RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Astroinseguitore







avatarjunior
inviato il 25 Novembre 2022 ore 8:26

Ho capito ragazzi siete stati gentilissimi entrambi e avete sopportato le mie domande martellanti. Io personalmente preferisco recarmi sul posto e fotografare tutto in quel momento: cielo e terreno nello stesso istante. Poi magari fondo scatti in maniera tale da cercare un abbattimento del rumore maggiore sul terreno visto che è la cosa che solitamente passa più in sordina rispetto al cielo.

Che poi la soluzione per evitare quei problemi è semplicissima eh, basta scattare cielo e terreno usando gli stessi tempi e postprodurre tutto assieme dopo avere assemblato le due immagini, invece di fare cieli tiratissimi con post produzione da deep sky e poi incollarli su foto del terreno fatte all'ora blu...;-)

Su questo mi trovi molto d'accordo Bubu. Secondo te con il 16-35 f/4L, il 24-70 f/4L (chiudendoli magari a f/5.6 o f/6.3 per ridurre i difetti ai bordi, coma e astigmatismi) e l'astroinseguitore potrei tirar fuori qualcosa di decente, a patto di integrare molto segnale, oppure non ne vale la pena? Si potrebbe raggiungere la qualità di un fisso di 20 o 50mm?

Vado ulteriormente OT, Secondo voi come si può imparare ad elaborare correttamente questo tipo di fotografie? A me piacerebbe più qualcosa di cartaceo da poter sfogliare e avevo trovato questo libro alynwallacephotography.com/photographing-night-sky-astrophotography-bo avete opinioni in merito? Ci sono altri metodi che si potrebbero utilizzare?

avatarjunior
inviato il 25 Novembre 2022 ore 10:08

Ztt

Per la fase "didattica" della post-produzione sono tre i miei consigli:

- siediti al pc con qualcuno che ti possa mostrare il suo modo di procedere.

- segui alcuni webinar o video gratuiti e partecipa - se puoi - agli workshop dei fotografi ai quali vorresti ispirarti.

- usa spesso photoshop e allenati con cadenza regolare nella post produzione; con i due punti sopraelencati come base di partenza, cerca di sviluppare un tuo metodo personale, sperimenta nuove cose, fai e rifai la post-produzione della stessa fotografia più volte.

... lo stesso vale più o meno per la fase di ripresa e la stampa finale.

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2022 ore 10:37

Secondo me, Ztt, ti stai facendo tanti problemi che risolveresti da solo facendo qualche prova adesso, senza l'astro inseguitore: nella tua Galleria vedo che una Via Lattea c'è già, quindi dacci dentro lì e via (tra l'altro guardando le altre foto, così a colpo d'occhio mi vien da chiederti se usi Luminar come programma di post o solo come plug-in per qualche ritocco)!

Per il cielo profondo sì, un astroinseguitore è indispensabile, ma se vuoi "specializzarti in quello" considera proprio una montatura equatoriale e magari un cannocchiale invece che un megaobiettivo, ci piazzi davanti una fotocamera dedicata e sei sull'altro sport che si diceva sopra, ma almeno ci sei con la giusta attrezzatura; se invece vuoi stare sulla paesaggistica notturna con il 28mm o qualche altro grandangolo qualsiasi dei precedenti ti va bene, ma puoi tranquillamente iniziare a fotografare senza almeno ti rendi conto da solo di che cosa è fattibile o meno semplicemente con cavalletto e fotocamera, quanto è "sola" post produzione e via dicendo!

Senza scomodare troppo le gallerie degli altri questa è una semplice esposizione singola di 25 secondi (se non ricordo male Canon 6d e Sigma Art 20), che piaccia o meno è altro conto, ma è il risultato di uno scatto venuto bene e con una post produzione puntata a far uscire un risultato naturale...


avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2022 ore 16:01

Su questo mi trovi molto d'accordo Bubu. Secondo te con il 16-35 f/4L, il 24-70 f/4L (chiudendoli magari a f/5.6 o f/6.3 per ridurre i difetti ai bordi, coma e astigmatismi) e l'astroinseguitore potrei tirar fuori qualcosa di decente, a patto di integrare molto segnale, oppure non ne vale la pena? Si potrebbe raggiungere la qualità di un fisso di 20 o 50mm?


