RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Servizio di sviluppo negativi ed altri consigli per iniziare


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. »
  5. Fotocamere a pellicola
  6. » Servizio di sviluppo negativi ed altri consigli per iniziare





avatarjunior
inviato il 19 Giugno 2022 ore 14:59

Ciao a tutti,
voglio provare prendere una macchina fotografica a pellicola, ho letto un po' di topic al riguardo. Mi stavo orientando su una manuale tipo la Yashica fx3 super 2000 oppure una olympus OM. L'idea era di prendere 1 o 2 fissi e scattare i miei generi: paesaggi, flora, qualche ritratto. Inizialmente vorrei far sviluppare da terzi in un laboratorio. Poi beh mi piacerebbe provare anche le diapositive ma magari in futuro.
Intanto volevo chiedervi nello specifico due cose:
1) che rullini acquisto? (sono aperto sia al B/N che colori)
2) dove posso farli sviluppare? (esiste qualche laboratorio in prov. di Vicenza, o devo cercare un servizio on line e spedire tutto?)
Grazie in anticipo dei consigli



avatarsenior
inviato il 19 Giugno 2022 ore 15:10

Per iniziare a colore una Kodak Gold 200 e in BN una Ilford Delta 100.
Per sviluppo: io preferisco consegnare e ritirare a mano in laboratorio, a costo di fare qualche km.
Lo sviluppo non è poi nulla di difficile da fare da sè.
Per il colore, il processo C41 è standard e senza particolari fantasie. Serve solo un roner per tenere la temperatura dei bagni e un cronometro.
Per il bn per iniziare consiglio doppio bagno oppure semi-stand/extreme minimal agitation.
Se ti capitasse di passare in Lombardia, se hai voglia possiamo provare a sviluppare assieme una prima volta, così è più semplice imparare. Nel caso mandami un mp.

avatarjunior
inviato il 19 Giugno 2022 ore 15:21

Grazie! se fossi vicino verrei volentieri. Non escludo di provare a sviluppare da solo ma per i primi rullini però volevo far fare ad altri!

avatarjunior
inviato il 19 Giugno 2022 ore 18:37

Non mi sembra tu abbia grande esperienza di stampa e/o laboratorio.
chi di noi ce l'ha o se la ricorda, ricorda sicuramente varie aspre litigate con vari laboratori.
La mia personale esperienza porta consiglio di cercare il laboratorio per step successivi.
Parti dai files digitali, mettili a punto per la stampa su un monitor che sia almeno stato calibrato appositamente.
Poi inizia a portare i files nei vari laboratori e vedi che tirano fuori.
La qualità della stampa è un buon indice della qualità generale del servizio.
Una volta individuato il migliore (o quello di tuo gusto), allora portagli gli scatti su pellicola!
Un risultato falsato da un lavoro di laboratorio mal eseguito, può farti passare la voglia già dai primi rullini.
Ricominciando a stampare dopo circa 10 anni di non stampa, e provando diversi servizi tra cui quello del mio ex laboratorio di fiducia, ho dovuto resettare alcune convinzioni e direzionare diversamente le mie scelte rispetto a 10 anni fa.

avatarjunior
inviato il 19 Giugno 2022 ore 18:50

Beh no, non ho grandi esperienze di stampa, quelle poche volte che stampo vado in laboratori della mia zona. A volte ho ricevuto delusioni e li ho cambiati... ma non so se fanno anche sviluppo! Mi pare una una cosa un pochettino diversa...

avatarjunior
inviato il 19 Giugno 2022 ore 21:50

Ciao Omar,
per la seconda domanda, non saprei proprio consigliarti dato che abito da "tutt'altra parte".
Per la prima domanda invece, ti consiglio di acquistare ogni tipo di pellicola.
All'inizio è importante scattare molto, quindi se trovi delle pellicole a "poco", prendile senza pensarci due volte.
Poi quando ci avrai preso la mano, inizierai a volerne capire di più e a preferire un'emulsione piuttosto che un'altra.

Come pellicole ti consiglierei quelle con una sensibilità di ISO 400, le quali mi sembrano un giusto compromesso.

avatarjunior
inviato il 20 Giugno 2022 ore 5:37

Beh no, non ho grandi esperienze di stampa, quelle poche volte che stampo vado in laboratori della mia zona. A volte ho ricevuto delusioni e li ho cambiati... ma non so se fanno anche sviluppo! Mi pare una una cosa un pochettino diversa...

