RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

Se vuoi, puoi anche abilitare o disabilitare specifici cookie tramite la pagina Preferenze Cookie.

OK, confermo

Viaggio Svalbard 2021: Natura, Avventura, Fotografia


Escursioni, Attività, Eventi » Viaggio Svalbard 2021: Natura, Avventura, Fotografia

Tipo di evento: Viaggio organizzato

Proposto da: Gambacciani_FotoInViaggio

Isole Svalbard + Tromsø (Norvegia) (Est), dal 07 Settembre 2021 al 15 Settembre 2021








DATE e LUOGHI

L'edizione 2021 di questo esclusivo viaggio si svolgerà dal 7 al 15 Settembre 2021. La prima parte la trascorreremo alle Isole Svalbard, protettorato norvegese e luogo abitato più a Nord del pianeta, fatto di ghiacci, città abbandonate ed animali straordinari.

Gli ultimi giorni li trascorreremo invece nella città di Tromso sulla costa norvegese continentale, destinazione in cui dovremmo transitare in ogni caso, e dove potremo ammirare la Lapponia autunnale e la straordinaria Aurora Boreale.

Questo viaggio è sviluppato in collaborazione con il tour operator svedese www.lappone.com/it/home/ ed il supporto di www.poliarctici.com/it/home per le attività nel territorio delle Svalbard.




SITUAZIONE COVID e PROCEDURE

Grazie all'isolamento e al clima particolare, l'arcipelago delle Svalbard non è stato coinvolto della pandemia da Covid-19 e la vita lassù è trascorsa come se nulla fosse. A livello nazionale invece la Norvegia ha chiuso confini ed imposto restrizioni esattamente come hanno fatto le altre nazioni. Il turismo sta ripartendo grazie al calo dei contagi in tutta Europa, ed all'entrata in vigore del Green Pass.

Al momento in cui scrivo (8 luglio 2021) il numero dei contagi in Italia è molto basso, e la Norvegia ci classifica come Verdi: questo significa che possiamo entrare in Norvegia per turismo senza particolari restrizioni a prescindere dall'avere o meno anticorpi. A settembre però lo scenario potrebbe essere differente: se l'Italia non fosse più zona verde è richiesto il Green Pass ovvero aver COMPLETATO il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, o essere guariti dal Covid-19 da non oltre 6 mesi.

Le procedure sono in continua evoluzione, pertanto andranno verificate in prossimità della partenza, in relazione all'effettiva situazione di Italia e Norvegia. Cercherò di mantenere aggiornata questa pagina il più possibile.









PANORAMICA

Le Isole Svalbard sono un luogo molto particolare sul pianeta Terra. Ad un passo dal Polo Nord convivono uomini ed animali, tecnologia e natura, così come bellezza, storia, cultura, natura, scienza ed anche tante contraddizioni.

Al centro di tutto vi è Longyearbyen, una piccola città multi-nazionale e multi-culturale di circa duemila persone che si occupano di studiare il clima del pianeta, la formazione dell'Aurora, il comportamento degli animali, la formazione dei ghiacciai, e gestire le comunicazioni con le missioni spaziali. Questa comunità allo stesso tempo estrae e brucia un'immane quantità di carbone e necessita di ogni tipo di rifornimento dalla terraferma per il proprio sostentamento, terraferma che dista circa 1000 km e verso la quale devono essere inviati quotidianamente anche i rifiuti e di tanto in tanto i cadaveri. Giorno per giorno, grazie a questo tour, ci addentreremo in questo mondo così particolare fino a capirne le tante sfaccettature.

Settembre ha un clima mite e con molte giornate di bel tempo , il mare generalmente è calmo, ma allo stesso tempo avremo vette innevate ed i primi tramonti dell'anno. Saremo accompagnati dalla luce migliore ed avremo le condizioni ottimali le attività all'aria aperta, le escursioni, le uscite in mare, e per avvicinare gli animali poco prima che vadano in letargo o in migrazione. La luce artica sarà decisamente protagonista, quella delle ultime notti bianche, quando il sole, tornato da pochi giorni sotto l'orizzonte, riesce a mischiare le calde tinte del giorno con quelle fredde della notte, in un turbine di colori, ma senza mai arrivare al buio completo che una volta giunto durera 3 mesi.