In linea teorica sì, magari il fisso (e tocca sempre vedere QUALE perché alcuni, anche molto costosi, sono dei cessi per astro) avrà sempre quel qualcosina in più anche a parità di diaframma ma il risultato finale dato abbastanza tempo di esposizione sarà molto simile.

Il problema è che più allunghi i tempi più complichi le cose in post produzione, specialmente se l'orizzonte è irregolare, dato che avrai zone che vengono coperte dagli oggetti in primo piano.
Gli stacking migliori che vedo in giro sono solitamente fatti con tempi comunque relativamente brevi (raro vederne oltre il minuto) e con aperture abbastanza larghe, cosa che permette di aver stelle più puntiformi e dettagli migliori senza però strafare.
Ricordiamo sempre che 30s a f/2.8 sono 2 minuti a f/5.6!
Altra cosa è che allungando i tempi di esposizione perdi un casino di tempo in più sul campo, immagina di avere che so, un 50mm e di voler fare un panorama di 3 pannelli, in quel caso sarebbero 90s contro 6 minuti, terreno escluso che poi devi scattare a parte!

A me piacerebbe più qualcosa di cartaceo da poter sfogliare e avevo trovato questo libro alynwallacephotography.com/photographing-night-sky-astrophotography-bo avete opinioni in merito? Ci sono altri metodi che si potrebbero utilizzare?


Lo conosco Wallace, ho visto diversi suoi video più che altro per le recensioni di obiettivi etc.
Come stile non mi fa impazzire, più che altro non mi piacciono molto i colori delle foto perché quasi sempre tendono un po' troppo al blu/violetto (ma sinceramente non so se sia colpa sua o del fatto che usa Sony che con le stelle non è proprio il massimo, mannaggia il loro firmware MrGreen) ma non mi pare di avergli mai sentito dire boiate.
Sul libro non saprei, lui però eticamente mi sembra uno molto a posto e nella galleria di certo non ha mappazzoni di post produzione.

avatarjunior
inviato il 26 Novembre 2022 ore 10:14

In linea teorica sì, magari il fisso (e tocca sempre vedere QUALE perché alcuni, anche molto costosi, sono dei cessi per astro) avrà sempre quel qualcosina in più anche a parità di diaframma ma il risultato finale dato abbastanza tempo di esposizione sarà molto simile.

Stavo pensando di affiancare al 28 art, se dovesse servire, il 20 e il 50 art di sigma. Leggevo che non si comportano male per la fotografia notturna, soprattutto ai bordi che è la cosa più importante. Però ripeto lo farò solo se mi renderò conto che con gli zoom che uso, non ottengo risultati che mi aggradano.

Gli stacking migliori che vedo in giro sono solitamente fatti con tempi comunque relativamente brevi (raro vederne oltre il minuto) e con aperture abbastanza larghe, cosa che permette di aver stelle più puntiformi e dettagli migliori senza però strafare.
Ricordiamo sempre che 30s a f/2.8 sono 2 minuti a f/5.6!

Come mai migliora il dettaglio per pose più brevi? Comunque a f/4 o f/5.6 i fissi si comportano meglio.

A proposito di Wallace, lo conosco anche io e per questo ho linkato il suo libro: mi piace l'approccio che usa nei suoi video che tra l'altro, nonostante siano in inglese, trovo facilmente comprensibili. Riguardo i consigli di Alex invece, purtroppo non ho tempo di fare queste cose: lo studio occupa gran parte della giornata e di solito preferisco leggere dai testi. sicuramente non è il massimo però è l'unica cosa che riesco a fare

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2022 ore 15:08

Come mai migliora il dettaglio per pose più brevi? Comunque a f/4 o f/5.6 i fissi si comportano meglio.


