RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

capanno personale e i vostri ospiti


  1. Forum
  2. »
  3. Viaggi, Natura, Escursioni ed Eventi
  4. » capanno personale e i vostri ospiti





avatarjunior
inviato il 05 Dicembre 2020 ore 12:52

Io sono in zona rossa pertanto i miei capanni sono stati temporaneamente abbandonati ma ne ho costruiti 2 nuovi il mese scorso e per ora le presenze sono le solite cincie, pettirosso, scricciolo, codibugnolo ecc. Purtroppo tra il meteo e il lockdown di certo quest'anno non la vedo rosea anche se l'impegno di sempre c'è stato

user14172
avatar
inviato il 05 Dicembre 2020 ore 13:12

Scusate non conosco il tema ma è vero quanto detto da Angelo Bacchio:

“ Nei capanni a pagamento sia in Italia che soprattutto in Spagna si mettono piccioni legati ad una zampa.....non è un carnaio , tutto regolare !”

? Eeeek!!!

avatarsenior
inviato il 05 Dicembre 2020 ore 13:38

si io non condivido usare uccelli vivi..sicuramente se li mangiano è nella loro alimentazione ma non è giusto non dare la possibilità a una potenziale prenda di scappare. a questo punto meglio carnai..di carne già morta..tra altro il piccione è protetto quì.

user14172
avatar
inviato il 05 Dicembre 2020 ore 13:48

È allucinante cosa si arrivi a fare, e per cosa poi? Scattare quatto foto...
Provo schifo per una persona che utilizzi un tale sistema

avatarjunior
inviato il 05 Dicembre 2020 ore 15:30

Vorrei attirare lattenzione sui capanni da un punto di vista legislativo, quattro pali con un telo sopra è già di per se un abuso edilizio, ovviamente se nessuno dice niente....lo stesso discorso vale per i carnai, si finisce nel penale.
Collaboro da anni con una riserva naturale, il carnaio lho installato con il benestare del parco con cervi macellati, evitate di usare se possibile carne ad uso umano ne va della salute della fauna.
Le mangiatoie vanno installate in inverno, soprattutto se cè neve, la dieta deve essere il più naturale possibile e appena cambia la stagione dismetterle, la nuova generazione non deve abituarsi alle mangiatoie, ne va dellabilità nel procacciarsi cibo, i migratori hanno più possibilità di sopravvivenza se non diventano stanziali.
Queste sono le linee guida che i professionisti del settore danno, poi viviamo in un paese democratico....!
Spostandomi molto sul territorio ho avuto più possibilità di scoprire habitat idonei alle varie specie e se trovo un luogo adatto piazzo un filo tra due alberi un telo sopra e dopo qualche giorno tolgo tutto, così facendo ho avuto la possibilità di immortalare di tutto, dal Martin pescatore al Gipeto.
Trovo gratificante lavorare in questo modo, si impara molto dallambiente e dalle varie specie che si incontrano.
Cerchiamo di essere prima naturalisti e poi fotografi.
Cordialmente...........

avatarsenior
inviato il 06 Dicembre 2020 ore 17:28

Nella mia provincia al momento solo i cacciatori possono erigere capanni:
In terreno privato serve: autorizzazione scritta del proprietario, certificazione firmata dal presidente di quella riserva che sei cacciatore iscritto regolarmente, osservanza delle prescrizioni date dalla forestale in merito a materiali utilizzati e distanze regolamentari da case e strade, tutto questo accompagnato da comunicazione di costruzione e consegnato a ufficio edilizia privata del comune interessato.

In terreno pubblico: sopralluogo di agente forestale, richiesta all'ufficio relativo, osservanze varie come sopra.

Sia in terreno privato che pubblico una volta avvenuta il "fine lavori" l'appostamento viene protocollato e abbinato a nominativo e numero da affiggere,

in caso di cessata attività va smontato o ceduto con comunicazione a altro nominativo avente diritto di uso.

Potrà essere un filo burocratico però evita disordini e "baraccopoli" senza controllo, in più devono essere presentabili anche dal punto di vista estetico, niente ferro o plastica e teloni vari, solo legno, quelli in terreno pubblico serve siano sollevati dal terreno e non appoggiati.