Scopriremo una fauna che esiste solo a queste latitudini composta di orsi, trichechi, strane renne, dolci volpi, balene, orche e tantissimi uccelli , tra cui i meravigliosi pulcinella, le sterne, e le pernici. Vivremo molto la terraferma, ma anche il mare: navigheremo spesso tra i fiordi e ammireremo l'arcipelago da un punto di vista privilegiato. Raggiungeremo le impressionanti pareti di ghiaccio millenario che si estendono nelle valli fino ad entrare in mare. Saremo spesso circondati di cubi, cubetti e grandi montagne di ghiaccio galleggianti.

Visiteremo Pyramiden, la "Ghost Town" più celebre del mondo , con la sua miniera abbandonata ed i grandi palazzi che la URSS aveva costruito per propaganda, che oggi costituiscono un incredibile ed immutato museo a cielo aperto, residuo di un mondo che non c'è più. Allo stesso modo visiteremo la città mineraria di Barentsburg dove gli operai russi ancora oggi estraggono il carbone. Questa piccola comunità ci farà vedere come tutto è iniziato, come se Pyramiden non fosse stata ancora abbandonata.

Io e gli altri accompagnatori vi condurremo alla scoperta di questo mondo tanto ostile quanto affascinante, e garantiremo la vostra sicurezza durante la tante attività, sia sulla terraferma, che in mezzo al mare. Un viaggio così, in un luogo tanto particolare, richiede un lavoro di preparazione impeccabile ed una forte organizzazione sul campo: tutto perchè voi vi possiate esclusivamente dedicare a divertirvi , vivere profondamente questa esperienza, e fare le migliori foto possibili.

Gli ultimi due giorni li dedicheremo invece alla Norvegia continentale. I voli da e per le Svalbard fanno tutti scalo nella cittadina di Tromso e vale la pena di approfittarne. Questa città è famosa per la sua bellezza e per il suo magnifico golfo, fatto di fiordi, isole ed insenature. Avremo modo di vedere un pezzo di Lapponia per giunta tinta dai colori autunnali, e durante la notte avremo modo di osservare l'Aurora Boreale da una delle zone più favorevoli del pianeta (cosa impossibile alle Svalbard).









INFO in BREVE

Durata: 8 notti, 9 giorni.

Necessario GreenPass Europeo.

Difficoltà tour: Medio / Difficile.

Escursioni a piedi non faticose.

Gruppo: Min 5, Max 7 partecipanti.

Luce delle ultime notti bianche.

Meteo molto variabile e potenzialmente avverso.

Temperature attese tra 0 e 10°C, con vento ed umidità.

Attività tutte comprese e su misura per noi.

Spostamenti con veicoli e barche privati.

Accompagnatore armato durante le escursioni.

Regime di Bed & Breakfast.

Guest House con cucina + Hotel con ristorante.

Completo supporto logistico e fotografico.

Staff italiano sempre presente.

Possibilità di attività extra.


Soggiorno a partire da 3690€ a persona.





























IL PROGRAMMA COMPLETO del VIAGGIO è disponibile a questa pagina:

www.giovannigambacciani.com/viaggi-di-gruppo/settembre-2021-alla-fine-

Luce, Clima, Sicurezza, Voli, Attività giorno giorno, e molto altro.

Tutte le attività di questo viaggio sono organizzate con le guide e gli operatori del luogo, esclusivamente per il nostro gruppo. Le attività sono quindi modificabili ed adattabili alle effettive condizioni ambientali ed alle nostre aspirazioni, alla luce, al comportamento degli animali e così via. Alle Svalbard avremo con noi un accompagnatore armato per visitare le zone al di fuori dal centro urbano, come richiesto dalle autorità locali.