No, è che se usi pose più brevi risparmi un sacco di tempo sul campo e semplifichi tutte le operazioni di stitchig e post produzione dato che hai meno differenze tra un file e l'altro.
Finché hai uno sfondo regolare e che si scontorna bene te la cavi lo stesso, ma immagina di avere un orizzonte più complicato (tipo un albero) e capisci come mai un sacco di foto in tracking che vedi sono palesemente cieli scattati da un'altra angolazione in modo da non avere ostacoli e poi incollati sulla foto del paesaggio ;-)
Con una lente luminosa in 60s il segnale che raccogli basta e avanza, non c'è bisogno di fare esposizioni lunghissime per avere un buon risultato.

Stavo pensando di affiancare al 28 art, se dovesse servire, il 20 e il 50 art di sigma. Leggevo che non si comportano male per la fotografia notturna,


Il 20mm Sigma (perlomeno la versione per reflex che credo sia quella a cui ti riferisci visto che la versione mirrorless per Canon non esiste) devo ancora capire come mai abbia una reputazione positiva, ai bordi è tremendo e anche chiudendo migliora poco.

avatarjunior
inviato il 26 Novembre 2022 ore 22:31

Il 20mm Sigma (perlomeno la versione per reflex che credo sia quella a cui ti riferisci visto che la versione mirrorless per Canon non esiste) devo ancora capire come mai abbia una reputazione positiva, ai bordi è tremendo e anche chiudendo migliora poco.

Mi avevano parlato male del 24mm piuttosto che del 20.

No, è che se usi pose più brevi risparmi un sacco di tempo sul campo e semplifichi tutte le operazioni di stitchig e post produzione dato che hai meno differenze tra un file e l'altro.
Finché hai uno sfondo regolare e che si scontorna bene te la cavi lo stesso, ma immagina di avere un orizzonte più complicato (tipo un albero) e capisci come mai un sacco di foto in tracking che vedi sono palesemente cieli scattati da un'altra angolazione in modo da non avere ostacoli e poi incollati sulla foto del paesaggio ;-)
Con una lente luminosa in 60s il segnale che raccogli basta e avanza, non c'è bisogno di fare esposizioni lunghissime per avere un buon risultato.

In quei casi so che alcuni alzano il livello dell'orizzionte su PS. Così, pur vedendosi meno cielo, non hanno il problema del fondere scatti di quel tipo. Però parlo per sentito dire perchè, come da titolo del topic, non ho ancora un'inseguitore. Cool

avatarsenior
inviato il 26 Novembre 2022 ore 23:03

Mi avevano parlato male del 24mm piuttosto che del 20.


Cambia fonti MrGreen
Guarda già solo su Lenstip (che è uno dei pochi siti dove trovi le prove di coma e astigmatismo) che porcaio fa il 20mm ai bordi anche chiudendo.
E il 24mm comunque anche lui non eccelle eh, infatti tra gli astrofotografi seri non penso ci sia quasi nessuno che lo usa, la maggior parte ancora sono attaccati al vecchio Samyang oppure usano il 28mm f/1.4 Sigma che è mostruoso.

In quei casi so che alcuni alzano il livello dell'orizzionte su PS. Così, pur vedendosi meno cielo, non hanno il problema del fondere scatti di quel tipo. Però parlo per sentito dire perchè, come da titolo del topic, non ho ancora un'inseguitore


