RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

L'abitudine al manual focus con Zeiss...


  1. Forum
  2. »
  3. Obiettivi
  4. » L'abitudine al manual focus con Zeiss...





avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 0:13

Ordinato, speriamo bene...

avatarsenior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 10:42

Hai fatto benissimo ;-) Milvus?

avatarjunior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 16:07

SemT, mi è arrivato oggi, è un Milvus (consegna in meno di 24 ore). Volevo prendere il Classic, ma non l'ho trovato come lo cercavo. Purtroppo qui oggi piove, più tardi farò comunque qualche test per verificare che sia tutto OK (per fortuna domani è previsto bel tempo). Vorrei anche confrontarlo con il vecchio Makro-Planar per Contax e l'Apo-Macro Leica. Questo Milvus non lo conoscevo, ma in passato avevo provato brevemente il Classic. Le prime sensazioni sono positive, sembra costruito molto bene, anche se la ghiera di messa a fuoco appare meno fluida del Classic (forse deve rodarsi). Comunque, è un vero piacere maneggiare ottiche manuali così ben fatte, su questo hai ragione! Eccolo intanto riposare accanto al suo fratellone, in attesa di tempi migliori:




avatarsenior
inviato il 26 Giugno 2020 ore 19:38

Che bella coppia! ;-)

Confermo che la ghiera dei Milvus è più dura dei Classic, niente di preoccupante, comunque, con l'uso ci si abitua, è una delle ragioni per cui ho Classic ed Otus, a livello di fluidità, sono imbattibili. A livello di nitidezza, penso se la batta con chiunque, magari alle grandi aperture, come aberrazione cromatica, il Leica sarà davanti. Ma a diaframmi medio chiusi, penso sia difficile vedere la differenza.

avatarjunior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 0:10

Lo sapete che sono Cosina e non Zeiss??? Almeno questo si dice nel forum.

avatarsenior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 0:12

Finchè lo scrivono certi utenti che al massimo li hanno visti in foto, non ci do nemmeno peso. Tanto sono sempre quelli, e scrivono sempre le stesse cose. Non ti curar di loro, lasciali nel loro brodo.

avatarsenior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 5:36

Uno dei due ha continuato per anni a ripetere che Zeiss aveva venduto il marchio della sezione fotografica ai giapponesi, anzi non distingueva neppure tra produzione di obiettivi e tutto il resto. Credo sia più che altro questione di inerzia senile. Mio suocero è morto convinto che esistesse ancora il ghiacciaio del Teo, nonostante io con la medesima ostinazione gli ripetessi ogni volta che non ve n'era più traccia, quella che lui riteneva fosse la vedretta del Teo era invece una di quelle del Bernina (e anche loro se la stanno passando male...)
È il segreto di molti vecchi avere certezze inconcusse, aiuta a vivere tranquilli a lungo. Resta comunque il fatto che i ruoli rispettivi di Zeiss e Cosina nella produzione degli obiettivi Zeiss sono poco chiari. Ho cercato a fondo sul web, non si va oltre un comunicato vago nel quale si afferma che Cosina produce obiettivi a marchio Zeiss sotto controllo della Zeiss tedesca, e che ogni obiettivo è controllato in Giappone da dipendenti della Zeiss tedesca. Io credo che Cosina abbia un ruolo rilevante anche nell'ambito ideativo e progettuale. Certamente Zeiss ha in Germania un reparto di progettazione di obiettivi con gente che non è pagata per non fare nulla, il capo ha anche ricevuto recentemente un premio prestigioso ed è l'ideatore di una soluzione tecnica sui nuovi obiettivi fotografici Zeiss.

avatarjunior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 6:41

Anche io mi unisco alla schiera dei manual focus only .....
Ho provato l'autofocus ma non ho avuto un buon feeling, mi pareva che fosse lui a prendere il sopravvento sulla foto rispetto al sottoscritto e questo non mi piace come non mi piacciono tutti quei rumorini e quelle diavolerie elettroniche. Certo che per alcuni generi fotografici l'autofocos può essere un bel l'aiuto oppure può servire per un professionista che deve riportare il sale a casa .... ma io non ne ho assolutamente bisogno è vivo felice con le mie ghiere di messa a fuoco lente di ma piacevoli ed affidabili.
Se poi si utilizzza il grandangolo in iperfocsle allora il manual focus batte qualsiasi automatismo...

avatarsenior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 8:24

"Lo sapete che sono Cosina e non Zeiss???"