MAIL: info@GiovanniGambacciani.com
TEL: +39 339 8111980 (anche Telegram e Whatapp)


Il programma riportato in questa pagina corrisponde a un viaggio prodotto, organizzato e gestito in ogni suo aspetto dal Tour Operator Svedese LappOne – The Five Senses Of Lapland, l'unico tour operator specializzato nella Lapponia autentica, operante al di fuori dei circuiti turistici di massa. www.lappone.com/it/home/



















LA MAGICA LUCE del PERIODO

Giorno, Notti bianche e Luce Artica.
Nel pieno dell'Estate la luce non da tregua ed il sole resta fermo in cielo 24 ore su 24. Questa situazione è terribile, quasi asfissiante, ed è difficile godersi i panorami e fare buone foto. Per questo noi organizziamo a Settembre, quando il sole torna a tramontare ed il mondo a colorarsi. Troveremo una luce magica che renderà il viaggio irripetibile.

A Tromso invece sarà Autunno, con gli alberi delle foreste primordiali colorati di rosso e arancio, ed una alternarsi di luce e buio molto simile all'Italia che ci permetterà di vedere il cielo notturno.

Aurora e Stelle.
Alle Svalbard non sarà possibile vedere l'Aurora e le stelle poichè la luce delle notti bianche è troppo forte, mentre a Tromso avremo le condizioni perfette per vederle. Questo è il motivo principale per cui abbiamo scelto di fare scalo in questo luogo.










GLI ANIMALI CHE INCONTREREMO alle SVALBARD

Abbiamo infatti predisposto molte escursioni, sia sulla terra ferma che in mezzo al mare, ma gli animali saranno sempre intorno a noi, anche nei contesti urbani. Molti animali mostrano ben poca diffidenza e si possono avvicinare facilmente. Rispetto ad altri luoghi, qua è il sapiens ad essere l'ospite, e non viceversa.

Tra le specie più significative che vivono in questa zona del mondo troviamo la straordinaria Volpe artica, la Renna delle Svalbard, le Foche, i Trichechi ed i grandi cetacei come Balene ed Orche.

Tra i tanti volatili vedremo certamente i Gabbiani soprattutto i Tridattili, ma potremo osservare specie tipicamente artiche come il Gabbiano Glauco e il Gabbiano d'Avorio. Non mancheranno anche la Gazza Marina minore, le Urie, i graziosi Pulcinella di mare, i Fulmari, le Sterne Artiche, varie specie di Oche, come la particolare faccia bianca, e la Pernice Bianca.

Nelle città, i tanti cani da slitta, portati dall'uomo, costituiscono la popolazione animale alloctona più numerosa. I gatti sono invece banditi.









L'ORSO POLARE

L'orso bianco o polare è l'animale simbolo del Polo Nord ed anche delle isole Svalbard. Vive in comunità relativamente numerose alle propaggini dell'arcipelago e si sposta da sud a nord, e da nord a sud mano mano che la calotta si espande o si contrae.

Questo straordinario animale viene sbandierato in tutte le pubblicità e in tutti i racconti che riguardano questo luogo, ma la verità è un po' diversa: vedere gli orsi non è facile, ed anzi da quelle parti tutti quanti cercano in ogni modo di tenerli lontani. Quando gli orsi si avvicinano ai centri abitati significa che sono affamati o malati e quindi essere aggressivi e molto pericolosi: basti ricordare l'incidente dell'estate 2020 in cui un ragazzo del campeggio di Longyearbyen è stato ucciso proprio da un orso bianco che durante la notte ha attraversato la baia a nuoto, ed uscito sulla spiaggia si è intrufolato nella prima tenda che ha trovato.

L'orso è anche un animale protetto e la legge impedisce ogni genere di attività turistica che permetta di raggiungerlo, seguirlo o peggio adescarlo. Gli incontri con gli orsi sono quindi del tutto casuali ed i momenti più favorevoli sono quando si naviga in mare (noi lo faremo spesso) perché gli orsi passano molto tempo sulla costa (spiagge, scogliere, blocchi di ghiaccio). E' facile individuarli anche ad occhio nudo visto la loro dimensione e il colore sgargiante rispetto al terreno, anche se è bene osservare continuamente la costa con un buon binocolo.









