Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Preparare Una Foto Per Il Web

Pubblicare le foto sul web è il modo migliore per condividere esperienze e imparare dagli altri fotografi, ed è anche un ottimo modo per pubblicizzare il vostro lavoro. Per creare una buona presentazione web, bisogna seguire alcuni passi fondamentali per ridimensionare l'immagine, applicare lo sharpening e salvare come JPEG.
 
 

Ridimensionare e applicare lo sharpening

La prima cosa da fare è ridimensionare il file a piena risoluzione da 12/15/20 megapixel al "formato web". La foto a piena risoluzione è decisamente troppo grande per essere pubblicata sul web; in genere io ridimensiono le foto a 1200 pixel sul lato più lungo: questo formato è una buona combinazione tra qualità e dimensioni del file. Per ridimensionare la foto, cliccate su: Image > Image Size. Assicuratevi di selezionare i box "Constrain Proportions" e "Resample image"; impostate il box Resample su "Bicubic" (l'algoritmo di ridimensionamento più avanzato).  
 
Con CS2 o versioni precedenti di Photoshop, bisogna ricordarsi di convertire l'immagine a 8 bit e spazio colore sRGB (il JPEG è un formato solo a 8 bit e, anche se è possibile pubblicare una foto con spazio colore Adobe RGB, apparirà molto piatta e desaturata nella maggior parte dei browser). Se avete una versione recente di PS, invece, la conversione a 8 bit/sRGB viene fatta automaticamente quando si utilizza "Save For Web".  
 
Il ridimensionamento e lo sharpening sono strettamente collegati, dato che ogni volta che si modificano le dimensioni si rende la foto leggermente più soffice, e bisogna applicare lo sharpening per migliorare la nitidezza. Invece di ridimensionare direttamente l'immagine a 1200px, io utilizzo una tecnica in due passi e la Layer Mask per ottenere i risultati migliori. Per cominciare, ridimensiono la foto a 2400 pixel sul lato più lungo e applico Filter > Sharpen > Smart Sharpen (amount tra 150 e 200%, radius tra 0.2 e 0.3 px, a seconda della foto). Se l'immagine ha ampie zone sfocate, faccio una copia del layer background su un secondo layer (cliccate col destro sull'icona del layer Background e selezionate Duplicate Layer dal menu a comparsa) e applico lo sharpening sulla copia.  
 
Infine, ridimensiono l'immagine alle dimensioni finali (1200 pixel sul lato più lungo) e applico uno Smart Sharpen molto più delicato (amount tra 50 e 100%, raggio 0.1 px). Ovviamente si può scegliere una dimensione finale più grande o più piccola di 1200px: basta ricordare che il passo intermedio deve essere circa il doppio delle dimensioni finali; se salvate l'immagine a 1200 px il passo intermedio è 2400 px, se salvate a 700 px il passo intermedio è 1400 px, e così via.
 
 

Smart Sharpen (e Layer Mask) per foto formato web



 
Lo Smart Sharpen, introdotto con Photoshop CS2, è uno degli algoritmi di sharpening più efficaci attualmente disponibili. Lo SS utilizza un algoritmo molto più avanzato della vecchia Unsharp Mask; la differenza pratica è che le immagini elaborate con lo Smart Sharpen hanno un aspetto più nitido ed hanno meno artefatti. Dopo aver ridimensionato la foto a 1200px, seleziono lo SS dal menu Filter > Sharpen > Smart Sharpen.  
 
Io utilizzo l'interfaccia Basic: è facile, veloce e ha tutti i controlli che mi servono. Prima di tutto, bisogna impostare il box "Remove" su "Lens Blur" (il valore di default è "Gaussian Blur", che funziona come la meno sofisticata Unsharp Mask). Inoltre, è importante selezionare il box "More Accurate" per i migliori risultati.  
 
Per ottenere il meglio, è importante impostate Amount e Radius sui valori giusti. A seconda dell'immagine, nel passaggio finale uso un Radius di 0.1 pixel e un Amount compreso tra il 50% e 100%. Questi valori sembrano molto bassi, ma funzionano benissimo per le immagini che sono state ridimensionate in due passaggi come descritto nei paragrafi precedenti. Detto questo, spesso è necessario applicare lo sharpening con la Layer mask per evitare artefatti. Nelle foto di animali, flora e macro, ci sono spesso aree sfocate. Se applicate lo sharpening all'intera immagine, è facile rendere troppo visibile il rumore, dato che lo sharpening aumenta sia il dettaglio che il rumore. In questi casi, faccio una copia del layer background come primo passo. Utilizzo la Layer Mask per applicare lo sharpening solo sul soggetto, senza aumentare il rumore nello sfondo.  
 
