RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Potere del nome Leica


  1. Forum
  2. »
  3. Obiettivi
  4. » Potere del nome Leica





avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 16:52

Gibus ero io che ti chiedevo qualche foto esplicativa, visto che che non hai gallerie qui su Juza. Ho guardato le due foto scattate in montagna; non sono scansioni, vero?Non si può dire molto sulla qualità che non è percepibile. Hai scattato con Sony e obbiettivo Leica? Che postproduzione hai utilizzato per la conversione bianconero? Probabilmente sarebbe molto meglio vedere una stampa 30X40 di queste foto, perchè non si riesce molto a comprendere ; nella prima foto l'angolo inferiore destro mi sembra un po' impastato e poi nel complesso le luci mi sembrano un po' troppo alte e quasi bruciate. Però piacevole ragionare con esempi concreti

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 17:49

Ciao Claudio,
no, non sono scansioni, è un file nativo digitale, con Sony e in quel caso Leica 21/2.8.
Ho usato Capture 1, ma ti assicuro che per il discorso dei bianchi il problema è la compressione, la foto originale non presenta quel problema.

Ancora queste non sono finite in stampa! ;-) ma appena riesco passo sotto lo scanner qualche stampa analogica (uso questa espressione se no mi rifate 12 pagine sui verbi MrGreen)

Per quanto riguarda la foto di cui parli, l'ho ridimensionata a 1980 lato lungo, se ti andasse prova a vedere se da questo link ti esce un po' meglio:
easyupload.io/itvv3j

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:04

P.S. Certo, i bordi più estremi non sono certo perfetti! Motivo per cui penso che il vero senso delle Leica digitali sia quello di usare in modo più proficuo questi obiettivi.
In ogni caso da f/8 l'Elmarit lo si usa anche su Sony, f/11 ancora meglio, ma da questo valore in poi inizia a decadere tutto il resto.

Col 21/4 ancora peggio, anche se generalmente me ne fr3go e stampo lo stesso! MrGreen
Per quanto riguarda gli altri, su Sony:

- coi Summicron 50/2 (sia in M che in R) la storia cambia, ma lo sfocato è a mio avviso poco piacevole, troppo nervoso, comportamento decisamente contrario rispetto a quanto succede su pellicola...sempre "colpa" dell'accoppiata Leica - sensore Sony.

- coi 90 e 135 su Sony non c'è problema, anzi col tele-elmar (obiettivo strepitoso e incredibilmente sottovalutato) la progressione e la pastosità dello sfocato sono incredibili, e a f/4, ovvero già a TA, è eccellente anche a livello di contrasto e nitidezza, oltretutto su tutto il frame. Perfetto per paesaggio, oltre che ritratto.

L'Elmarit 90 meriterebbe un discorso a parte...
Lo considero della stessa (ottima) pasta del tele-Elmar, ma con contrasto più basso. Per quanto mi riguarda questo è un pregio. Terribile invece la tenuta al controluce, ma questo si sa.
Il -cron 90/2 in mount R è più "croccante", ma nonostante l'eccellenza gli preferisco l'Elmarit-M (oltretutto uno sembra la scatola dell'altro, a livello di dimensioni).

I Minolta, tutti i Minolta, sono decisamente più contrastati, e questo fatto in PP mi crea qualche problema.
Cerco di utilizzarli per altri generi che non siano paesaggi o ritratti, e più generalmente a colori piuttosto che in b/n.

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:05

Sulla Contax a telemetro e sulla Kiev, amo usare abitualmente il Sonnar 50/1,5 ed il suo corrispondente KMZ Jupiter-3. Entrambi, garantiscono quella "marcia in più" se ci si trovasse in condizioni di scarsa illuminazione.

Spezzerei una lancia a favore delle pellicole ad alta sensibilità che sanno dare il giusto contributo, qualora ci si trovi comunque a scattare in condizioni di luce scarsa. Le caratteristiche finali di una pellicola ad alta sensibilità sono comunque parte della foto stessa e della sua natura, non dovendo sentirsi necessariamente schiavi della nitidezza/assenza di grana, in determinate condizioni di ripresa.

Un "normale" superluminoso poi, non è necessariamente così ingombrante. E, volendo essere pratici, non occorre nemmeno mettere in conto di aprire un mutuo.

Per la mia M6 (ora perciò anche per la Sony), ho avuto occasione di acquistare il noto 7Artisans 50/1,1. Posso dire che ha un unico grave difetto: il prezzo, scandalosamente basso, se raffrontato ad equivalenti di Wetzlar.

È qualitativamente uguale ai Leica? Certo che no, ma è pur sempre un'ottica onesta e costruita con estrema cura, che consente di fotografare in condizioni di luce estreme, garantendo rimarchevolissimi risultati, senza ridurre in miseria la famiglia o esser costretti a vendere la primogenitura.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 19:41

Che fortuna che hai la M6 io devo ripiegare su roba scrausa, ma le foto vengono bene



avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 21:14

Un corpo affidabile, con un'ottica di notevole pregio

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 1:11

Sono il solo a soffrire di questa debolezza mentale ?



tipico dei fotoamatori o dei frequentatori dei club fotografici,un pro con la debolezza mentale non ci campa.

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 8:43

tipico dei fotoamatori o dei frequentatori dei club fotografici,un pro con la debolezza mentale non ci campa.


copio & incollo.

avatarjunior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 9:27

Giusto. Ma io non sono un professionista né ho mai voluto esserlo.

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 9:55

I professionisti non se la stanno passando bene, non possono permettersi una Leica e poi hanno sempre un cuggino che gli soffio il lavoro che a volte fa un lavoro migliore

avatarjunior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 16:11

Forse, molti professionisti sanno che possono ottenere rimarchevolissimi risultati anche senza dover per forza usare una Leica, che oggidì -al di la della qualità costruttiva- ha ormai assunto una connotazione da objet de vertu , piuttosto che da strumento di lavoro.

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 18:42

I professionisti veri se ne fottono del marchio con cui lavorano.
L'importante è che il committente paghi la fattura del lavoro.
Alcuni professionisti da decenni sono pagati per fare da uomo panino.
Loro sono il wurstel e si mettono attorno, il pane che li paga il giusto.

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 19:03

@Paolo
Del resto una lingua, l'inglese, che in tutto dispone di un vocabolario con poco più di 20.000 termini

Sai che ti voglio bene, ma qui hai esagerato... Poi dipende anche da cosa intendi per "inglese", of course;-)

avatarjunior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 21:05

Cito da PaoloMcmlx:
(...) Del resto una lingua, l'inglese, che in tutto dispone di un vocabolario con poco più di 20.000 termini, non può proprio paragonarsi alla richezza lessicale di un'altra lingua(...)


Forse, questa è un'affermazione un po' ingenerosa, verso la lingua di Shakespeare, di Dryden, di Coleridge, di Byron, di Wilde...

avatarsenior
inviato il 25 Novembre 2021 ore 21:46

In effetti hai ragione Valerio, innanzitutto bisogna vedere cosa si intende per inglese.
In linea di principio per inglese si dovrebbe intendere quello che si parla nelle isole della perfida Albione ma anche in questo casonl'inglese che si parla in Galles o in Scozia non è lo stesso che si parla a Londra... per non dire di quello che si parla nelle ex colonie! Cool

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 217000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me