RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Rumore d500







avatarjunior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 17:37

Claudio sono completamente d'accordo con te.
Mi fido di più delle impressoni dei colleghi del circolo fotografico e di gente che ritengo esperta più che delle prove su vari siti.
Compro la mia attrezzatura nei negozi in modo da prenderla in mano e provarla....

avatarjunior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 17:42

I circoli fotografici possono essere utili ma se ci si fida possono essere dannosi. In genere nei circoli si tende a seguire le idee di una o due persone, gli altri assimilano le idee e le fanno proprie. Inoltre per godere di buona reputazione in un circolo è opportuno seguire le stesse idee. Può essere utile se vuoi seguire proprio la strada che hanno percorso loro ma altrimenti rimane che esistono dati oggettivi ed impressioni soggettive.
Io non mi sono mai trovato bene in un circolo proprio per questi motivi, a scanso di equivoci. Non ne sento manco la mancanza perché non ritengo che la fotografia possa avere verità. Molti dei maghi di PP non si sono letti nessun libro scritto da esperti di Photoshop ad esempio, vengono acclamati solo per via della loro esperienza.

avatarsenior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 18:01

“ Molti dei maghi di PP non si sono letti nessun libro scritto da esperti di Photoshop ad esempio, vengono acclamati solo per via della loro esperienza“

Puoi tradurre? Non ho capito. Vuoi dire che studiare non serve a nulla. Ma tu sei laureato in matematica..

avatarjunior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 18:09

No intendevo proprio che molti ritenuti maghi della PP effettivamente non hanno studiato. Hanno solo fatto esperienza. Se valuti i loro lavori con criteri di realismo viene fuori che non perviene.

Un esempio tra tanti. www.maxrivephotography.com/

Ma ciò era sempre per dire che tutto dipende. Nei circoli magari trovi uno di loro che ti istruirà da cima a fondo su cosa si fa e su cosa non si fa, seguito da tante altre persone. Io preferisco rimanere federe ai pochi guru storici che hanno scritto libri.

avatarsenior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 18:18

Forse a quel fotografo non interessa il realismo

avatarjunior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 21:52

Machupichu tu non mi puoi dire come funziona un circolo fotografico.
Ho fondato il mio circolo nel 1994 insieme ad amici appassionati ed esperti di foto. Poi ho frenquentato e collaborato con altri circoli e mi sono confrontato con qualche decina di persone.
Forse nel 1994 non eri neanche nato, ma questo non vuol dire che non ti intedi di fotografia.....
Però non credo che risponderò più ai tuoi post

avatarjunior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 22:14

Non era una provocazione ma giusto la mia esperienza in alcuni circoli amatoriali che ho conosciuto. Finché mi serviva imparare le basi ho trovato tutto molto utile, poi ho iniziato a vedere i "Si fa così perché lo dice lui", "Questa foto sembra imprecisa ma se l'ha fatta lui vuol dire che comunica" ecc... e non ci sono più stato. Discorsi simili si sono verificati per le attrezzature, troppi princìpi. Dopo le basi dello scatto ho trovato più utili i pdf dei guru di Photoshop per quanto riguarda la postproduzione, e i siti come Photonstophotos, DxOmark, dpreview per quanto riguarda la comprensione strumentale e le differenze tra le attrezzature. Il problema con me è stato che non sempre ciò che piaceva ai big del circolo era ciò che piaceva a me, ma non mi era dato di dissentire troppo apertamente.
Per inciso, alla mirrorless ci sono arrivato informandomi da me perché a loro non piaceva.

avatarsenior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 22:48

@Machu mi fa piacere che sei uno di quelli che sa cos'è log in base 2!;-) Un matematico con le giuste letture in breve ingessa in PP chiunque ha basi scientifiche malferme. Anche in questo 3D ci sono un paio di frescacce che discriminano chi capisce davvero da chi crede di capire il digitale. In sintesi: è il "complesso del perito" in azioneMrGreen

avatarsenior
inviato il 24 Maggio 2020 ore 23:07

“Per inciso, alla mirrorless ci sono arrivato informandomi da me perché a loro non piaceva”

Hai fatto bene. Non vale nemmeno perdere la pena con circoli fotografici che a priori scartano le mirrorless.

