RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Morire, dormire. Dormire, forse sognare... ;/) le Zorki by KMZ


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Morire, dormire. Dormire, forse sognare... ;/) le Zorki by KMZ





avatarsenior
inviato il 21 Novembre 2020 ore 23:38

Non riesco a capire quale sia la struttura in metallo e il carterino ... Confuso

Non credo che ilmotivo del costo basso delle sovietiche sia legato a questo pseudo-difetto che, ripeto nn ho mai riscontrato. Ho scattato spessissimo con ottiche F2 (lo Jupiter 8) e nn ho mai visto quanto scritto.
Ricordo che ad esempio, di Zorki 4 ne furono prodotte e vendute quasi due milioni (!!) di pezzi e quasi tutte con lo Jupiter 8. Credo che un difetto così grosso sarebbe capitato ad altri... cosa che nn ho mai riscontrato nei forum.

Ho letto di tenti che lamentavano un difetto (credo simile) in fase d caricamento. La prima tendina non restava aderente alla seconda nella fase di carica. Ma era un difetto facilmente risolvibile dovuto alla regolazione della tensione delle molle all'interno dei rulli a cui sono attaccate le tendine.

avatarsenior
inviato il 22 Novembre 2020 ore 0:09

Mi sono espresso male. Le tendine scorrono dentro delle guide. La parte delle guide posteriore è strutturata nel telaio della fotocamera, quella anteriore bassa è composta dal carterino regolabile che copre la parte bassa delle tendine. Queste vi scorrono dentro, ma essendo a tendine chiuse le parti metalliche si sovrappongono, le parti in tessuto non scorrono parallele nelle guide. Qui sta il problema.

avatarsenior
inviato il 22 Novembre 2020 ore 0:18

Domani provo a fare un video con le diverse Zorki che ho ... a me il problema nn si presenta su nessuna.

avatarjunior
inviato il 22 Novembre 2020 ore 10:09

MrGreenQuindi Ulisse ha uno di quegli esemplari rari MrGreen

avatarsenior
inviato il 22 Novembre 2020 ore 11:06

@Mirc sembrerebbe proprio di si ... è quasi sicuro.

avatarsenior
inviato il 22 Novembre 2020 ore 14:45

Ho corretto meglio il mio ultimo commento. Ho delle Zenit e una 3M che dovrebbe essere coeva alle prime Zorki e le tendine sono annegate nella struttura che le contiene da ambo i lati e lo scorrimento è perfetto. Rimarco che nelle telemetro interessate dal problema, la parte bassa anteriore delle tendine (osservando dal bocchettone) è schermata da un lamierino "nero" a forma di elle maiuscola dove il piedino (il lato corto della elle) è tenuto da due viti che lo raggiungono dal basso. Si riconosce facilmente poiché le viti (e controviti... mi sembra) si vedono. Non posso ricordare se le fotocamere che mi sono capitate in mano fossero difettate o di un tipo raro, di certo l'infiltrazione avveniva con ottiche da F2 e 1,5 (che avevo) usate a diaframmi aperti.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2020 ore 9:04

un rapido cenno alle due Zorki (5 e 6) prima di passare ai mostri sacri.

La Zorki 5 (1958-1959 per 236.000 esemplari) è stata prodotta insieme alla Mitica Zorki 4 (che vedremo più avanti); si voleva inserire un modello economico ... oggi la chiameremmo entry level. Sorriso

Non ci sarebbe molto da dire sulla 5 ... va segnalato cmq che fu la prima Zorki (!) a dotarsi del sistema di carica/avanzamento rapido tramite classica leva, al posto del pomello.
Mantiene in ogni caso la correzione diottrica, la base del telemetro è, tra le Zorki, una delle più ampie ed anche la sua trasposizione nel mirino è rettangolare (a differenza del puntino rotondo delle altre Zorki), ben contrastata e molto grande.
Sono presenti le asole per l'attacco della tracolla.

Gli svantaggi sono i pochi tempi d otturazione disponibili (1/25 - 1/50 - 1/100 - 1/250 - 1/500 + B), il solito e scomodo sistema di caricamento pellicola dal fondello e le dimensioni generali abbastanza abbondanti rispetto ai modelli precedenti.

Una fotocamera poco interessante tecnicamente ma ... come al solito il tocco estetico geniale del 1° tipo (il secondo con la targhetta è anonimo) la rende estremamente affascinante; l'incisione e la scritta rossa la rendono oltremodo iconica !!

[url=https://postimages.org/]



Esistono tanti sottotipi. Alcuni interesanti a livello collezionistico.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2020 ore 9:24

La Zorki 6 ... (1958-1966 per 385.000 unità)

E' un ammodernamento della 5. Fu aggiunto l'autoscatto, e i tempi di otturazione (sempre pochi) si adeguarono allo standard (1/25 - 1/50 - 1/100 furono sostituiti dai classici 1/30 - 1/60 - 1/125). La leva di avanzamento è diventata più morbida. La base del telemetro è davvero grande; si riflette però nel solito cerchiolino all'interno del mirino.

Due sono i vantaggi principali della Zorki 6 rispetto alla 5 >>

1) Finalmente i tempi possono essere cambiati sia ad otturatore scarico che carico !!

2) Fu la prima telemetro soviet in cui il dorso fu incernierato (!!) agevolando tantissimo il caricamento del rullino.

