RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Il PO con sempre meno acqua..


  1. Forum
  2. »
  3. Tema Libero
  4. » Il PO con sempre meno acqua..





avatarsenior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 11:29

Vero quanto dici Gianpietro, ma qua non c'è colore politico che tenga. Se non si vuole soccombore i soldi come li si è trovati per il 110 li si deve trovare anche per questo. Un estratto che vale più di mille parole, purtroppo aggiungo...
Il recente Rapporto sul benessere equo e sostenibile, ci dice infatti che “a fronte degli 8,2 miliardi di metri cubi di acqua per uso potabile immessi nelle reti comunali di distribuzione (371 litri per abitante al giorno), le perdite idriche totali sono state pari a 3,4 miliardi di metri cubi (156 litri al giorno per abitante)”. Si tratta di un volume corrispondente a quanto mediamente consumerebbero circa 44 milioni di persone per un intero anno.

www.italiacircolare.it/it-it/lefficienza-della-rete-idrica-nazionale-p

avatarsenior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 11:30

Andiamo troppo in politica... il 110 dovrebbero farlo ripagare per intero (t*fe comprese) a quei XXXXXX dei 5s...

avatarsenior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 11:34

Certo dal punto di vista del rendimento energetico non e' il massimo distruggere foreste x coltivare vegetali x
alimentare per anni delle povere bestie per poi ricavarne qualche bistecca..

...che spesso viene consumata solo parzialmente e gettata nell'immondizia.

avatarsenior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 15:11

Certo dal punto di vista del rendimento energetico non e' il massimo distruggere foreste x coltivare vegetali x
alimentare per anni delle povere bestie per poi ricavarne qualche bistecca.. A questo punto converrebbe consumare
noi direttamente i vegetali..


Allora ci dovremmo trovare a gruppi chi a brucare nel prato, chi ha rosicchiare germogli nel bosco o arrampicati su un ciliegio selvatico e visto che per dare quello che serve al nostro sfigato organismo in questi posti ci staremo un buon 50% della giornata, buono così "concimiamo" sul posto a chilometro zero, poi un po' per dormire e un po' per procreare ed ecco che la giornata è trascorsa nella più completa spensieratezza,

ovviamente saranno tanti che sotto a quel ciliegio o a quel castagno dove ci ha passato tanto tempo potrà venire tumulato, sempre green o a chilometro zero.

user215112
avatar
inviato il 21 Giugno 2022 ore 15:49

Allora ci dovremmo trovare a gruppi chi a brucare nel prato, chi ha rosicchiare germogli nel bosco o arrampicati su un ciliegio selvatico e visto che per dare quello che serve al nostro sfigato organismo in questi posti ci staremo un buon 50% della giornata, buono così "concimiamo" sul posto a chilometro zero, poi un po' per dormire e un po' per procreare ed ecco che la giornata è trascorsa nella più completa spensieratezza,

ovviamente saranno tanti che sotto a quel ciliegio o a quel castagno dove ci ha passato tanto tempo potrà venire tumulato, sempre green o a chilometro zero.




A parte che dovresti cominciare a studiare la grammatica Italiana, visto che usi la lettera H a sproposito, dopo magari studiarti un tantinello di alimentazione, biologia zootecnia, ecc
Ti farebbe un gran bene, almeno saresti più colto ed eviteresti di fare sarcasmo sparando bischerate su argomenti seri.

Mah, povero mondo.

avatarjunior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 16:13

Mah.. SaroGrey, non conosco le tue usanze, ma so che al mondo c'è un sacco di gente (io non ancora, ma ci sto pensando..) che si nutre di vegetali senza bisogno di brucare...

avatarsenior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 16:16

@Maran
Chiedo venia, mi è scappata una H di troppo, è questo il numero spropositato che intendi vero?

Perché di una si tratta.

Guarda io non sarò professore di alimentazione, biologia, zootecnia e altro ma nella terra ci metto le mani da 50 anni, se ora sono un attimo a casa è perché mi si è rotta la falciatrice, l'ho riparata, mi sono fatto un caffè e tra un po' ritorno a fare il fieno dove ho interrotto, ( qui ho messo la H giusta? )

Tu vai avanti a sognare l'Homo green che io ho altro da fare.

Ciao.;-)

che si nutre di vegetali senza bisogno di brucare...


