RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Photo Stack vs Filtri ND


  1. Altro
  2. »
  3. Articoli
  4. »
  5. Photo Stack vs Filtri ND
  6. » Risposte e commenti, pagina 9



3516996
« Torna all'articolo: Photo Stack vs Filtri ND

Testo e foto by Juza. Pubblicato il 16 Marzo 2020; 190 risposte, 28144 visite.


Risposte e commenti


Che cosa ne pensi di questo articolo?


Vuoi dire la tua, fare domande all'autore o semplicemente fare i complimenti per un articolo che ti ha colpito particolarmente? Per partecipare iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti, partecipare alle discussioni e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 220000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2020 ore 22:58

Ma su olympus rimane i raw singolo o tutti gli scatti?

avatarsenior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 0:20

@Juza e altri
Filtro ND 2 stop = 4 scatti (la durata complessiva dell'esposizione è 4 volte di più)


in pratica questo cosa significa?
ad esempio, se per fare un solo scatto uso f:22 e 1/4", per i 4 scatti che impostazione devo dare, f:22 e 1", giusto?

avatarsenior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 1:30

ad esempio, se per fare un solo scatto uso f:22 e 1/4", per i 4 scatti che impostazione devo dare, f:22 e 1", giusto?

No.

Forse si capisce meglio se lasciamo da parte i filtri ND e ragioniamo solo per tempi di esposizione.

Esempio:
Sei di fronte alla cascata e vuoi scattare una foto con il classico effetto seta sull'acqua. Per ottenerlo dovresti fare un'esposizione lunga, diciamo di 1 secondo . Quindi imposti il valore ISO che preferisci (diciamo ISO 100) e il diaframma che vuoi (nel tuo caso f/22), lasciando alla macchina il compito di calcolare il tempo di scatto per l'esposizione corretta della scena: la macchina propone 1/4 di secondo.

Per esporre la foto hai dunque questi parametri: ISO 100 - f/22 - 1/4.
A te però serve una esposizione di 1 secondo (cioè di 2 stop più lenta), ma non puoi impostarla in macchina altrimenti la foto ti viene sovraesposta. Decidi quindi di usare la tecnica stack. In tal caso non devi fare altro che scattare in sequenza 4 fotografie senza modificare nessuno dei parametri di scatto sopraelencati.

Perché 4 fotografie?
Perché la somma di 4 scatti (in sequenza) da 1/4 di secondo = 1 secondo di esposizione.

Effettuando gli scatti in sequenza la macchina ha ripreso le scena per un totale di un 1 secondo (4 scatti da 1/4), per cui il movimento che c'e stato in quel periodo di tempo è stato registrato per intero (il movimento dell'acqua).

A questo punto porti i 4 scatti sul pc e lasci fare al software l'unione delle immagini così come ha spiegato Juza. Al termine dovresti ottenere la foto con l'effetto seta che volevi, ovvero una "simulazione" di un unico scatto da 1 secondo di esposizione.

avatarjunior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 3:33

Domanda: quando quando scatto per ottenere dall'Unione unicamente un miglioramento della nitidezza e del rumore (ad esempio in una scena notturna), in base a cosa scelgo il numero di riprese da effettuare ? Cioè chiaro che più scatti fai meglio è ma in base a cosa decido il numero di scatti tali per cui si abbia un risultato accettabile o un risultato ottimale oltre il quale fare anche 100 scatti in più non porterebbe nulla in più?

avatarsenior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 16:52

Non vedo l'ora di usare questa tecnica x foto notturne.
xo' gentilmente vi chiedo come fare in fase di PP
Vi spiego: principalmente mi trovo a scattare a mano libera, senza treppiede, x cui sono costretto ad usare alti iso, da 1600 in poi, la mia la mia Nikon d3400 scatta a raffica prima di bloccarsi fino ad 8 raw di fila, quindi sarebbe un guadagno di 3 stop, ovvero un miglioramento sul rumore da 1600 ad 200 iso (ottimo), 3200 a 400 (piu' che bene) etc etc. In pp dovrei prima allineare tutti i raw (impossibile che mi vengano tutti perfettamente allineati) e poi procedere, ma sinceramente NON ho la piu' pallida idea di che software usare e come fare. Mi rivolgo a chi gia' pratica questa tecnica, specie x foto notturne, se mi darebbe quache dritta. Grazie

avatarsenior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 19:44

@PietroCv
Questa tecnica, come tutte quelle che riguardano le lunghe esposizioni, ha come premessa di fondo l'uso di un treppiede o di un qualsiasi supporto fisso per la fotocamera.

