RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Da FF a MF e ritorno


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Da FF a MF e ritorno





avatarsenior
inviato il 06 Agosto 2022 ore 22:05

Ecco, in queste situazioni tipo teatro (ma immagino anche pattinaggio o similare) credo che una R5 con un 400 2.8 o altro super tele e con sistema di fuoco Canon sia imbattibile (anche con Sony o nikon) ed il gap del sensore 44x33 rispetto al FF va a scemare a favore di quest'ultima, per qualità e quantità di foto buone portate a casa.
Per scene dinamiche come può accadere nel Wedding o cerimonie penso che il sistema AF e tutto il comparto velocità dia un grande vantaggio rispetto alla medio formato ed al sistema generale GFX

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 1:20

"a queste devi per forza abbinargli un'ottica nativa e allora son dolori ed il mercato dell'usato è decisamente scarso"
... Con adattatore non ci puoi abbinare ottiche Pentax 645, Pentax 67, Mamiya 645 ?
E di quelle sull'usato ne trovi. Anzi le Pentax le trovi anche nuove.
Se invece uno non vuole usare adattatori allora è un'altra musica.
Dal punto di vista della qualità file sbaglio o il sensore Sony A7rIV è lo stesso della 100S ritagliato? Intendo dire che se parliamo di foto statica di paesaggio su cavalletto, se i due sensori sono tecnologicamente uguali, allora basterebbe fare photostitching con una Sony A7rIV per avere la stessa qualità... con prezzo inferiore ma con sbatti superiore (ripeto, per foto statiche).

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 2:31

Il vero problema sono le lenti, e per chi fa paesaggio lo zoom rappresenta una comodità massima. Ora con una FF hai il 24-105 o 24-120, insomma con una MF ti servono solo che qui due lenti per avere lo stesso range.
Poi mancano gli zoom tipo 16-35 14-24 per non parlare del 12-24.
Il file della GFX100S è notevole ma se scatti foto che necessitano di essere vista ad alti ingrandimenti. Io ho fatto una prova e onestamente rispetto alla A7rIV con un ottica GM, la differenza non mi ha convinto a superare la scomodità di cui parlavo prima.

avatarsupporter
inviato il 07 Agosto 2022 ore 8:24

Concordo con Mario. Stesse valutazioni mie

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 8:59

E dimenticavo Zeppo, volendo ci abbini anche tutte le TS Canon, di cui una già ce la hai, e le puoi ancora decentrare.
Certo, per fotografia di tipo statico come la fotografia architettonica, a mio avviso la gfx100 non ha grande vantaggio rispetto alla FF che già possiedi da 45 Mpix con decentrabili. La canon R5 a parità di inquadratura finale ti dà un file da 73 Mpix dove ne avresti uno da 102 che linearmente si traduce in un file del 18% più risoluto, non molto. Se invece uno ha la A7rIV e ci adatta i TS a parità di inquadratura finale ha esattamente lo stesso risultato.

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 9:44

Quello che mi ha però sempre frenato è la disponibilità di ottiche, ad una FF ci attacchi/adatti di tutto, a queste devi per forza abbinargli un'ottica nativa e allora son dolori ed il mercato dell'usato è decisamente scarso


Ma non è vero!

Ci attacchi di tutto!

Io ci ho attaccato addirittura le Pentax67

Io sono passato da FF a FF+ e non torno più indietro manco se me lo regalano il FF.
Ci scatto a teatro, battesimi e matrimoni mai sentito limitato da autofocus ed ho una QI superiore.
Se non serve un af-c performante o tele lunghi, il sistema GFX a oggi per Qualità prezzo non ha rivali


Toh... finalmente uno che la GFX l'ha usata invece di vederla sui forum.... MrGreen

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 10:10

Il problema è quello.. mancanza di tele lunghi. Altrimenti anche io avrei preferito una Gfx al posto di una ff

avatarsupporter
inviato il 07 Agosto 2022 ore 10:23

Però non capisco perché chi ha idee diverse deve sempre passare per bimbiminkia che no sa usare o non ha usato la roba… poi vi lamentate se vininsultano. Bah…

