RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Consiglio acquisto mirrorless nuova o usata


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. »
  5. Mirrorless Sony
  6. » Consiglio acquisto mirrorless nuova o usata





avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 10:38

@Om707: non é vero, considerando quanto si sono evoluti gli smartphone top di gamma, che con un click fanno tutto, una macchina fotografica (soprattutto una entry-level con superzoom buio) ti può dare risultati migliori se sai usarla o se, almeno, desideri imparare. Se una persona, come in questo caso, né sa usarla né vuole imparare non vedo perché buttare soldi in qualcosa che non darà nessuna delle soddisfazioni sperate.

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 10:40

Mio parere.
Un top smartphone, in mano ad una persona inesperta, rischia di dare risultati equivalenti (diversi ma equivalenti) di una macchina apsc dotata di uno zoom di fascia medio/bassa.
É vero che il sensore della mirrorless é molto più grande, ma ci sono vari elementi a favore del telefono.
Se ovviamente facciamo un discorso competenze, obiettivi dedicati, possibilmente post ovviamente il discorso é diverso.

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 10:43

Ci sono fotografi professionisti, anche blasonati (ora mi vengono in mente Alberto Buzzanca, Marco Onofri per alcuni set in bianco e nero) che scattano spesso in jpeg e non fanno post produzione. Molti di questi vengono dalla pellicola e sanno esporre ed illuminare sempre correttamente. Hanno un bagaglio di competenze notevole. Spesso conoscono i flash come le loro tasche. Queste competenze si possono assimilare, facendo corsi e con tanto allenamento. Scattare in raw aiuta anche, soprattutto chi non sempre sa esporre correttamente, a salvare il lavoro. Le fotocamere digitali moderne hanno una gamma dinamica che le fotocamere di 15 anni fa se la sognano e permettono recuperi notevoli (a bassi iso).
Ci sono fotografi professionisti che scattano sempre con la luce disponibile. Fanno matrimoni interi a f1.4 e con apsc (spesso Fuji), con risultati di assoluto livello. In quel caso ovviamente lo sviluppo del file è importante perché non si fanno scrupoli a scattare a 8000-10000 iso quando serve. Quello degli alti iso per alcuni è un falso problema: c'è chi, se non c'è, la grana l'aggiunge (perché quel look gli piace). In generale, una volta stampate le foto, il rumore (per chi non lo ama) è molto più accettabile di quanto non lo sia a schermo.
Quanto i consigli, credo che non se ne possano dare di più. Posso garantire dato che uso Sony che un jpeg di una Sony datata non è un granché bello. A livello di attrezzatura, più di dire di rivolgersi a Fuji (o anche Olympus) e prendere un flash da 70 Euro, senza aspettarsi molto di meglio di quello che fa una reflex apsc Nikon, credo che non si possa scrivere.

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 10:59

@Aetoss:
La tua visione dicotomica non è di aiuto all utente.

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 11:38

Sostenere che la PP sia un aspetto " feticistico", equivale a non aver capito la fotografia digitale - provengo dall' analogico e ho solo le competenze basilari in PP ( che non amo, lo ammetto candidamente Sorry) - ma la PP contribuisce moltissimo al risultato finale, anche x superare i limiti dello strumento, cosa che smartphone di buon livello fanno benissimo ( personalmente odio scattare con lo smartphone) - pensare di ignorarla e ottenere comunque buoni risultati, ( si può settare il JPEG in macchina in modo personalizzato) e' certamente possibile ma non sempre e a prescindere ....

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 11:45

Andando oltre queste considerazioni, si deve essere onesti - se si pensa di prendere un prodotto valido ed usarlo come uno smartphone, senza impegni di alcun tipo, sia dal punto di vista "tecnico" che di PP ... meglio lasciar perdere, visto che nessun corpo macchina in "Automatico" ha il livello di un buon smartphone - se poi l' intenzione e' di avere uno strumento che dia la possibilità di andare oltre e personalizzare lo scatto con competenza, allora ben venga la discussione ...