Hai ragione, ma alcune "losche pratiche" fanno parte di un modus operandi che si applica ad ogni attività svolta.
Mi spiego meglio:
La stampa può presentare diversi difetti: dominanti, esposizione errata, macchie, velature, instabilità nel tempo.
Se i primi 2 difetti possono essere attribuiti ad un fattore "umano" come l' errata impostazione delle macchine o un' errata correzione in caso di stampa assistita, gli altri 4 difetti hanno radici nella scarsa qualità e scarso ricambio di materiali e chimiche utilizzati e nella scarsa cura generale verso il processo.
Se un negoziante va di fretta e fa economia, lo fa su tutto e questo è imperdonabile.

avatarjunior
inviato il 20 Giugno 2022 ore 13:12

Capito grazie! E laboratori a cui spedire ce ne sono? O dite che in ogni caso non val la pena? Chiederò se ho qualcosa in zona ma dubito.

avatarjunior
inviato il 20 Giugno 2022 ore 13:42

Dopo essere rimasto scottato con il mio vecchio laboratorio di fiducia, ne ho interpellati altri che mi hanno candidamente rimandato a Photosì!
Anche onesti direi, visto che potevano dirmi "porta da me..." e guadagnarci su, ma evidentemente per loro che sono prevalentemente fotografi, il servizio di stampa non fa business.
Ad ogni modo, restio per la pessima esperienza Photosì ai tempi della pellicola, ho provato e mi sono preparato al peggio, invece devo dire di aver ricevuto buone stampe.
Poco tempo dopo ho ordinato presso di loro un fotolibro e ne sono rimasto soddisfatto, sia io che chi lo ha ricevuto.
Io ti parlo di stampe, dello sviluppo non saprei cosa dirti, ma anche qui leggo buone recensioni.
L' unica cosa che posso contestare, è che non tengono traccia del numero progressivo delle foto, e l' ordine con cui te le mandano è casuale anche in caso di stampa premium.
Ho fatto delle prove scattando con diverse impostazioni, ad un set still life con fotocamera su cavalletto.
Inutile dire che ricostruire la storia degli scatti è stato un incubo, e qualche dubbio sulla ricostruzione mi è rimasto...
In casi del genere, bisogna inserire nell' inquadratura un cartellino col numero!:-P

avatarsenior
inviato il 20 Giugno 2022 ore 13:58

Qui il punto è lo sviluppo. Se ho capito bene, della stampa non gliene importa molto al momento.
Vuol dire che lui deve mandare il rullino con indicato come è stato esposto e gli devono mandare indietro i negativi sviluppati (e sul negativo ci sono i numeri progressivi degli scatti, sono generalmente spezzoni di 6 scatti per il 135 e di 4 scatti per il 120).
Poi col negativo ci fa lui quel che vuole (scansione e stampa inkjet in proprio o in laboratorio o stampa in camera oscura altrove).
Sbaglio?

avatarjunior
inviato il 20 Giugno 2022 ore 16:24

La mia era solo una digressione sulla mia personale esperienza con le stampe, un tantino OT effettivamente.
Ma posso testimoniare una qualità sicuramente maggiore rispetto a come me la ricordavo.
Ad ogni modo, con le stampe più facile fare prove e confronti, con lo sviluppo è sicuramente più difficile.

avatarjunior
inviato il 22 Giugno 2022 ore 12:03

Più che altro ho paura che sviluppino e poi scannerizzino i negativi per stamparli. Io vorrei restare in analogico per tutto il processo, se possibile....se no tanto vale che scatti direttamente in digitale

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2022 ore 12:08

1) che rullini acquisto? (sono aperto sia al B/N che colori)


tutti quelli su cui riesco a mettere le mani e che costano meno di 5-6 euro
all'ultimo black friday ho fatto scorta, ma mi sta già finendo. al prossimo mi compro almeno 20 rullini assortiti.
orami ho capito che viaggio ad una media di 1-2 al mese. quindi copro l'anno con 15 rullini circa

per svilupparli a prescindere da pose, colore/bw spendo 6 euro a rullo a como
quindi sono a circa 30-40centesimi a foto. nella media

ogni tanto si trovavano anche gli agfa bw su amazon, ma ora è un pò che non li vedo (e intendo a prezzo umano <6 euro)

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2022 ore 12:14

come vanno le pellicole FOMAPAN? qualcuno le usa?
si trovano sui 6 e qualcosa euro su amazon

https://www.amazon.it/Fomapan-bianco-pellicola-esposizione-confezione/

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2022 ore 12:15

10 rulli circa 4 euro qualcosa l'uno

fotomatica.it/shop/pellicole-bn/106-fomapan-100-classic-135-36-conf-10

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 221000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me