RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Street: come rompere la barriera della timidezza?


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Street: come rompere la barriera della timidezza?





avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 8:23

1. non uscire a fare foto a casaccio, arriva preparato.
2. studia la città; scegli una zona e cerca di capire, anche con google maps e simili, vie, negozi, insegne, sali scendi, viuzze, piazzette, fontane qualcosa che possa diventare il tuo teatro
3. cerca di studiare luci, ombre, come giocano in quella zona (questo è un pelo + complicato)
3b. al più fai un giretto in quella zona senza macchina e butta un occhiata.
4. assolutamente no borsa foto. scarpe comode.
5. vai li ed aspetta, potrebbe succedere qualcosa. Osserva la gente, come si muove, i flussi sono più o meno quelli
6. non fotografare gli artisti di strada ma piuttosto la gente che li guarda
6b. non fotografare barboni / bisognosi inteso quelli sdraiati che riposano o chiedono l'elemosina, piuttosto se proprio vuoi, cerca qualcuno di "attivo", scambiaci due parole
7. datti un tempo (mezz'ora? un ora?) se non succede nulla pazienza.
8. devi sempre stare attento a cosa succede, anche l'azione + banale potrebbe essere interessante. potresti anche vedere una persona con un abito / accessorio particolari, seguilo (ovviamente con discrezione, non sei un provolone ma un provetto fotografo) per un po'
9. lavori in corso / operai / lavavetri ecc.... sono sempre uno stimolo perchè rompono la routine e possono creare belle situazioni, se li vedi prova a capire come stanno cambiando la routine
10. divertiti; al più butterai un ora o due, non pensare di fare LA foto alla prima uscita, anzi, ci vorranno decine di uscite per mettere assieme qualcosa di buono

questo è un piccolo decalogo per affrontare la street in maniera costruttiva, sei un fotografo e non l'armata brancaleone, se vuoi vincere la timidezza prima devi avere chiaro cosa andari a raccontare
La street (difficile definire il concetto) è un racconto di cosa succede; spesso il banale rivela cose inaspettate, i tecnicismi non contano nulla, non serve la foto perfetta a livello nitidezza / tempi / diaframmi / iso; servono due ingredienti: momento e scena.
E se arrivi preparato sulla seconda, vedrai che arriverà anche il momento. ;-)


PS: il trucco di Mircor88 funziona al 100%, malissimo che vada fai lo gnorri, ti sposti nella direzione opposta, raramente la gente tornerà indietro a dirti qualcosa ed in quel caso mostrati un po' stupito, se ha il fare minaccioso. se invece è più curioso, è un altro paio di maniche MrGreen

avatarjunior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 8:44

Anch'io ho lo stesso problema. Soluzione: non le faccio. Gli artisti di strada non mi interessano, mi piacciono persone particolari in un contesto interessante. In pratica difficile che ne faccia. Al massimo con un tele, ma non vengono bene. Un esempio mi piacerebbe fare foto allortometcaro di Milano, chi c'è stato sa di cosa parlo, ma portare un obiettivo color chiaro che si vede lontano un miglio che non è un cellulare mi frena. Li la gente lavora non puoi dire fermi tutti posso fare foto ogni 5 minuti.

avatarjunior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 9:19

Io personalmente mi metto in un punto di interesse e inizio a scattare poi se qualcuno si sente fotografato spesso chiede scusa per essersi messo in mezzo ma in realtà è quello che volevo MrGreen

Ho notato che gli stranieri sono contenti di essere fotografati ed evito sempre quelli tipo faccia da ….. Sorriso

Poi personalmente non è la stessa cosa chiedere a qualcuno di essere fotografato e fotografarlo senza che se ne accorga perché in in quest'ultima sono spontanei e la spontaneità non può essere replicata dal mettiti qui o lì che ti faccio due foto..

Gli artisti di strada li fotografo una volta e basta e lascio sempre dei soldi prima dello scatto facendogli segno che farò la foto.

Poi sfrutto un amico dicendogli mettiti li quando poi in realtà non fotografo lui ma mi serve come via di uscita nel caso.

Concludo dicendo che se non posso pubblicare evito di fare street e pubblico solo foto di artisti o amici messi spesso di spalle.

