RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

Se vuoi, puoi anche abilitare o disabilitare specifici cookie tramite la pagina Preferenze Cookie.

OK, confermo

Referendum per l'abolizione della caccia


  1. Forum
  2. »
  3. Viaggi, Natura, Escursioni ed Eventi
  4. » Referendum per l'abolizione della caccia





avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 21:33

Esatto , facciamoci un orto privato , un pollaio e un porcile e poi ne riparliamo .

avatarjunior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 21:40

Ci si dimentica sempre che la caccia esiste anche in natura ed è sempre esistita!!
Abbiamo lo stesso diritto di esistere di qualsiasi altro animale presente sulla terra. Purtroppo siamo all'apice della catena alimentare, esattamente come il leone. Perché nessuno si arrabbia quando il leone inizia a mangiare il bufalo quando questo è ancora vivo? Io mi considero parte della natura, per cui perché non devo avere il diritto di uccidere un'altro animale? Il leone lo fa, anche il mio gatto lo fa.
Poi io per un discorso salutistico sono vegetariano e in effetti non avrei il coraggio di uccidere un animale, ma non giudico chi ha il coraggio di farlo.

avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 21:49

Io mi considero parte della natura, per cui perché non devo avere il diritto di uccidere un'altro animale? Il leone lo fa, anche il mio gatto lo fa.


Appunto, l'importante è farlo in una misura giusta. In Italia, anche grazie ai nostri salumi tradizionali, mangiamo TROPPA carne... danneggiando sia la nostra salute sia l'ambiente.

Poi io per un discorso salutistico sono vegetariano e in effetti non avrei il coraggio di uccidere un animale, ma non giudico chi ha il coraggio di farlo.


L'importante è fare quello che si sente. La dieta onnivora con un po' di carne è molto più semplice da bilanciare rispetto alla vegetariana. Dopotutto delle proteine ci servono, soprattutto quando si è giovani e in crescita.

La cosa che non capisco e non riesco a non giudicare è chi maltratta gli animali domestici, come i cani, imponendogli una dieta totalmente vegetariana!!! Ad un animale carnivoro!! E' una tortura.

avatarjunior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 22:01

Appunto, l'importante è farlo in una misura giusta. In Italia, anche grazie ai nostri salumi tradizionali, mangiamo TROPPA carne... danneggiando sia la nostra salute sia l'ambiente.

Esatto, un'altro dei motivi per cui non mangio carne, è per il fatto che la filiera di produzione è molto inquinante.
Ovviamente anche a me dispiace veder soffrire gli animali, ci mancherebbe. Ma ci dobbiamo rendere conto che la natura è "cattiva" c'è poco da fare. E noi volenti o nolenti facciamo parte della natura.
La cosa che non capisco e non riesco a non giudicare è chi maltratta gli animali domestici, come i cani, imponendogli una dieta totalmente vegetariana!!! Ad un animale carnivoro!! E' una tortura.

Qui è meglio che non dica niente, certa gente farebbe diventare vegetariano anche un leone, o magari tutti i grandi felini africani...
La natura è fatta di ammazzamenti, chi dice il contrario è solo perchè non vuole capire.

avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 22:05

Io non abolirei la caccia, che la ritengo comunque una cosa schifosa, ma la farei diventare solo molto difficile da praticare.
Trovo ridicolo che il porto d'armi sportivo costi 300 euro, e puoi avere (dico numeri a memoria) 6 pistole normali, 10 armi sportive ed un numero illimitato di armi da caccia.
Mentre il porto darti da caccia costa 115 euro e puoi avere un numero illimitato di armi.
Se il porto d'armi sportivo fosse solo per armi sportivo, ed il porto d'armi da caccia costasse 1000 euro ogni anni con obbligo di visita medica e mentale ogni 2-5 anni, penso fosse già sufficiente.

Come ho detto non mi piace la caccia, mangio carne, ma non penso che l'animale allevato sia tanto diverso da quello cacciato (a parte il pericolo di colpire specie in via di estinzione.)
Penso che come principio chi odia la caccia perché si uccidono animali dovrebbe diventare vegetariano, chi pensa che gli animali soffrono dovrebbe andare in allevamento di polli vediamo se mangia ancora la carne, chi la odia perché considera ridicolo che l'uomo faccia sport con la vita degli animali, dovrebbe buttare nel cesso il proprio cellulare o la fede d'oro e l'anello di diamante della moglie perché quelli sono fatti di sangue di uomini non animali.

avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 22:11

Io non abolirei la caccia, che la ritengo comunque una cosa schifosa, ma la farei diventare solo molto difficile da praticare.
Trovo ridicolo che il porto d'armi sportivo costi 300 euro, e puoi avere (dico numeri a memoria) 6 pistole normali, 10 armi sportive ed un numero illimitato di armi da caccia.
Mentre il porto darti da caccia costa 115 euro e puoi avere un numero illimitato di armi.
Se il porto d'armi sportivo fosse solo per armi sportivo, ed il porto d'armi da caccia costasse 1000 euro ogni anni con obbligo di visita medica e mentale ogni 2-5 anni, penso fosse già sufficiente.


