking anche migliore di Helicon a costo di essere solo più lento. Chi ha suggerito Helicon remote per il focus bracketing non ha messo in conto: 1. che con l'Oly lo hai già in camera e pertanto il remote è superfluo 2. Helicon remote funziona solo con il sistema Canon o Nikon e relativi obiettivi. Con l'obiettivo 45 1,8 puoi usare per la macro i tubi automatici che trasmettono sia autofocus che dati di ripresa tra l'obiettivo e la camera. C'è il problema che ne trovi solo due di 10 e 16 mm che uniti all'obiettivo di 45 mm ti daranno un rapporto di riproduzione 1:0,8, quindi non avresti una vera e propia foto macro (rapporto 1:1). Cosa più importante, avresti la lente frontale molto vicina al soggetto. La soluzione migliore per fare macro è proprio l'obiettivo 60 mm. E' ottimo ed unito alla Oly permette di scattare anche a mano libera. Il costo è più che adeguato (sui 400 euro) e poco superiore a quello di un'ottima slitta ( quelle cinesi da 40 euro neanche considerarle) + tubi automatici. Quello che ti dico è frutto della mia esperienza diretta perchè uso una OM 10 mk II e il macro 60, ho anche i tubi automatici per la Olympus (li uso in combinazione con il 60 mm per raggiungere rapporti di riproduzione superiori a 1:1), lo stacking lo faccio con Affinity. Ho anche macchine Nikon (reflex e ML) ed obiettivo macro e lo stacking lo faccio proprio con Helicon remote con macchine rigorosamente su treppiede e collegate al computer, ma ti assicuro che lavorare con la piccola ma diabolica Oly è assai più semplice e divertente. Infine ti dico, da naturalista, che trovare soggetti morti è piuttosto difficile. Per provare l'emozione della macro per fortuna ci sono sempre i fiori che, vento permettendo, sono immobili, a differenza degli insetti.

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2024 ore 8:54

Vi ringrazio dei suggerimenti.. e ne faro' tesoro.

In effetti sto ragionando su come costruire un sistema.. a volte pure sragiono MrGreen.

OBIETTIVO. Certamente comprero' un 60 macro. detto questo, nel frattempo mi muovo con cio' che ho.

SLITTA: So bene che una slitta e' inutile con la Oly. Ho gia fatto focus stacking ed ho Helicon (che funziona benissimo). Pero' posseggo anche altre fotocamere con obiettivi macro... per cui la slitta puo' tornare utile.

Ho comprato ieri una vecchia rotaia Minolta per venti euro. Ha la vite senza fine che permette movimenti micrometrici.
Motori stepper ne ho mezzo quintale in officina, un blackberry e' fatto apposta per pilotarli. Di fatto puo' essere usata anche per piccoli movimenti nei brevi video che facciamo.

ANELLI DI PROLUNGA: per Oly non ne ho ma li comprero' presto. sono in lista di attesa.


ESPERIENZA ED INSETTI: Ecco li' sono carente in tutto.. gli insetti li fotografo in volo per provare la reattivita' dei sistemi. Ma vorrei fare un time lapse della metamorfosi delle farfalle. ho a disposizione diversi bozzoli di macaone..
la pen3 la utilizzerei fissa in time lapse (devo ancora farmi la dummy battery per alimentarla) e una delle m5 per fare fotografie in focus stacking.. invece con la 5ds e obiettivo macro vorrei fare le foto principali.


SOGGETTI: nella azienda agricola che amministro non si usano pesticidi. Per cui e' facile trovare soggetti vivi.
Ciononstante anche i soggetti morti si trovano con relativa facilita' (basta arrivare prima dei predatori)

avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2024 ore 8:55


avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2024 ore 13:33

Pablo, quello che scrivi è tutto corretto in linea teorica.
Io ho provato il Focus Bracketing con la Lumix 80G: su soggetti piccoli non mi è sembrato funzionare bene. Non so se con le Olympus vada meglio. La G9 avrebbe il Focus Stacking in camera mi sembra, come alcune Olympus. Ma per ora mi tengo questa.

