RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Arte: Dialogo fra sordi


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Arte: Dialogo fra sordi





avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 22:49

l'arte se batte come un sentimento nel profondo nel tuo cuore non può che ""farti bene"" e ""renderti un'attimo felice"" o ""costringerti un'attimo a fermarti e riflettere profondamente"".

Qualsiasi forma d'arte fotografica o meno, mia o di altri, mi regala uno spazio di libertà !

Sorriso stavolta non mi sono riferito alla forma giudica che ha comunque notevole importanza ma mi sono affidato al """puro sentire""".

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 22:49

Ma seriamente ci rivolgiamo alla Legge (quindi allo Stato) per avere dei pensieri sull'arte?


Ma hai letto ciò che dice la legge? Non è che ci affidiamo alla legge per decidere lo statuto dell'arte, ma è la legge a dare per scontato che la Fotografia può essere considerata tra le Arti. Se la giurisprudenza considera fatto acquisito la creatività artistica del Fotografo, forse ci dà una mano a capire che il BUON Fotografo è un artista, per lo meno quanto un imbrattatele o uno strimpellatore o un guitto di cinema spazzatura...no?

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 22:53

Ancora nessuno ha provato a dire come la vive...come siete timidi


Per me è molto semplice: concepisco la fotografia come mezzo per creare immagini che possano in qualche modo emozionare. Ma con "emozionare" non intendo smuovere chissà che nel profondo dell'anima dello spettatore o cose del genere. Semplicemente trovo emozionanti certi accostamenti di forme e di colori nel paesaggio e in altri soggetti, e mi piacerebbe riproporli nelle foto in maniera da trasmettere qualcosa di quella bellezza che mi ha colpito, tutto qua. Quindi si capisce che faccio un uso esclusivamente artistico della fotografia. Che poi i risultati ci siano o meno lo devono dire quelli che vedono le foto, però la mia intenzione è quella: cerco di fare arte. Magari sarà arte banale e scrausa ma mi pare di poter dire che mi muovo in quell'ambito lì. E non credo sia immodesto dichiararlo: è esistito Michelangelo e sono esistiti i pittori che giravano per i paesi affrescando come sapevano le chiesette più povere. Tutti facevano arte, anche se a livelli assai differenti. Io mi considero alla pari dei pittori di chiesette, o anche meno.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 22:57

il BUON Fotografo è un artista, per lo meno quanto un imbrattatele o uno strimpellatore o un guitto di cinema spazzatura...no?


Anche il più ignobile strimpellatore, se quando suona il pubblico si emoziona e lo segue, nonostante un livello tecnico infimo e qualche strafalcione, è un artista. Mentre un musicista assai più preparato e raffinato che però non riesce a comunicare nulla a chi gli sta davanti quando suona non lo è affatto.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 22:58

ma è la legge a dare per scontato che la Fotografia può essere considerata tra le Arti.
. . la legge ci da una mano importante in tal senso, non possiamo rigettarla ma arricchirla con ulteriori considerazioni.

è esistito Michelangelo e sono esistiti i pittori che giravano per i paesi affrescando come sapevano le chiesette più povere. Tutti facevano arte, anche se a livelli assai differenti. Io mi considero alla pari dei pittori di chiesette, o anche meno.
. . mi piace questo accostamento.

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 23:08

Ma lo Stato non dovrebbe avere nessuna voce in capitolo su qualcosa che supera anche la comprensione umana.
Dovremmo essere contenti che ci siano delle leggi che "concedono" ad alcune categorie di essere classificate come Arte? Sono faccende che, al massimo, vanno a toccare gli spazi in cui artisti ed opere vengono esibite.
Ma se cerchiamo di fare un discorso svincolato dai valori riconosciuti ufficialmente, l'aspetto giuridico non ha nessuna rilevanza. Poi che ci sia un'immensa ed incalcolabile influenza sul cosiddetto libero pensiero da parte di fattori culturali dominanti (sul piano psicosociale) è altro discorso ancora ma che ha già un'attinenza maggiore su quella che è la nostra visione dell'arte e della vita in generale.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 23:21

Sono contento per tutti coloro che si sentono artisti, personalmente mi sento solo uno dei tanti che aveva soldi per acquistare una scatola e mettersi a scattare in giro, gli artisti creano dal nulla, io scatto e basta può farlo chiunque, credersi qualcuno poi è un'altra cosa.

saluti.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 23:25

Dovremmo essere contenti che ci siano delle leggi che "concedono" ad alcune categorie di essere classificate come Arte?


Caro Rombro, quelle espressioni di giurisprudenza non concedono niente. Perché vuoi leggerle come concessioni calate dall'alto? Semmai possono essere indicazioni che tutelano l'attività del fotografo, dichiarando che non si tratta di un paparazzo senza regole, ma di qualcuno che svolge a tutto titolo un'attività che viene dichiarata artistica.
Insomma: come sono esistite le Corporazioni della Arti e dei Mestieri, così esistono oggi alcune 'categorie': gli impiegati, gli artigiani, i commercianti, gli artisti ( sì, proprio gli artisti ) tra cui i tersicorei, gli attori, i registi.
Non vedo che cosa ci sia di sbagliato a dichiarare che un Fotografo può essere considerato un artista.
All'inizio di questo topic ho detto la mia: chi sia un artista viene dichiarato dal pubblico, dalla critica e dal mercato, DI FATTO. Se poi uno è insofferente di tutto e di tutti, può autodichiararsi artista, miglior fotografo, fotografo incompreso, genio disconosciuto, buon per lui. Ma da qualche parte, nella società civile, deve arrivare un riconoscimento di ciò che vali. Diversamente te la canti e te la suoni da solo. Ma...il titolo del Topic l'hai scelto proprio per aumentare la sordità tra i partecipanti?MrGreen Attenzione, perché i sordi, a poco a poco diventano muti.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 23:25