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 10:24

Ma forse la prima domanda da porsi è la GFX per fare cosa. Anche a me la GFX attira in assoluto, anzi sono un po' indeciso se poi puntare su quella o ad es. un usato Mamiya + Phase One tipo IQ180 o IQ160 ma qui poi sì che sei legato mani e piedi alle ottiche native ed hai una cosa usata con i possibili problemi che ne conseguono (ma hai il vero medio formato). La fuji proprio per le ottiche avrebbe la flessibilità delle mirrorless.
Bisogna capire cosa uno ci vuol fare. Uno la vuole per avere un'iperrisoluzione senza lo sbattimento di dovere fare merging di diversi scatti in paesaggio o in architettura?
Oppure uno vuole un look da ottiche medio formato per farci ritratti?
Alla fine anche io sento le sirene e non so esattamente cosa fare. Anche perché a me piace pure la fotografia notturna e gli IQ160 o 180 non so come si comportino nelle lunghe esposizioni (la gfx 100 presumo invece che nelle LE non abbia problemi)
Sto pensando per iscritto... se è ancora consentito farlo senza prima essersi comprati una Phase One trichromatic.
I consigli sono bene accetti.

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 10:48

E altra cosa che mi gusta fare sono fotografie in concerti. Anche su questo penso che forse una mamiya con Iq160 non sarebbe così comoda come una gfx, la Mamiya forse mi costringerebbe a tenere due sistemi, la Canon con 70-200 o 300 la vedo non sostituibile in quello da una MF con dorso digitale.
Qualche dettaglio, consiglio ed esperienza in più sull'uso della gfx in questi contesti invece? Con che lenti?

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 10:50

Ho preso la gfx100s, dopo un anno e mezzo circa di a7r4 e due anni abbondanti di a7r3.
La fuji rappresenta la naturale evoluzione del file sony, che già su r4 è migliorato rispetto ad r3.
Inizialmente hai l'impressione, con la fuji, di avere una r4 con più pixels. È solo dopo un po' che ti rendi conto, della maggior finezza di resa. I colori sono migliori, ma non migliori, che potresti ottenere con un profilo colore diverso.
Migliori perché il passaggio da un colore all'altro è più naturale.

Per chi ha esperienza di analogico (vera, non presunta) si rende conto che anche il passaggio da 35mm a medio formato è strano. Inizialmente hai l'impressione che la resa sia meno nitida. Pensi di aver fatto qualcosa di sbagliato
Quando (nei lontani anni 90) sono passato da nikon ad hasselblad, ho avuto la stessa impressione iniziale.
Un file più morbido di quello restituitomi dalla nikon.Eeeek!!!
Non c'è voluto molto, però, per capire che la questione stava in termini differenti. Con hasselblad avevo colori meno "sparati" (a cui ero abituato con nikon) ma più veritieri.
Dopo poco, impossibile l'idea di tornare indietro.

Ecco, anche se in scala minore, questo lo ottieni anche con la gfx. File più morbido, di primo acchito meno "wow", ma sicuramente migliore.
Meno contrasto, meno senso di file aguzzo, ma più naturale.
Impossibile tornare indietro.

Ovviamente un file del genere, va anche post prodotto in maniera diversa, e capisco perché un esame frettoloso, possa non fare apprezzare le differenze.
Del resto il confronto, io l'ho fatto con a7r4, non esattamente la più scadente delle camere in circolazione.

Per quello dico che, chi voglia approcciare "seriamente" a questi apparecchi, deve avere la modestia di farlo con calma, senza la speranza di avere risultati strabilianti al primo scatto. Poi mi saprete dire...;-)

avatarsupporter
inviato il 07 Agosto 2022 ore 10:57

@Mas, in che genere di foto vedi queste differenze di passaggi tonali? Ritratto, paesaggio…

