RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Ottime fotocamere che hanno perso.


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Ottime fotocamere che hanno perso.





avatarsenior
inviato il 25 Marzo 2024 ore 21:36

Io ho 3 pentax Lx una è ritta perche l'alloggiamento batterie di plastica si è sgretolato, collegando la batteria ai due fili la macchina vs.

Ma dallo stato non posso ritenere che siano state usate intensamente.

avatarsenior
inviato il 26 Marzo 2024 ore 10:05

Il problema che affligge la LX é la guarnizione di battuta dello specchio.

Le telemetro Canon successive si chiamavano già con questo nome e rispetto anche alla stessa Leica stavano avanti nel progetto, la 7 già montava un esposimetro e aveva le cornicette variabili a mirino per 35,50,85,100 e 135mm oltre che il caricamento della pellicola con lo sportellino come le reflex successive.

Nel 1934 fecero la prima telemetro Kwanon.

Fecero inoltre ottime lenti come il 35mm f.2 il 50 1.2 o 1.4 arrivando fino al 0,95.

user254277
avatar
inviato il 29 Marzo 2024 ore 22:19

Rispetto al "mostro sacro" cui all'epoca Pentax ambiva fare concorrenza, ovvero la Nikon F3, a mio parere non c'è paragone, la Pentax è superiore in tutto


La fotocamera è un contenitore che serve a tenere totalmente al buio la pellicola; essa non incide in maniera determinante sulla qualità dello scatto che, invece, è totalmente predominante nell'obbiettivo.

La Asahi Pentax poi, non brillava per qualità ottica e nemmeno per numero di accessori a disposizione dei fotografi.

Io non conosco le virtù di Pentax ma, conoscendo molto bene Leica - Nikon e Zeiss ed apprezzandone le stupende peculiarità, non faccio fatica a capire il mancato successo della Pentax LX

user254277
avatar
inviato il 29 Marzo 2024 ore 22:24


Mi riferisco a macchine straordinarie, che però non hanno retto la concorrenza o comunque non sono riuscite a scalzarla dal podio: Topcon RE SUPER, Pentax LX, Minolta Dynax 9, Olympus OM4, Pentax MZ-S, Contax 645, Minolta XM, Sony A900, Minolta 7D, Leica R8, Contax RTSIII, Olympus E-5...


Il titolo è: "Ottime fotocamere che..."

Che c'entra dunque il corpo digitale Olympus E-5 e tutti gli altri corpi digitali menzionati?

Il corpo digitale non può essere definito "Fotocamera" : Di fatto, non avendo il compito di tenere al buio la pellicola, esso è soltanto un banale corpo con sensore.

Per la precisione...


avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 0:17

Tanabuso, rispondendo con ordine ai tuoi interventi:

-Chiaro che la resa in una fotocamera a pellicola la fanno ottica ed emulsione, ma allora le Top di gamma che le fanno a fare? Una macchina si giudica anche da altri aspetti: robustezza, affidabilità, funzionalità ecc.

-Ogni marchio ha una sua "impronta" nella resa, ma le ottiche buone non le facevano mica solo Leica, Nikon e Zeiss; dire che Pentax non brillava per i suoi obiettivi è un'autentica eresia e comunque c'erano ottime lenti anche in produttori caduti nel dimenticatoio come Yashica, Topcon, Konica ecc.

-Se non conosci Pentax, come fai a dire che capisci il suo mancato successo?

-La parola Fotocamera significa "camera della luce", non implica la presenza della pellicola quindi lo è anche una digitale.

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 8:06

Appunto, una tiene al buio la pellicola l'altra il sensore, hanno le stesse forme, marchingegni, funzioni tanto è vero che possono usare gli stessi obiettivi ed usano lo stesso otturatore, lo stesso esposimetro, possono usare lo stesso sistema di mira (il live view è cosa abbastanza recente), le prime macchine digitali consumer non sono che rielaborazioni degli ultimi modelli a pellicola, perfino l'adozione degli ISO è stata adottata a ricalco delle precedenti caratteristiche: mi pare distinzione etimologicamente, ingegneristicamente, filogeneticamente errata.

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 8:52

@Tanabuso, devi informarti meglio, Pentax aveva ottiche che non avevano nulla da invidiare, prendi un "star" e poi ti ricredi.

Come ti hanno scritto anche altri brand producevano ottiche eccezionali.

Ci scordiamo Canon....

avatarjunior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 9:48

la parola fotocamera (che per altro e' solo un sinonimo di macchina fotografica, termine piu' corretto in Italiano) nulla ha a che vedere col tenere al buio qualcosa. Essendo la parola macchina fotografica derivata da fotografia, significa soltanto uno strumento che permette di "disegnare con la luce". In questo senso non vedo differenze se lo si fa con una emulsione su pellicola o con un sensore fatto di fotodiodi, almeno secondo me.

