RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

migrazione verso SSD


  1. Forum
  2. »
  3. Computer, Schermi, Tecnologia
  4. »
  5. PC Windows
  6. » migrazione verso SSD





avatarjunior
inviato il 06 Gennaio 2016 ore 13:24

...la fortuna è cieca ma la sf.iga ci vede benissimo...


MrGreen come non quotarti

io ho preso una scheda sd su amazon in offerta, arrivata fallata (si bloccava tutto in fase di scrittura)
sostituita subito, mi è arrivata l'altra e di nuovo fallata...
amazon si è messo a vendere roba fallata? non credo...
sandisk si è messa a produrre schede fallate? ne dubito
sono sfigato? decisamente più probabile MrGreen

occhio comunque che non denigro assolutamente il pro, che è senza ombra di dubbio un prodotto notevole
samsung ci sta abituando piuttosto bene, con una fascia economica decisamente sopra le aspettative e una fascia enthusiast da brivido (vedi i vari m2 che rendono l'interfaccia sata un lontano ricordo con i loro 2.5GB/s)

avatarsenior
inviato il 06 Gennaio 2016 ore 14:11

In sostanza Giobol, il tuo win7 si avvierebbe nello stesso tempo sia con l'evo che col pro, per migliorare il tempo di avvio sensibilmente la prima cosa da fare (oltre a prendere un ssd) è lavorare sul sistema operativo, eliminando le decine di programmi che partono all'avvio e non servono, scegliendo antivirus meno pesanti etc.

Si, lo so. ;-)
Il mio portatile è un ASUS P550L, per migliorare le performance basterebbe scaricare i driver dell'ASUS ed installare una versione pulita OEM di Windows 7, impostando come PK quello dell'etichetta, senza tutti quei fronzoli che ASUS precarica.
ASUS si sa, è il computer per smanettoni, più che per professionisti, ti installa un sacco di precaricato da fare arrossire sia Acer che HP (il peggiore che rompe rimane comunque il Lenovo, tra quelli che conosco).
Per quanto riguarda l'antivirus, è l'unico software a cui faccio affidamento al 100% e lo lascio quasi libero di occupare quello che vuole (uso antivirus a pagamento, sui computer che contano).
Una buona percentuale delle pagnotte che metto a tavola, è data dal fatto che i miei clienti non la pensano come me sugli antivirus (se potessero, ne vorrebbero una versione gratuita light, ma che funzioni come quelle professionali da 50€ a client).

Giorgio B.

avatarsenior
inviato il 06 Gennaio 2016 ore 14:14

Poi è chiaro che una SSD si può danneggiare anche da subito, la fortuna è cieca ma la sf.iga ci vede benissimo.....
se pensi ai miei 2 HDD distrutti in 1 anno (su Desktop!! Quindi staticissimo)

Ce ne sono anche di quelli che nascono già difettosi: su una cinquantina di Kingstone 128 GB ne ho rilevati un paio che non andavano.
Un SSD da 250 GB l'ho invece distrutto da nuovo solo perché ho provato più volte a duplicare le partizioni di un HD meccanico.

Sono da prendere con le pinze... Sorriso

avatarsenior
inviato il 06 Gennaio 2016 ore 14:17

sandisk si è messa a produrre schede fallate? ne dubito
sono sfigato? decisamente più probabile

Sandisk è la più fraudolentemente clonata dai cinesi, bisogna stare attenti. Sono state trovate SD e CF false marchiate Sandisk anche nei più blasonati ipermercati (che non controllano).

avatarsenior
inviato il 06 Gennaio 2016 ore 17:29

Un SSD da 250 GB l'ho invece distrutto da nuovo solo perché ho provato più volte a duplicare le partizioni di un HD meccanico.

Scusa Giorgio, puoi spiegare meglio? sto per acquistarne uno e ci devo clonare un HD meccanico, in più ho dei dubbi circa la durata nel tempo con frequenti riscritture.
Grazie
Paolo

avatarsenior
inviato il 06 Gennaio 2016 ore 17:59

Sandisk è la più fraudolentamente clonata dai cinesi, bisogna stare attenti. Sono state trovate SD e CF false marchiate Sandisk anche nei più blasonati ipermercati (che non controllano).


vero.... e quelle false fanno pure pena.

avatarsenior
inviato il 06 Gennaio 2016 ore 18:38

Scusa Giorgio, puoi spiegare meglio? sto per acquistarne uno e ci devo clonare un HD meccanico, in più ho dei dubbi circa la durata nel tempo con frequenti riscritture.
Grazie
Paolo

Non ti preoccupare, vai tranquillo. ;-) Sono io che ho fatto parecchi pasticci giocando con i collegamenti SATA, il setup del Bios e facendo un po' casini vari nel ripristinare il sistema, alla fine il computer non "vedeva" più l'SSD ed è stato sostituito in garanzia. La volta successiva sono stato più cauto e ho evitato di fare esperimenti. Sorriso

