RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Alla ricerca della resa analogica


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Alla ricerca della resa analogica





avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 10:43

Trattare per bene una pellicola non è cosa semplicissima ma si impara, neanche lavorare come si deve un raw è cosa semplice ma si impara anche quello.


Vero.
Ma il pc mi occupa un metro quadro di spazio sulla scrivania in camera.
Una camera oscura richiede di dedicare un locale, che non tutti hanno disponibile nelle case sempre più piccole di oggi, e una accorta gestione di prodotti chimici che devono essere adeguatamente trattati e smaltiti.

Mio padre ha sviluppato e stampato in casa per diversi lustri.
Era uno sbattimento galattico .. quando iniziavi non è che potevi lasciare l'attività a metà e tornarci in un secondo tempo, così come le attività e i tempi di preparazione e di pulizia che erano sempre presenti, quindi sovente se ti mettevi a lavorare nel dopocena tiravi le prime ore della mattina .. oppure rinunciavi e rimandavi ad altri giorni quando avevi più tempo e/o eri meno stanco per la giornata di lavoro.

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 10:51

Dab quello che per alcuni è uno sbattimento per altri è un piacere;-), per sviluppare comunque non serve una camera oscura. Personalmente trovo noioso il processo E6 perché ci si può intervenire poco anche se il risultato finale ripaga lo sforzo ampiamente. Per il BN è molto diverso, per me è gratificante cercare di arrivare al risultato che ho in mente modificando eventualmente formule o intervenendo in modi più canonici. Mi piace molto anche lavorare le immagini al PC ma in quel caso si entra in un assetto mentale molto diverso.

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 10:57

Preciso che non ho abbandonato il digitale, continuo ad usare con soddisfazione il mio corredo Fujifilm X. Ma quando desidero una resa analogica e perché no, anche una esperienza di scatto e lavorazione differente, uso l'analogico.

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 11:06

@Dab963:
Mio padre ha sviluppato e stampato in casa per diversi lustri.
Era uno sbattimento galattico .. quando iniziavi non è che potevi lasciare l'attività a metà e tornarci in un secondo tempo, così come le attività e i tempi di preparazione e di pulizia che erano sempre presenti, quindi sovente se ti mettevi a lavorare nel dopocena tiravi le prime ore della mattina .. oppure rinunciavi e rimandavi ad altri giorni quando avevi più tempo e/o eri meno stanco per la giornata di lavoro.
Effettivamente è così.

Si tratta di scegliere come utilizzare il proprio tempo libero, poco o tanto che sia.
C'è chi fa un'ora di palestra al giorno, chi corre, chi va in bici, chi passa 6 ore ogni sera a ringoglionirsi davanti alla TV o sui social. Insomma, si tratta di una scelta.
In questo caso specifico si può continuare a scattare il grosso in digitale, e dedicare ogni tanto qualche weekend o qualche serata all'analogico. Spazio e consorti permettendo... ;-)

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 11:15

Purtroppo ha ragione Dab, la pellicola è uno sbattimento!
E anche se alla fine è uno sbattimento meno oneroso di quanto non possa apparire di primo acchito è comunque un qualcosa in più da fare... e non tutti hanno il tempo e la voglia di farlo.
Anche a me del resto, convinto sostenitore della diapositiva, tutti hanno sempre opposto la mededima argomentazione, e cioè che per proiettare ci vuole il proiettore, il telo, lo spazio, il locale buio, un'ora per sistemare tutto e poi un via vai di sbadigli a guardare sempre le solite foto di famiglia!

Beh... non è così... ma dopo quarant'anni mi sono stancato di ripeterlo Triste quindi va bene... è così!

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 11:25

...il materiale disponibile attuale, colore e B&N, ha una qualità inferiore di quello del passato, nel tempo la qualità si è deteriorata, oggi nulla fa stampe come le faceva un'Agfa Brovira ai suoi tempi, idem le diapositive.

Fonte?

