RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Intel Rapid Storage vs SSD "puro"


  1. Forum
  2. »
  3. Computer, Schermi, Tecnologia
  4. »
  5. PC Windows
  6. » Intel Rapid Storage vs SSD "puro"




PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |

avatarsenior
inviato il 30 Giugno 2015 ore 20:51

Esatto è proprio questa la configurazione a cui mi riferivo e, forse, il SW di terze parti a cui si riferisce è "all'interno" dell'IRST.

Vedo di fare qualche ricerca con SSD Caching, sperando di trovare qualche confronto. ;-)

Grazie della dritta.

avatarsenior
inviato il 30 Giugno 2015 ore 21:11

Dico la mia giusto per creare confusione MrGreen

io ho un semplice portatile con hd meccanico 5400rpm con solo 4 giga di ram .......
però utilizzando su una porta usb una chiavetta dedicata alla memoria virtuale da 4 giga ho praticamente gli stessi tempi di caricamento di un ssd dei programmi che uso più spesso
tipo photoshop si apre in 10 secondi senza readyboost in 3 con readyboost attivo !
certo non la posso usare all'avvio per windows ma non mi sembra un dramma , credo che su una usb 3 il discorso sia ancora migliore come velocità......
prova con una chiavetta vuota clicchi con il destro e configuri il Ready Boost ;-)

it.wikipedia.org/wiki/ReadyBoost

avatarsenior
inviato il 30 Giugno 2015 ore 21:29

io riporto qui quello che ti ho già scritto in privato, a prescindere da come si chiami effettivamente quella configurazione:

usare un ssd come cache solo per il prurrito di doversi riinstallare i programmi in caso di rottura definitiva di quello, significa perdere tanti vantaggi dell'ssd e "sfondarlo" prima del tempo, per averlo sottoposto a tante scritture inutili.

avatarsenior
inviato il 30 Giugno 2015 ore 21:37

@Ruben...montare un SSD...x il casching...serve fino a un certo punto...mi spiego.
Se compri un SSD...ci monti da vergine S.O. e SW...già il file di paging risiede sull' SSD...quindi...inutile mettere un secondo SSD...x spostarlo.
Al massimo...nei singoli SW di fororitocco e/o postproduzione... puoi configurare manualmente dove e come utilizzare la cache...quindi puoi indicargli il secondo SSD come caching...ma se il tuo primario è abbastanza ampio...e hai spazio ..a che serve??

@Rednax....su una macchina che ha un SSD come S.O. e SW...la funzione che indichi x le chiavette USB viene disabilitata dal sistema operativo.
La configurazione che indichi...non ha senso...rileggi bene i nostri interventi.

avatarsenior
inviato il 30 Giugno 2015 ore 21:44

Nell'opzione "SSD Caching" di SSD se ne userebbe solo uno e piccolo (max 60 Gb), ovvio che se uno ne compra uno grande (128 Gb o più) tanto vale installarci tutto sopra. ;-)
L'opzione "SSD Caching" ha senso solo se installo tutto su HD meccanici.

avatarsenior
inviato il 30 Giugno 2015 ore 22:03

@Rednax....su una macchina che ha un SSD come S.O. e SW...la funzione che indichi x le chiavette USB viene disabilitata dal sistema operativo.
La configurazione che indichi...non ha senso...rileggi bene i nostri interventi.


infatti quello che volevo intendere io è che se proprio vuole gli hd meccanici allora può usare questa soluzione per velocizzare il lavoro di fotoediting senza necessariamente montare un ssd........