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 12:17

No Mauryg.
Se vuoi interpretare il mio pensiero...allora meglio che te lo spiego direttamente io. Che dici?
Ho scritto "sto feticismo": questo
No ho scritto "il" feticismo della PP. In quanto c'è una bella corrente di pensiero e di praticanti che considerano la PP come un mantra andando bene oltre il significato stesso di PP.
Ma l utente KLAUDIOM ha sintetizzato bene.

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 12:41

@Om707: non é vero, considerando quanto si sono evoluti gli smartphone top di gamma, che con un click fanno tutto, una macchina fotografica (soprattutto una entry-level con superzoom buio) ti può dare risultati migliori se sai usarla o se, almeno, desideri imparare. Se una persona, come in questo caso, né sa usarla né vuole imparare non vedo perché buttare soldi in qualcosa che non darà nessuna delle soddisfazioni sperate.


non è che uno smartphone top gamma dia risultati migliori, semplicemente restituisce un file pronto per la pubblicazione social principalmente dove:
- l'esposizione dovrebbe essere corretta
- la gamma dinamica viene recuperata con HDR in automatico
- colore etc viene processato per assomigliare grazie all'AI a scatti tipici o comunque sia d'impatto e sempre vivido
- il rumore viene trattato anche pesantemente (che l'immagine risulti piallata e compressa o meno)

uno scatto da smartphone tutto sommato stampato 10x15 non sfigura agli occhi di una persona comune e poco attenta, ma anche da chi mastica di fotografia se il tutto è stato gestito bene.

detto questo è ovvio che tutto viene poi trasportato alle esigenze della persona, chi scatta selfie o giusto foto delle vacanze non se ne fa nulla di una qualsiasi macchina fotografica anche la aps-c più economica, allo stesso tempo se non indaga oltre la percezione di qualcosa di bello visto e dei colori spesso piatti ma saturi di certi paesaggi può anche considerare meglio un telefono.

Il concetto invece è che chi compra una macchina fotografica lo fa per iniziare per passione o per una prospettiva lavorativa un percorso che dovrebbe portare a raggiungere risultati nuovi e decisamente diversi rispetto ad uno smartphone.

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 12:52

Personalmente, quando mi sono iscritto a questo forum per saperne qualcosa di più, prima di chiedere consigli ho passato mesi a leggere. Poi altri mesi a chiedere, ed infine ho preso la prima macchina.
Ed ho fatto la scelta sbagliata! MrGreen

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 12:57


Personalmente, quando mi sono iscritto a questo forum per saperne qualcosa di più, prima di chiedere consigli ho passato mesi a leggere. Poi altri mesi a chiedere, ed infine ho preso la prima macchina.
Ed ho fatto la scelta sbagliata! MrGreen


diciamo anche che tanto da solo sbagliavi comunque, così hai qualcuno a cui dare la colpa MrGreenMrGreen

scherzi a parte quando ormai sai cosa ti serve non chiedi e non leggi più... vai al sodo

avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 13:08

E vale la prassi d'oro: la prima scelta l abbiamo sbagliata tutti e così accadrà agli altri . MrGreen

avatarjunior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 13:25

La a6500 la prenderesti usata. E perché no la Z50?
Non hai parlato di esigenze di autofocus ma di contesti di bassa luce. E per quello che serve a te il super autofocus è l'ultima delle tue esigenze...


Pensavo che una A6500 con un 18-105 F4 che nuova costa quasi il doppio rispetto ad una Z50 con obbiettivo 16-50 desse risultati, funzioni e una versatilità maggiore rispetto a quest'ultima.
Visto che mi hanno fatto la metafora delle auto, potrei dire che preferirei una auto usata a 25.000 euro e che nuova costa 50.000 euro, piuttosto che un'auto che nuova costa 25.000 euro.


Uno smartphone per quanto ormai tra AI e software ottimizzato possa fare buone foto non può anche per un discorso di fisica eguagliare le prestazioni di un sensore più grande, sicuramente può essere utile e anche essere funzionale anche a livello lavorativo (perchè no).