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 11:28

Personale? MrGreen

avatarjunior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 11:55

Bel post!
Condivido in tutto quello scritto all'inizio.
Per me che nasco in digitale, questo analogico è un mondo tutto da scoprire. Benché i primi risultati siano stati molto deludenti, la fase di scatto mi ha stimolato una dipendenza e non riesco più a farne a meno.
Tante volte mi sono detto; hai poco tempo per andare in giro, quel poco tempo usalo per realizzare uno scatto fatto in un certo modo (in digitale, vedendo la mia galleria, faccio un uso pesante di sviluppo e postproduzione altrimenti certe immagini non esisterebbero). Il tutto per arrivare ad imitare i fotografi attuali, quelli dei mood da cartone animato e similari...hdr e chi più ne ha più ne metta.
Poi un bel giorno ho detto basta non ce la faccio più. Voglio provare l'analogico!
Ho acquistato tramite un noto sito la mia attuale Canon ae1 con un 50mm e un 28mm.
Bene! Sono rinato!
Il fatto di andare a negozio a comprare il rullino, caricarlo in macchina, ragionare prima di scattare e attendere poi lo sviluppo dello stesso...facendosi intanto mille domande, ricontrollando gli appunto di scatto e immaginare cosa sia uscito fuori...beh, questo come già detto, mi ha dato letteralmente dipendenza.
Capisco che si potrebbe fare la stessa cosa in digitale. Scatti in Jpeg, disattivi lo schermo, lavori in manuale ecc. Ma...ma...non è la stessa cosa!
Credo che per noi hobbisti, anche usare un oggetto che ci dia piacere usandolo conti anche più del risultato. Alla fine non dobbiamo portare a casa uno scatto commissionato da qualcuno, che non possiamo sbagliare. Purtroppo mi manca tutta la parte di sviluppo a casa e di stampa, non credo di riuscire a farlo a brevissimo, ma lo farò...almeno lo sviluppo del bianco e nero.
Adoro questo mondo.

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 14:01

da 100% analogico posso solo farti gli auguri, ma son sicuro che tutto andrà bene.

Ormai è luogo comune pensare che sia tutto complicato con l'analogico ... vero parzialmente me nn più di tanto.
Visto dall'esterno e per chi nn l'ha mai provato sembra quasi impossibile ed invece è molto semplice.
Lo sviluppo è mediamente facile e nn serve nemmeno una CO ... per la stampa dipende dalle tue aspettative; normalmente la stampa è un processo facile da approcciare e sempre più difficile da perfezionare.
Paragono la stampa ai gradi di arrampicata su roccia ... ci si può fermare a vari livelli di difficoltà.

Inizierei a sviluppare bene i negativi (e di conseguenza esporre bene) quelli sono eterni e potrai usarli a piacimento ... poi piano approccerei l'attrezzatura per la stampa (affiancando qualche lettura dedicata).

Ancora auguri.

avatarjunior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 14:11

L'analogica è la 'fotografia nativa' (qualcuno potrebbe anche azzardare la 'vera fotografia') e chi ci ha cominciato come me, la nostalgia la sente… eccome.
Non credo tornerò mai alla pellicola, che per me vorrebbe dire anche sviluppare e stampare… Non ho neppure il tempo di fare quello che mi interessa con il 'comodo' digitale… figuriamoci…
Mi limiterò a provare una malsana invidia per chi non si è mai mosso dalla culla o per chi ci ha fatto ritorno, accarezzando di tanto in tanto le mie vecchie glorie.

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 14:30

L'analogico è solo più lento, non più scomodo. Abbiamo bisogno di lentezza...

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 14:31

Anche io son tornato all'analogico con una bella yashica 124, per le pile dell'esposimetro come hai fatto?

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 14:51

Uso un Sekonic esterno, decisamente più preciso e comodo. Comunque esistono queste: https://www.amazon.it/gp/aw/d/B00005NPRX?psc=1&ref=ppx_pop_mob_b_asin_

avatarjunior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 14:55

Beh è più veloce sviluppare un rullino da 36 che postprodurre 36 immagini al PC.
Già avere il negativo è una grande soddisfazione, e la possibilità di migliorarsi nel processo è infinita.

Si parte seguendo i bugiardini, poi pian piano si inizia a ragionare e a rendere il processo del tutto personale.
Esporre per le ombre, piegare lo sviluppo di conseguenza, per ottenere un negativo ricchissimo di informazioni.
Negativo che, come è già stato detto, diventa qualcosa di eterno.
E di materico, finalmente. ;-)

La parte più bella di tutto il processo analogico è il controllo totale, estremamente più difficile da ottenere in digitale.

La stampa verrà da sé…e prima o poi arriva.
Utilizzo entrambi i sistemi, analogico e digitale, ma la soddisfazione di veder comparire l'immagine sul foglio non ha riscontro nel mondo digitale…

avatarsenior
inviato il 12 Ottobre 2021 ore 15:18

Hanno il voltaggio sbagliato, così sballano l'esposizione Confuso io sto usando un'app per telefono che sfrutta la fotocamera, mi trovo decentemente Sorriso



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me