Dalle nostre parti durante l'anno con consenso a voce da parte dell'intestatario molte di queste postazioni vengono frequentate da fotografi, visto che sono regolari e possono restare in forma fissa non c'è nessuna contro indicazione per l'uso fotografico.

avatarsenior
inviato il 06 Dicembre 2020 ore 22:48

Nei capanni a pagamento sia in Italia che soprattutto in Spagna si mettono piccioni legati ad una zampa.....non è un carnaio , tutto regolare !


Che schifo

avatarsenior
inviato il 07 Dicembre 2020 ore 0:00

Perché pensate che gli orsi in slovenia con tariffe salate per i capanni vengano li perché sanno che finiscono sul forum contornati da commenti struggenti sulla bellezza della natura?

Ma certo, Da noi si dice: "Doman gnochi"Triste

avatarsenior
inviato il 07 Dicembre 2020 ore 5:25

cmq...non riesco a capire se è colpa mia o se ormai va di moda aprire un post per parlare di una cosa e poi discutere di altro.
niente rapaci solo piccoli uccellini
niente carnai solo semi
capanno personale si può intendere anche come un telo mimetico in giardino o uno portatile.

avatarsenior
inviato il 07 Dicembre 2020 ore 9:37

Paul, hai ragione, abbiamo deragliato.
Usando il buon senso, ho SEMPRE avuto un capanno, portatile, SUL MIO TERRENO, usando solo semi o vermi essiccati, a seconda delle specie, e nessuno mi ha mai fatto problemi.
Mi sono anche mimetizzato e costruito capanni di fortuna fuori dal mio terreno, ma io frequento luoghi così remoti che posso lasciare videotrappole piazzate per settimane, e nessuno ha mai toccato nulla, finora(gli unici che passano sono i cacciatori della zona e li conosco tuttiMrGreen).

avatarsenior
inviato il 07 Dicembre 2020 ore 9:41

..mi sarebbe piaciuto fare un carnaio..ma la zona del capanno va bene per uccellini piccoli..per quello appena ci si potrà muovere di più lo farò altrove.


però anche tu attento a non accendere il fuoco, la deriva è iniziata da quella tua frase...MrGreen
saluti

Bruno

avatarsenior
inviato il 07 Dicembre 2020 ore 11:54

si si vero..da me trovo spesso carcasse quindi non vlavrei nessun problema a fare un posatoio..comprese quelle che uccide il mio cane..talpe conigli topi ecc.. (ha l istinto del lupo non ci posso fare nienteMrGreen)

avatarsenior
inviato il 07 Dicembre 2020 ore 16:14

In topic quindi; di capanni intesi nell'accezione di Paul ne ho costruiti tre all'interno dell'oasi alla cui gestione collaboro, tutto in regola quindi; demoliti altri perché alla fine superflui. Soltanto in uno il supporto alimentare (noci per il picchio); il posizionamento mirato sulle abitudini naturali degli uccelli è di per sé sufficiente. Un altro in giardino per i passeriformi invernali (come gli altri fisso ma spostabile in altra sede volendo) ed un ultimo, leggerissimo in alluminio ed espansibile, in veste di portatile. Ho preferito fare tutto da solo piuttosto che acquistare quello voluminoso e ben noto, per quanto non pesante, articolato intorno ad una seggiola.

avatarsenior
inviato il 07 Dicembre 2020 ore 16:31

e come sta andando fino ad ora?

avatarsenior
inviato il 07 Dicembre 2020 ore 16:43

Bene perché i fissi o semifissi come ho detto sono andati semplicemente a sostituire altre mie vecchie strutture
ormai logore. Soliti soggetti: ardeidi, martin pescatori, picchi, ghiandaie, occasionalmente molto altro. Ma è il portatile che sostanzialmente il covid mi ha impedito di inaugurare a soddisfarmi di più. Lo userò estemporaneamente in quanto lasciare tracce di presenza in loco al di fuori di ambienti controllati come le oasi può essere disastroso per la loro visibilità; per quanto mimetizzati alla fine qualcuno li individua. Spero di usarlo in primavera avanzata per l'albanella reale (evidente la necessità di agire nella maniera meno visibile possibile) ma anche per interessanti passeriformi.



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me