RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Non una novità, ma seri problemi dei negozi a vendere materiale fotografico (e non) nuovo.


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Non una novità, ma seri problemi dei negozi a vendere materiale fotografico (e non) nuovo.





avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 16:01

Perdonami, ma posso fare pause anche con le altre macchine. Invece trovo stressante in alcuni casi dover uscire dall'autostrada o dalla strada indicata per andare a cercare una carica.... Figuriamoci fare dei km in più per andare a caricare se sono in una situazione piacevole.

Certo, se poi il concetto è quello di mia moglie che vuole il cane senza averne cura lei direttamente "ma ti fa bene, così passeggi un po'" allora alzo le mani


non hai capito, ma va bene lo stesso :)

Però Perbo io ragiono sulla base di quello che vedo adesso, che poi è quello che vedono milioni di persone come me.

Al momento mi divido tra centro città (in cui ho una casa) e provincia (in cui sto in affitto parte della settimana), e in nessuno dei due casi ho un box auto.
Ho posti auto, ma non box auto.

Mediamente faccio per lavoro 60-70 km al giorno, e non ho colonnine di ricarica rapida nelle vicinanze.

Lavoro in un'azienda privata, abbiamo 2 parcheggi privati davanti all'azienda nei quali mediamente sono parcheggiate 300 automobili (m'immagino 300 colonnine a ricarica rapida che vanno insieme...) MrGreen

Come posso anche solo prendere in considerazione l'idea di guidare una Tesla?
E guarda che vivo in uno dei centri economici della nostra bella Italia, non in Aspromonte (con tutto il rispetto per chi ci vive).
Questa è la realtà in Italia adesso, e in tante altre parti d'Europa.


allora niente, l'elettrico non fa ancora per te. Tienilo d'occhio, però, perché è interessante e nei prossimi anni crescerà esponenzialmente.

P.S., a proposito di un futuro "senza auto private"...
Nel paese in cui lavoro, 30'000 abitanti, non c'è un autobus che sia uno, il car sharing praticamente non esiste e l'unico collegamento col resto del mondo è una stazione ferroviaria, a 5 km dal paese (quindi anche venendo in treno, avrei bisogno di un altro mezzo che mi porti poi in azienda).
E ripeto ancora: non è l'Aspromonte, sto tra le province di Modena e Bologna. Sorriso

La mia situazione credo che rispecchi quella del 98% dei nostri connazionali...questa è la realtà vera dell'Italia che lavora.
L'idea di un futuro elettrico è forse affascinante, ma è una cosa che non riesco a vedere nell'imminente futuro. Anche lasciando da parte conti, inquinamento, ecc ecc ecc...
Parlo proprio di fattibilità nel breve termine.


Esatto, e infatti ho parlato di "città", non di paesi. Prima si dovranno adeguare anche le normative, chiaramente... e gli USA precederanno tutti. BTW, io già ora l'auto privata a Milano non ce l'ho, perché non mi serve. Quando esco da Milano e torno nell'altra casa, la uso.

Il mio problema ora è che a breve dovrei cambiare auto, ma il diesel, nel nuovo, praticamente non lo fa più nessuno (ricordo: 45k km all'anno)...soluzioni a benzina o ibride, per chi fa i miei km, saranno un bagno di sangue a livello di spese di carburante...inquinando pure di più, se vogliamo dirla tutta...


Capisco, non è facile in effetti... l'ideale sarebbe poter ricaricare a casa, purtroppo.

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 16:03

non hai capito, ma va bene lo stesso :)


Puoi spiegare allora?

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 16:12

Da una brevissima lettura della prova della model Y:

Persino le bocchette dell'aria della Tesla Model Y si regolano dal display (nascondendo temporaneamente altre funzioni) e oltretutto la loro funzionalità è molto carente: quelle anteriori non si possono chiudere, per cui se il flusso d'aria dà fastidio si può scegliere di indirizzarlo altrove (sperando di non disturbare gli altri passeggeri), oppure di ridurre la velocità della ventola (al limite spegnendo l'impianto). I diffusori posteriori, poi, si possono orientare, ma per chiuderli occorre agire sullo schermo anteriore: decide chi siede davanti. Assente, poi, il cruscotto: la velocità è mostrata nell'angolo in alto a sinistra del display. Un ulteriore motivo di distrazione, quindi: un head-up display sarebbe davvero il benvenuto.