Chiaro, li mangio pure io, ma per farlo bisogna coltivarli e per chi non ha la possibilità di coltivarli e se li deve comperare al supermercato li deve trovare a dei prezzi accessibili per le sue possibilità economiche, tradotto in soldoni solo quelli fatti in coltivazione intensiva o semi intensiva su grandi appezzamenti posso reggere quei prezzi, se io dovessi quantificare i costi di quelli che coltivo per me e mi mettessi avenderli avrebbe un costo assurdo,

per fare certi tipi di conto non serve avere lauree in materia, serve un pezzo di carta anche straccia e una matita, e poi come ripeto nella terra serve averci messo e mani e la schiena, ma pare che invece le lezioni arrivino da comode poltrone e tanto copia in colla dalla rete.

avatarsenior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 16:28

per farlo bisogna coltivarli e per chi non ha la possibilità di coltivarli e se li deve comperare al supermercato li deve trovare a dei prezzi accessibili per le sue possibilità economiche, tradotto in soldoni solo quelli fatti in coltivazione intensiva o semi intensiva su grandi appezzamenti posso reggere quei prezzi, se io dovessi quantificare i costi di quelli che coltivo per me e mi mettessi avenderli avrebbe un costo assurdo,

per fare certi tipi di conto non serve avere lauree in materia, serve un pezzo di carta anche straccia e una matita, e poi come ripeto nella terra serve averci messo e mani e la schiena, ma pare che invece le lezioni arrivino da comode poltrone e tanto copia in colla dalla rete.


stessa cosa per la carne da allevamento....
vai dal piccolo macellaio che alleva i suoi polli a terra veramente, senza antibiotici per gonfiarli come palloni in 2mesi e vedi quanto ti costa un polletto arrosto...i 5€ del super mercato te li scordi MrGreen ma la carne che ti mangi è un altra cosa.

Secondo me torneranno in auge gli orti in ogni casa che ha un giardino, io son già a posto, anzi....zucchine e cetrioli son già da raccogliere e magiare...ora aspettiamo l'arrivo dei pomodoriMrGreen e a settembre, patate cipolla e scalogno

user207929
avatar
inviato il 21 Giugno 2022 ore 16:34

@Maran - Mah… Gli è scivolata l'H, chissà con cosa sta scrivendo… può capitare. Mi pare un po' eccessivo dare (praticamente) dell'ignorante a una persona, perché ha espresso un paradosso sarcastico, in relazione al suo punto di vista. È abbastanza chiaro che l'argomento sia molto serio, ma che non si possa fare una battuta… mi pare eccessivo.
Scusa se mi sono permesso.

avatarsenior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 16:36

Qualunque studio fatto in materia indica che l'allevamento intensivo animale è non solo non sostenibile, ma anche non efficiente, dal momento che con risorse nettamente inferiori si può produrre cibo sufficiente a sfamare e dissetare quantità molto più numerose di esseri umani.
Quindi se dobbiamo discutere di risparmiare acqua e terreno, dobbiamo chiaramente e con onestà indicare che gli allevamenti intensivi animali vanno eliminati immediatamente.
Resta forse l'opzione degli allevamenti di insetti a scopi alimentari, che sono in grado di generare fonti nutritive elevate a costo di consumi di risorse contenuti.
Poi dobbiamo sicuramente segnalare il problema delle perdite di acqua legate a una rete idrica non adeguatamente strutturata e manutenuta.
E dobbiamo indicare anche il problema della mancanza di depuratori per evitare la contaminazione da parte delle acque sporche di risorse idriche valide.
Poi dobbiamo indicare il problema dell'inquinamento industriale e dell'insufficiente adozione di sistemi di filtraggio e pulizia delle acque e dei gas industriali.
Ma più che farlo noi su un forum, dovrebbero rimboccarsi le maniche a livello politico e fare quello che va fatto e che non fanno con la scusa che mancano i soldi, salvo poi avere uno dei regimi di tassazione più sfavorevoli del mondo.
Quindi qualcuno dovrebbe chiarire dove finiscono tutti i soldi che vengono versati in tasse, invece di girare la frittata e additare gli evasori. Perché non sono i soldi che non entrano il problema principale, ma le "perdite" misteriose dei soldi che entrano a tutto spiano.

user215112
avatar
inviato il 21 Giugno 2022 ore 16:42

Tu vai avanti a sognare l'Homo green che io ho altro da fare.



Ho studiato agraria, anche agraria, giusto perché non so di cosa parlo e sono cresciuto in famiglia, da parte di padre e madre che venivano dalla campagna, quindi.......

Tu difendi il tuo mondo, il tuo modello, peccato che l'agricoltura, questo modello di agricoltura, non funziona più, punto.
Follia pura e semplice investire risorse naturali in quantità enormi per produrre cereali che vengono dati in pasto a bovini per fare carne.......semplicemente demenzi@le e ti sfido a dimostrarmi il contrario.

Con quelle quantità di cereali, non solo non ci sarebbe problema di fame nel mondo, ma si sa, quando si va al ristorante, ci si deve mettere un bel baverone per evitare di sbrodarsi con il sugo una bella bisteccona al sangue che cola ovunque.
Francamente, che schifo.....

Deridi quelli che "brucano", io sono vegetariano da 30 anni, faccio attività fisica come un giovane di 20, ho muscoli da vendere, analisi del sangue da far invidia a chiunque, nessuna carenza e ho un impatto ambientale (parlando di alimentazione) molto molto più basso di chi si alimenta con carne e pesce.

