Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Auto elettrica VS auto con motore termico

AutoElettrica101 » Forum » Auto elettrica VS auto con motore termico




ClaudioPorcellana
avatarsupporter
inviato il 18 Luglio 2019 ore 18:38

Perché i mezzi non ti lasciano sotto casa


perché non abiti in Olanda...
MrGreen

siamo stati anche in paeselli di poche anime e il bus ben connesso col treno c'era

e se il tuo paesello avesse una pista ciclabile connessa alla stazione ferroviaria, con una bici normale, oppure a pedalata assistita se sei azzoppato MrGreen, o finanche una tribike carrozzata www.vaielettrico.it/veemo-la-tribike-che-si-sente-automobile/ potresti andare e venire senza problemi anche con un baule

molti anni fa, il titolare di un'agenzia tedesca per cui lavoravo, mi aveva mandato una foto della sua bici carrozzata (molto più spartana di quella che ho linkato sopra) con cui andava al lavoro ogni giorno, con qualsiasi tempo, e non abitava neppure tanto vicino al suo ufficio

Banjo911
avatarsupporter
inviato il 18 Luglio 2019 ore 20:49

Confermo. Ci ho vissuto per 6 mesi in Olanda. La macchina serve per pochissime cose, son tutti in giro in bici, sole neve gelo pioggia. E la' quando fa freddo lo fa veramente, solo che il clima e' secco e l'umidita' non consuma le ossa come da noi.

Jack_96
avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2019 ore 21:09

perché non abiti in Olanda...

Che difatti non è l'Italia: non è che siccome un Paese fa una cosa, allora si può applicare dappertutto ;-)
Questo non toglie che noi dobbiamo fare di più e infatti quella bici... Beh, interessante! :-P

@Banjo
Il problema è che noi ci sentiamo troppo ricchi, troppo benessere: fino a una cinquantina di anni fa, che andava a lavorare a Milano, andava in bici, 30km ogni mattina, anche quando ancora c'era la nebbia; oggi non ci passa nemmeno per il cervello la sola idea: perché?
E anche io sono così, piuttosto metro o treno.

Paolostok
avatarsenior
inviato il 18 Luglio 2019 ore 23:59

Ovviamente le tecnologie migliorano, ma il problema di fondo rimane: prima o poi le batterie andranno sostituite.
A questo si aggiungono i tempi di ricarica delle batterie e, soprattutto, la limitatezza della rete di distribuzione. Prima di avere un sistema capillare quanto quello dei distributori di carburanti, infatti, passeranno probabilmente molti anni (se non decenni).

Inoltre, il costo di un veicolo elettrico è superiore (e non di poco) a quello di una omologa versione con motore termico di pari potenza.
Il segmento più critico sarà quindi quello delle utilitarie: sarà ben difficile che riescano a proporre un'alternativa con propulsore elettrico, rispetto ai modelli attuali, con costi analoghi.

Infatti, la maggior parte dei costruttori si sta orientando verso soluzioni ibride, proprio per bilanciare i costi, l'autonomia e la fruibilità dei veicoli: le normative sulle emissioni e consumi (o meglio, emissioni di CO2) future sono piuttosto severe e con i motori termici, pur migliorandone l'efficienza, non riuscirebbero a rientrare nei limiti previsti.

I costi di un veicolo elettrico al momento sono superiori solo per motivi commerciali: le maggiori case non vogliono rovinare il mercato delle auto termiche che ancora dà la quasi totalità del fatturato, con veicoli elettrici allo stesso prezzo, o, visti i costi di produzione, anche più bassi.. Soluzioni ibride non credo proprio: proprio la Toyota, che aveva più modelli ibridi, sta facendo uscire i nuovi modelli full electric, che sono il futuro.
Ad una casa automobilistica un veicolo elettrico costa meno di un veicolo termico: è un dato di fatto, e Tesla lo dimostra, infatti, a parità di classe e prestazioni, è quella che ha i prezzi più bassi...e c'è un motivo: non ha nel catalogo motori termici...SVEGLIA!!!
Vogliamo parlare delle batterie??? anche queste hanno i prezzi gonfiati, ma le cose stanno cambiando, già ora ci sono 8 anni di garanzia sulle batterie attuali, ed i prezzi scenderanno ancora... fra qualche anno mi farò l'elettrica usata, e con la sicurezza di trovare le batterie di ricambio al 50% dei prezzi attuali: vogliamo scommettere?
Prego documentarsi sulle ultime uscite di utilitarie elettriche...

ClaudioPorcellana
avatarsupporter
inviato il 19 Luglio 2019 ore 1:18

il vantaggio del termico è che se resti senza benzina non troppo lontano dal benzinaio, lo raggiungi a piedi, ti riempi la tanica e torni indietro

con l'elettrico come fai?

ti attacchi al tram, nel vero senso della parola
MrGreen

ClaudioPorcellana
avatarsupporter
inviato il 19 Luglio 2019 ore 1:19

e poi i Jap hanno un sacco di energia elettrica a buon mercato
noi?

