RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Ma solo a me l'esposimetro quando vede il verde da i numeri?


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Ma solo a me l'esposimetro quando vede il verde da i numeri?





avatarsenior
inviato il 09 Aprile 2021 ore 6:44

vorrei chiedere se esiste e conoscete una macchina digitale in cui sia possibile escludere (non che ne sia sprovvista) la visualizzazione dell'esposizione nel mirino

possiedo 4 macchine fotografiche e nessuna mi da questa possibilità, vorrei ricominciare a scattare come le vecchie analogiche di un tempo, dove l'occhio leggeva la luce e impostava la triade senza aiuti elettronici

avatarsenior
inviato il 09 Aprile 2021 ore 6:56

Tutte le ML...

avatarsenior
inviato il 09 Aprile 2021 ore 7:05

Una Fuji ML c'é l'ho ma non mi mi sembra ci sia questa possibilità, comunque guarderò più approfonditamente ;-)

avatarsenior
inviato il 09 Aprile 2021 ore 7:07

@Kwlit
Senza farla troppo lunga conviene sottoesporre comunque. La sottoesposizione si può recuperare, la perdita fi dettagli nelle alte luci no.

No. Mai, in digitale. I tuoi fondamenti della fotografia digitale sono posati su sabbie mobili.Eeeek!!!
Per tua sfortuna ti ha bacchettato l'ing cabarettista AP che molto probabilmente di digitale ne capisce meno di te (ed è ing elettronico, non dimentichiamolo...)MrGreenMrGreen

avatarsenior
inviato il 09 Aprile 2021 ore 7:26


i dati che visualizzi con l'istogramma sulle ML mentre inquadri una scena provengono dall'esposimetro, se sbaglia a leggere la scena scena mentre inquadri che tu abbia reflex o ML non cambia nulla


Si certo, ma l'istogramma lo vedo... è vedo se batte a destra, se a sinistra..... è mi regolo... mi può anche far decidere di non fare la foto......
La differenza c è....

avatarsenior
inviato il 09 Aprile 2021 ore 9:55

L'esposimetro della D80 era in Matrix.

Non sei il primo da cui sento riportare una sovraesposizione con il matrix della d80, in alcune circostanze. Anche quello della d90 spesso lo settavo a -1/3.
Premesso che non sono un ingegnere della Nikon, quindi solo una mia speculazione..
In quel periodo, in cui uscì la d80, si stava estendendo l'uso del formato raw e dei vari ACR, Lightroom, etc..
Un matrix leggermente più aggressivo (che espone leggermente più a destra) rispetto a quello nato per la diapositiva, poteva combinarsi bene con lo sviluppo del file (ombre più pulite e recupero delle alte luci non sempre ma spesso è possibile). Non era conveniente mettere questo matrix, per motivi diversi, né sulle entry level, né sulle professionali.
La d80 era invece proprio la macchina intermedia, ricercata dai giovani fotografi digitali, essendo molto più completa delle entry level e molto più economica rispetto alle varie d200 e d2x.

Chiaramente se ci sono piccole differenze tra gli esposimetri si vedono in matrix/valutativa su scene complesse.
Sul muro di casa, una parete biancastra uniforme, tutti gli esposimetri dovrebbero dare gli stessi valori

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2021 ore 15:20

Per quanto riguarda i dati dell'istogramma che la macchina sia mirrorless o Reflex cosa cambia?

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2021 ore 15:37

Tutto e niente...
Sulla Mirrorless puoi vederlo nel display e anche nel mirino mentre scatti (o anche dopo)...
Sulla Reflex lo vedi solo con il live view e non nel mirino oppure puoi controllarlo dopo aver scattato.
Ma sicuramente sono cose che già sai.... ;-)

Chi inneggiava all'istogramma teneva conto della prima opzione... cioè usarlo e controllarlo prima di scattare... e non ha tutti i torti (anche se, con la D80, questo consiglio lascia il tempo che trova)

@Simone Rota
Grazie anche a te... un pochino mi rincuori MrGreen

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2021 ore 17:52

"cioè usarlo e controllarlo prima di scattare", ricordando che l'istogramma non rappresenta la distribuzione in frequenza del file raw ma quella del file jpg. In live view, appunto come scrivi tu Lorenzo ;-), lo puoi usare mentre scatti e conosco professionisti che scattano ritratti in concerto con teleobiettivo tenendo la camera in live view per quanto scomodo possa sembrare.
P.S. non ho nulla contro le mirrorless, anzi. Solo che il fanatismo religioso è cosa × quando applicato alle religioni ma ancora meno intelligente quando rivolto alla tecnologia o alla fedeltà alla marca

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2021 ore 20:04

e conosco professionisti che scattano ritratti in concerto con teleobiettivo tenendo la camera in live view per quanto scomodo possa sembrare.

Non è che "sembra scomodo"... lo è!

Le Mirrorless le uso... ma cerco di usare solo quelle con il mirino... mi da veramente fastidio scattare guardando il display... senza contare che all'aperto in pieno giorno non riesco a vedere bene (e non riesco a comporre la foto).... quindi ancor meno capisco le Reflex usate in Live View...
E a proposito di "guerre di religione" (si fa per dire) e a proposito di concerti, vorrei sfatare un altro mito :
non servono migliaia di euro di attrezzatura per fare foto ai concerti...

