RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Qualità di immagini stampate reflex/compatte/cellulare


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Qualità di immagini stampate reflex/compatte/cellulare





avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 17:23

insomma ma di che stampe si parla? quante?
stampe a 25600 iso?

perchè bisogna sempre arrivare a degli estremi per dire però questo con la tua non lo fai

perchè ora mi volete dire che avete scelto FF per stampare a 25600 iso in formato 100x70?

i forum son mondi strani dove la situazione con possibilità piu' remota diventa una situazione tipica...


non avrei saputo sintetizzare meglio


avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 17:26

@Alebri... é meramente teórico! La penso anche io così ma esistono cose che non puoi eludere!


la mission 2020: comprarmi una a7s (anche la mk1 va bene) scattare solo a 25600 ISO, stamparle a3 e tappezzarci casa

avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 17:26

Lasciando perdere la questione delle condizioni di luce, che è un altro aspetto aggiuntivo.
Anche in buona luce, c'è una differenza tra il numero di informazioni, cioè la dimensione dell'immagine (tot x tot pixel) e quali sono queste informazioni.
Se poi qualcuno pensa che siano la stessa identica cosa non voglio certo io fargli cambiare idea.
Mi sembra pero' una cosa basilare, al di là del fatto che all'atto pratico sia importante o anche, in molti casi, non lo sia.


avatarjunior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 17:26

io sto rispondendo a tutti quelli che sostengono, convinti, che la dimensione di stampa dipende alla dimensione del sensore e NON E' COSI'


Alebri, ho capito benissimo che nella "geometria" della stampa la possibilità di stampare una certa dimensione (senza interpolare il file) è funzione del numero dei pixel, nessuno lo nega.

Quello che alcuni - me compreso - AGGIUNGONO alla tua affermazione è che il dettaglio della stampa (e di conseguenza la dimensione REALMENTE stampabile con una QUALITA' DECENTE) è influenzato non solo dai megapixel, ma anche dalla "pulizia" del file. Per il semplice e arcinoto fatto che il rumore digitale su sensori molto piccoli si evidenzia molto prima che su sensori grandi e si mangia la risoluzione reale e il dettaglio.

La conseguenza di questo fatto sarà che se "teoricamente" io potrei stampare dal file di un cellulare poniamo da 12 Mpixel alla stessa dimensione di una Sony A7S, manella realtà dei fatti questo sarà vero solo per scatti in luce diurna e ISO base. Ad alti ISO il degrado del file del cellulare mi costingerà a stampare un formato più piccolo, a causa del degrado da rumore. I megapixel basterebbero, ma la stampa troppo rumorosa sarebbe inaccettabile.

Quindi, in sintesi, ciò su cui non sono d'accordo è la tua affermazione che: "le differenze sono altre, ma tutte da "maniaci del pixel". in molto casi possono invece essere differenze fondamentali.

avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 17:37

Quindi, in sintesi, ciò su cui non sono d'accordo è la tua affermazione che: "le differenze sono altre, ma tutte da "maniaci del pixel". in molto casi possono invece essere differenze fondamentali.


per me invece le differenze si vedono tutte li, perchè, casi limite a parteConfuso, in stampe normali si fa veramente fatica a distinguere foto fatte da sensori anche molto diversi tra loro.

Poi o, non so voi, io stampo tanto ma non stampo tutto, le migliori le stampo grandi (ultimamente sto riempiendo casa di 90*60 su alluminio) le più le stampo a4 sui fotolibri.

chiaro che se mi dovessi realmente trovare a scattare a 25600iso di certo non la stampo a3 anche avessi usato una a7s.. anche perchè non ho proprio idea del motivo per scattare a quella sensibilità...

di a3 ne ho stampati anche col micro, per lo più ritratti (e qualche paesaggio) ma ovviamente in situazioni previste quindi bassi iso e luci controllate (nei ritratti).



avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 17:46

Ehm, non mi sento così esperto ma credo siano state dette alcune inesattezze.
Innanzitutto parlare di dpi non penso sia corretto, si dovrebbe parlare di ppi.
Inoltre la grandezza del sensore (ma anche un sensore più moderno) può fare la differenza, sopratutto quando la luce è peggiore ma anche durante esposizioni lunghe.

Io a casa ho delle stampe 40x55 fatte con una d3100 (apsc da 14 megapixel) che non sono niente male, anche perché una stampa del genere , in teoria, si guarda da una distanza pari alla diagonale della stampa.