Perdona ma dentro hai qualche errore, ripassa i costi.

E anche i numeri del possesso,

avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 22:15

Ahh ecco, mi sembrava strano.

avatarjunior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 22:49

La caccia va bene solo se ti nutri personalmente della preda , quindi no caccia sportiva o per vendere . Ammazzi un cervo ? Te lo macelli e te lo mangi tutto .fine. non fai profitto con esso. D'altronde ogni giorno deleghiamo ad altri la sistematica creazione e distruzione di esemplari animali per riempirci lo stomaco. Cacciare bypassa tutto ciò però non si deve esagerare e mettere in pericolo la sopravvivenza di intere specie .

avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 22:54

La caccia va bene solo se ti nutri personalmente della preda , quindi no caccia sportiva o per vendere . Ammazzi un cervo ? Te lo macelli e te lo mangi tutto .fine

Ma lo devi rincorrere per giorni e poi finirlo a colpi di clava mentre la donna nella caverna tiene acceso il fuoco e cuce le pelli?

avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 23:33

I numeri non li ricordavo bene.
Estratto da:
www.quantomicosta.net/quanto-costa-il-porto-d-armi.html
blog.hunting-spot.com/porto-d-armi-uso-sportivo-come-funziona-e-come-s

Secondo l'aggiornamento del 10 Agosto 2018 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale:
3 Armi classificate come comuni da sparo
12 Armi classificate come sportive
Un numero illimitato di armi da caccia

Il costo complessivo per il porto d'armi uso sportivo è di circa 300 / 350 € considerando tutte le visite mediche che dovrai fare, le marche di bollo e i vari bollettini. In particolare:
La certificazione per l'idoneità psico-fisica costa sui 60 € a cui dovrai aggiungere i 16 € della marca da bollo. Quindi il totale sarà di circa 80 €.
L'iscrizione presso un tiro a segno, come socio obbligato, e il rilascio del diploma possono costare sui 200 €, anche in questo caso è richiesta una marca da bollo di 16 €. Quindi il totale sarà di circa 220 €.
Per il pagamento del bollettino per il libretto e le foto tessere spenderai più o meno 5 €.
Infine la compilazione del modulo di richiesta per il porto d'armi richiede anche l'applicazione di due marche da bollo, quindi 32 €.

Diciamo che la differenza, sta nell'iscrizione presso un tiro a segno, praticamente OBBLIGATORIA.

Però stona il fatto che una persona per ambito sportivo può tenere solo 12 armi mentre un cacciatore illimitato.
Personalmente per ambito sportivo (che comprende, sia persone che andranno alle olimpiadi, sia persone che si dilettano con le armi), terrei meno armi per chi si diletta, e più armi chi lo fa veramente a livello sportivo.
Per i cacciatori perché devono avere un numero illimitato di armi, non ha senso tranne per avvantaggiare i cacciatori. Io ridurrei il numero di armi al massimo a 4-5 armi più che sufficienti.





