RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

Se vuoi, puoi anche abilitare o disabilitare specifici cookie tramite la pagina Preferenze Cookie.

OK, confermo

Fotografia Analogica


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Fotografia Analogica





avatarjunior
inviato il 14 Agosto 2021 ore 21:57

Io utilizzo per i miei progetti fotografici la pellicola ma quando uso la digitale ho lo stesso approccio allo scatto; parlando dello stesso genere.
È vero che alcuni mezzi (esempio il 4x5) ti impongono una metodologia e approccio di un certo tipo, che ti costringono ad una certa precisione. Io non credo che per fare una fotografia più “meditata” sia necessaria la pellicola, è il nostro mindset a definirlo.
È sicuramente vero che avere un numero di scatti infiniti porta a scattare di più, ma sta a noi deciderlo; non al nostro portafoglio ?

avatarjunior
inviato il 14 Agosto 2021 ore 22:07

Al contrario a me lo rendono inviso.


posso capirlo, in questo davvero è giusto che ognuno segua la propria indole e visione ( fotografica e non).

avatarjunior
inviato il 24 Agosto 2021 ore 16:01

Ciao,
io preferisco la pellicola 120 (con una zenza ETRsi) ma anche 135 che mi obbliga a pensare e stampare e quindi conservare nel tempo.
Il digitale è magnifico per le "prede" veloci dove la raffica è impagabile. L'astrofotografia e in genere per le foto a colori.

Ma il BN per me è analogico con sviluppo fai da te! Sopratutto se si usano pellicole iperpancromatiche o Infrarosso e allora nessuna digitale ti racconta quella storia.

Vabbene c'è meno latitudine di posa, ma li è il bello, previsualizzare, e decidere cosa in quella scena si è visto. L'eccesso di informazione avvolte distorce e forse una buona composizione è anche fatta dalla selezione delle luci che una pellicola ci obbliga a fare..per buona pace dell'HDR.
Trovo che molti grandi scatti digitali spesso seguono questa linea...scegliendo le luci per orientare le emozioni.

PS: Trovo interessantissimo il MIX nuovi obiettivi stabilizzati/vecchie reflex 135 analogiche. Un incontro tra generazioni unire per esempio un Canon 16-35L IS con una vecchia EOS500 per fare un paesaggio con filtro rosso e Rollei retro 80s a mano libera!

Buona luce.

avatarjunior
inviato il 24 Agosto 2021 ore 16:01

Ciao,
io preferisco la pellicola 120 (con una zenza ETRsi) ma anche 135 che mi obbliga a pensare e stampare e quindi conservare nel tempo.
Il digitale è magnifico per le "prede" veloci dove la raffica è impagabile. L'astrofotografia e in genere per le foto a colori.

Ma il BN per me è analogico con sviluppo fai da te! Sopratutto se si usano pellicole iperpancromatiche o Infrarosso e allora nessuna digitale ti racconta quella storia.

Vabbene c'è meno latitudine di posa, ma li è il bello, previsualizzare, e decidere cosa in quella scena si è visto. L'eccesso di informazione avvolte distorce e forse una buona composizione è anche fatta dalla selezione delle luci che una pellicola ci obbliga a fare..per buona pace dell'HDR.
Trovo che molti grandi scatti digitali spesso seguono questa linea...scegliendo le luci per orientare le emozioni.

PS: Trovo interessantissimo il MIX nuovi obiettivi stabilizzati/vecchie reflex 135 analogiche. Un incontro tra generazioni unire per esempio un Canon 16-35L IS con una vecchia EOS500 per fare un paesaggio con filtro rosso e Rollei retro 80s a mano libera!

Buona luce.

avatarsenior
inviato il 24 Agosto 2021 ore 16:49

Rollei Retro 80 S... una pellicola che rende inutile il medio formato ;-)

avatarjunior
inviato il 14 Settembre 2021 ore 19:12

una pellicola che rende inutile il medio formato


lapidario :-) :-)





avatarsenior
inviato il 14 Settembre 2021 ore 21:29

... se la fanno in 120 la puoi sempre usare e dire che rende inutile il grande formato, Cool

avatarjunior
inviato il 15 Settembre 2021 ore 6:45

...se la fanno in 4x5 rende inutile non solo la 8x10 ma anche le riprese da satellite spia.

avatarsenior
inviato il 15 Settembre 2021 ore 8:57

L'avete proiettata la Retro 80 S?
Evidentemente no... altrimenti sapreste di cosa sto parlando e vi risparmiereste le solite battute sul fatto che più grande è meglio è!

avatarjunior
inviato il 15 Settembre 2021 ore 12:23

Data l'età, ho necessariamente iniziato a fotografare con l'analogico.

Ma ho iniziato a divertirmi davvero solo con il digitale.

avatarsenior
inviato il 15 Settembre 2021 ore 14:25

Data l'età anch'io ho iniziato a fotografare con la pellicola.

