RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Xiaomi Mi Note 10 con GCam


  1. Altro
  2. »
  3. Articoli
  4. »
  5. Xiaomi Mi Note 10 con GCam
  6. » Risposte e commenti, pagina 6



3522271
« Torna all'articolo: Xiaomi Mi Note 10 con GCam

Testo e foto by Juza. Pubblicato il 21 Marzo 2020; 311 risposte, 34194 visite.


Risposte e commenti


Che cosa ne pensi di questo articolo?


Vuoi dire la tua, fare domande all'autore o semplicemente fare i complimenti per un articolo che ti ha colpito particolarmente? Per partecipare iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti, partecipare alle discussioni e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 215000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




avatarjunior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 16:53

la scritta IMETEC.....Eeeek!!!

avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 16:57

certo distorce di più . bisogna andare di correzione, o è che il cell non era messo alla meglio....?




Era messo dal basso verso l'altro, ecco perchè ha più distorsione.
Inoltre la lente è più wide, con la Sony RX mi sono distanziato per prendere la stessa scena, a vantaggio della Sony dato che la lente è più lunga, e dovrebbe avere un dettaglio migliore.

I lati invece, sono spappolati molto più dello Xiaomi.
A volte avere un termine di paragone è importante, perchè noi siamo perfezionisti, ed anche la lente l'abbiamo criticata molto (come è giusto che sia!) ma la controparte delle compatte premium non è migliore.

Quindi alla domanda se è possibile sfruttarla al posto di una compatta, la risposta è indubbiamente si.

avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 17:04

la scritta IMETEC....



solo? e le venature del marmo? il cesto nel mobile???MrGreen








avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 17:19

Secondo test - 1600 ISO.
Ho preso una zona come il tappeto, dove c'è texture per valutare il dettaglio (stesso punto di messa a fuoco) ed una zona buia come il letto, per valutare le ombre, e la pulizia del file.
La prima cosa che balza all'occhio è l'enorme gamma dinamica del file.
Il Mi Note 10 con GCam, scatta in multiscatto, quindi è avvantaggiato negli alti iso, ma è notevole vedere la differenza, e quanto incida la GCam con il suo lavoro.
Dettaglio Texture - Sotto letto per il Rumore.
Ho messo riduzione rumore a 0 per entrambe su CaptureOne.

Sony RX 100 - ISO 1600

studiof.prodibi.com/a/kj8x1ke6d5v7vrz/i/0120dz5ddqomwrr


Xiaomi Mi Note 10 + RAW GCam - ISO 1600 HDR+

studiof.prodibi.com/a/kj8x1ke6d5v7vrz/i/lv8ky2gyr9dey60

avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 17:33

Ciao @Made, ma per caso sai dirmi qual è il sensore del Mi Note 10? Intendo, Sony IMX?

avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 18:17

Secondo test - 1600 ISO.



inutile. il mi note straccia la sony . una pulizia e dettaglio molto superiore

avatarjunior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 18:33

Bacchinif non è Sony è un Samsung Isocell Bright HMX

avataradmin
inviato il 23 Marzo 2020 ore 18:42

Grazie per questo confronto, molto interessante!

A livello di nitidezza concordo con le tue osservazioni, lo Xiaomi è notevolissimo!

Per gli ISO invece penso che non si possa fare un confronto diretto, dato che i 1600 dello Xiaomi sono "1600 x 10/15 esposizioni", quindi in realtà hai lo stesso tempo di scatto complessivo che avresti con la RX100 a ISO 100 o 200 ;-)

Finchè il soggetto è abbastanza fermo e il software riesce a riallieare gli scatti ok, ma con soggetti in rapido movimento il sistema "multi scatto" non è l'ideale, non è del tutto paragonabile al tempo rapido che si ottiene alzando gli ISO su una fotocamera classica.

avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 19:28

Ciao @Made, ma per caso sai dirmi qual è il sensore del Mi Note 10? Intendo, Sony IMX?


Samsung Isocell

Per gli ISO invece penso che non si possa fare un confronto diretto, dato che i 1600 dello Xiaomi sono "1600 x 10/15 esposizioni", quindi in realtà hai lo stesso tempo di scatto complessivo che avresti con la RX100 a ISO 100 o 200 ;-)


Concordo con tutto Juza, ma sull'assegnazione dei valori, 1600 ISO è sempre 1600 ISO.
Come giustamente hai detto tu, il vantaggio del multiscatto è ovvio, e infatti se volessi fare un confronto in quella situazione specifica, dovrei togliere il cavalletto, impostare 1/8s per ogni fotocamera, e lasciare ISO automatico.
Senza andare poi a controllare quanti ISO ha utilizzato la Sony, e quanti ISO ha utilizzato lo Xiaomi, potrei andare a fare il confronto. Questo è certo.
Tuttavia 1600 ISO, significa che di notte, a prescindere dal multiscatto, su cavalletto è possibile fare con lo Xiaomi cose che la Sony RX non può fare (pensiamo al cielo stellato).

