RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Eos R ed adattatore ef-rf, sfatiamolo sto mito :)


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Eos R ed adattatore ef-rf, sfatiamolo sto mito :)





avatarsupporter
inviato il 07 Luglio 2019 ore 20:23

Da tempo sto assistendo alla demonizzazione dell'adattatore ufficiale Canon che prolunga tiraggio e i contatti per usare ottiche EF sulle R.

Chi dice che è un accrocchio, senza lenti proprietarie non serve a niente ecc ecc... Magari lo stesso che usa metabones su Sony...

Facciamo parlare i fatti, ovvero chi utilizza quotidianamente la fotocamera con il suo mount adapter:





































Non c'è molto da aggiungere, io dico solo che il 24-70 non è mai stato cosi rapido e nitido, l'85 e il 50 letteralmente rinati. Per fortuna che era una porcata, dovrebbero farne di più così Sorriso








Spero possa essere utile a qualcuno, le cose bisogna provarle.

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 20:39

le cose bisogna provarle.


Beh...come sempre.;-)

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 21:15

Come volevasi dimostrare sono tutti contenti e soddisfatti della loro ML!
Però a me sembra che il fatto che in molti confermano che l'AF va molto meglio sulle ML che sulle Reflex non c'entra nulla con le qualità ottiche degli obiettivi, o no?
... e poi ricordo che questo spesso lo hanno affermato molti di quelli che le usano su ML Sony... ma a loro nessuno credeva!!!;-)

Per quanto riguarda la resa ottica ribadisco che l'aggiunta di un adattatore aumenta la varianza e quindi nella grande maggioranza dei casi la qualità, anche se di poco, peggiora.

Queste mini recensioni invece sicuramente confermano la superiorità dell'AF delle nuove ML che, anche se ancora acerbe, già superano le reflex!Cool

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 21:23

Da tempo sto assistendo alla demonizzazione dell'adattatore ufficiale Canon che prolunga tiraggio e i contatti per usare ottiche EF sulle R.

Chi dice che è un accrocchio, senza lenti proprietarie non serve a niente ecc ecc... Magari lo stesso che usa metabones su Sony...


dubito che chiunque utilizzi un metabones su sony abbia mai definito "accrocchio" l'adattatore EF-RF.
Casomai è il contrario: sono i fanboy canon che dicono (a torto) che è un accrocchio il metabones o l'mc-11.

Quelli che sparlano dell'adattatore canon originale di solito sono anche quelli che non utilizzerebbero mai una lente sigma, perché "le originali sono meglio". E direi che non serve aggiungere altro.

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 21:37

"Per quanto riguarda la resa ottica ribadisco che l'aggiunta di un adattatore aumenta la varianza e quindi nella grande maggioranza dei casi la qualità, anche se di poco, peggiora. "

Stefano, guarda, che non si tratta di un adattatore. Le ottiche ef su R, sono native

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 21:50

"Per quanto riguarda la resa ottica ribadisco che l'aggiunta di un adattatore aumenta la varianza e quindi nella grande maggioranza dei casi la qualità, anche se di poco, peggiora. "

Stefano, guarda, che non si tratta di un adattatore. Le ottiche ef su R, sono native


le uniche ottiche "native", nel vero senso del termine, per Eos R sono le RF.
Se vuoi montarci una EF hai bisogno di un adattatore, Canon stessa li chiama così:
www.canon.it/mount-adapters-ef-eos-r/

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 21:55


Per quanto riguarda la resa ottica ribadisco che l'aggiunta di un adattatore aumenta la varianza e quindi nella grande maggioranza dei casi la qualità, anche se di poco, peggiora.

Come ho già scritto in altre discussioni, ciò è tutto da dimostrare: fino a che la distanza sensore - flangia d'innesto rientra nei valori soglia, dopo l'aggiunta dell'adattatore, il sistema è da considerarsi operante secondo specifica, e come tale del tutto equivalente in termini di resa delle ottiche.

Il margine di tolleranza nella distanza flangia d'innesto sensore è di qualche centesimo di millimetro. Visto che l'adattatore è un semplice anello metallico, realizzarne uno con tolleranze dimensionali di qualche micrometro non è certo arduo, con un tornio a controllo numerico.

A quel punto, una volta calibrata la distanza flangia sensore, l'aggiunta dell'adattatore non crea problemi di sorta, visto che si rientra ampiamente entro i margini di tolleranza dell'accoppiamento meccanico complessivo.

avatarsupporter
inviato il 07 Luglio 2019 ore 22:06

Perbo su quello sono concorde ;-)

Vorrei sottolineare un'altra cosa, è tropicalizzato





Per quanto riguarda il discorso sulla "varianza"... data la qualità costruttiva, le lavorazioni effettuate e i risultati ottici che vedo... Posso ragionevolmente ritenere che i micron no ma sotto al decimo ci stiamo tranquillamente (è il mio lavoro).