LA LAPPONIA AUTUNNALE DI TROMSO

Pur essendo ancora a Settembre, a questa latitudine l'autunno è già entrato nel vivo e tutto si colora di giallo e rosso come per magia, mentre l'Aurora riprende a solcare i cieli dopo la lunga estate artica.

Il grande fiordo intorno a Tromso è uno dei territori più magici e con la natura più incontaminata. Avremo tanti spunti fotografici come fiumi, laghi, coste, insenature, arcipelaghi, rapide, boschi, colline. Anche la città stessa rappresenta una grande attrazione con edifici molto particolari, strade ricche di colori e il promontorio, raggiungibile in funivia da cui si domina un paesaggio straordinario. Ci muoveremo con un veicolo privato con cui potremo liberamente andare a fare escursioni e sessioni fotografiche nei posti più belli e nei momenti di luce migliore, sia di giorno che di notte. Visiteremo così sia la costa che l'entroterra, fino quasi al confine con la Finlandia, vendendo così il paesaggio mutare molte volte.









ZONE INTERDETTE e SICUREZZA alle SVALBARD

Nelle isole Svalbard non è permesso muoversi liberamente al di fuori dei pochi centri abitati. Quando si supera il famoso cartello di "percolo orso" si deve essere sempre accompagnati da una guida autorizzata dal governatore e dotata di fucile, munizioni e razzi. Dovremmo quindi sempre restare in gruppo e seguire diligentemente le indicazioni del nostro accompagnatore, da cui dipende tutta la nostra sicurezza ed incolumità.

Dovremo fare molta attenzione anche quando saremo a Pyramiden poiché è realmente una città abbandonata e come tale presenta diversi pericoli: saremo circondati di detriti e strutture in disfacimento ed in certi punti anche il semplice camminare richiede opportuna attenzione. Anche in questo caso è bene attenersi alle disposizioni delle guide locali.









A CHI SI RIVOLGE QUESTO TOUR
Questo viaggio è aperto a tutti: viaggiatori soli, gruppi di amici, coppie o famiglie. Una volta là ci conosceremo, faremo gruppo e condivideremo gli spazi e lo stupore.

E' pensato per i curiosi del mondo, che siano appassionati di fotografia o meno. Gente che vuole vivere una profonda ed intensa esperienza, che vuole conoscere ed esplorare zone remote, intime e vere, immergendosi nella vita e nelle tradizioni del posto. Con questo progetto di viaggio vogliamo mettere insieme il meglio che questo territorio può fornire, un'avventura sfaccettata, per chi pretende un'esperienza completa e profonda, oltre che occasioni per fare splendide fotografie.

Non è un viaggio fisicamente impegnativo. Faremo spesso escursioni a piedi, ma nulla di particolarmente faticoso o prolungato. In generale avremo grande autonomia nel gestire le proprie energie, i ritmi, le ore di sonno e quindi ognuno troverà il proprio equilibrio personale.

Si richiede solo un pò di spirito di adattamento perchè saremo spesso isolati e con scarsità di servizi. Si richiede anche una condizioni fisica mediamente sana, ovvero di non avere patologie pregresse gravi poichè lassù non vi sono ospedali o strutture sanitarie vere e proprie.

IL VIAGGIO E' SCONSIGLIATO a minori soli o non autonomi (mentre è perfetto per minori accompagnati da adulti). Il viaggio è sconsigliato a chi fosse interessato esclusivamente alla ricerca dell'orso bianco o di altri specifici animali. Nel caso posso consigliare alcuni tour specialistici.









... e quindi ... buon viaggio !









MAIL: info@GiovanniGambacciani.com
TEL: +39 339 8111980 (anche Telegram e Whatapp)









Per partecipare a questo workshop, contatta l'organizzatore via mail.