Ma lo Stato non dovrebbe avere nessuna voce in capitolo su qualcosa che supera anche la comprensione umana.
Dovremmo essere contenti che ci siano delle leggi che "concedono" ad alcune categorie di essere classificate come Arte? Sono faccende che, al massimo, vanno a toccare gli spazi in cui artisti ed opere vengono esibite.


non lo stato, ma la giurisprudenza in questo caso non vincolano e pregiudicano alcun ché, ma danno una mano all'artista che vuole vedere riconosciuto, protetto e valutato il suo sforzo creativo. chi è artista di professione e ci vive ha bisogno oltre che di un buon critico d'arte e di un manager anche di una tutela giuridica. Anche un normale fotografo potrebbe trovarsi nella necessita di avvalersi della legge . . .

Poi che ci sia un'immensa ed incalcolabile influenza sul cosiddetto libero pensiero da parte di fattori culturali dominanti (sul piano psicosociale) è altro discorso ancora ma che ha già un'attinenza maggiore su quella che è la nostra visione dell'arte e della vita in generale.
. . nessuno ad oggi vieta o vincola una libera visione e interpretazione dell'arte o delle tendenze culturali, poi c'è chi emerge e chi no, ma è un discorso diverso da quello che stiamo affrontando.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 23:26

gli artisti creano dal nulla

se ci pensi bene, ma bene bene, nessuno crea dal nulla ( soltanto Uno;-))

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 23:39

Paolo . . mi unisco alle tue considerazioni.

Se poi uno è insofferente di tutto e di tutti, può autodichiararsi artista, miglior fotografo, fotografo incompreso, genio disconosciuto, buon per lui. Ma da qualche parte, nella società civile, deve arrivare un riconoscimento di ciò che vali. Diversamente te la canti e te la suoni da solo


ho due amici che ci vivono con l'arte, si tratta di una pittrice e di uno scenografo teatrale, le loro opere le vendono in giro per il mondo, poche in europa e molte negli u.s.a.
Agli inizi di carriera portavano le loro opere alle aste giudiziarie di Milano per farle battere all'asta e valutarle per poi venderle, in questo caso la legge gli ha dato una mano sulla valutazione minima del loro sforzo creativo. Se così non fosse molti nuovi artisti non potrebbero emergere.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 23:43

nessuno crea dal nulla
. . lo sforzo creativo ha radici profonde nell'incommensurabile.

avatarjunior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 1:09

Il fatto che si debba avere a che fare con le istituzioni o comunque passare attraverso esse per avere spazi e riconoscimenti non implica che l'importanza dell'arte debba venir definita dai poteri ufficiali. Sarebbe un po' come dire che per poter provare dei sentimenti bisogna che venga prima valutato il proprio conto in banca.
Quanto alla famosa storia del "creare dal nulla" basta un minimo di approccio analitico per rendersi conto che senza ciò che assimiliamo su tutti i livelli in modo più o meno cosciente non potremmo concepire niente.
Di conseguenza sfaterei anche questa boiata della fotografia che non può avere niente a che fare con l'arte solo perché si limita a "riportare", secondo l'interpretazione di chi scatta, una realtà già costituita.
Paolo...purtroppo i sordi non diventano muti, altrimenti non avremmo spesso l'impressione che "ognuno pensa di avere la verità in tasca".

avatarsupporter
inviato il 25 Novembre 2021 ore 2:17

La fotografia si esprime nel silenzio come una poesia muta , a tratti delicata con i suoi controversi contrasti, lei si apre al lettore con la luce che genera dalla sua costola quell' ombra perpetua e inscindibile dall'essenza di una forma , plasmandone le linee .. la luce si apre all' interpretazione di chi sa ascoltarla con pazienza e sensibilità

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 2:30

Anche il più ignobile strimpellatore, se quando suona il pubblico si emoziona e lo segue, nonostante un livello tecnico infimo e qualche strafalcione, è un artista. Mentre un musicista assai più preparato e raffinato che però non riesce a comunicare nulla a chi gli sta davanti quando suona non lo è affatto.


Beh, che dire... é un ossimoro niente male che qui si palesa...
In quanto colui che si auto-appella "Miopiartistica", si assurge a divulgare cosa sia da ritenere arte/artista da cosa no, risulta in effetti essere una inconsapevole barzelletta . MrGreen

Magari con un nick tipo "Occhiodifalcoartistico" saresti risultato assai più convincente ed autorevole in questo specifico thread. Sorriso

E buon sangue nick, in effetti non mente, in quanto secondo il tuo credo:

Se una segretaria, una colf ed una commercialista, amiche di infanzia, si ritrovassero una sera in quei locali con serate dedite al karaoke o alla Corrida, e se alla loro singola esibizione di ciascuna, suscitassero una qualche forma di emozione tra qualcuno del pubblico o del resto del locale... Saremmo quindi di fronte a delle vere artiste, giusto "Acciecatoartitico"? Sorriso MrGreen

Dai, non avertene, la mia è solo un po' goliardia... Senza che tu te ne risenta e ne abbia a male. ;-)

P.S. se il tuo "ignobile strimpellatore" al cui cospetto qualcuno del suo pubblico si emozionasse... Vale anche se l'emozione suscitata sia quella che indurrebbe gli ascoltatori allo strappargli via il microfono che ha davanti e di cacciarlo dal palco con un calcio nel deretano... Va dunque bene lo stesso, quella pure è autentica emozione. MrGreen

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 216000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me