Hai voglia che lo fanno, ma fidati che quando vedi certe inquadratura che ti viene da chiederti "ma come ca**o hanno fatto a fare 5 minuti di tracking con un albero in mezzo all'inquadratura" la risposta è semplice: non l'hanno fatto e hanno incollato il cielo (se va bene) scattando la foto 10 m più in là, se va male han preso una foto del cielo di quella notte (o proprio che non c'entra una mazza) e l'hanno sbattuta sul terreno fatto ad un alto orario. ;-)
C'è gente, anche italiana, che è finita sull'APOD facendo ste cose... cosa abbastanza triste visto che ci si aspetterebbe un po' più di serietà da chi gestisce quel sito.
A me è una cosa che da estremamente fastidio, anche perché allineare per bene gli oggetti celesti con il terreno in un preciso momento è indice di preparazione e competenza (cosa resa ancora più interessante dal fatto che il cielo è un po' un grande orologio).

avatarjunior
inviato il 27 Novembre 2022 ore 10:03

Cambia fonti MrGreen
Guarda già solo su Lenstip (che è uno dei pochi siti dove trovi le prove di coma e astigmatismo) che porcaio fa il 20mm ai bordi anche chiudendo.
E il 24mm comunque anche lui non eccelle eh, infatti tra gli astrofotografi seri non penso ci sia quasi nessuno che lo usa, la maggior parte ancora sono attaccati al vecchio Samyang oppure usano il 28mm f/1.4 Sigma che è mostruoso.

Cambio spacciatore. Vidi un pò di tempo fa su Lenstip e il 20mm secondo me a f/4 si comporta bene. Il 24 sembra non solo meno nitido ma anche peggiore del 20mm.

Hai voglia che lo fanno, ma fidati che quando vedi certe inquadratura che ti viene da chiederti "ma come ca**o hanno fatto a fare 5 minuti di tracking con un albero in mezzo all'inquadratura" la risposta è semplice: non l'hanno fatto e hanno incollato il cielo (se va bene) scattando la foto 10 m più in là, se va male han preso una foto del cielo di quella notte (o proprio che non c'entra una mazza) e l'hanno sbattuta sul terreno fatto ad un alto orario. ;-)
C'è gente, anche italiana, che è finita sull'APOD facendo ste cose... cosa abbastanza triste visto che ci si aspetterebbe un po' più di serietà da chi gestisce quel sito.
A me è una cosa che da estremamente fastidio, anche perché allineare per bene gli oggetti celesti con il terreno in un preciso momento è indice di preparazione e competenza (cosa resa ancora più interessante dal fatto che il cielo è un po' un grande orologio).

Immagina quelli che fanno una foto con un albero spoglio. Lì l'inseguimento è veramente difficile da fare e questo dimostra ancora di più come ci sia gente furba. Eppure Bubu alla gente piace quel tipo di fotografia, basta vedere anche anche su Instagram il numero di interazioni che hanno. Per dirti, un pò di tempo fa avevo, pensato di fare una foto di un complesso industriale vicino casa mia con la via lattea dietro: Provando a spingere in post produzione per far emergere la via lattea, il risultato finale mi sembrava molto irrealistico ma gradevole da vedere: per dirti si vedevano queste torri con la via Lattea dietro post prodotta a regola d'arte. Facendola vedere a un pò di persone, tutti a dire:" uao bellissima, complimenti ecc....". Quando ho detto che era una foto innaturale non mi volevano credere.Eeeek!!! Secondo te meglio una foto bella da vedere o una foto fedele alla realtà?

Secondo me, Ztt, ti stai facendo tanti problemi che risolveresti da solo facendo qualche prova adesso, senza l'astro inseguitore: nella tua Galleria vedo che una Via Lattea c'è già, quindi dacci dentro lì e via (tra l'altro guardando le altre foto, così a colpo d'occhio mi vien da chiederti se usi Luminar come programma di post o solo come plug-in per qualche ritocco)!

No Max, uso Camera Raw e PS

avatarsenior
inviato il 27 Novembre 2022 ore 19:58

Vidi un pò di tempo fa su Lenstip e il 20mm secondo me a f/4 si comporta bene.