Dai, viaggio rilassante MrGreen

avatarjunior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 16:14

Se hai investito in Tesla, immagino avrai seguito l'AI Day che hanno fatto di recente.


Anche loro sono molto, molto lontani dal Livello 5 everywhere. E fin quando non arriveremo lì, le cose non cambieranno sostanzialmente.

Il problema è che in questo ambito una soluzione che sia al pari della guida umana nel 99,99% dei casi non è sufficiente. Forse aggiungendo un paio di decimali lo sarebbe da un punto di vista tecnico, ma non nella percezione del pubblico e, soprattutto, delle autorità di controllo.

Con questo non nego che Tesla sia avanti di almeno 7-8 anni rispetto a - per esempio - VW. E si tratta di un vantaggio enorme, che potrebbe rivelarsi incolmabile.

Lo dico con enorme rammarico: detesto guidare e non vedo l'ora di poter smettere di farlo.

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 16:38

Anche loro sono molto, molto lontani dal Livello 5 everywhere. E fin quando non arriveremo lì, le cose non cambieranno sostanzialmente.

Il problema è che in questo ambito una soluzione che sia al pari della guida umana nel 99,99% dei casi non è sufficiente. Forse aggiungendo un paio di decimali lo sarebbe da un punto di vista tecnico, ma non nella percezione del pubblico e, soprattutto, delle autorità di controllo.

Con questo non nego che Tesla sia avanti di almeno 7-8 anni rispetto a - per esempio - VW. E si tratta di un vantaggio enorme, che potrebbe rivelarsi incolmabile.

Lo dico con enorme rammarico: detesto guidare e non vedo l'ora di poter smettere di farlo.


anche qui, non sono d'accordo. E la guida autonoma che tireranno fuori sarà di gran lunga superiore a quella degli esseri umani.

avatarjunior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 17:02

Perbo, io l'AI Day me lo sono guardato, ed è stato - per quanto riguarda la guida autonoma - una lista dei problemi sui quali stanno lavorando per poter raggiungere la piena autonomia.

Come ripeto, il fatto che abbiano individuato quei problemi li pone in grande vantaggio rispetto ai concorrenti, e la disponibilità di risorse (finanziarie, manageriali e tecniche) costituisce un ulteriore punto di forza. Se dovessi scommettere oggi su chi per primo arriverà al Livello 5 (inteso come livello tecnicamente conseguito e normativamente riconosciuto), punterei su Tesla.

Se però devo scommettere su quando ci arriverà, non scenderei sotto i dieci-dodici anni da oggi. Ovviamente, con una serie di passi intermedi sicuramente apprezzabili, ma non rivoluzionari.

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 17:19

l'auto elettrica, se ancora non è il presente, sarà il futuro prossimo (quanto prossimo lo vedremo)
la guida autonoma però mi sa che la vedranno i nostri nipotini.

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 17:21

“Quando l'auto elettrica sostituirà quella a combustione lo Stato caricherà su di esse il bollo, il superbollo, le accise assurde e tutto il resto della compagnia cantante”

Normale Paolo. L'auto elettrica e' l'auto degli allocchi (non i rapaci intendo).

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 17:24

Se però devo scommettere su quando ci arriverà, non scenderei sotto i dieci-dodici anni da oggi. Ovviamente, con una serie di passi intermedi sicuramente apprezzabili, ma non rivoluzionari.


la guida autonoma però mi sa che la vedranno i nostri nipotini.


la guida autonoma arriverà molto prima, e sarà una rivoluzione.

L'auto elettrica e' l'auto degli allocchi


se lo dici tu, sarà sicuramente vero MrGreen

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 17:43

Io credo che sia ancora molto presto per l'auto elettrica (è un inizio e da qualche parte bisogna iniziare).