EOS 1000D + Tamron 18-200VC
800 iso, 154mm, f/5,6, 1/50sec.





Buona serata a tutti!

avatarsenior
inviato il 11 Aprile 2021 ore 18:01


... non credo di essere l'unico.
Quante volte v'è capitato di trovare sovraesposte le foto scattate dov'è c'è molta vegetazione?
In passato avevo notato questo problema con una Nikon D40 e poi con una D60... pensavo fosse un problema di quelle due macchine (non l'avevo notato con altre) e nel frattempo le ho vendute.
Oggi stavo facendo foto in giardino con una Nikon D80 e una Canon G11 e a display sembravano ok... poi quando arrivo a casa mi rendo conto che, nonostante la mia abitudine di sottoesporre di 1/3 di stop, alcune foto sono venute sovraesposte... non di tantissimo (solo in un paio il bianco di un tavolino è risultato bruciato) però lo sono in maniera evidente.
Sono andato a leggere gli EXIF...
(Giornata di sole, scattato in zona senza ombre, esposimetro Matrix su D80 e Valutativa su G11)
D80 : 200 iso, 1/1000 sec.,f/4 (e qui, più o meno ci siamo)
Su un'altra foto invece trovo 1/250 sec. e f/4.5 sempre a 200iso (avevo chiuso io un po' di più il diaframma)... e qui, invece questa esposizione non mi torna proprio...
Sulla G11 invece (stessa scena della seconda foto fatta con la D80) leggo 80 iso, 1/250 sec., f/3.5...
E tutto questo dove l'eposizione corretta avrebbe dovuto essere 1/250 sec. f/11 per i 200 iso della Nikon e 1/100 sec. f/11 per gli 80 iso della Canon (questa è la partenza delle coppie tempo/diaframmi applicando la regola del 16... o dell'11 che dir si voglia...)

Ho altre macchine (mia moglie dice troppe) e con altre non mi succede (o forse non le ho usate in queste condizioni ambientali)... però è seccante.
Lo so, dovrei riconoscere la scena e impostare la macchina in manuale e usare l'esperienza (la regola del 16, appunto...) ma non sempre ci penso e non sempre, anzi, piuttosto di rado, mi metto ad esaminare le foto appena scattate.

Insomma... capita anche a voi?

Risparmiatemi, per favore, i soliti commenti "scatta in RAW che così recuperi", "guarda l'istogramma" etc. perchè son tutte cose che conosco ma che puntualmente dimentico di mettere in pratica... (e poi, come ho già detto, basterebbe usare la macchina in manuale e scattare usando di più la testa)
Voglio solo capire se è un problema solo mio (anche se non vedo come potrebbe) o se qualcun'altro l'ha riscontrato a sua volta e soprattutto se c'è una spiegazione a tale fenomeno (forse che l'esposimetro legge il verde come "grigio-troppo-scuro" e alza l'esposizione per quello?)

Grazie a chi parteciperà alla discussione...

Di base sono fondamentali le impostazioni lato fotocamera: ad esempio, se si utilizza la modalità valutativa (matrix per Nikon), il calcolo dell'esposizione può variare in modo significativo a seconda dell'area in cui si posizioni il punto di messa a fuoco.

In aggiunta a questo, non tutti i sistemi di esposizione lavorano nel medesimo modo. Più precisamente, magari sul classico cartoncino grigio forniscono risultati simili, ma quando nella scena vi sono altri colori il discorso cambia.

Sulle reflex abbastanza datate, messe in commercio 10 o più anni fa, i sensori di esposizione lavoravano solo in bianco e nero o, quando andava bene, avevano la possibilità di rilevare una gamma di colori molto ristretta.

Con le reflex più recenti, invece, il sensore di esposizione è un sensore rgb, in grado di rilevare una gamma molto ampia di colori, e in certi casi anche i volti delle persone. Sulle mirrorless o sulle compatte la situazione è simile, dato che il sensore d'esposizione è quello d'immagine. Conseguentemente vi sono algoritmi molto più avanzati per il calcolo dell'esposizione, che tengono conto dei colori e persino dei volti delle persone, e tutto ciò ha ovviamente un notevole impatto sul risultato finale (decisioni prese dal sistema di esposizione o indicazioni fornite dallo stesso).

Me ne sono reso conto passando dalla 1d mark IV (sistema di esposizione con sensore in grado di lavorare solo in bianco e nero) alla 1dx (sistema di esposizione con sensore rgb da 100000 pixel), anni fa, dato che in molte situazioni dove con la 1d mark IV dovevo impostare una compensazione dell'esposizione di +1ev e oltre, con la 1dx potevo lasciare tutto a zero, mentre in altri casi dovevo addirittura impostare una compensazione negativa.

Detto ciò, per completezza aggiungo che i sistemi di esposizione delle reflex si possono tarare (presso l'assistenza, beninteso), per cui nulla vieta di fare eseguire un controllo se si hanno dei dubbi.

avatarsenior
inviato il 11 Aprile 2021 ore 18:50

Direi che preferisco mille volte l'esposimetro più semplice possibile, che si limita a rilevare la luce riflessa; credo che il risultato sia molto più prevedibile.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 207000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





14 Aprile 2021

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me