avatarjunior
inviato il 19 Luglio 2021 ore 0:32

@ls83

Se tu non fossi consapevole di mangiare quello che mangi sarebbe preoccupante la situazione; poiché saresti in stato comatoso o qualcosa di simile.. ogni esperienza è essenzialmente il contatto della Coscienza con l'oggetto della consapevolezza (per oggetto si intende la controparte al soggetto nel rapporto soggetto oggetto, quindi anche la mente, il corpo, gli oggetti dei sensi, le emozioni, ecc.).
Quando dico "ognuno si responsabilizzi e si comporti conformemente alla propria consapevolezza", intendo la propria consapevolezza dell'Essere e di essere.
La mia visione è onnicomprensiva, ma nel tuo intervento assolutizzi un relativo quando dici che non sopportare la vista della macellazione è un problema dei cittadini; come puoi leggere sopra, vivo da sempre a 1300 m di quota, in un paese di cento (100) persone e parecchi animali destinati al macello, in numero nettamente maggiore ai cristiani che popolano la contrada (qui non si parla nemmeno di paese, e scommetto che se mi dici dove vivi potrei vederti alla stregua di un cittadino in confronto a dove vivo io). Il primo insediamento urbano numericamente consistente dista 60km da casa mia, ma la vista della macellazione, l'odore, ecc., non li ho mai sopportati, nemmeno quando da piccolo mangiavo ancora carne - e qui i bambini sono svezzati a polenta e cünì, bernia e galina mpiènida per chi può comprendere...
Parlavamo di consapevolezza dell'Essere; crescendo ho imparato a discernere ciò che mi faceva bene da ciò che mi faceva male, ciò che mi donava un sorriso da ciò che mi procurava un bernoccolo, ecc.
Ricordo ancora quando vidi macellare un cavallo.. avrò avuto 7-8 anni! Il macellaio mi disse di levarmi dalle scatole, ma io volli assistere lo stesso; non parlai per un paio di giorni.
Consapevolezza dell'Essere... ero consapevole - e lo sono - di come la vista di un'animale eviscerato mi provocasse tormento; ero consapevole di come l'odore del sangue mi disgustasse.. ma allo stesso tempo ero consapevole di come la vista di un rovo di more suscitasse in me una sola reazione, quella di coglierle per mangiarle; ero consapevole di come i miei sensi mi guidassero verso un certo tipo di cibo, mentre mi allontanavano da un'altro.
Fui consapevole di come il mio apparato digerente reagiva a ciò che gli davo da lavorare; se mangiavo custine e strinù ero enormemente appesantito dalla digestione, e non ne segavo molto di fieno dopo mangiato; se mangiavo parüc col formai volavo sulle ali della ransza! Imparai poi in età adulta che, in realtà, i denti e l'apparato digerente umano sono congeniali ad'una dieta di frutta e verdura. Se mangiavo carne ero sonnolente, pigro, svogliato.. se mangiavo frutta, verdura e latticini ero pieno di energia.. mi regolai di conseguenza! Non ci fu un giorno in cui dissi "sono vegetariano", ma, naturalmente, cominciai a mangiare solamente ciò che mi faceva stare bene.
Questo intendo quando dico "Ognuno si responsabilizzi e si comporti conformemente alla propria consapevolezza".
Intendo che quando vedo un maiale che si rotola nel fango, o squartato in una macelleria, non mi viene l'acquolina in bocca; ma se vedo un'albero di frutta fresca ne coglierò sicuramente un po. Se sento l'odore di una preda sanguinante non mi viene voglia di mangiarla.. l'avrei se fossi un lupo, o uno squalo, ma per me l'odore del sangue è ripugnante. Non credo proprio che il mio cane - che è un lupoide - trovi piacevole l'odore delle pesche.. ma sono convinto che trovi piacevole l'odore della carne, infatti, anche se sazia, trova sempre un posticino per un po di carne, nella stessa maniera in cui io trovo sempre un posticino per un po di frutta fresca. Con questo non voglio convincere né te ne nessun'altro delle mie convinzioni; Anzi, ribadisco ancora una volta - sperando di essere stato chiaro questa volta: ognuno si responsabilizzi e si comporti conformemente alla propria consapevolezza.

Nella tua risposta al mio commento dici - e ti cito letteralmente tra virgolette:

"Be, di certo non scappi dal giudicare gli altri però. Dai tuoi discorsi traspare chiaramente una condanna verso chi non la pensa come te. Sei liberissimo di essere vegetariano, quanto io di essere onnivoro."

Sono responsabile di ciò che scrivo, e non di ciò che "traspare chiaramente come una condanna" ai tuoi occhi; tuttavia, per correttezza, ti sarei grato se portassi alla mia attenzione queste presunte condanne, così da chiarire la mia malcompresa posizione.

Per correttezza ribadisco quanto detto in precedenza:
Ognuno ha la sua via, idea, opinione da dare, se non imporre.
Oscuro o chiaro, le sue idee sono superiori a quelle altrui...
Mai che si comprenda che una visione che non contempli anche quelle altrui non è reale. E che il Reale, in quanto tale, non si può contrapporre al non reale.
Ogni qualvolta mi scontrerò per sostituire una opinione altrui con una mia, dovrei aver chiaro che entrambe sono solo apparenti, vere in quel momento e destinate ad essere abbandonate.

