RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Scansioni a tamburo e scansioni high-end in generale


  1. Forum
  2. »
  3. Computer, Schermi, Tecnologia
  4. » Scansioni a tamburo e scansioni high-end in generale





avatarsenior
inviato il 28 Gennaio 2023 ore 20:53

Mi scuso x il breve OT, ma il video postato da Andrea e' molto interessante.
Da un lato si va da Firenze a Lucca passando per Berlino. Avendo un negativo e volendo una stampa ai sali d'Argento, non si potrebbe usare un semplice ingranditore ? No, prima si scansiona con scanner a tamburo e poi si stampa con digingranditore Lamba Durst.


Rinnovo l'invito a rimanere sul tema della discussione, sennò si innesca il solito discorso infinito sulle motivazioni e vantaggi/svantaggi.

Salve a tutti, mi ricollego a questa recente discussione
www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2169769&show=14
non con l'obiettivo di analizzare per la milionesima volta "se ha senso oppure no" scattare con pellicola e poi farne la scansione, quanto per parlare (con chi fosse interessato a tale possibilità) dei vari tipi di scanner...


Rinnovo l'invito a rimanere in tema ed evitare di portare la discussione sul solito confronto tra scansione e stampa in camera oscura,...

avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2023 ore 0:35

Quella della matrice di Bayer la avevo notata anche io ed è effettivamente una stupidata, perfino gli scanner piani Epson di venticinque anni fa usavano dei CCD lineari che leggevano valori RGB per ogni punto scansionato. La prima ad introdurre CCD al posto dei fotomoltiplicatori costruendo scanner Hi-End fu Scitex nel 1986, era uno scanner piano delle dimensioni di una lavatrice.

avatarjunior
inviato il 29 Gennaio 2023 ore 10:56

In Ancona di scanner a tamburo ce n'è uno alla Colorline, da quanto ne sò, ancora in funzione (le scansioni sono tra i servizi elecati anche sul loro sito).

avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2023 ore 12:47

Discussione molto interessante che mi ero (colpevolmente devo dire) persa.
In definitiva lo scanner a tamburo è quello che è, e siamo d'accordo, ma è anche di fatto improponibile visto l'altissimo livello dei costi.
In definitiva ciò vuol dire che se in futuro più o meno lontano, o forse vicino chissà, avrò bisogno di effettuare delle scansioni (serie) di alcune delle mie diapositive mi rivolgerò a te caro Diego...

avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2023 ore 13:09

Caro Paolo, sei il benvenuto, a patto di accettare il rischio della spedizione delle pellicole; in alternativa puoi valutare quel laboratorio a San Severo che non è troppo lontano da te e noleggia lo scanner.

avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2023 ore 13:36

In effetti Diego arrivare a San Severo mi sarebbe abbastanza comodo visto che è molto vicina a me, ma se dovrò fare delle scansioni del genere vuol dire che le riterrò di un certo "rilievo"... e se è così preferisco affidarle a te e alla garanzia che mi dà la tua pluriennale esperienza ;-)

avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2023 ore 13:44

Caro Paolo, mi inserisco per dirti che la scansione di cui si è parlato è operazione piuttosto costosetta e, a mio parere, utilizzabile solo saltuariamente per qualche foto "speciale " ( senza parlare di quella a tamburo poco presente sul territorio e, comunque, un bel po' costosa -vedi le 14£ del laboratorio scozzese per ogni fotogramma a colori). Però, per il tuo modo di fotografare, secondo me, alternativae ci sono. Tu non hai sempre bisogno di estrema nitidezza, mi sembra; spesso le tue foto si basano su accostamenti di colore, cattura di particolari di cose spesso inosservate ad uno sguardo non attento. E allora potresti:
1-Fotografare in digitale ( magari prestata) la tua diapositiva con obbiettivo macro: ho visto dei buoni risultati.
2-Cercare con spesa relativa ( in genere tra i 400 e i 500 euro) uno scanner Nikon o Minolta ancora funzionante.
3-in qualche caso fare scansioni con un modello di punta di scanner piano Epson.
Io l'ho utilizzato un Epson perfection e per alcuni generi andava anche bene: ritratto, street, macro con abbondante sfocato ( ci sono esempi di macro di fiori nelle mie gallerie che non richiedevano una nitidezza esagerata e ne ho fatto piacevoli stampe A3+. Mi è stato anche pubblicato sulla rivista Fotografare un portfolio di tre pagine di queste macro inviate su stampa)). Ho una foto della Normandia in cui ci sono cavalli sulla battigia con bassa marea e che proviene dalla scansione di un negativo colore. Puoi vederla, non è male, buona anche stampata. Non mi soddisfaceva la scansione con Epson piano, invece, per certi paesaggi in cui desideravo il particolare decisamente nitido, la finestrina del borgo a 2/300 metri di distanza perfettamente dettagliata, i mattoncini lontani del castello scozzese...tutte cose che risultavano migliori se scattate direttamente con una buona digitale. E te ne accorgevi delle differenze più in stampa che a monitor!
Il tuo genere si presta a queste soluzioni, non richiedendo sempre la nitidezza assoluta del particolare lontano e, anzi, consentendoti di giocare con le saturazione ( cosa che tu ora fai, in pratica, con la scelta pellicola) anche per avere un archivio digitale con cui puoi spaziare in un mare sterminato e gratuito di effetti di dissolvenza da proiettare su un bel televisore. È più facile che un amico ti presti una reflex digitale o un buon scanner piano piuttisto che un.... Imacon/Hasselblad o uno scanner a tamburo MrGreenMrGreen
Oltretutto potresti impegnarti in un campo nuovo e interessante e...in prima persona.
Potresti riservarti la passeggiata a S Severo per quella rara volta in cui hai bisogno di una bella, grossa stampa, non certo per riprodurre in scansione una intera proiezione

avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2023 ore 19:26

Beh Claudio il tuo consiglio è pieno di sano buonsenso, e pertanto condivisibilissimo, non per nulla ho anche pensato alla soluzione costituita dalla reflex digitale + ottica macro, e probabilmente questa è la prima soluzione che proverò, la mia richiesta a Diego in effetti non è pensata tanto alla digitalizzazione di diapositive al fine di inserirle, per esempio, nella mia galleria qui su Juza, la mia richiesta è volta a valutare la possibilità di effettuare delle scansioni con le quali ottenere dei files che mi consentano degli ottimi ingrandimenti da 20 a 30X lineari, insomma dei 50x75 cm o addirittura dei 70x105.
La cosa del resto mi incuriodisce molto visto che, per esempio, già partendo dalle scansioni che ho attualmente, ottenute per il tramite di un Nikkor Coolscan 5000 ED, ho ottenuto delle stampe 30x45 cm davvero pregevoli, al punto da farmi ritenere che già questa soluzione possa assicurarmi degli ottimi risultati almeno fino al 40x60, che proverò quanto prima, se non anche fino al 50x75... insomma è una cosa che devo ben ponderare anche, e soprattutto, in base a quelle che potrebbero essere le mie effettive necessità.

avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2023 ore 20:06

Il Supercoolscan 5000 ed è un ottimo prodotto con sensore CCD che funziona anche a 4000 DPI e 16 bit; quindi ha una discreta qualità e ti permette ingrandimenti tranquillamente in qualità stampa fotografica a 240 DPI di 40X60, ma probabilmente puoi spingerti anche più in là. Io ho fatto A3+ ( 33x48) partendo da un file jpeg della Olympus di mia moglie da 8 MP. Provaci...

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 228000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me