RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

R6 o 5D IV?







avatarsenior
inviato il 03 Agosto 2022 ore 14:43

Certo che il 14-35 è piccolo, compatto e leggero... NON È CORRETTO!

Lo potevano fare pure con l'11-24 ma sai com'è... lì hanno provato a fare un'ottica definitiva!

E poi il 15-35 e il 24-70 non mi paiono tanto più piccoli e leggeri degli omologhi EF... o pensi davvero che sugli EF non potevano metterci l'IS?

E pure la struttura "leggera" del 70-200/2,8 pensi davvero che non si potesse fare pure per l'EF?
Il 4 poi non lo considero proprio visto che per peso e dimensioni sta lì lì con l'EF ;-)

avatarjunior
inviato il 03 Agosto 2022 ore 14:47

Secondo me, il punctum è capire se:
. si apprezza, si CONTINUA a ricercare, l'ultima novità/conquista tecnologica, se si sposa la convinzione della "fotografia che, fino a ieri, non sarebbe stato possibile "portare a casa";
oppure
. "relativamente" indifferenti alla tecnologia, si ricerca un qualcosa che "soddisfi" le proprie esigenze (ivi compresa l'ergonomia del trabiccolo -come lo definisce Alessandro Pollastrini-, e/o il piacere di guardare in un mirino reale -come correttamente ricorda sempre Hbd- anzichè in un monitor).
Ambedue approcci assolutamente legittimi, s'intende, MA SOGGETTIVI, soggettiviSSIMI!
Per il parco ottiche concordo PIENAMENTE con l'amico Paolo, quì sopra!
Nessun forum sarà in grado di dare indicazioni sul risolvere la questione che ho indicato sopra (ahimè!)!
GL

avatarsenior
inviato il 03 Agosto 2022 ore 15:04

E poi il 15-35 e il 24-70 non mi paiono tanto più piccoli e leggeri degli omologhi EF... o pensi davvero che sugli EF non potevano metterci l'IS?
E pure la struttura "leggera" del 70-200/2,8 pensi davvero che non si potesse fare pure per l'EF?

esistono? no... esisteranno? no...
Non sto parlando di fisica&ottica, ma di commercio. Brutto eh, lo so, ma di fatto e' cosi'!

Il 4 poi non lo considero proprio visto che per peso e dimensioni sta lì lì con l'EF ;-)

per il peso hai ragione, ma la lunghezza proprio no!

E poi il 15-35 e il 24-70 non mi paiono tanto più piccoli e leggeri degli omologhi EF... o pensi davvero che sugli EF non potevano metterci l'IS?

Certo che potevano, ma non c'e', e se ci fosse stato comunque aggiungeva peso e volume... il wide ha poi anche 1mm in meno!
Poi non tieni conto che, a parita' di dimensioni/peso dell'ottica, un corpo ML di pari ergonomia e' mediamente piu' piccolo e leggero (210g tra 5D e R6, il volume non lo calcolo, ma basta guardarle per rendersi conto.. la differenza non e' abissale ovviamente, ma c'e' e in borsa si nota!)



avatarsenior
inviato il 03 Agosto 2022 ore 15:27

Ho avuto la 5D4 per due anni, per un anno l'ho affiancata alla R e poi l'ho data via per la R6.
Il mirino elettronico l'ho odiato per un mese, adesso farei davvero fatica a tornare indietro.
Il mirino ottico è molto confortevole, ma:
- avere l'istogramma sempre sotto gli occhi significa perdere neanche una foto per problemi di esposizione
- l'eye-af è quasi infallibile e non ti fa perdere neanche una foto per problemi di autofocus

Temevo anche io i pochi megapixel della R6 ma esistono software in grado di duplicare i megapixel di una foto, in caso di crop uso il Super Resolution di Lr e non ho notato perdite di qualità apprezzabili.
A livello di sensore siamo lì, la R6 fa meglio in caso di recuperi estremi e oltre i 4000 iso ma sono situazioni limite.

Discorso video: c'è veramente tanta differenza tra R6 e 5D4/R: 4k senza crop, log3, ma soprattutto 10 bit vs 8bit, che è veramente tanta roba.

Se hai voglia di sbatterci la testa, più che la 5D4 ti consiglierei la R liscia, perdi il doppio slot ma guadagni in autofocus e puoi attingere al catalogo RF oltre che all'EF.

avatarsenior
inviato il 03 Agosto 2022 ore 15:59


un corpo ML di pari ergonomia e' mediamente piu' piccolo e leggero (210g tra 5D e R6, il volume non lo calcolo, ma basta guardarle per rendersi conto.. la differenza non e' abissale ovviamente, ma c'e' e in borsa si nota!)

