RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Upgrade corredo






PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |

avatarjunior
inviato il 14 Febbraio 2020 ore 10:28

Tra APS-C e FF di equivalente non ci sta nulla


Wide quando si parla di "equivalente" ci si riferisce all'angolo di campo. E in questo caso parlando del sigma l'angolo di campo su un ff è di 45mm inutile girarci attorno. Poi ovvio che cambia anche la pdc, quindi non si traduce in un 1.4, ma parlando di mero angolo di campo è innegabile l'equivalenza.

avatarjunior
inviato il 14 Febbraio 2020 ore 10:34

...Poi ovvio che cambia anche la pdc, quindi non si traduce in un 1.4, ma parlando di mero angolo di campo è innegabile l'equivalenza.


Ed in cosa si traduce?

avatarjunior
inviato il 14 Febbraio 2020 ore 11:33

Uno stop di differenza (quindi il bokeh su aps-c a 1.4 è lo stesso del ff a 2), ovviamente a parità di soggetto, distanza e lunghezza focale.
Ma aldilà di questo tu parlavi del fatto che "30mm su apsc non sono 45mm su ff", quindi parlavi di angolo di campo, non giriamo la frittata.

avatarjunior
inviato il 14 Febbraio 2020 ore 11:53

Da a6500 meglio passare a Sony a6600 che ad a7III


Oddio se fosse per me non passerei men che meno ad A6600 perché tirando le somme arrivando dalla A6500 si tratta di un upgrade molto povero (AF a parte, sempre ammesso che serva veramente ma non giudico le esigenze altrui) con una QI pressoché invariata.

avatarjunior
inviato il 15 Febbraio 2020 ore 10:58

Uno stop di differenza (quindi il bokeh su aps-c a 1.4 è lo stesso del ff a 2), ovviamente a parità di soggetto, distanza e lunghezza focale.
Ma aldilà di questo tu parlavi del fatto che "30mm su apsc non sono 45mm su ff", quindi parlavi di angolo di campo, non giriamo la frittata.


Ma la luminosità rimane quella di f1.4. Vero? In tal caso non mi sembra poca la differenza. Poi Se prendo una lente FF come le ultime Sony che hanno tanta risolvenza (> 56MPX necessari alle Sony a6xxx) e la uso in APS-C, la lente rende di più perché non ha il problema della nitidezza ai bordi (spesso confuso per un miglior bokeh). Molti nei ritratti partono dal Bokeh che vogliono ottenere... e poi croppano. in questi casi ragionare in APS-C non è affatto uno svantaggio, anzi.

avatarjunior
inviato il 15 Febbraio 2020 ore 12:13

Ma la luminosità rimane quella di f1.4. Vero? In tal caso non mi sembra poca la differenza. Poi Se prendo una lente FF come le ultime Sony che hanno tanta risolvenza (> 56MPX necessari alle Sony a6xxx) e la uso in APS-C, la lente rende di più perché non ha il problema della nitidezza ai bordi (spesso confuso per un miglior bokeh). Molti nei ritratti partono dal Bokeh che vogliono ottenere... e poi croppano. in questi casi ragionare in APS-C non è affatto uno svantaggio, anzi.


Mi spiego meglio. Una lente come il sigma 30mm 1.4 (pensato per apsc Sony) ha un angolo di campo equivalente a 45mm su un sensore ff (dovuto al fattore di crop del sensore apsc sony, 1,5). Detto questo, a livello di pdc (profondità di campo) il diaframma 1.4 di una lente pensata per apsc (a parità di soggetto/distanza/lunghezza focale utilizzata) equivale alla pdc di una lente f/2 (1 stop in più quindi di differenza) su FF. Questo è per quel che concerne la profondità di campo, a risentirne (su apsc) sarà quindi, ad esempio, il bokeh.
A livello di luminosità, invece, non cambia nulla da apsc a ff, rimane pertanto un f/1.4.

oi Se prendo una lente FF come le ultime Sony che hanno tanta risolvenza (> 56MPX necessari alle Sony a6xxx) e la uso in APS-C, la lente rende di più perché non ha il problema della nitidezza ai bordi (spesso confuso per un miglior bokeh).


Si ma ricordiamoci che nel momento in cui metti una FF in Apsc mode, perdi risoluzione ( ad es. su sony a73 se non vado errato si passa da 24mpx a 10mpx) e profondità di campo (se usi ad es. un 24-70 2.8 la profondità di campo equivalente sarà quella di un f/4, ergo uno stop in meno).


avatarjunior
inviato il 15 Febbraio 2020 ore 12:16

Ma la luminosità rimane quella di f1.4. Vero?


Risposta breve: non cambia.

