RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Il refresh rate degli attuali EVF è reale?


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Il refresh rate degli attuali EVF è reale?





avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:41

I 25 e 29,97 oramai sono quasi tutti a fotogramma intero (p) niente più interlacciamento (i) che spesso creava fastidiose seghettature soprattuto in fase di panoramica.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:50

Detto questo, ben vengano i monotor o evf con frequenze di refresh di 120 o i 240 Hz.
Anche perché un conto è il refresh e un conto è il tempo di esposizione che il visore mostra.
Puoi avere un refresh di 240 Hz e un tempo di esposizione di 1/25" e lì vedrai sempre il blur.
Ed è giusto che sia così.

avatarsupporter
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:07

“ Ma chi si accorge della differenza guardando nel visore non è solo un fenomeno: è Superman.”
Old_Pentax in questo forum oltre alla banda bassotti ci sono anche gli AvengersMrGreen

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:19

@Arci
... e io faccio il commissario Basettoni.

MrGreen


avatarsupporter
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:24

La grossa innovazione del dual streaming servira' soprattutto nei panning e nei tempi lenti.
Confermo che con la sony A1 nei panning veloci con i tempi lenti per un attimo ti rimane sullo schermo del mirino la foto “congelata” scattata.
Dovrebbe succedere la stessa con tutte le altre macchine mirrorless che non hanno il dual streaming.

Per il resto, a vista, sulla sony A1 si percepisce abbastanza che la qualita' del mirino e' superiore rispetto alla A7rIII e alla Z7II e conseguentemente anche l'uso e' piu' appagante dove serve, e cioe' quando si sta spesso attaccati al mirino ad inquadrare senza scattare. Credo che questo dipenda soprattutto dlla risoluzione tre volte superiore. Il Refresh rate alto invece dovrebbe servire quando si sposta repentinamente la macchina da un punto all'altro.

avatarsupporter
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:27

Puoi avere un refresh di 240 Hz e un tempo di esposizione di 1/25" e lì vedrai sempre il blur.


Non credo proprio, questo dovrebbe accadere solo quando scatti !
Sempre che non hai il mirino dual streaming come la Z9 che dovrebbe risolvere questo problema.
Secondo me anche le altre due competitor con le prossime uscite (e i processori piu' potenti) copieranno nikon in questo

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:29

Roberto
Torna alla reflex.

avatarsupporter
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:43

Roberto
Torna alla reflex


Oldpentax non so che ML usi tu, ma se “vedi il blur” in fase di ripresa a 1/25 sec mi viene da pensare che e' rotta.
Confermo che sulle mie anche impostando il tempo a mezzo secondo (!) e spostando velocemente l'inquadratura non si vede nessun effetto scia, e che i tempi impostati non incidono quindi per nulla su quanto vedi a mirino in fase di ripresa.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 20:08

È la comprensione del concetto di ML e del mirino che viene a mancare.
Se tu tieni il mirino e il LVF in modalità a fissa (ogni brand lo chiama a modo suo) cioè non continua (Nikon la chiama così) non vedrai il blur a mirino ma perderai la visione della corretta esposizione.

Se lo posizioni su modalità continua vedrai l'esposizione effettiva e nei tempi lunghi anche il blur o mosso che sia.
E lo vedrai esattamente come sarà la foto scattata.

I visori elettronici servono proprio a far vedere ciò che si scatterà in foto o si riprenderà con il video.
Altrimenti, ripeto, meglio usare il mirino ottico delle reflex.

Poi si possono fare foto bellissime senza avere una perfetta conoscenza del mirino elettronico.





avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 20:50

Su questo non ci piove!

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 21:04

Secondo me anche le altre due competitor con le prossime uscite (e i processori piu' potenti) copieranno nikon in questo

Mmm Roberto, difficile.
Il dual stream, essendo tecnologia Nikon, ed essendo soprattutto innovativa, sarà protetto da brevetto.
Difficile che possano cederla.

avatarjunior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 6:17

nikonrumors-com.cdn.ampproject.org/v/s/nikonrumors.com/2021/11/24/niko nuovo video

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 6:48

Veramente una gran cosa sto dual stream, tanta sana invidia per nikon sotto questo punto di vista.
Spero che canon e sony in futuro adottino una soluzione che permetta di arrivare allo stesso risultato.

