RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Consigli acquisti per Polo Sud


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Consigli acquisti per Polo Sud





avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 16:55

Arrivare in quelle basi e rimanerci per molto tempo comporta un'attenzione massima ai pesi e ingombri di tutto quello che uno deve portarsi dietro.
Non mi pare troppo opportuno portare cannoni.


Avevo pensato anche io a quel problema, bisognerebbe sapere se ci sono eventuali limiti di peso dei bagagli, specialmente se si viaggia in aereo.
Imho basterebbe anche solo un 400mm che ingombra mooolto meno.

credo che i circuiti facciano fatica a trasportare l'elettricità a basse temperature.


In realtà è l'opposto, solitamente più fa freddo meglio circola la corrente.
Vero c'è il problema delle batterie, ma quelle in ogni caso le porti di scorta dentro il piumino indipendentemente dalla macchina.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 16:55

La questione ottiche non mi pare sia un tema da affrontare visto che non si sa cosa vorrà fotografare...a parte pinguini e foche non è che ci sia chissà cosa.....
Le balene si possono fare solo da barca e non è detto che serva un tele, i pinguini si fanno avvicinare non serve tele, foche anche entro i limiti di sicurezza per i leoni marini...io lascerei a chi va la scelta di cosa prendere in quel caso.
Se non ha esperienza con luoghi estremi è bene che sappia quali sono i limiti nell'uso, condensa e consumo elettrico, ma credo che se si trovasse realmente in temperature sotto i -25 per la prima volta....beh probabilmente non penserà alle foto.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 17:14

Bubu, basta pensare ai superconduttori che sono portati a temperature bassissime.

Anzi, diventano superconduttori se portati a temperature bassissime

avatarsupporter
inviato il 24 Novembre 2021 ore 17:47

Ci hanno portato di tutto al Polo Sud.. Compresa la P1000.... Il discorso batterie è da tenere in considerazione ma senza fare drammi, con un po' di accorgimenti ( macchine protette in borsa quando non si utilizzano e/o protezione in gomma del corpo macchina e tenendo le batterie al riparo dentro borse o custodie, durano molto più del previsto... Se poi risiedera' in una base non penso avrà problemi con le ricariche..

Generalmente chi va laggiù si porta dietro due o tre corpi macchina... Anche solo per evitare di dover cambiare l'ottica spesso ed evitare rischi o guai.

Pensare di portarsi dietro un cannone come il 200-600 su una a74 nuova di zecca... Eeeek!!! mi sembra un tantino fuori luogo... Sia per il peso e l'ingombro sia per la spesa ( cosa ci abbina poi? Un 16-35 + 70-200?) spendere 5-6-7 mila euro solo in materiale fotografico, alla cieca, mi sembra, ripeto, un po' eccessivo... Considerando che con 1000 euro si compra una D610 e un sigma 100-400....

Da possessore di Sony (200-600) , canon, e olympus, io non avrei il minimo dubbio.... Prendo su Olympus senza pensarci un istante... Sono proprio queste le situazioni dove il micro fa la differenza....
Em1x / Em1iii / ii, ma anche una serie Em5 da abbinare ad una serie Em1 con 12-100 /12-40 , 40-150 con tc o 100-400, o addirittura 300 Pro con tc... insomma roba della serie Pro... ( la Em1iii ha anche il filtro nd in camera che può far comodo....)

Se hai già deciso, fagli prendere sony.... Casca comunque in piedi.... Oggi giorno quello che prendi prendi non sbagli... Poi ci farai sapere, mi raccomando.. ;-)

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:17

Trovato sul web.
Stazione di ricerca Esperanza, Polo Sud, settore di competenza dell'Argentina. Il 6 febbraio 2020 gli scienziati controllano gli strumenti e registrano una temperatura di +18,3°C. È il nuovo record di caldo in Antartide, da ieri ufficialmente approvato dall'Organizzazione meteorologica mondiale delle Nazioni Unite (WMO).

Nel continente più a sud del pianeta, le temperature medie sono aumentate di 1,8° C negli ultimi 30 anni, ad una velocità tre volte superiore alla media globale. Come il Polo Nord, anche l'Antartide subisce l'impatto del riscaldamento globale più del resto del pianeta.

Leggi anche I cambiamenti climatici “svegliano” l'Antartico

Il Polo Sud ha iniziato a riscaldarsi dopo un periodo di raffreddamento tra gli anni '70 e '80, un'accelerazione molto corposa che ha stupito anche i climatologi. In parte dipende dalla variabilità naturale del clima, e in particolare dall'aumento delle temperature nel Pacifico occidentale tropicale. Ma in gran parte, documentano diversi studi, questo nuovo record di caldo in Antartide ha cause antropiche.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:22