avatarsenior
inviato il 30 Giugno 2015 ore 23:51

Aggiornamento, a furia di leggere forse ci capirò qualcosa.
In effetti non è l'IRST a fare il lavoro, ma l'Intel Smart Response che, se ho capito bene, sposta quello che gli serve sul SSD invisibile e lo lascia anche lì, quindi i problemi di riscrittura continua non dovrebbero esserci. ;-)

avatarsenior
inviato il 01 Luglio 2015 ore 0:23

eh scusa ma allora non hai capito come funzionano i sistemi di caching: tra i dati che servono ci sono anche i file sui quali stai lavorando e questi vengono copiati sull'ssd in continuazione. il principio con cui un sistema che controlla la memoria gestisce una cache è sempre quello di localizzazione, per cui i dati probabilmente richiesti al prossimo accesso sono in un intorno di quello appena chiesto, e temporale, per cui un dato appena chiesto verrà probabilmente richiesto nel futuro prossimo. Questo vale. Quindi non esiste che l'ssd non venga continuamente riscritto. Se poi non usi un programma per un po' di tempo e l'ssd è stato saturato da programmi e dati usati di recente, questo viene "swappato" su hdd e poi ricopiato nuovamente su ssd quando lo richiami. e in ogni caso è demenziale come sistema perché ogni volta che accedi a qualcosa che non è sull'ssd aspetti almeno lo stesso tempo di accesso che hai sugli hd. non solo... fai lavorare inutilmente di più anche gli hd.

è una boiata che va bene solo per chi ha il terrore di dover rinstallare il sistema operativo e i programmi - evento peraltro molto remoto se uno fa un minimo di manutenzione e si accorge per tempo che l'ssd sta andando: si può clonare l'ssd su uno nuovo se non ricordo male.

avatarjunior
inviato il 01 Luglio 2015 ore 2:34

Credo che la miglior installazione è quella che ti hanno già consigliato, sistema operativo su ssd e secondo disco meccanico come storage e poi unità esterna per i backup!
Ho un ssd Samsung pro da 128 gb e due Hitachi da 3tb, uno lo uso come "master' e l'altro come backup!
Photoshop si apre ad una velocità impressionante, quasi non vedo il logo. Ma la cosa che più mi sorprende è quando sposto file da ssd a disco meccanico, mai visto una velocità così, nemmeno tra due sas in raid. Altro consiglio cerca di non risparmiare sull'alimentatore, trovane uno della giusta potenza e certificato, l'intero sistema ti ringrazierà! Io per essere sicuro ho collegato anche un piccolo gruppo di continuità apc.
Ciao

avatarsenior
inviato il 01 Luglio 2015 ore 7:54

Capito, grazie Black per la pazienza. ;-)

avatarsenior
inviato il 01 Luglio 2015 ore 8:38

da black: si può clonare l'ssd su uno nuovo

si, si può fare senza alcun dubbio.

avatarsenior
inviato il 01 Luglio 2015 ore 10:32

si, si può fare senza alcun dubbio.


Confermo, provato personalmente. Il classico dd funziona alla grande.

avatarsenior
inviato il 01 Luglio 2015 ore 16:20

Si può anche fare l' immagine dell' SSD...e riclonarlo su se stesso...purtoppo mi è capitato già 2 volte da quando l' ho installato...Confuso

avatarjunior
inviato il 05 Luglio 2015 ore 12:24

Se uno sta attento l'SSD è difficile che si frigga. In Linux ci sono tutta una serie di accorgimenti in fase di partizionamento per evitare le scritture inutili (che sono quelle che danneggiano il disco) ma immagino che ci siano soluzioni anche su win.
Di sicuro se uno ha solo SO e programmi sul disco a stato solido fa meno scritture dell' utilizzo come storage generico.
Il Raid aumenta la sicurezza, le prestazioni o spesso entrambe: ad esempio anche il Raid 1 che serve per non perdere dati in realtà può migliorare le prestazioni: infatti la lettura viene tentata in contemporanea quindi il tempo di accesso può migliorare.
Il migliore, secondo me, è il raid 5 ma è costoso perchè richiede un 3 o 4 dischi e meglio sarebbe avere un controller dedicato.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 181000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





18 Ottobre 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)
PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me