RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


  1. Gallerie
  2. »
  3. Fotogiornalismo / Street
  4. » Aratura di 110 anni fà

 
Aratura di 110 anni fà...

varie 2

Vedi galleria (18 foto)

Aratura di 110 anni fà inviata il 17 Agosto 2014 ore 23:41 da Francesco Di. 8 commenti, 930 visite.

a 80mm, 1/30 f/2.8, ISO 3200, mano libera.

In Italia, i primi esperimenti di aratura a vapore furono realizzati nel 1872, nell'Agro Romano, per iniziativa del Ministero dell'Agricoltura, Industria e Commercio, che aveva acquistato già da cinque una macchina a trazione funicolare di produzione inglese, che era rimasta inutilizzata a lungo, per mancanza di personale capace di farla funzionare. Seguirono prove con impianti Fowler in provincia di Ferrara, dove fu anche sperimentata una macchina di produzione nazionale: la Selvi-Zangirolami. In seguito, produttori come Casali, Missiroli, Violati-Tescari e Amati-Chiavacci misero a punto apparecchi a trazione funicolare. Ogni tentativo di applicare l'energia del vapore alla trazione diretta dell'aratro o, comunque, al funzionamento di macchine agricole semoventi, risultò vano, perché le locomobili, troppo pesanti, affondavano nel terreno, erano di difficile manovrabilità e risultavano troppo costose. In questo campo, gli Italiani diedero un notevole contributo. L'ing. Pietro Ceresa Costa di Piacenza, osservando la manovra di alcune locomotive stradali del Genio Militare, pensò di utilizzarle per la trazione dell'aratro, attaccato lateralmente alla locomobile, che poteva marciare su terreno sodo. Con alcune perfezionamenti alle ruote suggerite dall'ing. Morosini e servendosi di una locomobile Marshall e Sons di 12 tonnellate con un motore di 8 CV, Ceresa Costa eseguì alcune prove a Roma e a Torino negli anni 1883 e 1884. Nel 1887 si trovavano in esercizio, in Italia, 37 macchine per la motoaratura di questo tipo a fronte di circa 12 macchine a trazione funicolare. Come si può notare, siamo veramente in un'epoca pioneristica, con un numero di macchine del tutto esiguo. Il vero impulso alla diffusione delle macchine di motoaratura a trazione diretta si ebbe solo con l'introduzione e il perfezionamento dei motori a combustione interna, in tutte le sue molteplici varianti per tipo di carburante e per sistemi di funzionamento. Il motore a scoppio era meno pesante di quello a vapore, era dotato di un'autonomia molto maggiore e risultava di facile conduzione da parte di un solo operatore, mentre la locomobile ne richiedeva almeno un paio se non di più. Sembra che il primo trattore (o trattrice) azionato con un motore a scoppio sia stato sperimentato nel 1892 negli Stati Uniti, ma solo fra il 1900 e il 1903 furono immesse sul mercato le prime macchine di motoaratura a trazione diretta di questo tipo. qui nell'immagine vediamo lo svolgimento con due macchine Jhon Fowler del 1917, del peso di circa 20ton durante la sagra di Trecasali -Parma



Vedi in alta risoluzione 10.7 MP  



Che cosa ne pensi di questa foto?


Hai domande e curiosità su questa immagine? Vuoi chiedere qualcosa all'autore, dargli suggerimenti per migliorare, oppure complimentarti per una foto che ti ha colpito particolarmente?


Puoi farlo iscrivendoti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 188000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




avatarjunior
inviato il 17 Agosto 2014 ore 23:58

Bellissima storia e bella fotografia.
Anche io ero alla fiera di Trecasali, ma sono dovuto scappare a ora di pranzo.

Mi appassionano molto queste storie, che fanno venire in mente ricordi che evidentemente non ho mai vissuto, ma che mi piace immaginare.
Se non erro, questa dovrebbe essere la macchina in questione, che mi ha affascinato anche solo da ferma: spero di non sbagliare.

Un saluto e grazie per aver condiviso la storia: mi sarebbe piaciuto vedere la macchina in funzione.




avatarsenior
inviato il 18 Agosto 2014 ore 1:46

Grazie Carlo bello anche il tuo b&w ....la dimostrazione è stata fatta purtroppo in notturna con i suoi... pro e contro , se vuoi vedere altre foto vai pure sul mi profilo fb (Francesco Di Rosa) album fiera di Trecasali sono pubbliche...: oppure altre + filmato su " sagra di Trecasali " fwink:;-);-)

user20639
avatar
inviato il 19 Agosto 2014 ore 0:47

Bella e complimenti. Grazie della condivisione. ciao

avatarsenior
inviato il 20 Agosto 2014 ore 11:25

grazie Leo ;-);-);-)

avatarsenior
inviato il 21 Settembre 2014 ore 16:58

Grande!! Da noi in Sicilia ancora c'è chi lo usa ;)

avatarsenior
inviato il 08 Ottobre 2014 ore 22:28

incredibile .. dopo 100 anni. certo che una volta li costruivano per durare ;-);-);-)

avatarsupporter
inviato il 09 Novembre 2014 ore 10:46

Grazie Francesco per questa bella fotografia e per averci regalato un pezzettino di storia del nostro bel paese.
Un carissimo saluto
Tiziano

avatarsenior
inviato il 11 Novembre 2014 ore 23:55

Grazie TizianoSorrisoSorriso


28 Febbraio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)

Alcuni commenti possono essere stati tradotti automaticamente con Microsoft Translator.  Microsoft Translator



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me