La Zeiss li progetta, e poi li fa fare in Giappone alla Cosina.

La Zeiss lo dichiara, con tanto di nome, nella sua documentazione tecnica, sullo sterminato sito della Zeiss se rufoli, lo trovi.

Dichiara pure che se li vuoi fatti in Germania, te li fanno, a prezzo circa doppio e prestazioni, sempre dichiarazione loro, identiche.

Il soldo che paghi, va alla Zeiss, tu come Cliente vedi loro, ed il rapporto loro con la Cosina sono affari loro, e non nostri.

A suo tempo, la Cosina faceva gli zoom alla Leitz, ed oggi, tutta la serie di ottiche Leica SL è progettata in Germania e fatta in Giappone, ma non esiste una dichiarazione Leitz che dichiara il produttore giapponese.

........prova un po' ad indovinare?


Prova anche a comprarti uno Zeiss o un Leitz e poi fai tutti i confronti che vuoi, su tutto, costruzione meccanica, colore, risoluzione, contrasto, tenuta ai riflessi, etc, tutto quello che vuoi, con le migliori ottiche giapponesi, non le ottiche medie, ma i "capolavori" di Canon, Nikon, Fuji, Pentax, Sigma o altri, chi vuoi.

Poi confronta le immagini di quelle ottiche tedesche con le giapponesi, sulla stessa fotocamera, immagini osservate nella loro intierezza, a dimensione grande e completa, non giocare coi pixel osservandole al 100%, ma guardale stampate, come pure anche a monitor, stampate ovviamente bene, Fine Art, e su monitor coi controcazzi, tipo gli Eizo, o altra roba seria e calibrata come si deve.

Poi esprimi un giudizio.

Io sono molto (a detta di molti, troppo) pragmatico, sono estremamente pragmatico, ed uso sia ottiche giapponesi, che Zeiss, perchè l'AF non lo si può sostituire con la MaF manuale.

Ma quel confronto l'ho fatto fare a 3 conoscenti, con i mei Zeiss e con Leitz che ho fatto comprare da Dotti, a Modena, ci siamo andati assieme.

Di questi 3:

- uno ha buttato via tutto il parco reflex Nikon ed ha preso due Leica M 240, con una diecina di ottiche originali, è ammattito

- uno ha tenuto le reflex Canon ma buttato via tutte le ottiche giapponesi, salvo un 70 - 200 F 2,8, ed ha preso tutto Zeiss

- uno ha buttato via tutte le reflex Nikon ed ha preso due ML Sony sulle quali monta praticamente solo Zeiss, aveva le nuove, ora vuole solo le ottiche vecchie Zeiss, le Classic o quelle per le Contax.

Provare le ottiche tedesche serie, per credere, ma occhio che poi uno tira via tutto il resto.

avatarjunior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 13:13

@SemT

Ti ringrazio per l'informazione. Effettivamente Otus e Classic hanno una ghiera decisamente più fluida, ma comunque non mi lamento (ho anche un altro Milvus ed è simile, credo quindi che dipenda dalle guarnizioni). Sul confronto con il Leica penso che tu abbia ragione, vedremo. Probabilmente, più che sulla nitidezza, le differenze andranno ricercate in altri ambiti, ad esempio contrasto, sfuocato e resa cromatica. Cose che indagherò nei prossimi giorni... Per adesso mi sono limitato a fotografare tetti dalla finestra! MrGreen


