Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Prove di ricarica con colonnine Enel X

AutoElettrica101 » Forum » Prove di ricarica con colonnine Enel X




Peda
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 10:05

Wolf, hai mai tolto una bottiglia di vetro da un parco/spiaggia?..oppure aiutato un anziana ad attraversare?
Non è che per fare qualcosa debba esserci sempre un tornaconto personale, anzi sarebbe davvero un passo avanti se alcune scelte fossero fatte anche pensando alla comunità.
La raccolta differenziata è noiosa?..sì...la faccio?..certo! perché spero di vivere e poi lasciare un mondo ancora dignitoso per le generazioni future.
Se si ha la possibilità di scegliere tra un auto elettrica e un auto diesel (non parlo tanto di costi, anche perché si dovrebbe guardare il lungo periodo, ma di come ci muoviamo) sarebbe meglio, per la comunità, che scegliessi l'auto elettrica.
Come ad esempio, scritto qualche post più su, abbiamo fatto noi col motorino elettrico.

Salt
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 10:44

io credo che se dovessimo pensare alla comunita' e non al tornaconto personale, dovremmo muoverci SOLO CON MEZZI PUBBLICI.

e pretendere mezzi pubblici efficienti, puliti ed ecologici.

Certamente bisogna valutare l'impronta che ciascuno di noi ha in questo momento.
E' questione di equilibri, perche' il concetto di NON inquino e' un concetto fasullo.

Esistendo, solo per il fatto di esistere, inquini.. ma anche contribuisci a migliorare l'ambiente.
L'obiettivo da perseguire e' quello di mantenere l'equilibrio..

Elon Musk non e' a mio avviso un benefattore… Cavalca l'onda di un successo piu apparente che reale. E' una distorsione in un mercato finanziario drogato e fuori controllo.
Il suo prodotto (estremamente di lusso) per essere venduto richiede di essere "vestito" con un immagine green.
E' davvero green?... o e' solo spacciato per "pulito" nascondendo sotto al tappeto la parte sporca?.

La convinzione che l'elettrico sia in qualche modo "migliore" del termico e' piuttosto diffusa.
Visti i danni ambientali provocati dalla lavorazione del silicio (la parte preziosa e molto diffusa in un auto elettrica), considerato che l'energia elettrica e' preziosa e difficile da immagazzinare e considerato che si dovrebbe demolire e ricostruire gran parte della struttura gia realizzata per il petrolio. Per me che alla fine sia un vantaggio ambientale e' tuttaltro che certo.

Credo appunto che il passaggio petrolio-elettrico sia costosissimo
e ambientalmente dannosissimo.

Esistono alternative… valide... senza necessariamente dover rifare mezzo mondo..



Wolfschanz
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 11:35

1): leggere bene: non ho parlato di DIESEL, ma di GPL, assai meno inquinante.
2): non c'entrano assolutamente nulla bottiglie di vetro e vecchiette da aiutare o raccolta differenziata che ormai in molte città è obbligatoria: sarebbe altrettanto bene, anzi meglio, se costo e gestione delle auto elettriche fossero rese competitive sotto ogni punto di vista, allora sicuramente diventeremo tutti più virtuosi, altruisti ed "ecologici" e ci convertiremo all'elettrico, non prima.
Al momento, ribadisco che, parere personale ovviamente, l'elettrico rimane una scelta elitaria e non conveniente.

Tripfabio
avatarjunior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 11:42

Non è che per fare qualcosa debba esserci sempre un tornaconto personale, anzi sarebbe davvero un passo avanti se alcune scelte fossero fatte anche pensando alla comunità.


Sarebbe bello ma per rendere una cosa appetibile deve essere anche alla portata di tutti e non solo per pochi, quindi il tornaconto purtroppo rimane una delle prime cose che una famiglia guarda.

La raccolta differenziata è noiosa?..sì


naaaaaaaa dai questa non si può sentire....

Juza
avataradmin
inviato il 05 Agosto 2019 ore 11:51

per l'elettrico e la convenienza, il discorso varia in base alla fascia di prezzo... per le utilitarie attualmente non è conveniente, per le auto dai 50000 euro in su il risparmio c'è eccome Sorriso

Una Tesla Model 3 AWD costa meno sia come acquisto che come mantenimento di un'Audi S4, BMW 335i e simili; se saliamo di un'uteriore fascia una Model 3 Performance costa moltissimo meno di un'Audi RS4, BMW M3, Mercedes C63s.

In passato la "convenienza" dell'elettrico partiva da modelli attorno ai 100000 euro, ora siamo già scesi nella fascia 50000... è questione di un pò di anni prima che arrivino elettriche competitive anche attorno ai 25-30 mila.

Salt
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 12:06

Juza, pero' tu oggi compri una auto competitiva come prezzo grazie al denaro immesso da fondi e banche.
In un mondo normale Musk sarebbe andato fallito gia anni fa.

Va tutto bene, ma non diciamo che l'elettrico e' conveniente rispetto al resto, perche' se persino prendiamo i bilanci del costruttore leader osserviamo che sta vendendo in perdita.
Insomma nulla di nuovo sotto al sole.. e' un film gia visto con l'alfa romeo, e con molte altre case automobilistiche.

Non nascondiamoci dietro ad un dito… e' un cambio di tecnologia… dovuto al fatto che il petrolio deve essere utilizzato altrove e bisogna progredire trovando un canale che dia fiato all'industria.

Da questo alla salvaguardia dell'ambiente c'e' di mezzo il mare.