Per chi automobile significa mezzo per lo spostamento in aree limitrofe a tiro di autonomia o solo su itinerari con stazioni di ricarica e tempo da perdere (una ricarica non si fa in 5 minuti), l'auto elettrica è già oggi un'alternativa, al solo costo di spendere molto di più per poter sfoggiare il nuovo che avanza. Ma queste condizioni possono interessare una minoranza di persone.

Per chi vive in un paese qualunque o in zone montane, in città piccole, oppure chi necessita di un'auto come mezzo di lavoro per spostarsi su itinerari non convenzionali e sprovvisti di colonnine per la ricarica (ammesso e non concesso che possa permettersi il lusso di stare fermo il tempo necessario alla ricarica), o anche semplicemente chi l'automobile la vive come strumento di libertà per andare dove si vuole, è una castrazione totale al prezzo doppio di un'auto normale. E temo che questa sia la realtà della stragrande maggioranza della popolazione italiana e mondiale. Anche di coloro (me compreso) che guardano con interesse a queste soluzioni.

@Perbo, tu hai le tue convinzioni e le tue esigenze. Sei un bravo ragazzo, ma hai la tendenza a credere che ciò che piace o va bene per te, debba piacere ed andar bene a tutti. Non prendi mai in considerazione che possano esistere persone che non vivono a Milano (città che ha parametri tutti suoi, diversa dal 90% del resto d'Italia). Non prendi in considerazione che per fare un impianto fotovoltaico col 110% ci sono tanti di quei problemi che la metà bastano e non tutti possono farlo pur volendolo fare o che non tutti possono permetterselo.

Hai fatto un viaggio con una tesla MI-Berlino andata e ritorno impiegandoci 3 giorni (perché ti potevi permettere di perdere almeno 1 giorno a girovagare tra le "indicibili" bellezze teutoniche) e te ne esci che con una tesla ci puoi andare ovunque....
Non è che quel giorno in più ti ha convinto della bontà delle auto elettriche che ti fanno fare a forza delle deviazioni dagli itinerari in posti che io non voglio nemmeno sapere? Ma a questo punto ha ragione @Paco. Le auto elettriche non vanno bene per girare con la famiglia... MrGreen

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 18:05

Io credo che sia ancora molto presto per l'auto elettrica (è un inizio e da qualche parte bisogna iniziare).

Per chi automobile significa mezzo per lo spostamento in aree limitrofe a tiro di autonomia o solo su itinerari con stazioni di ricarica e tempo da perdere (una ricarica non si fa in 5 minuti), l'auto elettrica è già oggi un'alternativa, al solo costo di spendere molto di più per poter sfoggiare il nuovo che avanza. Ma queste condizioni possono interessare una minoranza di persone.

Per chi vive in un paese qualunque o in zone montane, in città piccole, oppure chi necessita di un'auto come mezzo di lavoro per spostarsi su itinerari non convenzionali e sprovvisti di colonnine per la ricarica (ammesso e non concesso che possa permettersi il lusso di stare fermo il tempo necessario alla ricarica), o anche semplicemente chi l'automobile la vive come strumento di libertà per andare dove si vuole, è una castrazione totale al prezzo doppio di un'auto normale. E temo che questa sia la realtà della stragrande maggioranza della popolazione italiana e mondiale. Anche di coloro (me compreso) che guardano con interesse a queste soluzioni.

@Perbo, tu hai le tue convinzioni e le tue esigenze. Sei un bravo ragazzo, ma hai la tendenza a credere che ciò che piace o va bene per te, debba piacere ed andar bene a tutti. Non prendi mai in considerazione che possano esistere persone che non vivono a Milano (città che ha parametri tutti suoi, diversa dal 90% del resto d'Italia). Non prendi in considerazione che per fare un impianto fotovoltaico col 110% ci sono tanti di quei problemi che la metà bastano e non tutti possono farlo pur volendolo fare o che non tutti possono permetterselo.