Tutto vero purtroppo

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:25

Ti ringrazio per la tua lunga Risposta....vorrei precisare comunque che lui appunto è un fotografo amatoriale da poco....questa estate si che è andato in Islanda con la Canon 4000 d...e al polo sud andrà appunto come esperienza di lavoro e di vita..farà proprio il medico nel campo base....per cui la idea di portarsi due o tre corpi macchina non è fattibile ne consigliabile ...appunto perché non è un fotografo professionista...di sicuro farà altri viaggi in futuro....per cui cercava una buona macchina già seria infatti 5000 euro come budget cercando di sfruttare il black Friday....io....andrei sulla Sony alpha IV...ma perché mi attirano i prodotti sony..con il 200-600 e un tutto fare....ma questo....io ...poi ovviamente appunto si voleva ascoltare opinioni di gente che magari non ha fotografato al polo sud ma magari in condizioni estreme ..tipo Siberia in inverno ...non penso ci siano condizioni nettamente peggiori al polo sud.....ripeto vuol fare un acquisto per polo sud....ma poi per altre esperienze...utile il consiglio di quei prodotti che proteggono le macchine e obiettivi dalle intemperie

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:37

Kenta se la stazione è quella:

La temperatura media invernale è di -10 °C, mentre quella estiva è +0,2 °C; il dato annuale è di -5,5 °C. La tendenza di variazione della temperatura dal 1948 è di +0,0315 °C/anno, articolati in +0,0413 °C/anno per le temperature invernali e +0,0300 °C/anno per quelle estive.


In pratica simile all'Islanda, nulla a che vedere con la Siberia dove si raggiungono temperature realmente estreme (in certe zone ovviamente).

Va bene la qualsiasi, per le ottiche come ho detto dovrebbe prima farsi una idea di cosa vorrà fotografare.
La fauna non è quella della savana…

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:50

Io con il freddo e le Sony ho avuto una marea di problemi, una volta una A7II a -18 con 20/25 nodi di vento mi è durata 5 minuti sul cavalletto, poi è deceduta e risorta solo in auto. Naturalmente io ho patito il freddo come poche volte nella mia vita e oltre all'abbigliamento mi hanno salvato le solette termiche che mi davano un punto caldo proprio sui piedi.

Guardare le temperature medie serve fino a un certo punto perché noi fotografi siamo meravigliosi, riusciamo a fotografare sempre quando fa più freddo, quindi leggerei direttamente la minima.

Per quanto io so pro ML sempre e comunque, al polo probabilmente porterei solo una vecchia ammiraglia in ottime condizioni (1DX / D4) e un 100-400, magari con extender. Anche perché, diciamocelo, sono costruite apposta e con quegli spazi enormi un tele è perfetto.

Ottime anche le Oly con il freddo ma lontano dalla civiltà e in condizioni estreme mi fiderei solo di una reflex ammiraglia, anche solo per la durata della batteria ma la realtà è che costruttivamente sono atomiche, c'è un motivo se ci vanno quasi 7mila euro. Ah, pure di un buon cavalletto.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:08

Cesare sarà andata in protezione la batteria o si è bloccata la macchina.
Il vento come dicevo prima comporta un abbattimento della temperatura pazzesca, ho visto bloccarsi 1dx, d4s… se il freddo è tanto e ci sta tanto vento non ti salvi.
Una cosa che continuo a consigliare a tutti, amici, alunni, a chiunque, è quello di usare le skin protettive o i gusci, questo perché il corpo di alluminio o magnesio che sia, resta meno esposto anche all'abbattimento della temperatura, ma chiaramente ci sono sempre di limiti.


avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:14

Mctwin, l'effetto wind chill riguarda le persone e come percepiscono il freddo... MrGreen
Le macchine se è - 10 sentono - 10...

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:19

Solo due sono i costruttori da tenere in considerazione... Pentax e Olympus, ovvio anche Canon e Nikon hanno soluzioni ma a un prezzo notevole.

Pentax e Olympus hanno sempre dato il massimo su tropicalizzazione e resistenza al clima ad un prezzo minore.

Qualcuno suggeriva un cavalletto... Occhio che abbia impugnatura isolata, altrimenti se lo tocchi a mano nuda ti incollo.

Alternativa una vecchia zenit o un foro stenopeico, less Is more :)

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:24

Paolo la temperatura minima quella resta per tutti indipendentemente dalla percepita, semplicemente la macchina subisce un abbattimento molto più rapido oltre a perdere molto più rapidamente il riscaldamento interno fornito dalle cpu.


Durden concordo, pentax su tutte è la più resistente, ma parliamo di freddo non di acqua.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:30

Ma, insomma. Se è - 10 la macchina deve lavorare a - 10 indipendentemente dal vento che non la porta a - 11

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:38

Vabbè paolo allora hai ragione tu.
L'acqua in un radiatore si raffredda uguale se la moto sta ferma o si muove.
I processori usano ventole per cosa? Per darsi le arie?

La macchina fotografica produce calore, consuma elettricità e si scalda, anche le batterie.
Tanto maggiore sarà il raffreddamento ricevuto sulle superfici tanto minore sarà la possibilità che il calore generato possa bastare ad evitare il blocco.



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me