Innegabilmente pero' gia oggi le auto elettriche promettono (e mantengono) prestazioni da urlo. Anche se prima di diventare un mezzo di trasporto di massa dovranno cambiare radicalmente aspetto e concezione.


cioe' voglio dire… se LO STATO non avesse costruito strade ed autostrade, probabilmente oggi gireremmo ancora tutti a cavallo.
I treni si costruiscono perche ci sono i binari tra le citta' e non viceversa...

Wolfschanz
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 12:08

Non metto in dubbio e ovviamente non ho motivo di non augurarmi che il futuro sia elettrico, dico solo che "al momento" sia sotto il profilo dei costi, della praticità e anche della lotta all'inquinamento il GPL vince a mani basse; poi, come accadde per il digitale, dove pochi e coraggiosi consumatori-pionieri aprirono la strada ad un cambiamento epocale, fortunatamente oggi c'è chi si può permettere/ci crede/vuole l'innovazione e quant'altro e compra l'elettrico ma, come giustamente detto da Juza, prima che diventi popolare (e sperando che lo diventi, anche in Italia!) dovremo aspettare parecchio e anche 25-30.000 € non sono proprio alla portata di tutti!

Peda
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 12:09

Ma non solo nella fascia alta.
Un motorino elettrico (125 cc) costa il doppio di uno scooter di pari potenza a combustione ma ricaricandolo a casa ogni mese (considerando un utilizzo medio) si risparmia circa 50€ (mi tengo basso).
In un anno quindi ci si ritrova con 600€ risparmiati (e non conto risparmio su bollo, assicurazione e manutenzione), questo significa che dopo 4 anni si è già ampiamente risparmiato rispetto ad un motorino a combustione.


Salt
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 12:12

ma infatti Peda, il massimo sono i monopattini elettrici pubblici.
Che surclassano qualsiasi motorino…

Alvar Mayor
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 12:23

per le utilitarie attualmente non è conveniente, per le auto dai 50000 euro in su il risparmio c'è eccome


Beh, se avessi 50k da buttare in un'automobile ... machissenefrega di risparmiare sul combustibile!

Juza
avataradmin
inviato il 05 Agosto 2019 ore 13:28

non è solo combustibile (che comunque fa una differenza notevole, risparmi 2000-3000 euro all'anno a seconda della percorrenza), ma anche altre cose... ad esempio sulle elettriche non paghi bollo e superbollo: rispetto a un'Audi S4 risparmi risparmi circa 3000 euro bollo/superbollo, rispetto a una Mercedes C63s risparmi oltre 5000 euro... e parliamo di una cifra che si paga ogni anno!

a questo si aggiunge l'assicurazione molto più bassa, i tagliandi meno cari (o inesistenti, come sulle Tesla) e vari piccoli incentivi.

a fin dei conti con un'elettrica (in fascia 50K+) risparmi anche 10000 euro/anno, e anche per chi acquista un'auto del genere è una differenza notevole...

MarCap75
avatarjunior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 14:18

É tutto bello ma si continua però a parlare di auto di lusso, destinate a gente benestante. Se vogliamo parlare di elettrico tenendo in considerazione al primo posto la salvaguardia dell'ambiente dobbiamo però rivedere tutto il discorso. Per avere effetti rilevanti sul benessere ambientale il fenomeno elettrico deve necessariamente diventare un fenomeno di massa. Attualmente però un utente medio al massimo può spendere 10-15000 euro per una utilitaria, soprattutto se ne deve acquistare due o tre (per moglie, figli, ecc). Credo non gli interessi granché risparmiare su tasse e carburante se la macchina non può nemmeno comprarla. Quindi, malgrado i facili entusiasmi, se vogliamo considerare l'elettrico un fenomeno di massa, destinato a tutti credo che dobbiamo sederci comodi ed attendere ancora molti ma molti anni. Ah, dimenticavo...ammesso che l'elettrico sia il futuro. Sorrido quando molti su queste pagine, ostinatamente, cercano di convincere gli altri che per forza sarà così. Ma chi può dirlo? E se tra 1 anno o 5 o 10 si sveglia un cervellone ed inventa qualcosa di nuovo? Anche nel 1700, con le macchine a vapore, magari la gente era straconvinta di poter sostituire finalmente buoi e cavalli con motori a vapore per industrie, trasporti, ecc. Forse le persone immaginavano un futuro dominato dai motori a vapore. Invece si é visto poi come é andata. Quindi, fossi in voi, fan dell'elettrico, parlerei al presente, lasciando stare il futuro.

Alvar Mayor
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 14:30

Juza, si vede che sono un poveraccio, manco sapevo di superbolli ...MrGreen

Gundam75
avatarsenior
inviato il 05 Agosto 2019 ore 14:53

Il vero problema è sempre e comunque la rete di ricarica ed i relativi tempi. Anche una semplice uscita fuori porta (da 300km) può diventare un problema.
Juza, giusto per capire, quanto impiegherai per il tuo viaggio in norvegia?

Juza
avataradmin
inviato il 05 Agosto 2019 ore 15:21

Juza, giusto per capire, quanto impiegherai per il tuo viaggio in norvegia?


i paesi del centro e nord europa hanno una copertura ottima di stazioni Tesla, quindi non penso di impiegare molto di più che con un'auto a benzina...la Model 3 si carica in 35-40 minuti (o addirittura 25-30 minuti alle stazioni Ionity), quindi nel tempo delle pause cena e pranzo è già carica Sorriso

magari una mezz'ora o un'ora di più al giorno, ma nel complesso non dovrebbe rallentarmi più di tanto (per dare l'idea ad aprile ho fatto 8000 km in due settimane tra Germania e Olanda, e attualmente sono a 22000km, con auto ritirata a metà marzo... )

per dare l'idea, i Supercharger a 120kW:










Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it