Hai fatto un viaggio con una tesla MI-Berlino andata e ritorno impiegandoci 3 giorni (perché ti potevi permettere di perdere almeno 1 giorno a girovagare tra le "indicibili" bellezze teutoniche) e te ne esci che con una tesla ci puoi andare ovunque....
Non è che quel giorno in più ti ha convinto della bontà delle auto elettriche che ti fanno fare a forza delle deviazioni dagli itinerari in posti che io non voglio nemmeno sapere? Ma a questo punto ha ragione @Paco. Le auto elettriche non vanno bene per girare con la famiglia... MrGreen


temo tu non abbia capito nulla.
Il mio consiglio è: provane una, studiatela bene, poi mi dirai.
Finché non provi, sono tutte supposizioni basate sul "perdo tempo a ricaricare" "non ci sono colonnine" etc.

avatarjunior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 18:07

Personalmente, ho già pianificato di tenermi la mia SUV diesel di fascia bassa del 2015 altri otto-nove anni. Non intendo acquistare un veicolo a combustione interna, ma nemmeno un'auto elettrica fin quando l'infrastruttura di ricarica non sarà consolidata e i prezzi saranno inferiori a quelli attuali di un'auto convenzionale. Inferiori, perché tutti gli esperti del settore sostengono che a regime i costi di produzione di un'auto elettrica saranno più bassi di quelli attualmente sostenuti per produrre le auto a combustione interna.

Che poi, è lo stesso approccio che adotto per le fotocamere: comprerò una R5 quando costerà meno di quello che ho pagato per la 5Div nel 2019.MrGreen

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 18:13

Non intendo acquistare un veicolo a combustione interna, ma nemmeno un'auto elettrica fin quando l'infrastruttura di ricarica non sarà consolidata e i prezzi saranno inferiori a quelli attuali di un'auto convenzionale. Inferiori, perché tutti gli esperti del settore sostengono che a regime i costi di produzione di un'auto elettrica saranno più bassi di quelli attualmente sostenuti per produrre le auto a combustione interna.


lo saranno tra non molto. Il 50% del costo dell'auto è la batteria, ma il prezzo delle stesse è crollato vertiginosamente negli ultimi 10 anni. E continuerà a scendere, mentre le prestazioni aumenteranno. Il modello Tesla da 25mila dollari sarà una rivoluzione, secondo me.
Se pensi davvero di tenere la tua auto per altri 8-9 anni, avrai gioco facile. Probabilmente la cambierai prima.

avatarjunior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 18:17

Finché non provi, sono tutte supposizioni basate sul "perdo tempo a ricaricare" "non ci sono colonnine" etc.

Io vivo in un paese medievale in collina con qualche migliaio di abitanti. Il capoluogo di provincia, dove sono state installate una dozzina di colonnine Tesla presso il principale centro commerciale, è a 46 km e ci vado in media una volta a trimestre.

Vivo nel mezzo del centro storico, l'unica possibilità di avere un garage sarebbe acquistare un negozio con un'entrata abbastanza ampia e cambiarne la destinazione, ma - a parte il costo esorbitante - il Comune non me lo concederebbe mai.

Nel centro abitato ci sono solo due colonnine Enel X, a oltre un km da dove parcheggio e davanti ad un supermercato che non uso se non per acquisti di emergenza la domenica, perché quello dove mi servo di solito è chiuso. Le altre sono in una cittadina a 16km di distanza, ed anche quello è un posto che non frequento.

Nessuno dei luoghi che frequento raggiungendolo in auto ha limitazioni al traffico di veicoli inquinanti, almeno per ora. Trattandosi di centri medio-piccoli, non credo che lo faranno presto.

Faccio meno di diecimila km all'anno, e l'80% sono viaggi sopra i 300km, con punte di 500-600.

Mi spieghi che me ne faccio dell'auto elettrica oggi?

avatarjunior
inviato il 14 Ottobre 2021 ore 18:22

Comunque, per tornare alla questione posta dall'autore del thread, i problemi riguardanti i microprocessori sono solo uno dei fattori.

La supply chain è al collasso, per tutti i prodotti.



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me