RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Stampe Fine Art più scure del video


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. »
  5. Stampa Fine Art
  6. » Stampe Fine Art più scure del video




PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |

avatarsenior
inviato il 17 Marzo 2020 ore 22:11

Calibrazione monitor e soft proofing porteranno a risultati migliori degli attuali.

avatarjunior
inviato il 09 Giugno 2021 ore 20:48

in un noto libro di fotografia si consiglio di duplicare il file da stampare e di unirli con scolora con indicazione dal 20 al 40 per cento secondo i casi.
ho provato funziona

avatarsenior
inviato il 09 Giugno 2021 ore 22:00

Saal accetta anche il profilo AdobeRGB per le foto singole e i poster (no fotolibro). In linea di massima senza monitor calibrato e uso di softproof lo spazio colore è l'ultimo dei tuoi problemi temo.
La luminosità dipende molto dalle candele (dovrebbe essere 80-90), ma anche lì devi calibrarlo il monitor

avatarsenior
inviato il 10 Giugno 2021 ore 9:35

Il problema è sempre lo stesso.

Qual è l'intensità della luce sotto la quale valuti le stampe?
Qual è l'intensità della luminosità target di calibrazione del monitor?

Per avere corrispondenza tra stampa e video i due parametri sopra devono essere molto vicini se no avrai il problema delle stampe scure.

Si risolve quindi:
1. illuminando le stampe adeguatamente
2. usando un monitor calibrato in base alla fonte di illuminazione che si usa.

Come si fa praticamente

1. si acquista una lampada tipo la graflite-2 o un pannellino led con alto CRI (CRI>95%) con cui illuminare la stampa
2. si tara il monitor sulla base della fonte di illuminazione con la sonda.

e se devo appendere la stampa in una mostra o in casa con la sola illuminazione naturale o illuminata con lampade diverse?
Si fa la stessa cosa valutando la luce nel posto dove verrà appesa

Per valutare l'intensità luce si usa un luximetro (30 euro su amazon) che ci darà il valore in lux della fonte di illuminazione ove la stampa verrà valutata
Poi si crea un profilo di taratura del monitor con quel target di luminosità

Però c'è un problema comune: spesso si appendono le stampe in zone con una luminosità molto bassa , salotti o mostre fotografiche che hanno in media 75 lux, 100 quando va bene.
Per tarare il monitor con questo target la luminosità del monitor dovrà esser sulle 20/30 cd/m^2
Però la maggior parte dei monitor consumer non riescono ad arrivare così in basso con la luminosità ma arrivano sui 60/70 cd/m^2, a volte non scendono neanche sotto gli 80, il che corrisponde a una stampa ben illuminata tipo 300-400 lux e oltre.

Quindi se la fonte di illuminazione sotto la quale si valuta la stampa è bassa occorre avere un monitor di alta gamma come gli eizo o alcuni benq. Monitor adatti a uso fotografico di stampa.
Altrimenti bisogna illuminare bene la stampa e abbandonare l'idea di appendere la stampa in aree poco illuminate

Un volta che si ha tutta l'attrezzatura si è misurata la luce e si è calibrato il monitor di conseguenza il passo successivo è usare il softproof di photoshop

Se la fonte di illuminazione sotto cui illumineremo la stampa è bassa e abbiamo calibrato il monitor di conseguenza l'immagine a video risulterà quindi scura come la stampa che andremo a fare se non modificheremo l'immagine da stampare.

Dunque sempre in softproof si apporteranno quelle modifiche necessarie alla foto (già finita di post produzione che vorremmo stampare) perché la stampa sia gradevole come visualizzata a video che di solito se la fonte luce è bassa comportano una modifica della luminosità e/o della vividezza e/o della saturazione.
Otterremo così un secondo file che è la foto da stampare adatta ad essere visualizzata (appesa) dove la vogliamo visualizzare (appendere)
L'immagine modificata quindi verrà stampata e risulterà bella e luminosa come l'abbiamo resa a video.

Questo è il metodo corretto "scientifico" che usa dati misurabili e che vi permette di avere il controllo su quello che state facendo.
Ovvero che dà sempre risultati ripetibili perché non si basa su procedure empirico-alchemico-spannometiche tipo "tira su sempre la luminosità del 30%" oppure "applica un layer scolora 30% che va sempre bene", oppure "faccio fare a saal che ci pensano loro"

NB lo stesso discorso si applica alla temperatura di colore. Quella di taratura del monitor deve essere uguale a quella della fonte di luce che illumina la stampa.

avatarsenior
inviato il 10 Giugno 2021 ore 11:12

secondo me già a 70 cd/m2 un monitor consumer ha un decadimento di accuratezza su neri e basse luci poco compatibile con una post fotografica

avatarsenior
inviato il 10 Giugno 2021 ore 12:09

secondo me già a 70 cd/m2 un monitor consumer ha un decadimento di accuratezza su neri e basse luci poco compatibile con una post fotografica


Probabile, con l'Eizo CS2420 riesco ad avere un DeltaE medio di 0,87 anche a 20 cd/m^2 con punto nero di 0,15 cd/m^2
Sotto non va.
Comunque è sufficiente anche per una illuminazione tipo museo da 75 lux.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 209000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)
PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me