La Sony RX100 è una fotocamera che amo, e per me non è neanche in competizione con lo Xiaomi, l'ho messa a confronto solo perchè avendole entrambe, volevo capire quale delle due andasse meglio in determinate situazioni, così da capire se valesse la pena portarmela dietro, ed in quali frangenti.

Inizialmente pensavo che il paragone fosse anche inutile visto che la lente dello Xiaomi è molto piccola, invece mi son ricreduto. Sarà che il sensore è da 27mpx, sarà il multiscatto, sarà che l'ottica è fissa, ma è decisamente nitida. La RX100 dal canto suo ha il diaframma variabile, che è veramente importante.
D'altra parte però ha un grandangolo molto, molto inferiore allo Xiaomi.

E sul singolo scatto (senza multiscatto) fatto con GCam, non sono neanche sicuro che sia meglio la Sony, domani verificherò. In sostanza, ognuna ha i suoi vantaggi. Ad esempio Sony ha il sensore di 1 pollice su tutte le focali, il flash più potente, stabilizzatore per i video ottimo, ma è molto meno versatile, più pesante, batteria dura meno, non ha il sensore macro etc ;-)
Mi sono tranquillizzato molto vedendo gli scatti di confronto, perchè il mio obiettivo era avere una camera che si avvicinasse alla Sony RX100, che quando porto nei viaggi non mi ha mai limitato nessuno scatto, sapere di poter fare un termine di paragone con un cellulare, significa che l'obiettivo è già raggiunto, la porterò più tranquillo con me sapendo che se avessi avuto dietro la RX100, magari non sarebbe cambiato nulla.

Si conferma il fatto che il sensore da 1/1.33 è decisamente paragonabile a quello da 1 pollice (più datato, e senza software) della Sony RX100, che poi alla fine era il punto di domanda di tutti, sti sensori da 108mpx, sono marketing, o sono confrontabili a quelle delle compatte premium?
La Sony RX 100 monta ottiche Zeiss, per me è già perfetta così, un gioiello.

Farò sicuramente un confronto veloce più mirato anche con il singolo scatto, però sono contento dell'acquisto, è un cameraphone veramente versatile, al netto che bisogna capirci qualcosa.

avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 19:28

giusta osservazione. ora ci vorrebbe una foto di oggetti in movimento o almeno un 100/200 iso sulla sony e un 1600 sullo xiaomi . io son convinto che la gd dello xiaomi regge il confronto alla grande

avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2020 ore 19:30

giusta osservazione. ora ci vorrebbe una foto di oggetti in movimento o almeno un 100/200 iso sulla sony e un 1600 sullo xiaomi . io son convinto che la gd dello xiaomi regge il confronto alla grande


Il confronto ISO 1600 e ISO 100/200 non è praticabile, 1600 è 1600, anche se ovviamente il multiscatto avvantaggia la situazione (come scritto). Va visto in modo diverso.
Juza giustamente ha detto che con il tempo del multiscatto a 1600 dello Xiaomi, con la Sony puoi abbassare gli ISO, verissimo, anche se tuttavia Sony non riallinea le foto e non permette tempi di scatto diversi, Xiaomi si.
Sarà quindi interessante vedere 2 foto con ISO variabile di entrambe le camere a mano libera.
Uno scatto in automatico dove entrambe le camere settano i parametri che vogliono, e che mi permettono lo scatto a mano libera. Ed un secondo test con ISO fisso e singolo scatto su entrambe, fermo restando che con la GCam il multiscatto è praticabile ovunque.

avataradmin
inviato il 24 Marzo 2020 ore 11:30

Finalmente sono riuscito a fare il test in notturna :-)

Per questo test, ho scelto una metodologia che rifletta il modo in cui scatto sul campo di notte. Con la Sony A5100, utilizzo un grandangolo superluminoso (Samyang 12mm f/2.0) scattando a tutta apertura, con ISO tra 800 e 3200 ISO e tempo di scatto non oltre i 30" (perchè con tempi più lunghi le stelle risulterebbero mosse).

Con lo Xiaomi Mi Note 10, è possibile allungare il tempo di scatto fino a 5 minuti in Astro Mode perchè il software di GCam va automaticamente a riallineare le stelle, compensando alla rotazione terrestre. Volendo si potrebbe anche andare oltre i 5 minuti, ma considero questo tempo il massimo realmente utilizzabile sul campo, non mi sembra fattibile aspettare 10 o 15 minuti per una foto ;-)

Per cominciare, in una stanza totalmente buia ho creato una debolissima illuminazione utilizzando una piccola torcia che rifletteva la luce sul muro opposto della stanza. In queste condizioni, per esporre correttamente la scena con un obiettivo f/2.0 e tempo di 30", è necessario alzare gli ISO a 800. Ho quindi fatto lo scatto di 30" con Sony e di 5 minuti con Xiaomi; vediamo il risultato complessivo:





A 800 ISO, la Sony ha colori leggermente più accurati, ma nel complesso il risultato è molto simile. Guardiamo anche un ritaglio al 100%:





Anche qui i risultati sono pressapoco pari: Sony ha reso meglio la texture del muro, mentre lo Xiaomi ha un po' più dettaglio in altre zone grazie alla maggiore profondità di campo (che equivale a un f/5.6, mentre Sony ha l'equivalente di un f/2.8).


