RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Eizo cs2731 o Benq sw271?


  1. Forum
  2. »
  3. Computer, Schermi, Tecnologia
  4. » Eizo cs2731 o Benq sw271?





avatarsenior
inviato il 22 Maggio 2020 ore 22:20

su immagini fotografiche luminose, naturalmente, non si nota.
Ho calibrato i colori su Eizo e Asus ed è difficile trovare delle differenze tranne....lievemente, nei
medi, dove l'Asus risulta leggerissimamente più caldo.
Confermo la prima impressione( riservandomi di rivederla quando il pannello sarà messo a posto o sostituito)
che l'Asus per il costo che ha è veramente un ottimo monitor in termini di risposta colore. Peccato non
facciano più questo modello. Il pannello, almeno il mio , è perfettamente uniforme.
Questa cosa, ovviamente, mi ha fatto incazzare non poco ...ma credo che sia normale!:)

avatarsenior
inviato il 23 Maggio 2020 ore 8:27

Mi dispiace, fattelo sostituire, ci mancherebbe pure!
I problemi di packaging li ho sottolineati in diverse recensioni, ma sembrano non sentirci.

Cmq per confrontare due profili colore dovresti usare un software, ad occhio è davvero impossible. Le differenze in termini di deltaE tra i due gamut potrebbero essere ridotte ma la forma del solido no, stento a credere che il livello di luminanza del nero dell'asus sia pari a quello del cg277, ma pronto a ricredermi dati alla mano ovviamente! ;-)

avatarsenior
inviato il 23 Maggio 2020 ore 9:05

franco che asus hai?

avatarsenior
inviato il 23 Maggio 2020 ore 11:54

Ciao Gabriele,

devo essermi espresso male, il livello del nero è sicuramente differente nei due monitor, si nota
l'effetto della pellicola polarizzata sull'eizo che restituisce neri puri più profondi.
Se misuri, cosa che sono abituato a fare, noti il gamut assolutamente a favore dell'eizo.
Se prendi una sequenza di immagini miste ( non immagini test), ma foto in diverse situazioni ...metti a schermo pieno Lightroom su uno e sull'altro metti il lentino in modo che presentino la stessa immagine nella stessa dimensione, ti assicuro che se copri il frame e tieni scoperto solo i pannelli, non riesci a distinguere. Ci sono stato un paio di ore a guardare e riguardare immagini su uno e l'altro. Unica differenza, non so se è dovuta al profilo che su l'eizo ho realizzato con lo strumento nativo e sull'asus con i1display plus, nei medi trovo l'asus che mi restituisce l'immagine leggermente più rossa e l'eizo leggermente più fredda.
SOno una persona aperta al dubbio, per cui non credo che si possa giudicare, come tu dici, la qualità di un monitor sulla base dei confronti di cui sto parlando, ma devo ammettere che in prima battuta mi aspettavo qualcosa di più rispetto all'Asus ( è un vecchio PB278Q acquistato nel 2014)
Gli acquisti , quando non li effettuo su Amazon, tendo a pagarli sempre con Paypal. Pertanto ho contestualmente inviato una email con gli scatti ad Eizo e ho aperto la contestazione con il venditore per il rimborso.

avatarsenior
inviato il 23 Maggio 2020 ore 12:19

Hai fatto bene, aspettiamo notizie!

Provo a spiegare come la penso sul discorso delle comparazioni, se prendi 4 monitor diversi di media/buona qualità, con la stessa tecnologiia (retroilluminazione e tipologia), li profili con gli stessi parametri di calibrazione e li affianchi (illuminazione ambientale uniforme) difficilmente noterai enormi differenze nell'immediato, lavorando con lightroom o photoshop.

Le differenze visibili:

1) Quando emuli profili colore in fase di softproofing o carichi le curve di grading nelle lut.
2) Nelle zone Ciano/verdi, ma anche (esempio) nel colore del sangue. Dipende dal volume del gamut, dalla forma e dai bit che lo descrivono (nel caso di eizo la LUT è a 16bit).
3) Nei gradienti in bianco e nero e nei tramonti.
4) Nella corrispondenza del nero nella stampa.
5) Nel drift di punto del bianco dopo 1 ora dall'accensione.
6) Differenze significative del WP nel corso dei mesi.

Questo quello che ho notato ad occhio, ma c'è molto altro se usiamo gli strumenti: asse dei grigi del profilo etc.

Per quanto riguarda il software e l'hardware:

8) Autocalibrazione per compensare i drift (cadenza bisettimanale).
9) 10 profili salvabili nella lut interna.
10) ColorNavigator.
11) Quick Color Match.
12) Assistenza
13) Supporto firmware e aggiornamenti costanti nel tempo.
14) Ho Sx2231 acceso da 12 anni e perfettamente funzionante.

Detto questo, in commercio ci sono così tanti prodotti per tutte le tasche e le esigenze che se uno avesse voglia e tempo di provarli si potrebbe fare una personale opinione e le mie recensioni esprimono un giudizio del tutto personale.

ciao!



avatarsenior
inviato il 23 Maggio 2020 ore 12:55

Quoto tutto quello che hai riportato Wazer.


Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 193000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





05 Giugno 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me