Hbd
avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 1:54


I costi di un veicolo elettrico al momento sono superiori solo per motivi commerciali: le maggiori case non vogliono rovinare il mercato delle auto termiche che ancora dà la quasi totalità del fatturato, con veicoli elettrici allo stesso prezzo, o, visti i costi di produzione, anche più bassi..

E' proprio l'opposto invece: non a caso, le poche aziende che propongono dei kit per rendere elettrici dei veicoli esistenti richiedono cifre esorbitanti.

Soluzioni ibride non credo proprio: proprio la Toyota, che aveva più modelli ibridi, sta facendo uscire i nuovi modelli full electric, che sono il futuro.

Esistono diversi veicoli ibridi e ibribi plugin, invece, proprio per contenere i costi, rispetto ad una soluzione completamente elettrica. Guarda caso, la stessa Toyota sponsorizza i suoi modelli full hybrid electric.

Per i veicoli completamente elettrici, posto anche di riuscire a ridurre i costi di produzione di certe tecnologie, rimane il problema della rete di rifornimento, nonché dei tempi di ricarica e autonomia.

Il tutto è particolarmente rognoso per chi effettua lunghe percorrenze autostradali. Questa è infatti la condizione peggiore per un motore elettrico, in termini di assorbimento energetico: inoltre, visto che l'andatura è più o meno costante, non vi è modo di sfruttare i numerosi sistemi di recupero dell'energia.

Ad una casa automobilistica un veicolo elettrico costa meno di un veicolo termico: è un dato di fatto,

In un universo parallelo, forse...

e Tesla lo dimostra, infatti, a parità di classe e prestazioni, è quella che ha i prezzi più bassi...e c'è un motivo: non ha nel catalogo motori termici...SVEGLIA!!!

Il veicolo più economico a listino, per Tesla, parte da quasi 50000 euro. Chiaramente, su modelli di una certa fascia di prezzo hanno modo di coprire i costi. Tra l'altro, le riduzioni dei prezzi sono anche dovute alla draconiana decisione di chiudere tutti i punti di vendita fisici, nonché al licenziamento di qualche migliaio di dipendenti...

Sulle utilitarie, invece, soprattutto i modelli nella fascia dei 10-15000 euro, una soluzione completamente elettrica, o anche ibrida, è fuori portata, a meno di aumentate notevolmente il prezzo di listino.

Vogliamo parlare delle batterie??? anche queste hanno i prezzi gonfiati, ma le cose stanno cambiando, già ora ci sono 8 anni di garanzia sulle batterie attuali, ed i prezzi scenderanno ancora... fra qualche anno mi farò l'elettrica usata, e con la sicurezza di trovare le batterie di ricambio al 50% dei prezzi attuali: vogliamo scommettere?

I prezzi sono elevati per i costi di produzione, non certo per strategie commerciali. Quanto al calo dei prezzi, si potrà valutare solo in futuro.

Rimane l'enorme problema della rete di rifornimento: senza di essa, un veicolo completamente elettrico avrà comunque una fruibilità piuttosto scarsa, in zone in cui non vi siano colonnine per la ricarica.

Prego documentarsi sulle ultime uscite di utilitarie elettriche...

Invito a valutare i prezzi: una Peugeot e-208, ad esempio, parte da 30000 euro...

Per chi necessita di una utilitaria del segmento a/b che abbia costi accessibili, ovvero non più di 12-15000 euro, proposte simili sono assolutamente fuori portata.

Paolostok
avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 7:31

HBD: che il costo di un'auto elettrica come produzione è più basso di una termica, è, ribadisco un dato di fatto... le componenti meccaniche del motore termico, e le centraline di gestione sono quelle con il costo più elevato.
Che le batterie hanno dimezzato i prezzi in poco meno di 4 anni è un dato di fatto.

Che la Tesla a confronto con le pari classe Audi, BMW, etc. costi di meno è un dato di fatto.
Le utilitarie elettriche stanno uscendo, a conferma della fattibilità... che poi i prezzi siano gonfiati per i motivi commerciali che ho spiegato precedentemente, é un altro dato di fatto.
Che la maggior parte degli ultimi modelli elettrici sono full e non hybrid è un altro dato di fatto, ed anche Toyota sta andando verso il full.
Se poi vogliamo andare di opinioni invece di fatti... è un altro discorso... infatti le ×te sull'elettrico abbondano purtroppo, e questo insieme alla speculazione delle case automobilistiche è il vero motivo per la ancora limitata diffusione delle auto elettriche.
Ma nonostante tutto i detrattori dell' elettrico verranno sconfessati dai fatti nei prossimi anni. MrGreen

Salt
avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 10:01

A me pare che questi discorsi siano davvero fatti in modo troppo approssimativo.

Un'auto oggi e' realizzata perlopiu' con plastica di recupero e metallo riciclato.
Tutta roba che vale pochissimo e che con un po' di calore si realizza per colpi di pressa e stampi.