La street è bella perche racconta gli stati d'animo ma se deve essere un problema ci penso due volte…

avatarjunior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 10:19

Allora, da quel che ho letto finora (a parte il commento di Alex Focus che proprio non ha manco letto bene il post iniziale, ma ci sta: questo è un forum ad alto tasso di polemica...) arrivo a una conclusione, che poi è più o meno la stessa di Lcsec:

la street non fa per me.

Conosco a menadito le zone della mia città più prossime a casa e il centro, a volte mi verrebbe voglia di fotografare delle persone perché sono particolari, "belle" in senso fotografico, o che sono in atteggiamenti interessanti. Ma di ricorrere a sotterfugi non sono capace e mi vergogno, andare a chiedere il 98% delle volte non ce la faccio. Nel corso di una quarantina di anni che faccio foto, mi sarà capitato forse in totale 20 volte di fotografare persone, a parte le sessioni di ritratto volontarie. L'ultima è stata in Giappone, quando trovai l'ennesima volontaria che ripuliva un giardino e che, combinazione sapeva un po' di inglese e, per qualche ragione, non mi ha intimidito quando le chiesi di essere fotografata mentre lavorava.

Faccio eccezione solo per gli artisti di strada, a cui però do sempre un abbondante obolo anche se mi fermo solo per 20 secondi. Non esiste una soluzione quando si è timidi e si mette al primo posto la propria privacy e quella altrui.

Pazienza. La fotografia è bella proprio perché riguarda tutto il mondo, e quindi di soggetti a disposizione ce ne sono a bizzeffe. Il mondo è interessante anche al di là degli esserei umani che ci abitano.

avatarsupporter
inviato il 22 Giugno 2023 ore 10:20

Praticamente tutte le street più famose e celebrate della storia della fotografia sono state scattate "di nascosto" e se la situazione non è in alcun modo pregiudizievole per il "protagonista" , a mio modesto
avviso non credo si possa parlare di scorrettezza .

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 10:33

faccio molta street da molti anni, non è l'unico genere che ho praticato ma ne ho praticati anche altri.
Può sembrare una banalità, ma non tutti sono portati per tutto, di questo bisogna prenderne atto.
Se la tua timidezza è un limite, il desiderio di produrre un certo tipo di immagini deve essere così forte da farti vincere anche in parte i blocchi che hai.
Come rompere il ghiaccio? Frequenta città d'arte o luoghi d'arte/turistici affollati dove la tua camera al collo è la normalità. Frequenta eventi, tipo carnevali, feste di paese, processioni gare, artisti di strada e tutto quel mondo dove non ti senti in imbarazzo o dove non puoi attirare l'attenzione. Poi pianino prendi coraggio ed alzi il tiro.
Fronte attrezzatura? Parte un film... dalle tascabili alle super zoom al telecomando in tasca, conta solo il risultato. Ad esempio ho fatto degli scatti diciamo buoni con 24/70 2,8 a persone molto vicine perchè sembra un tele dal volume e quindi le persone pensano che fotografi lontano...
Ma la parte più difficile è formasi un linguaggio, li ci vuole tempo e pazienza.

( aggiungo che ho scritto questo prima dell'ultimo post dell'autore)

avatarjunior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 10:37

Wolfschanz hai sicuramente ragione. Ma penso che ci voglia il "carattere" adatto. Sono un tipo solitario, non mi piace apparire e per esempio, non ho foto mie nel mio avatar qui né quasi da nessuna altra parte, e per trasmissione immagino che gli altri, con eccezioni, siano tutti più o meno come me.

Forse riesco a fare eccezione per gli artisti di strada proprio perché anche io suono uno strumento, e mi esibisco in pubblico senza troppi problemi. Ma quello è tutto un altro discorso.

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 10:48

No scusa, tu riesci ad esibirti in pubblico e poi non riesci a chiedere se puoi fotografare?
Come è possibile?

Io fotografo tutto e tutti (anche con il 70-200 f2.8 con paraluce montato, non proprio piccolissimo) ma non riuscirei ad esibirmi in pubblico ...


Comunque ho visto che se sei rispettoso e sorridente, e chiedi, pochissimi ti dicono di no, e allora amen, faccio senza.

avatarjunior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 10:55

No scusa, tu riesci ad esibirti in pubblico e poi non riesci a chiedere se puoi fotografare?
Come è possibile?


