RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

47,3 MPX a 3200 ISO Leica Q2- cosa ne pensante?


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » 47,3 MPX a 3200 ISO Leica Q2- cosa ne pensante?





avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 8:30

"Che ne pensate?"

Che è una prova fatta con incompetenza.

La tenuta agli alti ISO va fatta in condizioni vere di scarsa luminosità, poca luce sul sensore, altrimenti non si misura l'emissione di rumore del sensore, ma solo quella dell'amplificatore del segnale del sensore, che ovviamente è sempre molto bassa.

Se il sensore è illuminato con molta luce, tipo in questo caso, il rapporto segnale-rumore, pur scattando ad alti ISO, resta alto e dunque il rumore emesso dal sensore, che è praticamente costante, resta basso rispetto al segnale utile, la luce che illumina il sensore, e dunque il rumore in immagine non lo puoi vedere, non compare o quasi.

Fai delle foto di notte, in una strada quasi buia, ad ISO molto alti, e che non ci siano luci, niente lampioni, e poi guarda il rumore nelle ombre: così il segnale utile, la luce che impatta sule sensore, è basso, il rapporto segnale-rumore si abbassa, il rumore diventa così visibile e solo così puoi vedere se la fotocamera è rumorosa o meno.

Molta gente scatta ad alti ISO su scene normali, illuminate bene, credendo di misurare il rumore della fotocamera ed invece così non si misura il rumore della fotocamera, ma solo quello dell'amplificatore di segnale del sensore, che dà un contributo irrisorio al rumore vero del sensore.

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 8:53

Alessandro, io la vedo al contrario. Senza polemica e senza nulla togliere al tuo ragionamento che non fa una piega.
L'incompetenza è di chi cerca il miracolo scattando in condizioni oggettivamente proibitive sperando nell'aiuto dell'elettronica.

Molti "amatori" (come lo sono io) sono soddisfatti e appagati comunque dai risultati che si possono ormai ottenere senza avere per forza condizioni di luce ideali.
In questo senso non mi sento di stigmatizzare la prova fatta da Mattiastefano.

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 9:09

Per me è utile pure in quelle condizioni anche se alla fine sarebbe più un distinguo tra APS-C e FF e tra FF moderne vs FF vecchie, dato che in tutti gli altri casi basta affidarsi alle impostazioni automatiche di ACR e... "Oh, vedo poco rumore!" MrGreen

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 9:20

Grazie Alessandro per il tuo punto di vista.
La prova che ho effettuato è un classico esempio di una situazione che potrebbe accadere ad un amatore qualora si porti la fotocamera per un viaggio senza avere con sé un treppiede.
Non voleva essere un punto di riferimento assoluto, una prova scientifica inconfutabile, etc. Ma una semplice riflessione su una situazione d'utilizzo un po' particolare.

avatarjunior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 11:45

Un amatore pronto a spendere 5k per una compatta...

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 12:51

@Ponz: per amotore intendo un amante della fotografia che non fa fotografia come professione ma come hobby. Ce ne sono più di quel che credi e a mio avviso '80 % degli utilizzatori della Q2 rientrano in questa categoria. È una macchina molto specifica per determinati generi di fotografia. Il professionista difficilmente si accontenta di una lente 28 non intercambiabile, almeno che non la usi come secondo corpo macchina.
Ma questo è un po fuori tema ;-)

PS. Io per esempio rientro in questa categoria ;) La Q2 è la macchina perfetta per me adorando certi generi e non volendo avere sempre con me grandi pesi/ingombri...

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 13:24

La prova che ho effettuato è un classico esempio di una situazione che potrebbe accadere ad un amatore qualora si porti la fotocamera per un viaggio senza avere con sé un treppiede.


Tra "fotografo amatoriale" (che non campa di fotografia) e "imb3cill3 che si porta dietro la fotocamera scattando ad mentulam canis" c'è un abisso.

Io, che sono appassionato di fotografia di architetture e spazi urbani, quando vedo interni di chiese fotografati con attrezzature da migliaia di euro con la stessa cura del turista che alza il cellulare e preme un pulsante mi chiedo cosa si stiano dicendo i due neuroni rimanti all'interno della calotta cranica del tizio.

E non mi venite a dire "in chiesa e in altri edifici non si può usare il treppiede", perché nella maggior parte dei casi non è vero. Non si può usare SENZA PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE. Ho scattato fotografie di interni di chiese in tutta Italia e all'estero, semplicemente contattando il parroco qualche giorno prima e concordando orario e modalità della ripresa. Lo stesso vale per la maggior parte degli altri edifici pubblici o di pubblico accesso, con l'eccezione dei musei e limitatamente alle sale dove sono esposte le opere d'arte.