In Photoshop puoi provare lo strumento "allineamento automatico livelli", ma sempre a condizione che vi siano differenze nell'inquadratura lievissime.

A mano libera le probabilità di riuscita sono quasi nulle.

avatarsenior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 20:01

@Alle Power
Una risposta matematica alla tua domanda è già presente nell'articolo di Juza a pag.1.

Io mi permetto di aggiungere un'umile osservazione personale: sperimentiamo.

avatarjunior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 21:18

NON ho la piu' pallida idea di che software usare e come fare

Ci sono moltissimi programmi di fotoritocco che te lo consentono , il migliore di tutti è Adobe Photoshop (abbonamento) o affinity photo , ma anche con luminar e capture one ci dovrebbero essere funzioni che lo consentono.
Per il come fare ti consiglio vivamente di guardare qualche tutorial su Youtube

avatarjunior
inviato il 04 Aprile 2020 ore 21:54

@makexasos
Hai ragione scusa... ho letto l'articolo qualche settimana fa e non ricordavo più tutto

avatarsenior
inviato il 05 Aprile 2020 ore 0:33

Perché 4 fotografie?
Perché la somma di 4 scatti da 1/4 di secondo ciascuno = 1 secondo di esposizione.

però uno così potrebbe pensare: ma l'immagine non viene sovraesposta?
chiaramente no perché in PP é il software che ci pensa, giusto?

avatarsenior
inviato il 05 Aprile 2020 ore 1:21

La foto verrebbe sovraesposta se tu modificassi il tempo di scatto in fase di ripresa, portandolo da 1/4 a 1 secondo.
Avendo esposto correttamente tutti e 4 gli scatti, non c'è rischio di sovraesposizione nel risultato finale. L'algoritmo non fa altro che fondere i 4 scatti in uno perciò quello che cambia è solo l'effetto del movimento.

Ma alla fine capire come funziona il calcolo serve fino ad un certo punto. Basta che ti piazzi lì col cavalletto e fai la foto come faresti normalmente, solo che invece di farne una sola ne fai un tot una dopo l'altra (4, 8, 16 scatti, quello che ti pare). Al resto ci pensa photoshop! MrGreen

avatarsenior
inviato il 05 Aprile 2020 ore 19:18

Grazie dell'articolo è davvero interessante e utilissimo.

avatarsenior
inviato il 05 Aprile 2020 ore 20:09

Grazie delle vostre risposte, faro' un po di ricerca in giro. Purtroppo essendo io turista x caso spesso e volentieri mi ritrovo a dover scattare paesaggi di sera/notte, gli alti ISO non sono certo buona cosa, troppo rumorosi, ma non posso andarmene in giro con un treppiede, a meno che non ne esistano di ultraportatili; qui vi chiedo un altro consiglio: un treppiede leggero, molto affidabile e poco ingombrante esiste?

avatarjunior
inviato il 05 Aprile 2020 ore 20:50

I più leggeri e compatti sono in carbonio, pesano meno di 700g.
I più affidabili chiaramente sono Manfrotto e Gitzo.
Ma occhio che più il treppiede pesa più è stabile, con uno troppo leggero passa una brezza e rischi di avere mosso o altro (senza un' adeguata zavorra).
Io ne uso uno di fascia medio bassa (uno tra i migliori della K&F concept) e per ora su un sensore da 24 Mp e lente da 1kg (anche a lunghe focali) non ho notato microcosmo anche croppando al massimo, però nelle foto in piedi la testa a sfera non è il massimo e mi "scivola" la macchina, quindi ho preso una bellissima staffa ad L e ho risolto il problema.

avatarsenior
inviato il 06 Aprile 2020 ore 23:51

Ma alla fine capire come funziona il calcolo serve fino ad un certo punto. Basta che ti piazzi lì col cavalletto e fai la foto come faresti normalmente, solo che invece di farne una sola ne fai un tot una dopo l'altra (4, 8, 16 scatti, quello che ti pare). Al resto ci pensa photoshop!


ok grazie Mak





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me