Proseguendo, ho ridotto ulteriormente l'illuminazione, al punto che ad occhio nudo la stanza era quasi totalmente buia e sulla Sony ho dovuto alzare gli ISO a 1600. Vediamo il confronto:





Qui lo Xiaomi raggiunge i suoi limiti. Le zone chiare sono ancora sorprendentemente simili alla Sony, ma le ombre sono più chiuse, hanno molto più rumore e una visibile dominante verde. Vediamo anche il ritaglio 100%:





Nello Xiaomi la qualità è visibilmente peggiorata, mentre Sony è ancora utilizzabile.

In situazioni in cui serve scattare a 3200 ISO / f2 / 30" lo Xiaomi diventa totalmente inutilizzabile, ma per arrivare a questi parametri parliamo di buio veramente totale.


In conclusione, in Astro Mode lo Xiaomi è in grado di eguagliare un sensore molto più grande con un obiettivo luminoso fino a situazioni che richiederebbero 30" a 800 ISO (o 15" a 1600 ISO). Lo Xiaomi richiede un tempo più lungo, ma per contro offre molta più profondità di campo.

Per uno smartphone (che, non scordiamocelo, costa 400 euro e oltre a questa fotocamera offre anche tantissimo altro) è un risultato eccezionale, anche se non può sostituire del tutto fotocamere e obiettivi dedicati. Il poterlo utilizzare sul campo per notturne al posto di una APS-C o FF dipende dalle vostre esigenze:

- se la fotografia notturna è un ambito a cui vi dedicate regolarmente, magari con una fullframe moderna e un grandangolo superluminoso, non vi consiglierei certo di tentare notturne con lo Xiaomi, dato che saranno inevitabilmente inferiori ai risultati che otterreste con la vostra attrezzatura.

- se scattate foto notturne solo occasionalmente, magari senza un obiettivo dedicato (quindi utilizzando uno zoom standard o grandangolare poco luminoso, come i classici 10-18mm f/3.5-5.6 o 24-105mm f/4), allora con lo Xiaomi e GCam potrete ottenere risultati paragonabili o addirittura, in alcuni casi, superiori.


avatarsenior
inviato il 24 Marzo 2020 ore 11:46

Gran test, fatto veramente come di deve.
Ho un'osservazione ed una domanda.
L'osservazione è che in questo caso, pesa moltissimo sul risultato finale il fatto che lo Xiaomi nella modalità automatica di astromod, scatta a 10 secondi, la Sony a 30 secondi. Stiamo parlando di tempi molto diversi.

Questo processo è possibile cambiarlo (nelle versioni disponibili), impostando nel menù di astromod 30 secondi per scatto, invece dei canonici 10.
A quel punto se metti il multiscatto di 9, escono solo 3 minuti di scatto, ma sono sicuro che sarà almeno pari alla Sony, forse meglio.

Quindi la vera differenza attuale penso che sia solo avere o meno questa opzione nel menù (ecco perché la reputo molto importante come opzione da integrare).
Senza questa opzione naturalmente 10 secondi di scatto non equivalgono i 30 della Sony. Sarebbero bastati anche 9 scatti, ma con esposizione maggiore per cambiare totalmente il risultato. Se facessi uno scatto di 10 secondi con la Sony ti toglieresti il dubbio di quale scatta meglio in notturna (il menù tanto arriverà).


Sono rimasto molto sorpreso dal risultato perché in questo caso, era molto in svantaggio.


Interessante anche. Cast verde in una zona completamente buia come quella.
Qui ho una domanda che è una mia curiosità. Hai provato a cliccare sul muro per entrambe le camere bilanciando il bianco, per vedere se il verde è solo la tinta errata del wb che in una scena completamente buia non ha saputo interpretarlo? Più che altro per capire il motivo, e per vedere se si risolve con un click.

I colori, ad eccezione del rosso, sono calibrati da checker, togliendo la variabile del bilanciamento del bianco (che influisce molto) dovrebbero essere ok.

Grazie per lo splendido test, i tuoi, sempre molto analitici.

avatarsenior
inviato il 24 Marzo 2020 ore 11:50

Davvero molto interessante Juza, grazie per aver condivido questi risultati.
Prendo appunti e continuo a seguirvi.

avatarsenior
inviato il 24 Marzo 2020 ore 11:58

questi sì che son test! e complimenti sia a juza che a made in italy che è sempre pronto ad analizzare e a far sì che i test procedano, e che noi tutti apprendiamo con soddisfazione queste fattezze tecniche non di poco conto.





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me