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 7:06

"I visori elettronici servono proprio a far vedere ciò che si scatterà in foto o si riprenderà con il video.
Altrimenti, ripeto, meglio usare il mirino ottico delle reflex."

I visori elettronici seri e fatti bene lo permettono.

Ma non sono certo quelli delle ML civili.

I visori delle ML civili è roba vilissima, che hanno risposte alla luce completamente diverse da quella dei sensori delle fotocamere nelle quali sono montati, in prima linea, la gamma dinamica, ridicolmente bassa rispetto a quella del sensore, la curva del contrasto completamente diversa da quella del sensore, la risposta cromatica ai vari colori, completamente diversa da quella dei vari profili di conversione del RAW, hanno poi risoluzioni ridicolmente basse rispetto agli ottici, livelli di luminosità irreali rispetto al mondo che inquadrano, introducono dominanti cromatiche, ritardi temporali, etc. di tutto, di più.

I visori elettronici fatti bene, tipo queli ad esempio delle telecamere televisive professionali carrellate, o quelli di un'ottica panoramica o di tiro militari, riproducono molto bene le caratteristiche dell'occhio umano e del sensore che hanno montato dentro il trabiccolo dal quale vengono usati e danno un'immagine realistica.

Quei visori lì però sono grossi come un bel fiasco di vino, o una scatola da scarpe, pesano ben oltre un Kg e costano da un paio di migliaia di euro in su, quelli veramente buoni molto, molto di più.

Ma nemmeno quelli ce la fanno ad eguagliare i mirini ottici, tanto è vero che nel militare, in parallelo ai mirini elettronici grossi, si usano ancora oggi mirini ottici, che rispetto ai mirini elettronici costano una fortuna, semplicemente perchè coi mirini ottici ci si vede meglio che con gli elettronici, suppur sofisticatissimi, e dunque con i mirini ottici, ci ammazzi più gente e rischi meno di lasciarci la tua di pelle.

In Fotografia civile coi mirini ottici fatti bene (=fotocamere costose) ci "vedi" delle fotografie, soprattutto quelle che si reggono sui cromatismi delicati e tenui, sulle luci basse, etc, che col vile mirino elettronico, manco ce la fai a vedere, ci fotografi meglio e ci riesci a fare delle inquadrature che con un mirino vile non riesci a fare.

Ovviamente, quei visori elettronici seri e fatti bene, lì non li puoi montare sui trabiccoli civili, oltretutto da portare al collo, tipo una stupida ML, per motivi di ingombro, peso e quattrino.

Non bisogna farsi prendere per i fondelli da chi vende trabiccoli, di qualsiasi tipo ed uso siano.

Quando sono con qualcuno che ha una ML al collo ed io gli dico che non le uso perché coi mirini elettronici ci si vede male e quello mi risponde che col suo mirino elettronico lui vede la foto come la farà il sensore, quella è la dimostrazione, perfetta e conclamata, che quella persona lì ha delle conoscenze tecnice di fotografia digitale prossime allo Zero Assoluto, limite fisico irraggiungibile ed invalicabile, è difficilissimo arrivare vicino allo Zero Assoluto, ma costui, ahimè, c'è arrivato molto, molto vicino.

avatarsupporter
inviato il 25 Novembre 2021 ore 7:18

Ho visto un po' di commenti in giro e taluni valutano la Z9 come al momento l'unica fotocamera che offre a mirino la vera visione “blackout free” in fase di scatto comparando con prove fatte con A1 e R3. Sembra che la tecnologia dual stream sia l'unica a poterlo vantare al momento.
Riporto solo i commenti che ho letto, non è farina del mio sacco, sarà il mio test quando mi arriverà a darmi evidenza.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 216000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me