Un'auto elettrica e' ZEPPA DI MATERIALI PREGIATISSIMI E RARI. Cobalto, Tantalio, RAME Alluminio etc..

Materiali che richiedono lavorazioni costosissime e di grandissima serie.
ICOSTI NON SARANNO MAI QUELLI DI UN MOTORE ENDOTERMICO.


NON confondiamo un'auto con un tram



Jack_96
avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 10:30

il costo di un'auto elettrica come produzione è più basso di una termica, è, ribadisco un dato di fatto... le componenti meccaniche del motore termico, e le centraline di gestione sono quelle con il costo più elevato.

Ma se è un dato di fatto, perché non porti le specifiche, così possiamo ragionare su dei numeri?

Non so se hai visto com'è fatto un motore endotermico: sono 4 cilindri in linea realizzati con uno stampo.
Centraline?? Eeeek!!! Ma davvero non hai idea di quanto costi un integrato?

Più che il problema della rete di distribuzione, il problema è la produzione di energia: se si continua a usare centrali con combustibili fossili, si va poco lontano; certo, la qualità dell'aria nel centro città migliora, ma a livello complessivo? Confuso

La soluzione è cambiare totalmente la mobilità: in una città/paesotto non deve esistere l'auto privata.

Ilcentaurorosso
avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 10:46

E lo spider in garage per sollazzarsi il sabato pomeriggio. Così mi piace, mi godrei di piu' anche l'auto.

Questo è un faldo mito, che poi è quello delle pubblicità che ti fanno vedere et che pennelli le curve in vallate e costiere desolate. Salvo poi scoprire che soprattutto nei fine settimana vai di prima e seconda per decine di chilometri. Ormai manco in moto ci si diverte più. Troppi mezzi, troppi defic.ienti alla guida, strade pessime. Il piacere è FINITO.

Confermo. Ci ho vissuto per 6 mesi in Olanda. La macchina serve per pochissime cose, son tutti in giro in bici, sole neve gelo pioggia. E la' quando fa freddo lo fa veramente, solo che il clima e' secco e l'umidita' non consuma le ossa come da noi.

Idem. Ti compri una bici usata per 100/150 euro ed è tutto. Non serve altro. Per il resto usi i mezzi pubblici e vai ovunque.

Ironmanu
avatarjunior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 10:50

Leggo delle affermazioni, sui prezzi dei veicoli e sul perché di tali prezzi, proposte con estrema convinzione quando è evidente che si tratti solo supposizioni perché non conosciamo tutti i dati e le scelte commerciali dei produttori. Ameno che non lavoriate nel settore.

In generale sono d'accordo con chi ha affermato che in questo momento i prezzi dell'elettrico siano più una scelta commerciale.

Il prezzo a cui vendere un bene dipende da molti fattori, tra cui le condizioni di mercato, la domanda ed il business Plan dell'azienda. I costi sono solo uno degli elementi e fare i prezzi sui costi è sempre molto rischioso.

Ulisse Di Bartolomei
avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 12:47

Ma le motociclette elettriche esistono? Certamente esistono...MrGreen ma la questione peso batterie e autonomia deve essere parecchio complessa...

Per la serie... invece di "ravanare" qua e là in rete, spero nel riscontro di un forumista che ne abbia un'idea riassuntiva decente...MrGreen

Ilcentaurorosso
avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 13:19

Per gli scooter si, circolano gia' cose serie della NIU (rif. www.niu.com/it/ ); tra poco anche Honda, stanno in fase di test nelle Filippine con i PCX electric (rif. motoblog). Per le moto non so nulla.

Paolostok
avatarsenior
inviato il 19 Luglio 2019 ore 13:33

Salt, ma dove l' hai visti tutti questi materiali pregiati e rari? A parte che Alluminio Tantalio e Rame non sono per niente rari, il poco Cobalto presente nelle batterie attuali è in netta diminuzione...
Un motore, oltre la testata, la distribuzione, il gruppo cambio. il circuito di raffreddamento, quello per l'olio.. ci sono anche la centralina di gestione, che è molto più complessa nel motore termico, specialmente il diesel, che nell'elettrico... mi sa che sei anche tu Jack_96 che non hai mai visto un motore termico.
La Bosh ha commercializzato da poco un motore elettrico che può essere montato dappertutto e che varia la potenza con la batteria a disposizione... poi metto il link... capisco le case se dicessero questo, per interesse, ma un utente come fa a credere a certe cose?
La centralina appunto...non ti è mai capitato di doverla cambiare su un turbodiesel, vero? Se l'avessi pagata, adesso non parleresti.. Jack_96 conosco molto bene i prezzi in elettronica, perché ci lavoro da oltre 30 anni, a differenza di te, che non sai i prezzi delle centraline, che variano parecchio con la capacità di parametri da gestire.
Ripeto, si continuano a dire un sacco di xte sull'elettrico.



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it