avatarjunior
inviato il 25 Maggio 2020 ore 0:15

Valgrassi, ma parli seriamente?
Pensi che la fotografia sia una sfida a chi è più bravo in postproduzione?
Oppure c'entrano anche luce, composizione, capacità di cogliere il momento, ecc..
Con il digitale la post è inevitabile, ma deve rimanere secondaria.
Non si può scattare pensando "tanto poi la correggo dopo"
Chiudo qua perché siamo fuori tema.

avatarjunior
inviato il 25 Maggio 2020 ore 0:24

La postproduzione non consiste nel correggere dopo. Uno scatto da correggere dopo probabilmente è da rifare.
Come pure la latitudine di posa non serve per correggere gli errori di esposizione. La PP serve per tirare fuori le informazioni che si vogliono tirar fuori e, per chi fosse interessato al realismo, ottenere un dettaglio naturale.
Secondo me è importante capire da sé come funzionano le caratteristiche tecniche in modo da evitare di applicare le falsità per sentito dire.

avatarjunior
inviato il 25 Maggio 2020 ore 0:36

Machupichu in questo caso (raro) condivido quasi tutto il tuo intervento...
Segno che per me è ora di andare a dormireConfuso

avatarsenior
inviato il 25 Maggio 2020 ore 8:16

C'è chi ama i numeri, c'è chi li odia. A un livello un po' più alto c'è chi ama la matematica (come me, ad esempio), c'è chi la odia.
In fotografia il 2 e la radice quadrata di 2 giocano un ruolo numericamente importante. Sul barilotto troviamo 2, 4, 8, 16, 32. Sono potenze di 2, in realtà potenze pari di sqrt(2) che in sé è un irrazionale in cui le cifre decimali non finiscono mai. Siamo abituati a f/2.8, in realtà è f/2.8(284...)
Tornando agli ISO. Non era pensabile proporre una scala ISO in cui comparisse qualcosa come ISO 98.356. Bisognava attenersi a ISO semplici tipo 100, 200...6400. Nel frattempo bisognava andare di pari passo con la scala f/. Col tempo si era arrivati a 1/3 e 1/2 stop (in realtà step). (Gli obiettivi Cine hanno f/ continui, invece, perché nel cinema la omogeneità della luce della scena è molto più imporante che in fotografia).
Il numero magico della scala ISO è 3.125, la madre di tutti gli ISO. Se si fa 100/3.125 si ottiene 32. Ma 32 non è altro che 2^5=32. Ecco l'aggancio con la scala f/.
Se 100 ISO è step 5, ISO 200 sarà step 6 e così via...
ISO 3000 cos'è in step? 9.90(689)! E ISO 3700? 10.20(945). Per cui la differenza in stop (step) è 10.20-9.90=0.30,
a metà fra 1/4 e 1/3 di stop!;-)

avatarsupporter
inviato il 25 Maggio 2020 ore 9:47

ho appena finito di leggere e mi gira la testaMrGreen

avatarjunior
inviato il 28 Maggio 2020 ore 10:37

Io scatto dal 1988 e uso photoshop dalla versione 3.0, mi sembra di ricordare, credo dal 1996 quando comprai lo scanner piano e per diapositiva. Purtroppo la mia formazione personale mi ha abituato all'uso delle diapo e del bn artigianale pertanto nonostante abbia usato per tantissimi anni photoshop in tutte le versioni uscite dal 1996 il file mi deve uscire dalla macchina perfetto. Questi sono i miei gusti. Poi ammetto i limiti e le difficoltà di ripresa e le foto me le tengo e le elaboro (sono appassionata di passeracei e quando sei nel bosco la ripresa diventa veramente difficile ma molto più facile di quando si usava la Provia). Per gestire il rumore azzero tutto e uso denoise perchè topaz abbisogna di un pc più performante del mio. Nell'approccio con i file mi trovo meglio con i risultati che mi ha dato la d700 difatti credo che appena potrò affiancherò la d500 con una d750 o una d4s. La d500 è un ottima macchina, casualmente domenica pomeriggio sono uscita sul tardi e i file erano perfetti nonostante abbia usato il tamron 150-600 G2. Praticamente faccio parte di quella schiera di fotonaturalisti che magari perdono tempo a cercare nuovi soggetti e trovare le condizioni ideali di ripresa più che di elaborare raw al pc. E sono fangirl delle ottiche fisse luminose MrGreen

05 Giugno 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me