In alcune foto scattate alle alte sensibilità, applico anche un pò di riduzione del rumore sullo sfondo, anche per le foto formato web: il ridimensionamento elimina la maggior parte del rumore, e utilizzando un'ulteriore riduzione del rumore si ottengono sfondi perfettamente puliti a qualsiasi sensibilità. Ovviamente, bisogna usare la Layer Mask per applicare lo sharpening sul soggetto e la riduzione del rumore sullo sfondo. Questa tecnica richiede un pò di tempo, e serve un pò di esperienza per ottenere buoni risultati. Se volete minimizzare il lavoro con Photoshop, ridimensionate la foto direttamente a 1200px e applicate lo Smart Sharpen con Radius 0.2 pixel e Amount 100-150% (i risultati sono abbastanza buoni, anche se non così buoni come quelli che si ottengono con tecniche più avanzate). Per quanto mi riguarda, preferisco passare un pò più tempo con PS per ottenere i risultati migliori.
 
 

Aggiungere la firma

Non è essenziale applicare una firma o copyright alle foto: tutte le vostre foto sono protette da copyright per legge, anche senza la firma o il logo. Detto questo, mi piace aggiungere una piccola scritta di copyright e il nome del sito alle foto: è molto semplice e serve come "pro-memoria" della proprietà dell'immagine. Il testo deve essere facilmente leggibile (uso un carattere bianco per sfondi scuri e carattere nero per sfondi chiari), ma non deve distrarre dalla foto; vi consiglio di usare caratteri piccoli e mettere il testo in un angolo.  
 
A mio parere, non ha senso pubblicare le foto sul web con grandi watermark o con testo di grandi dimensioni davanti alla foto: è praticamente impossibile apprezzare l'immagine. Se siete così preoccipati che qualcuno rubi le vostre foto, non pubblicatele sul web. Per quanto mi riguarda, i guadagni che ho avuto grazie alla buona presentazione web sono molto maggiori delle perdite dovute a utilizzo non autorizzato delle mie foto.
 
 

Salvare per il web: il formato JPEG



 
L'ultimo passo per pubblicare la foto sul web è salvarla come JPEG. Il JPEG è sicuramente il più popolare formato d'immagine per il web: permette di comprimere le immagini molto efficacemente ed è ampiamente compatibile; tutti i programmi per l'elaborazione delle immagini, browser e molti altri programmi sono in grado di visualizzare immagini JPEG. L'occhio umano non è in grado di percepire con precisione piccoli cambiamenti di colore, così la compressione JPEG analizza l'immagine e sacrifica parte dell'informazione per ridurre le dimensioni del file (un'immagine JPG può essere 10-20 volte più piccola della sue equivalente non compressa, mantenendo una buona qualità).  
 
Il grado di compressione può essere impostato dall'utente; se si usa una forte compressione si avranno dimensioni file molto ridotte ma bassa qualità d'immagine, e viceversa. Ricordatevi che il JPEG è un algoritmo di compressione con perdita; in altre parole, quando salvate il file eliminate alcune informazioni per ottenere una minore dimensione file. Bisogna evitare di lavorare due o più volte su un'immagine JPEG, perché ogni volta che si salva come JPEG gli artefatti di compressione si accumulano. Se avete in previsione di modificare ancora la foto prima di pubblicarla sul web, salvatela come TIFF.  
 
Per salvare l'immagine per il web, selezionate File > Save For Web & Devices. Molti fotografi usano un valore di compressione sbagliato, che risulta in file inutilmente pesanti o in immagini eccessivamente compresse che mostrano artefatti molto evidenti. Nella finestra "Save For Web" assicuratevi di selezionare JPEG come formato di file e impostate Quality su 70, che è la combinazione migliore tra qualità e dimensioni del file. Nella finestra di anteprima, potete vedere gli effetti della compressione JPEG sull'immagine. Le dimensioni del file dipendono dal dettaglio dell'immagine (foto molto dettagliate sono più "pesanti" di foto con zone sfocate) e dal valore di compressione.  
 
Ricordatevi di selezionare il box "Convert to sRGB" e impostate il campo Metadata sull'opzione che preferite. Mentre nelle vecchie versioni di Photoshop si perdevano sempre i metadata (informazioni su reflex, obiettivo, esposizione) quando si utilizzava Save For Web, nelle recenti versioni di PS si può scegliere se mantenere tutti i metadata, solo alcuni o nessuno, anche quando si utilizza Save For Web.
 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me