RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

primo sviluppo pellicola.







avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2020 ore 22:20

Sinceramente non mi è mai capitato che rimanessero residui di rem jet. Ho sempre usato il bicarbonato al 5%, alla peggio anche un po' più concentrato. E poi agitazione piuttosto energica in modo che anche i frammenti più piccoli si stacchino.
Certo è che se non si stacca bene PRIMA dello sviluppo, toglierla a fine sviluppo non serve a nulla perché se pezzi di remjet finiscono sul lato sensibile il danno ormai è fatto.

avatarsenior
inviato il 29 Marzo 2020 ore 0:32

Mai avuti problemi di residui. Spazzola acqua e sapone e si lava tutto.

avatarsenior
inviato il 29 Marzo 2020 ore 9:46

La mia esperienza risale a parecchi anni fa.
Rimediavamo spesso spezzoni di pellicola cinematografica Kodak, che risultava difficile mandare in laboratorio.
Che io ricordi, lo strato di carbone non interferiva con lo sviluppo chimico, mi risulta che le sviluppatrici cine, in grado di trattare la pellicola in metrature notevoli, effettuassero a fine trattamento un lavaggio con getti d'acqua ad alta pressione, per eliminare lo strato, che era dal lato supporto.
Ignoravamo la possibilità di toglierlo prima con il carbonato di sodio, quindi provvedevamo in maniera meccanica e casareccia, con la tergifilm e la carta igienica.

avatarjunior
inviato il 29 Marzo 2020 ore 12:11

Confermo quanti dice fileo: non interferisce con lo sviluppo perché è sul dorso, non sopra l'emusione; come dicevo i residui non venuti via con il bicarbonato si possono togliere alla fine meccanicamente in vari modi, io ho fatto così e le foto sono uscite. Il discorso che facevo io è se ne vale la pena dato che ora si trova il kit ecn-2 della bellini apposta per i fotografi, cioè in quantitativi giusti. Poi ovvio sta a ognuno, per me è stato frustrante e dopo le prove ho deciso di non acquistare grosse bobine, per altri magari non è tanto problematico. Anch'io potrei cambiare idea dopo l'aumento incredibile dei prezzi (che sarebbe accettabile e condivisibili se poi tornano a scendere ma ho qualche dubbio).

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 9:58

Finalmente mi sono deciso a provare lo sviluppo. Pensavo di fare un casino, invece grazie anche alle prime pagine di questo post, qualcosina ho tirato fuori. La strada è ancora lunga, ma almeno sono riuscito a partire. Grazie.
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=3549121&l=it
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=3549122&l=it
www.juzaphoto.com/galleria.php?t=3549123&l=it

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 11:24

Arkbobo. Bene. Conche pellicola/sviluppo hai fatto?

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 11:43

Arkbobo, risultati molto buoni per essere il primo sviluppo. Ho qualche dubbio sulla prima riguardo al tempo di esposizione e su alcune macchie presenti nel fotogramma. Ho commentato sotto la foto.

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 11:45

Sviluppo con prodotti ars-imago. Pellicola 120 "fomopan 100", presa per fare prove.

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 11:51

Per le macchie, se sono sul lato supporto (quello lucido) ed hanno un contorno irregolare con il bordo in evidenza, sono dovute all'asciugatura, per evitarle bastano due gocce di imbibente nell'ultimo lavaggio.
Se sono invece delle chiazze più chiare potrebbe essere l'agitazione insufficiente.
Se riesci a descriverle meglio, si può tentare una diagnosi.

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 12:05

Scusate per il tempo di posa errato, ho confuso con altra posa. Non erano certo 8 secondi, non ricordo, ma ho scattato a mano libera.
Grazie a tutti per l'interesse ed i preziosi consigli. Ho cercato di seguire alla lettera le istruzioni dei prodotti ars-imago, pellicola fomopan 100, presa come prova.
Dietro alla pellicola non vedo niente, quindi desumo che non abbia agitato bene. Però a occhio vedo macchioline neanche davanti, provo a ri-scansionare. Grazie ancora.

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 13:22

Se posso darvi un consiglio, un tanto per risparmiare tempo e denaro. Ho sviluppato pellicole Ilford FP4 , HP5 in formato 135 e 120 (anche 220) per circa 25anni, dal '75 al 2000, sia professionalmente che amatorialmente.
Ho sempre utilizzato il Bromor e acido acetico, sia per pellicola che per carta.
Per la diluizioni ed i tempi bisogna fare sì riferimento di quanto scritto sulla scheda tecnica, ma adattare alle condizioni d'uso...
Un esempio pratico com Tamb=20°C:
Sviluppo pellicola FP4- Bromor 1+5, 6-8 min. agitazione moderata (1 rovesciamento tank ogni 30"), Lavaggio con acqua per ca. 2 min, fissaggio con acetico soluzione 1+10, 15min (minimo).
Sviluppo carta - Bromor 1+10 (anche 1+15), lavaggio con acqua corrente per 1 min, fissaggio con soluzione acetica 1+10 almeno per 30min. In questa fase i tempi sono molto variabili, dipendono da carta e da contrasto voluto.
Lavare alla fine sotto acqua corrente il tutto: bacinelle, tank,spirale, mollette.

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 13:42

Soluzione acetica per fix? Sapevo che si può usare per lo stop. Per alzare il ph per arrestare il processo di sviluppo/rivelatore

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 14:23

Infatti... Non mi torna l'uso dell'acido acetico per fissare...

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 14:36

L'acido acetico si usa eventualmente per un passaggio intermedio di bagno di arresto tra sviluppo e fissaggio.
Se si usa un fissaggio rapido, come lo sono quasi tutti quelli moderni, si può evitare.
Al limite si può eseguire un breve risciacquo, con sola acqua, per eliminare le tracce di sviluppo, anche per non inquinare il successivo bagno di fissaggio, che in genere si riusa.
Breve vuol dire pochi secondi, non due minuti, che non serve a niente.
Sicuro che nel corso del tempo, pellicole a stampe fissate con acido acetico, si siano conservate bene?

avatarsenior
inviato il 10 Aprile 2020 ore 14:48

forse voleva dire uno sviluppo acido...?

04 Giugno 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me