Ho iniziato a divertirmi però solo con l'avvento del digitale... perché mi ha offerto l'opportunità di acquistare quello di cui avevo bisogno a prezzi dieci o quindici volte inferiore al loro effettivo valore, questo grazie alla stoltezza di tanta gente che gettava fior di attrezzature per comprarne altra, a prezzi decuplicati rispetto a quelli che recuperava, che nel contempo però valeva dieci volte meno di quello che gettava!

avatarjunior
inviato il 15 Settembre 2021 ore 15:19

beh anche io , dopo l' avvento del digitale, mi sono potuto permettere un corredo Rollei 6008 Integral con 4 ottiche, duplictore, tre magazzini, magazzino polaroid, mirino lupe, pentaprisma, soffietto, tubo prolunga, compendium, scatto elettrico e pure attacco cavalletto dedicato

che ai tempi , 1994, solo corpo macchina , ottica e magazzino costava oltre 9 milioni di lire. conservo ancora brochure e preventivi. anche io ringrazio quanti si vollero liberare di gioielli( e la 6008 è senza dubbio il massimo livello assoluto raggiunto da una fotocamera medio formato prima del digitale da qualunque punto di vista: robustezza, funzioni completissime e...ottiche migliori del corrispettivo corredo Hasselblad per non dire delle Schneider altra scelta possibile su 6008 )
Da molti anni utilizzo per la pellicola esclusivamente il 120 e penso di essere uno dei pochi in italia ad avere ancora rulli Velvia 100 in formato 220 in frigo.



PS nel 1991, Paolo, facevo multivisione su schermo da 6 metri con 6 proiettori Simda 3240 (proiettori francesi migliori e più costosi anche dei 2050 carousel mooolto in voga allora) e centraline Dataton Pax con software dataton Trax versione 1.1 ( !)
un poco di esperienza ( per quanto lontana) di cosa sia proiettare in grandi dimensioni e di come reggono alcune pellicole penso di averla.
Eravamo al festival "Immagini contro la guerra" , a Roma , all' ex mattatoio durante la guerra del golfo del 91 e in giuria c'era Gillo Pontecorvo.

[IMG]

[/IMG]




[IMG]

[/IMG]


[IMG]

[/IMG]





avatarsenior
inviato il 15 Settembre 2021 ore 17:50

Beh vabbe'... la Rollei 6008... quella non me la potevo permettere neppure ai prezzi da realizzo tipici del primo lustro del terzo millennio!

Conosco i proiettori Simda, anche questi ovviamente costruiti intorno al classico caricatore a giostra del Kodak Carousel che nel 1961, se non ricordo male l'anno di introduzione, inaugurò l'architettura tipica di questa classe di proiettori, che fossero ottimi non lo metto in dubbio, a quei livelli i prodotti sono tutti di fattura eccellente, ma sul fatto che fossero anche migliori del 2050 ho qualche dubbio.

Come peraltro ho qualche dubbio anche sulla vulgata che vuole le ottiche, Zeiss, per Rollei, superiori alle Zeiss per Hasselblad. Molto probabilmente, come peraltro quasi sempre accade, c'erano ottiche per Rollei migliori di talune ottiche per Hasselblad e viceversa, non dimentichiamo però che lo Zeiss per antonomasia nel 6x6 è il famoso Sonnar Superachromat per Hasselblad.

Per la Velvia 100 infine che dire, sulla carta è una emulsione eccellente: risoluzione identica alla 50, un punto in meno di RMS, 8 contro 9, il doppio di sensibilità... dati tecnici alla mano insomma asfalta la 50, peccato che la dominante rossa che la caratterizza risulti, in proiezione, a dir poco insopportabile.
Insopportabile al punto da costringermi a preferirle, quella rara volta che obtorto collo devo optare per una 100, alla Provia 100F, seppur "freddina" oppure, quando era ancora disponibile, alla E 100 VS... anche se questa era una emulsione di almeno una generazione precedente.

avatarjunior
inviato il 15 Settembre 2021 ore 18:14

Si maaaa io ho le introvabili 220 :fsmile Sorriso:e ne feci scorta da israele, un lotto di 15 pacchi in freezer che ho continuato a tenere in frigo.scadute ma ancora vannobenissimo e me le tratto io con il kit 7 bagni completo , da ars imago.;-)

Il corredo 6008 ovviamente l ho messo su non tutto insieme, sarebbe stato comunque impossibile per me. Mese dopo mese, anno dopo anno, quasi tutto in germania, in tre anni ho raccolto il bottino.

avatarsenior
inviato il 15 Settembre 2021 ore 18:15

A me piaceva molto la Velvia 100F (disprezzata da molti) che trovavo essere una via di mezzo tra la Velvia (sia prima che seconda versione) e la Provia 100F e che come la Provia 100F aveva quello stop in più di sensibilità che a volte era molto utile; inoltre era più facile da trovare in formato 220 rispetto alla Velvia, soprattutto negli ultimi anni
Purtroppo è stata dismessa nel 2011 e da allora il mio magazzino per il formato 220 giace inutilizzato (utile più che altro nei lunghi viaggi all'estero, dove con i rulli 220 si risparmia un sacco di spazio nello zaino fotografico).

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 213000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me