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 22:13

...aggiungo che c'è una differenza sostanziale tra un adattatore con all'interno dell'elettronica che traduce i segnali tra due sistemi di comunicazione diversi ed uno che fa da prolunga meccanica per la flangia e per i contatti. Contrariamente ad altri accrocchi più o meno riusciti le macchine con innesto RF sono state progettate per pilotare anche le ottiche EF, con tutti gli automatismi ed i "trucchi" che solo il produttore può sapere, e senza nessun circuito interposto. Sono NATE già così, ma nulla vieta di usare una parola diversa da NATIVE se questa non vi piace

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 22:14

Per quanto concerne l'autofocus, non è sorprendente che le ottiche ef funzionino correttamente anche con le mirrorless eos (r o m).

Basta pensare a cosa accade quando si innesta un'ottica ef su una mirrorless eos (r o m), con il relativo adattatore. La fotocamera riconosce il modello di ottica, e viene attivato il protocollo di comunicazione ef più opportuno (visto che ottiche diverse hanno logiche di funzionamento specifiche).

Gli unici obiettivi che possono fare eccezione sono alcune ottiche ef dotate di motore autofocus afd (non tutte), fuori produzione da svariati anni: alcune di esse non sono del tutto compatibili con il dual pixel cmos, a causa della vetustà del circuito autofocus e attuatore afd. Con tali obiettivi la messa a fuoco può essere accurata in certe situazioni e presentare errori più o meno marcati in altri casi.

Tuttavia il problema è l'anzianità delle ottiche, progettate quando le fotocamere digitali nemmeno esistevano: tecnicamente potrebbero renderle compatibili riprogettando i circuiti interni, ma ovviamente non lo faranno mai, trattandosi di oggetti fuori produzione da molti anni, per i quali non vengono più forniti nemmeno i ricambi.

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 22:16

Un adattatore che funzioni così bene è già un gran bel traguardo, però è una rottura di palle.
L'ingombro aumenta ed il peso pure...
Potevano fare 'sto attacco ef anche sulle ml!!
Per il resto tutti i vantaggi che vengono descritti e citati, sono solo merito del sistema ml...
Cioè.. Teoricamente non ci dovrebbe essere nulla di straordinario e lo dico da utilizzatore di un fringer...
Nella realtà dei fatti, devo usare un coso in mezzo alle mie lenti, la qual cosa va bene... Però avrei preferito non averla. Insomma una canon eos ml ha una adattatore, come le altre marche...

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 22:17


Per quanto riguarda il discorso sulla "varianza"... data la qualità costruttiva, le lavorazioni effettuate e i risultati ottici che vedo... Posso ragionevolmente ritenere che i micron no ma sotto al decimo ci stiamo tranquillamente (è il mio lavoro).

Tanto per fornire un valore numerico, per la prima 5d (riporto dai manuali tecnici) la distanza tra flangia d'innesto e sensore deve rimanere entro 44,00 +/-0,02mm.

Chiaramente un adattatore con tolleranze dimensionali al decimo di millimetro sarebbe insufficiente, ma 5-10 micrometri sarebbero probabilmente accettabili.

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 22:19

@Hbd
Dovresti sapere che le tolleranze ottiche sono molto più stringenti di quelle meccaniche e che non tutte le fotocamere e non tutti gli obiettivi sono costruiti rispettando le stesse tolleranze meccaniche e ottiche quindi affermare che:
A quel punto, una volta calibrata la distanza flangia sensore, l'aggiunta dell'adattatore non crea problemi di sorta, visto che si rientra ampiamente entro i margini di tolleranza dell'accoppiamento meccanico complessivo.
facendo finta che questo vada bene per tutti gli eventuali accoppiamenti ottica-fotocamera (vecchie, nuove, entrylevel, top di gamma eccetera) è quantomeno azzardato.

Comunque ribadisco che aggiungere o togliere una flangia in un percorso ottico non è mai un'operazione "indolore"e che per questo è sempre meglio ridurre al minimo gli accoppiamenti...

avatarsupporter
inviato il 07 Luglio 2019 ore 22:22

5-10 micron non sono mantenibili con nessuna flangia di fotocamere ad ottiche intercambiabili.

Nemmeno con un pezzo di ben altre dimensioni e lavorato dal pieno si riesce a mantenere una tolleranza di micron, basta uno sbalzo termico di qualche grado per andare fuori dai valori, 4 centesimi già sono più accettabili ma difficilmente si tengono con una baionetta avvitata...

avatarsenior
inviato il 07 Luglio 2019 ore 22:24


Un adattatore che funzioni così bene è già un gran bel traguardo, però è una rottura di palle.
L'ingombro aumenta ed il peso pure...
Potevano fare 'sto attacco ef anche sulle ml!!
Per il resto tutti i vantaggi che vengono descritti e citati, sono solo merito del sistema ml...
Cioè.. Teoricamente non ci dovrebbe essere nulla di straordinario e lo dico da utilizzatore di un fringer...

Una soluzione simile avrebbe portato più svantaggi che benefici.

Infatti, sarebbero rimasti limitati dal tiraggio ef, che su una reflex è necessario per garantire il movimento dello specchio, mentre su una mirrorless sarebbe spazio vuoto inutilizzato.

A quel punto non avrebbero potuto realizzare le ottiche rf che stanno producendo attualmente, se non con un apprezzabile incremento di costi, pesi e ingombri.

09 Dicembre 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me