avatarjunior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 11:00

Uso la GFX 50S da marzo 2019. Ci ho montato di tutto. Dalle ottiche native passando per obiettivi EF con adattatore techart, Nikon af-s, ai, ai-s, Leica R, Leica M, Contax, Pentax, da 15 a 500mm... Insomma, come tutte le mirrorless, tramite adattatore, ci si può montare di tutto. Lo scotto da pagare, soprattutto alle focali più grandangolari, è un po' di vignettatura e caduta ai bordi. Ma ci ho scattato di tutto, tranne sport ed avifauna, che non mi interessano, e, sinceramente, non penso nemmeno abbia senso farli, con un medio formato, e la resa, anche con obiettivi adattati, è sempre stata buona quando non ottima. Poi, ovviamente, se si usa un obiettivo adattato, si perdono alcune funzionalità come il focus stacking, ma questo succede con ogni mirrorless con davanti un obiettivo adattato. Sul discorso zoom e focali, c'è da dire che a breve dovrebbe essere presentato il 20-35, che va a coprire il buco delle focali più estreme. 20-35, 45-100 e 100-200 sono tre zoom con cui si possono coprire un po' tutte le esigenze. Sul 100-200 ci si può montare il TC 1.4 e si allunga ulteriormente. Ovvio che l'esborso non è indifferente, ma è sempre una scelta soggettiva. Io uso 32-64 e 120 macro per le mie uscite, non sento la necessità di andare più lungo. Altri necessitano di altre focali. Si torna sempre al discorso soggettivo, ciò che va bene per me non è detto che vada bene ad altri. Personalmente ho scelto GFX non solo per la qualità intrinseca nel sensore più grande, ma anche per il feeling che ho con il marchio, i menù, i profili colore, la piacevolezza d'uso. Anche qui, discorso molto soggettivo. Personalmente, di tutti i marchi che ho avuto, quello con cui mi trovo meglio a livello di feeling, per l'ergonomia, la disposizione dei comandi, la presenza delle ghiere, per me irrinunciabili, la varietà e la qualità dei profili colore, Fuji è quella con cui mi trovo meglio. Mi fa fare foto migliori? Magari no. Mi ci trovo bene quando scatto? Assolutamente sì. Per me la fotografia è una passione, ed in quanto tale la vivo a tutto tondo, oltre alla qualità del file mi interessa anche l'esperienza d'uso, il feeling. E sotto questi aspetti Fuji vince, per me, con grande distacco.

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 11:08

"File più morbido, di primo acchito meno "wow", ma sicuramente migliore.
Meno contrasto, meno senso di file aguzzo, ma più naturale.
Impossibile tornare indietro".
Domanda: il sensore della A7rIV e quello della gfx100 sono o non sono lo stesso sensore? (Intendo dire uno è ricavato "tagliando" l'altro, detto volgarmente?) Mi sembra sia così o sbaglio?
Una differenza è che sulla Fuji c'è filtro antialias mentre su Sony no, corretto?
Non è che allora la diversa morbidezza stia solo in quello, e nella lente diversa?
Edit: parlo di file esaminato da pixel peeper a schermo 100% non prendo in considerazione cioè per adesso il discorso della stampa e del diverso rapporto di ingrandimento

avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2022 ore 11:16

in che genere di foto vedi queste differenze di passaggi tonali? Ritratto, paesaggio…


Principalmente in ritratto. Il genere che pratico di più.
Del resto siamo abbastanza esperti di incarnato, e sicuramente è più facile riconoscerne uno, rispetto al colore dei monti, o del mare, di alberi, che possono essere maggiormente influenzati dalla luce ambiente.
Tornando a ritroso, e confrontando il file fuji con quello della sony, ho notato un passo avanti, in termini di naturalezza.

Un certo vantaggio, rispetto ad a7r4, in paesaggistica è la pulizia delle parti meno illuminate. Non so se dovuto ad un trattamento del rumore più efficace. Ma sicuramente, non più invasivo. Perlomeno non ho mai avuto la percezione di perdita di dettaglio dovuta a riduzione rumore.

Per chi me lo ha chiesto, no. La gfx100s non ha il filtro aa.

p.s. la naturalezza la valuti a fotogramma intero, non facendo pixel peeping. Il dettaglio a prima vista, sembra sempre maggiore nella sony, anche se poi ti sembra più forzato.

p.p.s. la percezione di minor dettaglio, non è dovuto a micromosso. Parlo di scatti in studio con tempi sicuri, flash e lenti al di sopra di ogni sospetto. È solo che più toni hai, più diminuisce il contrasto "apparente".

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 224000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me