RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Ibis sacro







avatarjunior
inviato il 11 Dicembre 2021 ore 13:09

In toscana ce ne sono quanti ne vuoi. A me sembrano un po' bruttini.....MrGreenMrGreen

avatarsenior
inviato il 11 Dicembre 2021 ore 13:11

Fra un po' di tempo ci troveremo anche queste specie aliene nelle nostre campagne?
">www.today.it/animali/carne-di-coccodrillo.html#_ga=2.202860305.1046385

Questa si che è una bella cassata MrGreen

Anche perchè un coccodrillo non si accontenta di certo di un'insalata, quindi in ogni caso devi comunque macellare pollame, suini e bovini per sfamarlo non facendo cambiare un bel niente dal punto di vista dell'impronta ambientale.

Comunque è impossibile che i coccodrilli potranno riprodursi nel nostro habitat fuori da allevamenti visto che non abbiamo molte zone paludose, la lucertola ocellata è già più probabile che possa riprodursi nel nostro habitat tranquillamente però rischierebbe di dimezzare la popolazione nostrana di ramarri e podarcis.

Specialmente quella della Sicilia e Sardegna dove ci sono delle specie di podarcis uniche di queste due isole

avatarsenior
inviato il 11 Dicembre 2021 ore 21:45

In Laguna di Venezia e zone limitrofe è pieno di Ibis sacri.
Io sapevo che erano di provenienza per lo più francese: li avevano importati in Camargue, poi si sono accorti che facevano danni ed hanno cominciato a sterminarli.
Credo che non sia una buona cosa la loro presenza in laguna, dove vanno a sovrapporsi ad altre specie come nicchia ecologica e dove potrebbero essere dei predatori di nidiacei dello stesso habitat, con conseguente diminuzione di specie da sempre presenti nell'ecosistema lagunare ma in difficoltà.
Penso che il paragone con l'Airone guardabuoi non sia molto congruo, se non altro perché il Guardabuoi non è stato importato.
Io li ho visti spesso predare granchi, come i Chiurli (il becco è simile in effetti).

www.juzaphoto.com/galleria.php?l=it&t=3585732

Quanto ad altre specie alloctone il coccodrillo mi sembra impegnativo, magari qualche piccolo caimano potrebbe diminuire la presenza delle Nutrie... MrGreen

avatarsenior
inviato il 04 Gennaio 2022 ore 13:48

All'oasi Celestina a campagnola in provincia di Reggio Emilia ce ne sono a decine

avatarmoderator
inviato il 04 Gennaio 2022 ore 14:54

Si tratta di una specie opportunista, carnivora ma con una
tendenza all'onnivoria, la cui dieta comprende insetti e altri invertebrati (es. molluschi, gamberi,
...) che vengono catturati sia nelle acque basse delle zone paludose, sia sul terreno. Si nutre
inoltre di alimenti vegetali, nonché di piccoli vertebrati come pesci, anfibi, uova e pulcini di altre
specie di uccelli (ma anche carogne e rifiuti lasciati dall'uomo). Alcuni individui si possono
specializzare come predatori di colonie di uccelli marini.


Quali sono i danni ambientali (habitat, altre specie, genetica etc) e sociali (patologie,
rischio fisico, etc) provocati da questa specie? La specie, quando molto abbondante, può
causare danni alla vegetazione e al suolo nei siti di alimentazione e riproduzione, rispettivamente
tramite calpestio e accumulo delle deiezioni. La specie è predatrice di insetti acquatici (es.
libellule, molluschi, crostacei), pesci, anfibi e piccoli roditori sulle cui popolazioni può avere
effetti negativi. Un impatto rilevante può riguardare la predazione di uova e pulcini di altre
specie di uccelli autoctoni, in particolare sterne ma anche anatidi, ardeidi e uccelli marini e
trampolieri. L'entità di questo impatto è molto differente a seconda delle aree e sembra essere
rilevante solo quando altre risorse trofiche (es. invertebrati) sono scarse. Quando in grossi
numeri, la specie può inoltre competere con alcuni ardeidi (es. Bubulcus ibis, Egretta garzetta) per i
siti di riproduzione.


Qui l'articolo intero:
www.naturachevale.it/wp-content/uploads/2019/02/Threskiornis-aethiopic
Biodiversità Regione Lombardia art.2020

Ministero dell'Ambiente: Piano di gestione Nazionale dell'Ibis Sacro (art.di Gennaio2020) :
www.mite.gov.it/sites/default/files/archivio/allegati/biodiversita/pia

avatarjunior
inviato il 05 Gennaio 2022 ore 17:51

“Penso che il paragone con l'Airone guardabuoi non sia molto congruo, se non altro perché il Guardabuoi non è stato importato. “

Sei sicuro? Mi sembrava di aver letto da qualche parte che non fosse specie autoctona.

avatarsenior
inviato il 05 Gennaio 2022 ore 18:51

Forse non è stato importato ma è arrivato da solo...

avatarjunior
inviato il 05 Gennaio 2022 ore 19:07

Ho verificato: avete perfettamente ragione, è arrivato a partire dalla metà degli anni 80 spontaneamente.
Grazie!

avatarjunior
inviato il 05 Gennaio 2022 ore 22:09

Per chi vuole saperne di piu
www.researchgate.net/publication/348341913_The_spreading_of_the_invasi

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 220000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me