L'esibizione in pubblico evidentemente in me fa scattare altri meccanismi. Io sono ciò che "produco" con il mio strumento musicale, non FrancoS64. Ma anche lì ho delle regole al quale non transigo. Per esempio, vestirmi come mi pare e non seguire eventuali trend della band (con cui spesso ho bisticciato proprio per questa ragione!).

user109536
avatar
inviato il 22 Giugno 2023 ore 10:58

Ma a nessuno passa per la testa che ad una persona, per un sacco di motivi, può dar fastidio essere fotografato ? E perché fotografare di nascosto con trucchetti infantili? Mah !

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 11:02

Ma a nessuno passa per la testa che ad una persona, per un sacco di motivi, può dar fastidio essere fotografato ? E perché fotografare di nascosto con trucchetti infantili? Mah !

@Madrano ti riferisci a qualcuno in particolare nella discussione? e nel caso a chi, o parli in generale?
Grazie

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 11:06

La "street" ognuno la fa a modo suo. Se sei timido è inutile pensare di fare foto alla Bruce Gilden, ma magari userai un 50mm come Bresson, o puoi fotografare animali come Erwitt, oppure dettagli o lavorare tanto con le ombre e i chiaroscuri, come va di moda ultimamente.
Il mio consiglio è studiare i classici, seguire i collettivi, gli autori e i festival, e soprattutto camminare tantissimo, in zone e occasioni che reputi interessanti.
Infine un altro mio consiglio personale: non forzarti a fare ciò per cui non ti senti incline, cerca il tuo percorso, il tuo linguaggio (fondamentale!), e sii costante.

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 11:11

Un piccolo suggerimento per FrancoS64, se ancora non lo hai letto, www.fotoimage.it/street-photography-professionista-come-farla/ poi chiaramente il concetto di street si può allargare anche a contesti diversi da quelli citati nell'articolo.

avatarsupporter
inviato il 22 Giugno 2023 ore 11:12

Anche io uso la tecnica di continuare a puntare l'obiettivo (o 70-200 o 24-70) su un punto anche dopo aver fotografato le persone rimango fermo ed effettivamente si scusano perché si sentivano come disturbatori.
Altre volte mi capita prima di fare due chiacchiere, specie con le persone anziane che hanno sempre qualcosa di interessante da raccontare. Mi ascolto delle storie di paese e poi dopo qualche sorriso chiedo se posso far loro una foto.
Molte volte mi vedono con la fotocamera e mi chiedono se sono un fotografo oppure dove metto le foto ed io rispondo sempre sulla pagina di un sito che ho a disposizione e che le foto non le vendo che è la verità e spesso si fanno fotografare.
Mi è capitato dei bambini che mi chiedevano di far loro delle foto e ho sempre risposto di no e che debbo avere l'autorizzazione dei genitori e ci deve essere almeno uno dei genitori, mamma o babbo, vicini.
il segreto dei tre sorrisi è verissimo ed aggiungerei molta delicatezza e gentilezza con tutti.

avatarjunior
inviato il 22 Giugno 2023 ore 11:22

Da quando, fotografando una quindicina di anni fa un gruppo di breakdancer in centro a Milano, venni aspramente ca**iato da uno di loro, la mia enorme timidezza mi ha impedito di fotografare soggetti umani per strada.


Spiaggia salento, un mesetto fa. Vedo mamma col bambino, di spalle in controluce col sole che tramonta (quindi manco riconoscibili). Faccio un paio di foto con lo smartphone (la macchina in spiaggia non conviene, manco una grIII) il padre/marito mi cazzia pesantemente, cancello la foto, cerco di spiegargli quello che faccio, che è legale, che non sono riconoscibili, di mostrargli il mio instagram, non c'è modo. gli dico chiama pure la polizia, lui continua ad insultarmi, ho rischiato seriamente le botte. Quasi quasi preferivo che mi desse un pugno almeno gli facevo causa e ci guadagnavo qualcosa da sta storia delle foto.

Morale della favola, la gelosia e la possessività sono armi potenti, stateci alla larga.

La foto poi non era nulla di che, l'avrei cestinata lo stesso

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 242000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




RCE Foto

Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve una commissione in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me