Secondo te è una mera utopia, mi piacerebbe farti fare un giro nell'azienda tedesca che produce insalate e legumi con una nuova tecnologia, raggi UV, consumo di acqua 10 volte inferiore, nessun pesticida o prodotto chimico, qualità dei prodotti meglio del migliore biologico casalingo, produzione a ritmo elevato.
Cerca e vedrai che trovi le info in merito, parlano già di ampliare la produzione sul suolo nazionale in pochissimo tempo per far fronte a tutti i problemi di alimentazione e carenza di acqua.

Il mondo cambia e mi sa che in Italia si arrivi sempre in ritardo a seguire i cambiamenti.

Ma se tu si contento cosi, continua cosi, almeno sii intelligente e smettila di s×, perché quelli come te si credono sempre che lavorare la terra, vi porti la saggezza divina, la conoscenza unica incontestabile.

E dire che l'alimentazione vegetale che apporta le proteine a chi si alimenta in modo vegetale, sono proprio gli agricoltori a produrla, quindi mi chiedo, ma che problema avete?

user215112
avatar
inviato il 21 Giugno 2022 ore 16:46

@Maran - Mah… Gli è scivolata l'H, chissà con cosa sta scrivendo… può capitare. Mi pare un po' eccessivo dare (praticamente) dell'ignorante a una persona, perché ha espresso un paradosso sarcastico, in relazione al suo punto di vista. È abbastanza chiaro che l'argomento sia molto serio, ma che non si possa fare una battuta… mi pare eccessivo.
Scusa se mi sono permesso.




Perdono senza problema gli errori di ortografia, anche se diventano sempre più frequenti da parte di troppa gente, pero' se lui si permette di s× gli altri perché "brucano o perché sognano l'uomo "green", poi si deve anche aspettare che qualcosa gli ritorni indietro.

Sarebbe bello, anzi bellissimo, che ci fosse apertura mentale e disponibilità di tutti, per discutere senza a priori e provare a trovare le soluzioni, perché se non ci provano i cittadini a coalizzarsi e "FARE" allora siamo davvero morti e sepolti, la politica è asserragliata nei palazzi come le giacche blu sotto assedio degli Apache e da li non esce nulla, solo buoni a difendere lo scragnone.

avatarsenior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 17:52

Entro ora in questa discussion che ritengo importante, vorrei portare due esempi che potrebbero essere esaustivi su alcuni punti, due estremi diversi che ho avuto modo di vivere nei giorni scorsi.

Prima situazione : Ormai quasi stabilmente vivo in Svizzera, il problema delle temperature inusuali è stato avvertito anche qui, ma senza grandi allarmismi o disagi, infatti i prati continuano ad essere verdi, i fiumi continuano ad essere pieni, le coltivazioni non hanno problem di acqua etc etc etc...poi il week end scorso sono dovuto venire in Italia e pochi km dopo la frontiera si potevano vedere terreni completamente arsi, le aiuole per le strade ormai bruciate dal sole,questo mi ha fatto pensare a cosa c'era di diverso in cosi pochi kilometri? la risposta è le persone e la gestione diversa...inutile nascondersi o dare la colpa di tutto all'aria condizionata o alla CO2...il problema sono le azioni delle persone e il buon senso..forse il problema delle temperature e dell'acqua non può ricercarsi nella mal gestione e abitudini?

Seconda situazione vissuta due sett fa :

Per lavoro mi sono dovuto recare in Pakistan, temperatura di 45 gradi....avete capito bene 45 gradi...a detta delle persone sul posto era una temperatura normale in questo periodo...nessun problema particolare....le coltivazioni continuano a funzionare ,l'acqua esce dai rubinetti a tutte le orde e la gente riempie le piscine...si anche li le persone hanno le piscine....(non mi trovavo nella capitale per essere chiari ma nella città di Sialkot)

Ora la mia domanda è, come mai l'Italia non è in grado di gestire questa situazione ?






user215112
avatar
inviato il 21 Giugno 2022 ore 18:06

Ora la mia domanda è, come mai l'Italia non è in grado di gestire questa situazione ?




Eh, se volessimo entrare nel vivo, si andrebbe direttamente sulla politica e non si può.

avatarjunior
inviato il 21 Giugno 2022 ore 18:06

Qualcuno dovra' pur fare qualcosa ,sempre che non sia gia' troppo tardi, anzi, dovremmo fare qualcosa un po' tutti..
Stavo leggendo che l' "overshoot day" , il giorno di sforamento nel quale l' umanita' ha gia' consumato tutte le risorse
prodotte dalla Terra nell' intero anno, quest' anno cadra' a fine luglio.. Per quanto riguarda l' Italia e le risorse del
nostro territorio invece la data fatidica e' stata il 15 maggio..( paesi + virtuosi Jamaica, Ecuador, Indonesia.. paesi
+ spreconi Qatar, Lussemburgo, poi Canada, USA, Emirati Arabi...)
Onestamente io non sono in grado di stabilire quanto questi dati siano realistici, ma purtroppo a me sembrano
verosimili..

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 224000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me