In realtà l'ergonomia di una r6 o di una r5 è ben diversa da quella di una 5d mark IV, e per rendersi conto di questo basta prenderle in mano: l'impugnatura delle due mirrorless è più piccola e, per problemi di spazio, sulla r5 e r6 vi sono meno pulsanti. Sulla r6 hanno persino eliminato lo schermo lcd superiore (quello della r5 ha una superificie inferiore a quello della 5d mark IV, sempre per questioni di ingombri), cosa che ha consentito di contenere ulteriormente le dimensioni, rispetto alla r5, ma sacrificando tale componente. Insomma, hanno ottenuto un contenimento del peso e degli ingombri sacrificando altri aspetti, cosa che personalmente ho gradito poco.

Poi, che ci si trovi meglio con l'ergonomia di una 5d mark IV o di una r5/r6 è in parte soggettivo. Personalmente non gradisco le piccole impugnature delle r5 e r6, quindi trovo la 5d mark IV superiore a livello di ergonomia.

avatarjunior
inviato il 03 Agosto 2022 ore 16:11

Dopo 4 anni di 5dmk4 usata in lungo e in largo, dal matrimonio allo sport, passando per street, architettura e paesaggio ho deciso di fare il salto verso la R6.

Non pratico avifauna ma trovo parecchie similitudini quantomeno sugli ambienti e le situazioni con cui mi scontro abitualmente.

La DSLR è sicuramente una macchina eccezionale, ottimo file (anche se necessita di un po' di lavoro in pp per tirare fuori un bel risultato "crispy"), ottima tenuta ad alti iso, ergonomia al top ma con un punto dolente per il genere fotografico che pratico più spesso, ossia la fotografia di arrampicata sportiva.

L' AF mi ha sempre dato risultati altalenanti, nonostante io lavori quasi esclusivamente sul punto singolo a doppia croce (sia servo che one-shot).

Trattandosi di uno sport molto dinamico, sia per luci e ombre molto variabili che come timing e movimenti, capita spesso di dover muovere continuamente il punto AF per esser sicuro che sia sul viso del soggetto.

Questo spesso distrae notevolmente dal comporre al meglio lo scatto, costringendomi a più lavoro in post (ritaglio etc) pur di assicurarmi che il soggetto sia a fuoco.

Con la R6 invece riesco a disinteressarmi quasi completamente di questo aspetto, lasciando a lei il compito focheggiare correttamente, dedicandomi esclusivamente alla composizione e a cogliere il momento migliore.

Stesso discorso vale per l'EVF, sicuramente meno piacevole rispetto al mirino ottico ma col big big big e ancora big plus della simulazione esposizione, altro punto spinoso di questo ambito in cui la dinamica ambientale cambia radicalmente nell'arco di poco (basta un raggio di sole tra gli alberi).

Per generi più statici e riflessivi probabilmente non avrei fatto il cambio, in quanto pienamente soddisfatto dai risultati che ottenevo con la 5d4.

Piccolo accenno circa l'ergonomia, all'inizio ero un po' spaesato, una volta abituato mi trovo molto meglio con la R6. Una ghiera in più (che uso per cambiare gli iso al volo) per me vale più dello schermino perduto MrGreen


Questi i miei 2cents ovviamente ;-):



avatarsenior
inviato il 03 Agosto 2022 ore 20:36

Mi state mandando in pappa il cervello :-P
Sai che c'è?! Vendo tutto e compro un bellissimo Scimpanzé.
Comunque alla fine la soluzione migliore è senz'altro di provarle entrambe nelle stesse situazioni e vedere sul campo.
Diciamo che nonostante i tanti punti a favore che ha R6, io non riesco a dimenticare quel primo impatto la prima volta che la toccai con mano. Fu proprio disprezzo a prima vista (o a primo tatto?! MrGreen)
Probabilmente da un lato mi sento più sicuro perché, so che mi sto affidando ad un sistema "veterano", dall'altra parte, il "futuro" che per gli automatismi che ha (per carità, comodi, utili) sta quasi diventando una gara a chi fa anche il caffè.
Comunque, cerco di provarle e vi aggiorno!

avatarsenior
inviato il 03 Agosto 2022 ore 22:26

Io dopo anni abituato a 1d e 5d pensa come ci sono rimasto quando l'ho presa in mano la prima volta MrGreen ma al di la del peso (ma soprattutto lo scarso piacere tattile del policarbonato) è una macchina veramente eccellente..

avatarsenior
inviato il 04 Agosto 2022 ore 8:41

Hbd sull'ergonomia è chiaro che il discorso sia soggettivo, però i tasti mancanti sulla sinistra per me migliorano l'ergonomia (forse meglio dire l'esperienz d'uso) perché ti obbligavano ad usare sempre (spesso) due mani.
Poi sulla r6 hanno aggiunto una terza ghiera, quella si che è bella novità…
Sull'impugnatura, chiara anche qua la soggettività, ma trovo più “aggrappante” la r6, il grip è più profondo e le dita non si schiacciano sul fondo (non so se ho reso l'idea, ma va beh..).