@Franco.T

Ti hanno già risposto, non ho nulla da aggiungere... A me poi sul barilotto ci puoi mettere quello che vuoi, perché giudico l'obiettivo soprattutto per le sue qualità complessive e questi Milvus, Otus, Classic, eccetera, sono obiettivi di qualità eccelsa (ottica e meccanica). Basterebbe prenderli in mano pochi minuti per accorgersene.

avatarjunior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 16:17

Ringrazio tutti per le risposte, adesso mi è tutto più chiaro. Ero infastidito dalla supponenza e dall'arroganza di alcuni interventi, nell'altra discussione. Questi Zeiss sono bellissimi obiettivi, purtroppo per me costano troppo.

avatarsenior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 17:39

" ...purtroppo per me costano troppo."

Con la premessa che il soldo è molto personale, su Zeiss e Leitz ci sono occasioni di usato molto valide.

Il Cliente Zeiss o Leitz, di solito, il Cliente medio, è una persona che ama veramente la fotografia ed è evoluto come fotografo, la roba la tratta bene, non è un mannaro qualunque.

Bisogna tener presente poi che le ottiche di metallo, robuste, a fuoco manuale, e controllate una per una prima di essere mese in commercio, di norma non presentano mai alcun difetto anche se molto vecchie, c'è roba a giro vecchia di 20 anni che sembra uscita di vetrina, con tanto di scatola, tappi, etc. e perfetta otticamente e meccanicamente, e sono eterne.

Il mondo Zeiss, ma ancor più il mondo Leitz, non è affatto come il resto del mondo della Fotografia, è fatto da gente che sa quello che vuole e sa come trattare la roba, e l'usato è di norma in condizioni molto buone.

I professionisti non usano quella roba oggi, la usano solo fotoamatori evoluti, dunque non trovi a giro roba sfondata dall'uso, e si trovano anche occasioni d'oro.

Leitz poi ripara a vita le ottiche, garantisce sempre il loro funzionamento anche se molto vecchie

avatarsenior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 17:48

Il Cliente Zeiss o Leitz, di solito, il Cliente medio, Il mondo Zeiss, ma ancor più il mondo Leitz, non è affatto come il resto del mondo della Fotografia, Leitz poi ripara a vita le ottiche


La crème de la crème, veramente MrGreen se questo non è razzismo fotografico, poco ci manca


avatarsenior
inviato il 27 Giugno 2020 ore 18:02

Leone, se vuoi fare polemica, trovati altri post. Ne trovi a decine sul forum. Primo ed ultimo avviso ;-)

avatarsenior
inviato il 28 Giugno 2020 ore 0:06

Personalmente non sono un fotoamatore evoluto, ma posso condividere la personale esperienza avuta con alcuni zeiss... ho anche commesso qualche errore ma di questo parlo più avanti. Il mio approccio agli zeiss è avvenuto per caso quando contrariamente a tutti i colleghi del club ho smembrato il mio corredo reflex preso da un raptus solo per avere due lenti rientrate da un conto vendita presso un negozio dove ero per caso... erano appena rientrati il 24-70 f4 ed il 55mm...il titolare del negozio me li ha fatti provare su di una a7ii in conto vendita...gli obiettivi in particolare mi hanno entusiasmato è bastato tornare a casa e lavorare le foto per capire la qualità, nel tempo ho preso anche 16-35 poi rivenduto in favore del 35 zeiss 2.8 e 135 per contar...il primo manual focus che è stato il mio unico pentimento ed errore per il semplice fatto che avrei dovuto tenerlo...onestamente apppena potrò ne cercherò altri ma non ne conosco molto la storia ne tanto meno il valore...mi piacerebbe sicuramente cercare un ipotetico 85/90 mm per i ritratti ma ripeto non li conosco così bene come voi. La cosa che mi frena è il prezzo per me i contax sembrano un buon rapporto prezzo/qualità ma magari posso guardarne altri se mi date qualche dritta

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 196000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





07 Agosto 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me