[url=https://postimages.org/]




Anche qui, come nella precedente, esistono molti sottotipi rari e ricercati a livello collezionistico.

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2020 ore 10:41

Poi un giorno dopo la classica Zorkij 4 (e 4K?) ci parli del mirino multifocale per queste Zorkij ... se non sono OT.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2020 ore 11:22

@Robermaga ..... assolutamente si !!! Ho tenuto per ultimo le più performanti e conosciute Zorki :-P

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2020 ore 12:58

Eureka : finalmente zorkiii per fine settimana vado a prendere la mia zorki 4 con obbiettivo 50 f 3,5

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2020 ore 13:03

@Miki959 ... ;-) e vaiii . MrGreen

avatarsenior
inviato il 29 Novembre 2020 ore 17:29

ed eccoci ad affrontare i modelli di punta ...

della Zorki 3 abbiamo già detto molto qui >> www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=3741219

è la mia Zorki preferita come potete leggere. I tecnici risolsero la relativa fragilità del meccanismo di scappamento dei tempi lenti con il modello successivo: la Zorki 3M ...

[url=https://ibb.co/NjKnvFp]



una grande fotocamera... Personalmente trovo la 3 più gradevole esteticamente. La trovo più elegante con quel selettore dei tempi lenti sul frontale, ma fu proprio questo il motivo della "Modernizzazione" con il modello 3M.
Con notevole sforzo i tecnici KMZ, raggrupparono tutti i tempi in un unico selettore posto sulla calotta superiore.
Questa modifica rese la Zorki 3M molto affidabile. Fu prodotta solo per due anni rendendola così una fotocamera abbastanza rara anche se reperibile senza grosse difficoltà.
Entrambe queste bellissime Zorki 3 e 3M non hanno contatto syncro e nemmeno autoscatto.

Come per la Zorki C, che rispetto alla Zorki 1 aggiunse il contatto sincro, i tecnici pensarono di applicare le medesime modifiche alla Zorki 3M.
Per farlo stravolsero la calotta rendendola sicuramente meno raffinata ma tremendamente completa e performante...
Comparve così per pochi anni e pochi pezzi prodotti, la Zorki 3C ....(1955-1956 circa 45,000 pezzi)

[url=https://ibb.co/GRsZLjp]



Come possiamo notare la calotta è stata stravolta per far posto al contatto syncro. Tutti i tempi della sincronizzazione sono settabili con una ghiera apposita posta sotto il selettore dei tempi di otturazione.
Di fatto la Zorki 3C è identica alla stravolgente (in termini di numeri prodotti) Zorki 4 ... le manca solo l'autoscatto come vedremo.


avatarsenior
inviato il 30 Novembre 2020 ore 1:09

E si arriva alla mitica Zorki 4 ...
Mitica in quanto fu la prima fotocamera sovietica esportata in massa ed apprezzata in occidente; più di 1.700.000 pezzi prodotti dal 1956 al 1973 in 4 modelli e diversi sotto tipi alcuni anche rari (quindi se possedete una Zorki 4 buttateci un'occhiata).

La Zorki 4 prese tutto il meglio dai modelli precedenti ... telemetro unificato nell'unico mirino, dorso rimovibile, correzione diottrica, contatto syncro selezionabile su tutti i tempi, gamma delle velocità di otturazione amplissima (1sec. - 1/1000) e l'aggiunta dell'autoscatto.

Non è la mia Zorki preferita esteticamente, ma è terribilmente funzionale e tutto sommato attuale e godibilissima.
Veniva venduta con lo Industar 50 (meno costosa) oppure con il fantasmagorico Jupiter 8.

Nel 1972 fu approntata una importante modifica sulla Zorki 4 che cambiò addirittura il nome ... La nuova fotocamera sarà chiamata Zorki 4K a cui fu applicata la leva di avanzamento pellicola, al posto del "vecchio" pomellone zigrinato.
L'enorme numero di pezzi prodotti, nonostante fosse una macchina di alto livello per gli standard sovietici, la rende facilissimamente reperibile a prezzi vergognosamente bassi; si trova mediamente intorno ai 30€. Sul mercato molti pezzi risultano guasti (otturatore bloccato) per la solita disattenzione dell'acquirente che cambia i tempi ad otturatore scarico ... manovra altamente da evitare.
Reperirne una ben funzionante è cmq facilissimo ed è una fotocamera che mi sento vivamente di consigliare per qualche giovane che voglia approcciare la fotografia analogica mediante telemetro.

[url=https://ibb.co/RCYqKnh]





Qui con lo Jupiter 9 2/85mm e mirino a revolver sempre KMZ.

[url=https://ibb.co/dmZzFrH]


avatarjunior
inviato il 30 Novembre 2020 ore 15:43

la solita disattenzione dell'acquirente che cambia i tempi ad otturatore scarico ... manovra altamente da evitare.


Caro Schyter, possibile che non si fosse riusciti a creare un sistema, come dire, di protezione per evitare questo problema?

Sono in attesa di una Zorki 4 con Jupiter 8 del 1972, che ho scelto grazie alle tue indicazioni e spero
a) di non essere il primo peerla a fare il danno e soprattutto b) di non essere il secondo, altrimenti vuol dire che ho preso la sola.....

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 202000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





Advertisement

Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me