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 10:15

Alla fine, come ha ben illustrato Andrea, la fotocamera, o l'apparecchio fotografico o la macchina fotografica, chiamatela un po' come volete tanto il concetto di base non cambia, è solo un contenitore.
Che dentro ci sia una pellicola, oppure un sensore digitale, è irrilevante Eeeek!!!

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 11:59

Le prime fotocamere non usavano neanche la pellicola, ma lastre o altri materiali; la tecnologia si evolve, ma il concetto non cambia.

avatarjunior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 13:09

Tornando all'argomento principale, io l'unica esperienza ce l'ho con Sony (a parte olympus su pellicola). Penso che lo scarso successo della A900, nonostante la qualita' e il rapporto prezzo/prestazioni favorevole, sia stato dovuto alla poca fidelizzazione di Sony nel mercato fotografico del tempo. Tutti conoscevano Nikon e Canon dai tempi della pellicola, mentre Sony era il marchio dei televisori e degli stereo. Solo con le ML sono riusciti a farsi considerare un marchio fotografico e comunque nel settore pro da noi fanno ancora fatica. In effetti penso che Sony sia sia buttata sulle ML passando per le transucent mirror proprio perche' hanno presto capito che nel mercato dslr non ce l'avrebbero mai fatta a emergere.
C'e' anche da dire che ai tempi della A900 il parco ottiche FF di Sony non era fornitissimo, a parte vecchie lenti Minolta (molte delle quali non pensate per il digitale) e le costose Zeiss. Ancora oggi molte lenti di terze parti per Sony (vedi Sigma) costano piu' degli equivalenti per Canon e Nikon.

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 13:51

Un solo nome ... perdente per definizione, visto che era una fotocamera DDR.

Ma il "Sistema Fotografico" SLR come lo conosciamo oggi deve molto alla Praktina FX (poi AII)
della società Kamera Werke(*)... Sistema ovviamente scippato da Nikon anni dopo con la mitica F e a ruota tutte le altre.

Sistema "credo" volutamente non reclamizzato ma tenuto ben nascosto dalla vulgata occidental-capitalista che non poteva permettersi di farsi superare da una fotocamera del blocco sovietico. Basti pensare che nell'ottimo libro >

CAMERAS (Brian Coe 1978 - edizione italiana per Garzanti tradotta dal Ghedina) non è nemmeno menzionata !!!


(*)Per gli amanti della storia ache non fotografica, consiglio di approfondire la storia dell'azienda Kamera Werke ... e di uno dei suoi proprietari (John Noble).


avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 14:05

Praktina mai avuta, di praktica ne ho avute parecchie perché le compravo per gli obiettivi m42 pentacon, Meyer, Zeiss ecc, gli obiettivi spesso di ottima qualità ottica, ma costruzione terribile, anche le fotocamere non mi sono sembrate alla pari con le edixa, spotmatic, fujica ecc

user203495
avatar
inviato il 30 Marzo 2024 ore 14:42

P..ca v...a!
Par di capire che quesi costruttori non abbiano/avessero? molto da invidiare agli "apprendisti stregoni" della Modernità.
Dicamo che oggi si arriva prima al traguardo.Alla meta.
Però anche con i treni a vapore ci si muoveva.E si arrivava.;-)
Quanta somma maestria in quei precursori.
E quanta nostalgia rilevo nei vostri commenti.Triste
Chiedo,non si è forse smarrita la passione?
Ricorderemo noi le odierne fotocamere con tanta nostalgia?
Potremo dire ai posteri:
bei tempi quelli.Triste

avatarsenior
inviato il 30 Marzo 2024 ore 15:24

A900 era davvero ottima (24 Megapixel, eccellente ergonomia, mirino luminosissimo, unica Full Frame con ibis, prezzo favorevole), ma mancava di alcune caratteristiche (video, live view) che stavano diventando standard sulle fotocamere e, come già detto, aveva un parco ottiche (quasi tutti Minolta rimarchiati) in buona parte obsoleto e decisamente caro rispetto alla concorrenza; in realtà soddisfaceva il 90% degli amatori, grazie alla possibilità di pescare fra una sterminata scelta di vecchie (ma ancora valide) lenti con attacco A, spesso a prezzo stracciato nel mercato dell'usato, ma Sony non era ancora affermata nel settore fotografico e la maggior parte puntava su Canon o Nikon.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 243000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




RCE Foto

Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve una commissione in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me