Ovviamente però per stampare foto di questa grandezza ho dovuto scegliere foto che partivano già da una buona base mentre ho dovuto scartare foto ad alti ISO o comunque con post produzione troppo tirate.

Ora con la d7500 posso sicuramente stampare a questa grandezza anche foto in condizioni più "critiche".

Tornando comunque in topic se l'autore desidera avere stampe migliori consiglio di rivolgersi a stampatori professionali, (io a Genova vado da Fotocromie) mentre cercherei di evitare siti online dove stampare una foto costa 10 centesimi.

avatarjunior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 17:51

Che dire? Esperienze diverse, gusti diversi.

Io ho stampato di tutto, oggi Micro 4/3 e Fuji APS-C.

Spesso scatto a teatro con Micro 4/3 in luci praticamente inesistenti e alcuni scatti interessanti come scena, ma molto rumorosi non riesco a stamparli in A3; devo ridurre la dimensione se non voglio che il degrado vada oltre quello che per me è accettabile (che può tranquillamente essere differente da quello che è accettabile per te).


avatarjunior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 17:54

caro Alebri, mi sembra che sia tu che sia fissato:
nessuno nega che un file da 24 Mp 6000x4000 , da dovunque venga porta dimensioni di stampa identiche .
Poi però subentra la qualità del'immagine: se hai un'immagine di ca...cca otterrai una stampa grande uguale ma di ca...cca
Chi si contenta gode !!!!
Io, se devo spendere soldi per una stampa come si deve, pretendo che provenga da un'immagine impeccabile, e più riduci le dimensioni di sensori e pixel più aumenti i rischi: se neghiamo questa verità (verità perchè legge fisica), facciamo disinformazione.
Per la foto della nave : di luce ce n'è a bizzeffe, non è un'illuminazione che possa mettere in crisi pixel ancorchè piccoli.

avatarjunior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 18:01



Scusa Ramon, ma non sono d'accordo.

I cellulari non hanno rovinato nulla.

Sono i fotografari (i produttori di fotocamere) che si sono fatti rovinare non solo il segmento delle compatte, ma si stanno facendo sgretolare tutto il comparto fotografico. E' colpa loro e non dei telefonari (i produttori di telefoni).

I cellulari negli ultimi 5 anni sono cresciuti verticalmente di qualità d'immagine; le fotocamere sono rimaste al palo, più o meno come erano 10 anni fa. Qualche funzione in più, un AF un po' più performante, qualche tasto o ghiera spostato e nulla più.

Ma la qualità d'immagine è ferma da 10 anni, mentre quella dei cellulari è esplosa in modo incredibile.

Il motivo? Il più semplice del mondo: I "telefonari" si sono rimboccati le maniche e hanno investito e lavorato sodo, hanno usato di tutto per superare l'orrendo handicap del microscopico sensore. I "fotografari" hanno continuato con la solita arroganza del "noi ce l'abbiamo grosso" e non hanno fatto nulla, solo piccoli ritocchi.

La devastazione del mercato che consegue a questa scelta cieca, stupida e priva di senso è sotto gli occhi di tutti: le compatte non esistono praticamente piu (perchè nessuno le compra, se no credimi, le produrrebbero) e il mercato fotografico nel suo complesso perde il 30% ogni anno. I dati ufficiali parlano chiarissimo.

I telefonari hanno capito da anni che dovevano cannibalizzare ai fotografari la parte fotografica e ci sono riusciti benissimo, investendo in ricerca, tecnologia e software. I fotografari non hanno mai capito che potevano fare la stessa cosa, ad esempio inserendo lo slot per una SIM dati nella fotocamera insieme a un browser internet, per permettere la condivisione immediata dei jpg. Rispetto all'investimento mostruoso che hanno fatto i telefonari per superare i limiti dei microsensori, inserire SIM e browser nella fotocamera sarebbe stata una sciocchezza. Ma non l'hanno fatto, perchè sono gretti e stupidi.