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 13:37

The RealB: grazie per la dritta.
Converrai però con me che non sempre sia possibile l'approccio da te descritto.
Per esempio qualche tempo fa sono stato in viaggio in Cina, in cittadine dove nessuno parlava una parola di inglese...In media visitavamo 5 o 6 templi per città e ti assicuro che anche volendo pensare di spiegarsi con qualcuno in loco questo avrebbe richiesto assai molto più tempo di quello che avevamo.
Nulla toglie che un professionista utilizzi altri metodi di scatto..Ma non per tutti è così.
Per di più come detto in precedenza dipende dal fine di utilizzo della foto.
Saluti

avatarjunior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 14:32

E non mi venite a dire "in chiesa e in altri edifici non si può usare il treppiede", perché nella maggior parte dei casi non è vero. Non si può usare SENZA PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE. Ho scattato fotografie di interni di chiese in tutta Italia e all'estero, semplicemente contattando il parroco qualche giorno prima e concordando orario e modalità della ripresa. Lo stesso vale per la maggior parte degli altri edifici pubblici o di pubblico accesso, con l'eccezione dei musei e limitatamente alle sale dove sono esposte le opere d'arte.


Hai fatto bene a specificare, il tuo precedente post era fuorviante.
Se concordi con il parroco puoi usarlo, se arrivi e piazzi il treppiedi i vari custodi, o figure simili, posso essere decisamente sgradevoli.

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 14:41

Rispetto a macchine di 10 anni fa il miglioramento è consistente, almeno 1 stop di vantaggio come segnale/ rumore con risoluzione lineare raddoppiata. Considerando che, a parità di tecnologia, le 2 cose sono in antitesi, non è poco.
Da un punto di vista fotografico il consiglio di RealB lo terrei presente, treppiede e un pochino più di tempo aiutano molto quel genere di foto. Per l'inquadratura, più che il tempo di scatto (1/15 come si vede si può fare). Leica q2 sarebbe sprecata/inutile quindi? Tutt'altro, perché essendo così piccola e leggera, anche il treppiede può esserlo altrettanto Sorriso. Ci sta tranquillamente in zainetto senza pesare più di tanto..personalmente ci farei un pensierino

Edit: ops..ho visto non è proprio così piccola e leggera x essere una compatta. Cmq molto più di altri sistemi a ottica intercambiabile


avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 14:49

i vari custodi, o figure simili, posso essere decisamente sgradevoli


A New York ho scattato in diversi luoghi (cristiani, ebraici e civili) dove il treppiedi è vietato, ovviamente dopo essermi procurato tutte le autorizzazioni necessarie. In tutti i casi sono stato oggetto delle attenzioni del personale di vigilanza e anche di diversi poliziotti. Quando ad uno di loro, piuttosto antipatico, ho sventolato sotto il naso il permesso, mi ha detto che avrei dovuto averlo attaccato addosso (era un foglio A4, stampa del pdf che mi era stato inviato - mi avevano anche detto che sarebbe bastato citare il numero di autorizzazione).

Nelle chiese italiane, ci sono sempre i custodi/sagrestani/perpetue che ti informano che il treppiede è vietato. Di solito in questi casi basta citare il nome del parroco e informarli che ti sei accordato con lui.

La cosa divertente è che sono ateo e mangiapreti (la mia famiglia lo è da generazioni), ma con i parroci ho sempre un ottimo rapporto MrGreen

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 15:02

Grazie Ottobrerosso e Simone per gli interventi.

Su consiglio di Machupichu ho provato a testare Topaz Denois sulla foto:
Qui i risultati post applicazione di Noise Reduction.

www.juzaphoto.com/galleria.php?t=3673658&l=it

Qui il formato scaricabile

drive.google.com/file/d/1rt10jNRkziDkmbU_sjE6gZ2wAlq5zlWl/view?usp=sha

Sebbene non perfetti i risultati rispetto ad altri software sono sorprendenti.
Grazie Machupichu per la dritta!

Senza Noise Reduction






Con Noise Reduction






avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 15:22

Non male come risultato.
Tra sensori e software ormai i limiti canonici si sono decisamente spostati in alto.
Ovviamente questo thread non vuole essere ne un test scientifico su questi aspetti ne un trattato sulla fotografia architettonica.

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 15:42

TheRealB ormai hai scatenato la nostra curiosità. Almeno la mia.
Ho letto quello che hai scritto ma provo ad insistere.
Ci onori dello scatto anche in miniatura del confessionale o di un altro soggetto che reputi condivisibile?

Fabio

avatarsenior
inviato il 02 Agosto 2020 ore 17:49

Sono meglio di qualsiasi altro software. Scarica l'ultima versione e prova ad usarlo a bassa intensità e con recupero dei dettagli ben attivo.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 198000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





27 Settembre 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me