Eh ma ti sembra normale che per avere i bordi decenti (e comunque non eccellenti nemmeno a quel diaframma!) devo chiudere di 4 stop un f/1.4? MrGreen

Eppure Bubu alla gente piace quel tipo di fotografia, basta vedere anche anche su Instagram il numero di interazioni che hanno. Per dirti, un pò di tempo fa avevo, pensato di fare una foto di un complesso industriale vicino casa mia con la via lattea dietro: Provando a spingere in post produzione per far emergere la via lattea, il risultato finale mi sembrava molto irrealistico ma gradevole da vedere: per dirti si vedevano queste torri con la via Lattea dietro post prodotta a regola d'arte. Facendola vedere a un pò di persone, tutti a dire:" uao bellissima, complimenti ecc....". Quando ho detto che era una foto innaturale non mi volevano credere.Eeeek!!!


Eh purtroppo è così, una volta c'erano gli HDR iperpompati e ipersaturi, adesso ci sono i paesaggi con focal/time blend, le montagne stirate, i cieli sostituiti etc etc.
Purtroppo buongusto e numero di visual spesso non vanno a braccetto.

Secondo te meglio una foto bella da vedere o una foto fedele alla realtà?


Diciamo che dipende anche dal genere eh, però se si parla di paesaggi, e ancora di più di astrofotografia che dovrebbe avere anche un valore "scientifico" oltre che puramente artistico per me una foto finta diventa automaticamente brutta, perché ci vedo il finto.

Capsico perché una foto come questa possa avere successo (condita con tanto di strappastoria lacrima nella descrizione che manco Maccio Capatonda ai tempi d'oro), ma io che so che un collage simile è totalmente impossibile ci vedo solo una pacchianata, e lei a quanto pare vende anche corsi, immagino parecchi, di grafica (non certo di fotografia ;-)) www.facebook.com/GiovannaGriffo.Photographer/photos/a.121370931274583/

avatarsenior
inviato il 28 Novembre 2022 ore 11:11

“ Secondo te meglio una foto bella da vedere o una foto fedele alla realtà? ?

Dipende se tu vuoi elaborare una fotografia o un'immagine...
Non c'è nulla di sbagliato in nessuno dei due casi, ma diciamo che una fotografia magari la puoi rivedere recandoti da solo sul posto e godendoti la scena, l'immagine arrivi sul posto e ti serve un po' di fantasia.
(nel caso menzionato, un po' troppa fantasia, senza nulla togliere alla bravura ad usare un programma, ma non è più fotografia quella, per quanto possa anche essere bello il risultato finale)

Alla gente piace quel tipo di foto

A che gente? A chi mette il cuoricino su Instagram o a chi ti compra la stampa e se la attacca in casa?

avatarjunior
inviato il 28 Novembre 2022 ore 15:11

Eh ma ti sembra normale che per avere i bordi decenti (e comunque non eccellenti nemmeno a quel diaframma!) devo chiudere di 4 stop un f/1.4? MrGreen

Assolutamente no, però il mercato quello offre Triste

Eh purtroppo è così, una volta c'erano gli HDR iperpompati e ipersaturi, adesso ci sono i paesaggi con focal/time blend, le montagne stirate, i cieli sostituiti etc etc.
Purtroppo buongusto e numero di visual spesso non vanno a braccetto.

Mamma mia che odio gli HDR così. Non mi sono mai piaciuti. Direi che buongusto e views non vanno mai a braccetto ultimamente. Ho visto la foto Bubu: praticamente un buon fotomontaggio che non ha nulla a che vedere con la realtà: le foto del cielo sono state palesemente fatte in un altro punto. Eppure le interazioni mica son poche.

A che gente? A chi mette il cuoricino su Instagram o a chi ti compra la stampa e se la attacca in casa?

io parlo di interazioni sui vari social perchè penso sia abbastanza improbabile che qualcuno compri una stampa di quel tipo per appenderla in casa sinceramente. Sarei felice di essere smentito ovviamente.

avatarsenior
inviato il 28 Novembre 2022 ore 17:38

Infatti, una stampa di quel genere va bene per chi vende un corso di PhotoShop, stop.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 226000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me