La mia domanda è questa: se un sensore più grande non può essere eguagliato da uno smartphone, nonostante AI e softwares, possibile che si debba ricorrere per forza (come hanno scritto in molti) alla PP? Allora la differenza con uno smartphone non sta più nelle dimensioni del sensore, ma nel fatto che lo smartphone fa PP in automatico e con le ML/FF la PP la deve fare l'utente...

Concordo con gli altri, resta con lo smartphone. Palesemente non sai cosa aspettarti da una fotocamera, pensi che farà tutto da sola e non hai voglia di studiare la tecnica e la PP. In più, nonostante tu non sia esperta, respingi anche i consigli che ti vengono dati.


Quindi tutti quelli che mi consigliano PP mi fanno capire che se non ci fossero (come anni fa) softwares per la post produzione, nonostante tutti gli studi e le solide basi di fotografia, otterrebbero risultati inferiori a me che ho un banale smatphone con un sensore in miniatura rispetto a quello di ML e FF!
Se è così, tirate voi le conclusioni.

Certo: un matrimonialista ha fatto un matrimonio interamente con una x-t3 senza TOCCARE una foto in PP... Risultati ottimi e ampiamente apprezzati dagli sposi.
Beh ha un esperienza mostruosa certo....e conosce le macchine Fuji come le sue tasche per cui se l'è settata ottimizzandola per le sue esigenze.

Ecco! Hai centrato il nocciolo della questione. Quindi esistono dei settaggi che, insieme ad un corso di fotografia, possono dare risultati decenti senza PP e qualitativamente superiori a quelli ottenuti con uno smartphone?



avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 13:37

La mia domanda è questa: se un sensore più grande non può essere eguagliato da uno smartphone, nonostante AI e softwares, possibile che si debba ricorrere per forza (come hanno scritto in molti) alla PP? Allora la differenza con uno smartphone non sta più nelle dimensioni del sensore, ma nel fatto che lo smartphone fa PP in automatico e con le ML/FF la PP la deve fare l'utente...


da androi 9 in poi (mi pare) è possibile utilizzare app che scattano in raw, quindi un formato che è/dovrebbe essere per quanto compresso esattamente quello che può dare il mezzo fotografico; bene ho provato ad aprire alcuni di questi raw e la base di partenza è tanto pessima quanto lunga l'eventuale lavoro in post produzione da fare...

Ci sono telefoni di fascia bassa /medio bassa dove la fotocamera viene data scarsa e inadeguata anche nelle recensioni, se si gira in rete si trova spesso il porting delle app quali del pixel della google e d'incanto ci si trova un telefono con una "fotocamera decente" o meglio dire migliore di quella stock come pensata dal produttore...

con l'AI (applicata anche in ambito professionale) si riesce a sopperire a mancanze hardware in maniera anche soddisfacente per certi utilizzi, il punto è che la fotografia è tutto un processo che non parte dalla macchina fotografica o dal mezzo, ma parte da un'idea da sviluppare scegliendo di fatti tutto il resto, compreso la qualità del risultato finale.

Riguardo alla post produzione è ovvio che si parte da una base di partenza solida, per intederci ho a disposizione la giusta macchina, la giusta lente, la giusta luce, le giuste idee si tratta semplicemente su PC andare a rifinire il progetto al meglio senza doversi inventare nulla, ma facente parte di tutta la catena già prima dello scatto uno dovrebbe sapere che tipo di post produzione andrà a fare, e questo è frutto di esperienza, studio, passione e sopratutto tempo...


avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2022 ore 13:40

Si ... Ma i settaggi sul JPEG "preconfezionato" devi avere le competenze x farle ( di fatto una PP che inserisci in macchina ) e devono essere specifici x la specifica situazione - es: se fai panorami, applichi determinati parametri, se fai ritratti in studio altri ... ecc! - ma questo va ben oltre dei semplici valori tempi/diaframmi/ISO

avatarsupporter
inviato il 02 Marzo 2022 ore 13:45

Ci riprovo: su quale supporto è stato effettuato il confronto fra scatto con telefonino vs. fotocamera i n cui il telefonino vince a mani basse ? Nel mio precedente intervento ho meglio specificato ma non mi pare di aver ricevuto risposta dall'autore del 3D.
Grazie

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 223000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me