La quantità di luce presente in una scena e quindi "catturabile" dall'obbiettivo non varia al cambiare della dimensione del sensore. Anche la lunghezza focale non varia al cambiare della dimensione del sensore perché è semplicemente la distanza fra il punto nodale posteriore del gruppo ottico e il piano di messa a fuoco (quanto quest'ultimo sia esteso in termini di area è irrilevante). Il rapporto focale (f-stop) è il rapporto tra la lunghezza focale (che abbiamo detto non cambiare) e il diametro del diaframma (che può variare), ne consegue che chiudendo il diaframma varia questo rapporto e quindi la nostra apertura finale determinando quanta luce di quella "emessa" dalla scena può raggiungere il sensore. La luce che raggiungerà il sensore sarà quindi sempre la stessa indipendentemente dalla dimensione del sensore, per cui l'esposizione sarà identica indifferentemente dal formato.

Il fatto è che nessuna delle caratteristiche fisiche e ottiche variano al cambiare della dimensione del sensore, l'unica cosa che cambia è la porzione di scena inquadrata. Anche PDC, bokeh, bla bla bla, in realtà non cambiano tecnicamente, tuttavia nel pratico la loro entità nello scatto finale è diversa semplicemente a causa del nostro allontanarci o avvicinarci per ottenere la stessa porzione di scena inquadrata nel fotogramma a parità di obbiettivo con la stessa lunghezza focale su sensori di diverso formato. Parlare per equivalenze senza prima aver chiari questi concetti basilari porta soltanto a danni e falsi miti.

Poi Se prendo una lente FF come le ultime Sony che hanno tanta risolvenza (> 56MPX necessari alle Sony a6xxx) e la uso in APS-C, la lente rende di più perché non ha il problema della nitidezza ai bordi (spesso confuso per un miglior bokeh).


Le lenti FF moderne sono ormai ottimizzate per lavorare su frequenze spaziali inferiori proprio perché la tendenza è quella di poterle usarle su sensori FF sempre più densi, per cui il vecchio mantra ripetuto ancora oggi spesso a vanvera " una lente FF produrrà risultati insoddisfacenti su APS-C " non ha più molto senso ma dipende da caso a caso. Rimane comunque il fatto che le lenti native per il formato APS-C, dovendo proiettare l'immagine su un'area di dimensioni inferiori, sono tendenzialmente più piccole e leggere rispetto alle controparti FF.

avatarjunior
inviato il 15 Febbraio 2020 ore 23:58

Se avessi lenti Canon 85mm f1.2 USM su APS-C e 135mm f2 USM (di meglio non c'è) su FF ... ;-)

avatarjunior
inviato il 20 Febbraio 2020 ore 18:36

Tra APS-C e FF di equivalente non ci sta nulla! Quanto sento dire che il Sigma 30 equivale ad un 45mm mi viene solo da ridere, questo per riallacciarci al discorso del bokeh migliore delle FF


Puoi spiegarmi meglio questo concetto? Ad esempio se io volessi utilizzare un tamron 28 75 f2.8 su apsc da obiettivo tuttofare diventerebbe un telezoom, perche quei 28mm su apsc diventerebbero 42 o sbaglio?

avatarjunior
inviato il 20 Febbraio 2020 ore 19:22

In teoria mettere una lente FF su APS, non cambia nulla, varia solo l'angolo di campo in ragione del fattore di crop. Non varia il PCD, non la prospettiva e nemmeno la luminosità. Hai la stessa immagine fatta su corpo FF, ma croppata al nuovo angolo di campo. Questa invarianza comporta che quando vai a confrontare le immagini tra FF ed APS-C hai sempre immagini con caratteristiche decisamente differenti a parità di focale (Solo croppando l'immagine in FF pari al rapporto degli angoli di campo hai si la stessa inquadratura, PCD, luminosità, prospettiva, ma una densità di pixel generalmente molto differente che si traduce in differenza di dettaglio. Se ragioni in termini di angolo di campo equivalenti è un paragone che non esiste perché le lenti sarebbero sempre otticamente differenti perché sarebbero differenti le ipotetiche lenti. Di qui l'esempio dell'85mm f1.2 ed il 135mm f2 Canon, dove l'85mm su APS-C risulterebbe più luminoso a parità di angolo di campo, ma in ogni caso PCD andrebbe moltiplicato per il fattore di crop... Per i ritratti c'è chi parte dal bokeh che vuole ottenere e ragiona a parità di questa grandezza. Chi fa foto in notturna nei locali, ragiona in termini di luminosità...

avatarjunior
inviato il 20 Febbraio 2020 ore 19:35

perche quei 28mm su apsc diventerebbero 42


Si l'angolo di campo sarebbe quello di un 42mm

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 188000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





25 Febbraio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)
PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me