So che magari avresti voluto provocare un vegano talebano integralista; la mia compagna mangia carne, mio padre, mio fratello, i miei parenti, i miei amici, e il 99% delle persone che conosco mangiano carne.. pensi forse che io mi creda "migliore" di tutti loro? No, non mi sento affatto migliore di loro, e nemmeno peggiore, in quanto ogni individualità incarna un differente grado di realizzazione dell'Unica Verità ed un differente momento consapevole - potremmo dire necessario per quel dato percorso di vita - dell'Unica Coscienza.

avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2021 ore 4:03

@Alex
Da dove ti viene la presunzione che ci sia una unica coscienza?
Tra l'altro lettere minuscole, please, non siamo all'ora di religione ;-)

avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2021 ore 7:31


Diciamo che la differenza, sta nell'iscrizione presso un tiro a segno, praticamente OBBLIGATORIA.


sbagliato

L'iscrizione al tiro a segno non è obbligatoria per nessuno, un tiratore sportivo può andare a sparare in un poligono privato che non richiede iscrizione annuale o anche non andare a sparare del tutto se quell'anno non ha voglia / possibilità.

Il costo delle visite, esami, corsi base maneggio armi e bolli per ottenere un porto d'armi qualsiasi è lo steso per tiratori sportivi e cacciatori.
La visita medica ogni 5 anni è obbligatoria per qualunque porto d'armi.

Un cacciatore in più deve pagare
- 168 euro ogni anno per il porto d'armi uso caccia come tassa governativa aggiuntiva: se salti il pagamento di un anno perdi il porto d'armi e devi rifare tutto da zero visite comrpese.
- 176 euro anno di licenza di caccia governativa
- corso per cacciatore per la specie che intende cacciare: ad esempio anatra devi fare un corso per cinghiale un altro. Il costo di questi corsi è molto variabile ma in genere va da un minimo di 150 euro a un massimo di 500 euro
- se vai a cacciare in una azienda agrituristica devi pagare un tot per ogni capo abbattuto: una lepre ad esempio costa da 80 a 150 euro, un capriolo dai 300 ai 500 euro

Però stona il fatto che una persona per ambito sportivo può tenere solo 12 armi mentre un cacciatore illimitato.


sbagliato
Anche un tiratore sportivo può detenere un numero illimitato di armi da caccia che sono le stesse ad esempio che usano per tiro al piattello.
Viceversa un cacciatore non può detenere armi comuni o sportive a meno che non abbia anche un porto d'armi sportivo.

In ogni caso per un tiratore sportivo o cacciatore avere più armi è come per un fotografo avere più lenti.
Quindi non c'è nulla di strano o sbagliato ad averne più di una.
Ad esempio per cacciare il cinghiale o l'anatra occorrono armi totalmente diverse.
Anche a livello presunta "pericolosità sociale" non c'è differenza se una persona ha 1 arma o ne ha 20 dato che sempre una alla volta ne può usare. John Wick esiste solo nei film.


avatarjunior
inviato il 19 Luglio 2021 ore 11:57

@sabbiavincent - rigorosamente minuscolo

Dimostrami che esistono più Coscienze! Se poi hai una nozione Tradizionale e Ontologica di che cosa sia la Coscienza - evitando lo pseudo epifenomenologismo psicologico - dimostrami di sapere cosa sia la Coscienza.. io inferisco chiaramente corpi distinti, menti distinte, intelletti distinti, sensazioni distinte, ecc., ma Una Sola ed Unica Coscienza!
Se poi sei in grado di sostenere civilmente un dibattito Filosofico-Metafisico, puoi sempre aprire una discussione apposita in "tema libero".

avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2021 ore 12:03

Continuo a leggere inesattezze:
Conseguimento di Licenza sportiva: Visita con certificato anamnestico con prezzo variabile 30>60 euro )
Maneggio armi da fare presso poligono con prezzo variabile, mediamente 120 euro che comprendono tesseramento per l'anno in corso.
Certificato Uff sanitario con prezzi non uguali per tutte le provincie, circa una 50 euro
Costo del libretto 1,27 euro
Due marche da 16 euro.

Rinnovo tutto ogni 5 anni. senza maneggio che ha durata a vita.

Conseguimento licenza caccia:
Tutto come sopra più: versamento 173,16 ( da versare tutti gli anni )
Essere promossi a tre tipi di esame consecutivi: Scritto, pratico, (da noi 40 euro ), orale
Se promossi tassa di etaraggio e quote varie in base alla sezione.

Armi giusto: tre comuni, 12 sportive e illimitato caccia ( mi sembra giusto visto che è commercio ed economia e tra l'altro molte finiscono in vetrinette senza essere usate mai )

Sbagliato "se salti un anno devi rifare tutto", l'importante è fare i rinnovi alle scadenze.

Per il limite di 12 sportive direi che è più che abbastanza, con 8 pistole e 4 carabine hai voglia di non averne abbastanza.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 213000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me