Di HD meccanici clonati ne ho fatti diversi, anzi, ho un SSD Kingston da 128 GB che uso come supemegachiavetta collegato con questo adattatore: www.amazon.it/gp/product/B00HJZJI84?psc=1&redirect=true&ref_=oh_aui_de

L'ho usato anche con Ubuntu installato per fare partire il mio netbook Acer con Ubuntu da USB per non smontare l'altro SSD interno (un altro Kingstone gemello) con Windows 10. ;-)
Però questo non sono riuscito a distruggerlo, nonostante i paciocchi. MrGreenMrGreenMrGreenMrGreen

avatarsenior
inviato il 06 Gennaio 2016 ore 20:27

Questa volta Amazon non è veloce come suo solito, ordinata il 4 deve ancora partire, c'è anche la custodia per l'HDD però...
Dovrebbe partire oggi, ma è già sera.

avatarjunior
inviato il 07 Gennaio 2016 ore 12:03

Direi che è giunta l'ora di fermare questa leggenda della scarsa durata degli SSD. Confuso

Leggetevi questo articolo introduttivo ad un test di durata effettuato su diversi dischi SSD e l'articolo relativo ai test effettuati.

Sono articoli di poco più di un anno fa. Nel frattempo la tecnologia è andata avanti, anche se di poco.

Come vedete prima di far morire un SSD dovete scrivere un paio PetaByte di dati.
Per scrivere 2 PB in 10 anni dovete scrivere oltre 200 TB all'anno che significano oltre 17 TB al mese che a loro volta significano quasi 600 GB al giorno.

Credo che nessuno di voi abbia intenzione di scrivere 600 GB al giorno per 10 anni filati.
Sbaglio? ;-)

avatarsenior
inviato il 07 Gennaio 2016 ore 12:16

Se il venditore è esterno i tempi si possono allungare notevolmente.

avatarsenior
inviato il 07 Gennaio 2016 ore 12:20

Come vedete prima di far morire un SSD dovete scrivere un paio PetaByte di dati.
Per scrivere 2 PB in 10 anni dovete scrivere oltre 200 TB all'anno che significano oltre 17 TB al mese che a loro volta significano quasi 600 GB al giorno.


in 2 anni il mio ha scritto a malapena 15 tera, ed e' l' unico pc in casa, quindi giochi, foto, video ecc.... per scrivere 600gb al giorno a momenti neanche con la fibra a scaricare 30 film in qualita' bluray....

avatarsenior
inviato il 07 Gennaio 2016 ore 14:05

Se il venditore è esterno i tempi si possono allungare notevolmente.

credo abbiano messo assieme i due pacchetti......
hanno spedito oggi, forse arriva domani....

avatarsenior
inviato il 07 Gennaio 2016 ore 14:09



Io direi che è giunta l'ora di fermare questa leggenda della scarsa durata degli SSD. Confuso
Leggetevi questo articolo introduttivo ad un test di durata effettuato su diversi dischi SSD e l'articolo relativo ai test effettuati.

Sono articoli di poco più di un anno fa. Nel frattempo la tecnologia è andata avanti, anche se di poco.

Come vedete prima di far morire un SSD dovete scrivere un paio PetaByte di dati.
Per scrivere 2 PB in 10 anni dovete scrivere oltre 200 TB all'anno che significano oltre 17 TB al mese che a loro volta significano quasi 600 GB al giorno.

Credo che nessuno di voi abbia intenzione di scrivere 600 GB al giorno per 10 anni filati.
Sbaglio? ;-)


Lo supponevo.....
io ho anche fatto questo ragionamento: se le mie USB CF e SD, che hanno lustri sulle spalle, funzionano sempre alla grande, perché mai un prodotto attuale dovrebbe consumarsi come una saponetta da bagno?

avatarsenior
inviato il 07 Gennaio 2016 ore 14:18

Una domanda a chi è esperto:
- sul mio desktop monterò una SSD come disco primario + dati (files, immagini jpeg e video elaborati), facendo una partizione per tenere W10 e programmi vari in una loro zona separata dai dati.
- il disco originale vorrei usarlo solo per il back-up e archivio dei RAW (ne userei anche un altro WD con USB3), ma vorrei lasciarlo dentro il desktop. Posso però spegnerlo quando non lo uso? Il suo rumore ce l'ho proprio nell'orecchio sinistro....TristeTriste
- se non è facilmente fattibile allora lo trasformo in disco esterno e uso la custodia che ho ordinato

Grazie in anticipo;-)

avatarjunior
inviato il 07 Gennaio 2016 ore 14:25

Gian carlo, windows di default spegne i dischi dopo un po' di tempo di inutilizzo.
Puoi regolare questo comportamento dalle impostazioni di risparmio energetico.

In pratica si spegne automaticamente dopo X minuti di inutilizzo e si riaccende automaticamente quando inizia ad usarlo.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 189000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





28 Febbraio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me