Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Fotografi famosi in azione






avatarsenior
inviato il 25 Giugno 2018 ore 16:14

Librodo è un fotografo filippino che, intorno al 2010, è stato il primo a raggiungere milioni di visualizzazioni on line (allora il sito standard per i fotografi era pBase). E' considerato tra i 10 fotografi di ritratti più influenti al mondo, per come ha innovato la fotografia digitale (specie nell'uso del colore e della post produzione).
Fuori dall'orticello di casa nostra è tra i più richiesti tutor attivi per workshop e conferenze.
Circa la tecnica non si è curato mai molto dell'eleganza: bada al risultato, con poca teoria. Quando l'ho conosciuto io scattava rigorosamente in JPG (con Canon), ma con una configurazione della fotocamera che non mi sarei mai immaginato potesse dare quei risultati spettacolari.
L'ho collocato assieme a GBG perchè rappresentano due poli opposti, non solo come epoche, ma anche come target (libri e archivi il primo, web il secondo).


avatarsenior
inviato il 25 Giugno 2018 ore 22:43

Dici?



Tu no forse?
Ti rendi conto che sta facendo un ritratto, peraltro in perfetto formato foto segnalatica , con un 24-70/2.8 piazzato si e no a mezzo metro di distanza dalla faccia della sua sventurata modella?

avatarsenior
inviato il 25 Giugno 2018 ore 22:46

Sony Professional


E sarebbe?

avatarsenior
inviato il 25 Giugno 2018 ore 22:49

Librodo è un fotografo filippino che, intorno al 2010, è stato il primo a raggiungere milioni di visualizzazioni on line (allora il sito standard per i fotografi era pBase). E' considerato tra i 10 fotografi di ritratti più influenti al mondo, per come ha innovato la fotografia digitale (specie nell'uso del colore e della post produzione).
Fuori dall'orticello di casa nostra è tra i più richiesti tutor attivi per workshop e conferenze.
Circa la tecnica non si è curato mai molto dell'eleganza: bada al risultato, con poca teoria . Quando l'ho conosciuto io scattava rigorosamente in JPG (con Canon), ma con una configurazione della fotocamera che non mi sarei mai immaginato potesse dare quei risultati spettacolari.
L'ho collocato assieme a GBG perchè rappresentano due poli opposti, non solo come epoche, ma anche come target (libri e archivi il primo, web il secondo).




Se tanto mi da tanto direi nulla teoria !
Comunque finché gli va bene fa bene a sfruttare cotanta gallina dalle uova d'oro ...

avatarsenior
inviato il 25 Giugno 2018 ore 22:49

A far le foto come fanno tutti gli altri, non si diventa famosi. ;-)
Penso sia questo lo spirito del thread: vedere fotografi famosi in azione per capire cosa li distingue dai non famosi.
Cosa spinge GBG durante un aperitivo ad una mostra ad impugnare la Leica per fare una foto al torrente Aposa che passa in mezzo a Bologna? Considera che erano tutti fotografi quelli intorno a lui,ma preferivano avere in mano patatine e drink.
Perchè Librodo fa una foto a mezzo metro dalla faccia di una ragazza? Sta inquadrando un particolare? Cosa ci sarà in quella foto?
E' questo che distingue i VIP dagli altri: quello che hanno in testa, non la tecnica o l'attrezzatura.

avatarsenior
inviato il 26 Giugno 2018 ore 6:30

Motofoto, ho visto Librodo dopo la tua segnalazione e devo dire che le sue immagini che piacciano o meno sono molto particolari (non è un genere che impazzisco ma mi son piaciute molto). ;-)

avatarsenior
inviato il 03 Febbraio 2019 ore 12:36

Lisetta Carmi oggi arzilla 94enne ha cominciato da fotografa con il lavoro che documentava le orrende condizioni di lavoro dei portuali della sua Genova. Successivamente ritrae i travestiti che abitavano via del Campo negli anni 60 e 70. La Morena era la "graziosa con gli occhi grandi color di foglia" cantata da De Andrè e la Gitana, il capo dei trans, che chiese - e ottenne - la foto di copertina del libro "I travestiti", che nel '72 fece grande scalpore perchè scopriva le ipocrisie borghesi: "I clienti? La buona borghesia genovese, preti, oppure gli stranieri delle navi". Una foto celebre fu una serie scattata al poeta americano Ezra Pound, che gli valse il Premio Niépce. Umberto Eco scrisse: “le immagini di Pound scattate da Lisetta dicono più di quanto si sia mai scritto su di lui, la sua complessità e natura straordinaria”. Altra foto indimenticabile la testa di un bambino appena fuoriuscita dal grembo materno durante un parto. Viaggiò molto in India, Afghanistan, America Latina, Israele, Palestina. Ora vive e medita nel silenzio del suo ashram a Cisternino in provincia di Brindisi.

avatarsenior
inviato il 11 Febbraio 2019 ore 16:18

Pentti Sammallahti, il Bruegel del paesaggio invernale.

Pentti Sammallahti è il maestro della fotografia finlandese ed uno dei più grandi fotografi che riesce a sublimare l'essenza dell'inverno.
Nato ad Helsinki nel 1950 cominciò a fotografare a soli undici anni.
La sua opera distilla pazientemente la luce del Nord in un paesaggio delicato e maestoso. I suoi vasti paesaggi sono aree scarsamente popolate dai larghi orizzonti resi nella sua bella tavolozza di bianchi e neri. La loro dimensione è contemplativa, sognante, lirica e lasciano intravvedere cani e corvi quasi da favola di Esopo, animali solitari di luoghi imprecisati che condividono con Madre Natura i suoi mutevoli elementi di vento, neve, silenzio. Sono visioni fotografiche che l'autore descrive così: "Trovandomi su un'isola rocciosa, mi sono improvvisamente reso conto che la roccia accanto a me, la barca sulla riva, la nuvola nel cielo, gli uccelli migratori mi parlavano ed ho capito di aver ricevuto e raccolto immagini, non di averle fotografate ".

Nell'immagine di copertina del suo libro Des oiseaux gli uccelli rivitalizzano, con una nuova chioma un albero morto disegnandola col nero dei loro corpi, secondo una bella intuizione di Carlo Riggi. Una morte da cui nascono nuove forme di vita.

Altra caratteristica di Sammallahti è infine la creazione curatissima da maestro artigiano del perfetto metodo di stampa meccanica dei suoi libri d'arte.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 167000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





15 Febbraio 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me