Hai scattato foto ricordo a un incontro con altri membri di JuzaPhoto? Pubblicale nella sezione Foto Ricordo e Raduni! (non in Ritratto o Fotogiornalismo/Street)


Domande, commenti, discussione

PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |

avatarsenior
inviato il 16 Luglio 2021 ore 13:04

PrenotatoMrGreenMrGreen

avatarsupporter
inviato il 16 Luglio 2021 ore 23:52

Beato te Antonio;-)

avatarsenior
inviato il 17 Luglio 2021 ore 8:01

Karmal ma non quest'anno. Spero nel prossimo Luglio. Pensatela pure tu

avatarsupporter
inviato il 18 Luglio 2021 ore 10:17

Se volete iniziamo a firmare il gruppo x luglio 2022 così da qui ad allora definiamo insieme le date precise e le cose da fare.

Ps. Saluti dalle FarOe

avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2021 ore 10:30

Ps. Saluti dalle FarOe


Questa è cattiveriaMrGreen

avatarsupporter
inviato il 20 Luglio 2021 ore 12:45

Si sta tanto freschi qua MrGreen
Cmq sto esplorando tutto. Sasso dopo sasso, insenatura dopo insenatura. L anno prossimo vediamo di organizzare qualcosa...

avatarsupporter
inviato il 21 Luglio 2021 ore 10:30

E tra l'altro qua stiamo facendo anche dei bei test con l'attrezzatura. Abbiamo 5dsr, 5d4 e R5, 100-400, 300:2.8, 500:4, 1.4x, 2x ed un sacco di uccelli a terra, in volo e nelle colonie sulle scogliere.

avatarsenior
inviato il 21 Luglio 2021 ore 17:49

Cioè puro divertimento in mezzo alla natura ed in più anche la possibilità di provare tanta bella roba.
Pensa se quei lumaconi di Canon avessero già pronta la R3, sarebbe stata certamente nel suo "ambiente naturale".
Invece si accontentano di far girare macchina che al massimo fanno accendere per il godimento di qualcuno.
Bando alle ciance divertitevi e godetevi questi paradisi terrestri.

avatarsupporter
inviato il 22 Luglio 2021 ore 16:40

Belle le chiacchiere del forum, ma usare l'attrezzatura sul campo, in un contesto del genere x ore ed ore, giorno dopo giorno, con paesaggi e scogliere, prati e spiaggie piene di uccelli é un altra cosa.

Il problema é che dopo aver usato la R5 ti vien voglia di buttare il resto...

avatarsenior
inviato il 22 Luglio 2021 ore 17:03

Ottimo a sapersi. Evidentemente l'evoluzione ha funzionatoCool

avatarsupporter
inviato il 23 Luglio 2021 ore 19:57

In questo tipo di gioco (e mi riferisco soprattutto ad uccelli in volo) una macchina cone la R5 é un salto avanti enorme. L'AF nn é perfetto in tutte le modalità ma trovando le giuste impostazioni diventa davvero potente, quasi infallibile. La cosa che spiazza rispetto alle reflex, nn é solo il numero di foto buone in una certa raffica, cioè di un certo passaggio del Puffin di turno, quanto la precisione del fuoco. Le foto buone sono perfette anche al 100% e permettono di essere viste e godute anche così. Con le reflex le foto invece hanno sempre qualcosa che nn va, ed al 100% nn sono quasi mai usabili. Ovviamente questo discorso vale x le canon che abbiamo con noi, son sicuro che sony a9 o a1 facciano altrettanto bene, così come nikon z7 o oly m1.

Cmq l esperienza d'uso della R5 é ottima in qualunque circostanza e x qualunque tipo di foto si faccia (anche i miei panorami). Le tre ghiere con tempi, iso, diaframma ti fanno avere sempre tutto sotto controllo. E poi reattività impressionante. Mettere l occhio nell oculare elettronico é come farlo nell ottico.




Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)
PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |




Escursioni, Attività, Eventi » Viaggio Svalbard 2021: Natura, Avventura, Fotografia



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me