Proverò con la slitta - e magari i tubi di prolunga - dato che ne ho una mai usata.
Comunque consiglio fortemente lo Zuiko 60, dà molte soddisfazioni e si parte con un rapporto di riproduzione 1:1.

avatarsenior
inviato il 29 Marzo 2024 ore 9:26

Pablo, quello che scrivi è tutto corretto in linea teorica.
Io ho provato il Focus Bracketing con la Lumix 80G: su soggetti piccoli non mi è sembrato funzionare bene. Non so se con le Olympus vada meglio. La G9 avrebbe il Focus Stacking in camera mi sembra, come alcune Olympus. Ma per ora mi tengo questa.

Proverò con la slitta - e magari i tubi di prolunga - dato che ne ho una mai usata.
Comunque consiglio fortemente lo Zuiko 60, dà molte soddisfazioni e si parte con un rapporto di riproduzione 1:1.


Non sono ingegnere ottico ma credo che lo spostamento del gruppo ottico da parte del motore, perché è quello che succede con stacking on camera o da remoto, in special modo con focali corte ad un certo punto raggiunga dei limiti, non di precisione ma in fatto di poter fare spostamenti al di sotto di una certa misura estrema, cosa che invece non succede su una slitta di precisione a spostamento 1/100mm, requisiti che ovviamente servono per alti R.R. e non certo per 1:1.

avatarjunior
inviato il 29 Marzo 2024 ore 10:19

Non sono ingegnere ottico ma credo che lo spostamento del gruppo ottico da parte del motore, perché è quello che succede con stacking on camera o da remoto, in special modo con focali corte ad un certo punto raggiunga dei limiti, non di precisione ma in fatto di poter fare spostamenti al di sotto di una certa misura estrema, cosa che invece non succede su una slitta di precisione a spostamento 1/100mm, requisiti che ovviamente servono per alti R.R. e non certo per 1:1.

Sono pienamente d'accordo, inoltre per un rapporto 1:1 usare tubi su focali corte (meno di 50 mm) significa spesso non potere mettere a fuoco perchè il piano di messa a fuoco cadrebbe nell'interno del tubo....

avatarsenior
inviato il 29 Marzo 2024 ore 10:26

Sono pienamente d'accordo, inoltre per un rapporto 1:1 usare tubi su focali corte (meno di 50 mm) significa spesso non potere mettere a fuoco perchè il piano di messa a fuoco cadrebbe nell'interno del tubo....


EsattoCool

Credo che per le focali molto corte le uniche possibili siano quelle moderne appositamente costruite per macro, tipo i Laowa o altri simili, con lenti "vecchie" corte se provviste di ghiera diaframmi rimane l'opzione ottica invertita su tubi o soffietto tutto in manuale.

avatarsenior
inviato il 29 Marzo 2024 ore 10:37

Aggiungendo tubi allo Zuiko 60 si andrebbe oltre 1:1, dato che nasce con questo rapporto.

Il Focus Bracketing automatico - nella Lumix almeno - funziona con soggetti di dimensioni apprezzabili.
Visto il rapporto 1:1, su un ragno di 5 mm diventa molto difficile focalizzare manualmente.
Se poi ci si mette la ghiera di messa a fuoco mamuale infinita...
Ho provato il FB soprattutto per vedere se sovrapponendo più scatti potevo permettermi un maggio ritaglio mantenendo una qualità accettabile.
Non è così.

avatarsenior
inviato il 02 Aprile 2024 ore 15:08

Ciao, con Olympus M1-mkII e obiettivo 40-150 (f/4-5.6) regolato su 60mm, col solo anello del 10mm (il kit ne prevedeva anche un'altro da 16mm) la messa a fuovo automatica funziona ancora, impostando il focus bracketing automatico con un passo di 1mm e una ventina di scatti sono riuscito ad immortalare un fragolina di bosco (ovviamente, come dicevo, il montaggio va fatto in pp). Il soggetto è venuto perfettamente nitido, sfondo sfuocatissimo, ovviamente (se mi ricordo stasera magari la carico). Secondo me per cominciare a giocare con la macro, è un giocattolo con un rapporto prestazioni/prezzo molto interessante.;-)

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 242000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




RCE Foto

Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve una commissione in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me