RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Astrofotografia: meglio Reflex/ML modificata o camera dedicata?


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Astrofotografia: meglio Reflex/ML modificata o camera dedicata?





avatarsupporter
inviato il 07 Gennaio 2021 ore 13:32

Parliamo di Reflex...

Questo è un singolo scatto da 180s F9 ISO 1000 della 5DIII non modificata che feci circa 5 anni fa




Mentre questo l'ho fatto quando passai alla 7DII con modifica Super UV-IR Cut, notare quanto segnale con soli 60s di esposizione, F8 ISO 1000




L'integrazione finale...

5DIII


7DII Mod


P.S. Sulla 5DIII avevo utilizzato il 500L F4.5 + 1.4x mentre sulla 7DII il 500L F4 IS II + 2x

avatarsupporter
inviato il 07 Gennaio 2021 ore 14:01

Eeeek!!! caspita, che differenza!

avatarsupporter
inviato il 07 Gennaio 2021 ore 14:32

Appena il tempo me lo consente vediamo cos'è in grado di tirar fuori la Zwo ASI 2600... ;-)

avatarsenior
inviato il 07 Gennaio 2021 ore 20:47

Io comunque vorrei vedere un confronto tra pari sensori A COLORI e a parità di tutto il resto, secondo me la differenza non è così marcata.

Poi boh ovviamente se uno ci fa solamente astro su montatura una camera dedicata è meglio, ma la versatilità di una reflex/ml modificata è imbattibile, alla fine le magagne della camera sono le più aggirabili con le giuste tecniche di ripresa e di post produzione (vedere vari dark, bias, dithering, etc).

avatarsenior
inviato il 07 Gennaio 2021 ore 21:19

Certo che se l'andazzo è quello di cercare di risparmiare sulla montatura usando un astroinseguitore o al massimo una entry-entry level come la EQ5 senza autoguida e senza aver fatto un minimo di pratica frequentando qualche astrofilo l'uso di una camera raffreddata non porta benefici!;-)

avatarsupporter
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 7:25

Io comunque vorrei vedere un confronto tra pari sensori A COLORI e a parità di tutto il resto, secondo me la differenza non è così marcata.

Su nebulose ad emissione la modifica UV-Cut fa moltissimo, su galassie o semplici stellate ovviamente no... e poi c'è il fatto che raffreddando il sensore o meglio stabilizzandone la temperatura si riesce ad ottenere scatti decisamente più puliti già in partenza

Non ho più altre macchine, sono rimasto solo con le Zwo e la R5, quegli scatti non erano nati per fare confronti, sono solo andato a ripescare nell'archivio delle foto ;-)

avatarsupporter
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 7:39

Questa è l'ultima ripresa che ho fatto con la 7DII in una situazione ibrida...

Avevo già acquistato la montatura equatoriale e l'autoguida, quindi per la prima volta ero riuscito a raggiungere tempi d'esposizione impensabili per il mio povero Astrotrac ;-) 10 minuti per ogni singolo light!

Questo è un crop di un frame


e questa l'integrazione di 10 di quei frame



E' stata la ripresa che mi ha spinto al cambio, ok non avevo applicato il dithering, ma dark, flat, bias, quelli li ho sempre fatti! mi sembrava di essere arrivato al capolinea... avete presente il detto "cavare sangue dalle rape"? MrGreen

Ovviamente appena acquistata la Zwo ASI 2600 ci ho riprovato e questo è il risultato



Anche se ancora da perfezionare, data la mia inesperienza, era già nettamente superiore

avatarsupporter
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 7:43

Eeeek!!!Le tre foto sono fatte tutte con la stessa ottica cambiando solo la camera di ripresa?

avatarsupporter
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 7:48

No, sulla 7DII usavo il Canon 400L F2.8 II+2x mentre sulla Zwo il rifrattore Artesky 90/500 un 500mm F5.6

Motofoto, le prime due foto sono il singolo frame e l'integrazione di 10, fanno parte della stessa ripresa

avatarsupporter
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 8:10

Sì, la differenza sulle prime due avevo capito fosse data dall'integrazione.
Mi sorprendeva che la terza fosse migliorata solo per la camera dedicata.
Adesso mi è più chiaro come la combinazione di ottica e camera specifica (e probabilmente anche una post più avanzata) facciano una differenza sostanziale.
Grazie.

avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 8:12

Ma fra una camera dedicata e una reflex/mirrorless dedicata c'è differenza?
La modifica delle reflex/mirrorless sarebbe la stessa che serve per le fotografie all'infrarosso?

Ieri, essendo giorno giallo, ne ho approfittato per andare a chiedere info sulle montature equatoriali; penso partirò da lì.

avatarsupporter
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 8:39

La modifica delle reflex/mirrorless sarebbe la stessa che serve per le fotografie all'infrarosso?

No, non è la stessa, la modifica per astro delle Reflex/ML tradizionali, va a sostituire il filtro UV standard con uno che lascia passare tutta la banda dell'infrarosso dai 400 ai 700nm, in questo modo il sensore è in grado d'acquisire l'emissione Ha e Sii che normalmente verrebbe tagliata



Nella fotografia all'infrarosso si hanno filtri molto selettivi che lasciano passare soltanto una determinata lunghezza d'onda a seconda dell'effetto che si vuole ottenere, oppure si toglie completamente il filtro UV sul sensore (Full Spectrum) e si sceglie di volta in volta la lunghezza d'onda utilizzando un filtro di fronte all'obiettivo



avatarjunior
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 9:08

Bellissimo esempio quello sopra, in effetti se è quella la differenza tra le due configurazioni, poca non è!
Complimenti.

C'è differenza qualitativa tra una modifica Baader con filtro interno ed una full spectrum con filtro davanti alla lente?

avatarsupporter
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 9:15

Non ho esperienza riguardo full spectrum in astro, non vorrei dire una cavolata, ma credo che le monocromatiche per astro siano tutte così, ossia senza filtro UV

avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2021 ore 13:38


Su nebulose ad emissione la modifica UV-Cut fa moltissimo, su galassie o semplici stellate ovviamente no... e poi c'è il fatto che raffreddando il sensore o meglio stabilizzandone la temperatura si riesce ad ottenere scatti decisamente più puliti già in partenza


Io intendevo un confronto tra reflex/ml modificata e camera astro dedicata, tipo una ASI 2400 vs A7III/Z6 e compagnia bella.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 209000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me