Migliorare di molto la qualità d'immagine investendo sui sensori e ancor di più sul software come hanno fatto i telefonari (Intelligenza Artificiale, software computazionali) sarebbe stato possibile anche ai fotografari e se lo avessero fatto oggi la distanza qualitativa tra fotocamere e telefoni sarebbe ancora incolmabile; invece si sono fatti avvicinare troppo, al punto che ormai la frittata è fatta. Dormire sugli allori è comodo e facile.... finchè dura !!


non fa una piega.

avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 22:16

Salve a tutti,
ho già individuato grazie al vostro aiuto alcune reflex alle quali sono interessato ma prima dell'acquisto vorrei togliermi un dubbio.
Attualmente per scattare le foto utilizzo un note 8 e un iphone x, purtroppo STAMPANDOLE pur utilizzando cellulari di buon livello, mi sono accorto che la qualità è veramente scarsa; in effetti ci si accorge anche solamente zommando un po' sulla foto che risulta ''sgranata''?!
Vorrei capire il MOTIVO di questo diffetto visto che i MP non sono bassi...dipende dalla grandezza del sensore?! Perché?!



perchè un telefono è fatto per telefonare una fotocamera per fotografare,una formula 1 è costruita per le prestazioni una rolls per andare in automobile.

avatarsenior
inviato il 08 Gennaio 2020 ore 22:26

Una volta! Ormai con i telefoni fai anche i film, fai il grosso delle riprese giornalistiche sia video che foto! Etc...

avatarsenior
inviato il 09 Gennaio 2020 ore 6:50

3D abbastanza comico, se non fosse anche tragico, facciamo tragicomico...MrGreenMrGreenMrGreen

avatarsenior
inviato il 09 Gennaio 2020 ore 7:15

Io ho stampato in A3, 30 x 40 cm, una foto scatta in pieno giorno da uno Xiaomi qualcosa, partendo da un Jpeg, nemmeno da un RAW, per un regalo, la foto da stampare era di un conoscente e gli ho regalato la stampa

Ho utilizzato:

- Adobe Photoshop per correggere cromatismo, saturazione, luminosità e contrasto, per fare l'inquadratura

- Topaz Gigapixel A.I per portarla al formato esatto di stampa

- Topaz Sharpen AI e Photoshop, Nitidezza Avanzata, per lo sharpening artistico e Filtro Accentua Passaggio per lo sharpening di stampa

- Topaz DEnoise AI per dargli una pulitina sul rumore

- stampante Epson 3880 (è in specifica, controllata dalla Epson recentemente)

- Carta Canson Infinity RC Semigloss

- Monitor LaCie 324 profilato con Xrite 1 Display Pro, lo profilo ormai ogni 10 gg.

Bene.

La stampa è venuta molto bene, non come da D810 e Zeiss, ma la si può tranquillamente appendere al muro che fa la sua figura, e che non è fatta con D 810 e Zeiss lo vedo io e ben pochi altri, ma pochissimi, io son convinto che la gente normale, non vedrà mai assolutamente nulla che non sia la perfezione, niente e mai.

Occhio che quello Xiaomi lì, in bassa luce, fa fotografie che battono le reflex come gamma dinamica, spara una raffichina velocissima, chissà quanti scatti sono, fatti con fotocamere diverse, se la rumina col software suo, e ti rifila foto sorprendenti.


E' per questo, per quella qualità lì, alta, di stampe anche grosse dal cellulare, che io dico che nel settore fotografico va tutto a mondane, ed alla svelta, molto alla svelta, le ML normali in testa, assieme alle reflex di bassa lega.

Resterà solo roba "nobile", roba di prestazioni molto alte, o specializzatissima, oppure roba costosa da fricchettoni, tipo la Leica: il resto va tutto in vacca, o a put tane, a seconda dei gusti, fagocitato dai cellulari evoluti.


P.S. Provato un IPhone ultimo strillo, IPhone 11 Pro mi pare (tra l'altro di un ragazzo: oltre un millino per il cellulare del bimbo, mah….) e fa foto da lasciarci gli occhi sopra, in luce ambiente al chiuso, penombra, fa il culo, e bene, alla mia D4 come gamma dinamica.

avatarsenior
inviato il 09 Gennaio 2020 ore 10:34


Una volta! Ormai con i telefoni fai anche i film, fai il grosso delle riprese giornalistiche sia video che foto! Etc...





si ti fanno anche il caffè,da impianto hi fi,bussola...

avatarsenior
inviato il 09 Gennaio 2020 ore 10:38

Il caffè ce l'ho prendo ai distributori, ti cucinano col bimby, ti fanno fare foto con le fotocamere... Oltre ad essere un impianto hi-fi e bussolaMrGreen

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 188000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





22 Febbraio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me