Quello che intendevo dire, comunque, è che sono simili… se prendi ad occhi chiusi una r6, una 5d e una nikon d8xx, la diversa (non sto parlando di meglio o peggio) è la nikon: ha forme e feel diversi.
Canon in questo secondo me è sempre attenta a dare un feel molto simile si prodotti di gamme simili.
Ergo, differenza minima IMHO

avatarsenior
inviato il 04 Agosto 2022 ore 13:04

Per me non sono affatto simili, a livello di ergonomia: riesco chiaramente a percepire le differenze tra una 5d mark IV e una r6, e mi trovo molto meglio con la prima. Impugnatura più ampia, pulsanti e ghiere di maggiori dimensioni, schermo lcd superiore.

Infatti l'unica fotocamera della serie r che abbia trovato soddisfacente, a livello di ergonomia, è la r3: tuttavia, visto il prezzo, la devo necessariamente comparare con una eos 1, e in tal caso la r3 risulta deludente sotto altri aspetti, a partire dal mirino (qui le differenze sono oggettive, a partire dal considerevole divario di gamma dinamica a favore del mirino ottico).

avatarsenior
inviato il 04 Agosto 2022 ore 13:13


Comunque alla fine la soluzione migliore è senz'altro di provarle entrambe nelle stesse situazioni e vedere sul campo.
Diciamo che nonostante i tanti punti a favore che ha R6, io non riesco a dimenticare quel primo impatto la prima volta che la toccai con mano. Fu proprio disprezzo a prima vista (o a primo tatto?! MrGreen)
Probabilmente da un lato mi sento più sicuro perché, so che mi sto affidando ad un sistema "veterano", dall'altra parte, il "futuro" che per gli automatismi che ha (per carità, comodi, utili) sta quasi diventando una gara a chi fa anche il caffè.
Comunque, cerco di provarle e vi aggiorno!

La prova diretta è imprescindibile: nel mio caso ha rafforzato e confermato i dubbi che avevo sulle fotocamere della serie r, incluso il modello top di gamma. Ho cercato di "farmi piacere" la r3, ma a livello di mirino proprio non ci siamo, e se dovessi spendere una cifra del genere punterei certamente a una 1dx mark III.

Tuttavia, fino a che non si hanno in mano le fotocamere non si possono fare valutazioni approfondite, dato che gli elementi che possono fare preferire un modello all'altro sono molteplici, e possono riguardare aspetti che non vengono descritti nelle schede tecniche...

avatarsenior
inviato il 04 Agosto 2022 ore 13:15

Ma al livello di file raw, tra le due, chi se la cava meglio? È più lavorabile un file della 5 o della R6?
Stavo cercando qualcosa sul web per capire effettivamente quale delle 2 si comporta meglio con i file, ma non trovo ciò che voglio... Confuso

avatarsenior
inviato il 04 Agosto 2022 ore 20:48


Ma al livello di file raw, tra le due, chi se la cava meglio? È più lavorabile un file della 5 o della R6?
Stavo cercando qualcosa sul web per capire effettivamente quale delle 2 si comporta meglio con i file, ma non trovo ciò che voglio...

Diciamo che già i file della 5d mark IV sono ampiamente gestibili: per arrivare ai limiti di gamma dinamica nelle ombre, a basse sensibilità iso, si devono martoriare le foto, con sottoesposizioni di diversi stop, da recuperare in postproduzione.

I file della r6 hanno meno rumore a sensibilità iso elevate (non si arriva a uno stop di differenza, comunque), ma questo dipende principalmente dal fatto che il sensore della r6 ha meno pixel di quello della 5d mark IV: per la cronaca, anche i file della r5 hanno mediamente più rumore di quelli della r6, a sensibilità iso elevate.

Oramai la tecnologia dei sensori cmos è tirata per i capelli da anni: lo si vede bene se si compara il sensore di una 1dx mark II con quello di una 1dx mark III/r6 (il sensore della r6 è simile a quello della 1dx mark III, ma vi è un filtro passabasso tradizionale, mentre la 1dx mark III ha un filtro passabasso che consente di avere maggiore dettaglio e meno aliasing). Il numero di pixel è rimasto quasi invariato, ma nonostante questo le differenze a livello di snr e gamma dinamica sono minime.

avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2022 ore 0:45

hbd, si può dire quindi che la 5d4 a livello di pulizia iso è sostanzialmente analoga alla r5 ?

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 222000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me